i blog didattici analisi del contesto d uso in ambito italiano l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Presentazione tesi PowerPoint Presentation
Download Presentation
Presentazione tesi

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 50

Presentazione tesi - PowerPoint PPT Presentation


  • 901 Views
  • Uploaded on

Presentazione utilizzata per la dissertazione di Laurea sul contesto d'uso dei blog didattici in ambito italiano

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

Presentazione tesi


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
    Presentation Transcript
    1. I BLOG DIDATTICI: analisi del contesto d’uso in ambito italiano Prova finale F.E.L.M. Relatore: Prof.ssa Teresa Magnaterra Laurenda: Isa Maria Sozzi

    2. La ricerca • Analisi generale del campione esaminato • I partecipanti • La durata • Le macroaree • Gli allegati • I tools web 2.0 • Conclusioni

    3. Perché questa ricerca? • Riflettere sull’esperienza personale • Potenziare il proprio background di formatore • Trovare spunti per il futuro • Verificare i luoghi comuni Un blog in cinque minuti … … è così facile che non serve saper usare il computer Esempio 1 Esempio 2 Esempio 3

    4. Le fasi della ricerca • Prima analisi di un gruppo di blog • Costruzione del database per la raccolta dei dati • Ricerca dei blog da analizzare • Lettura blog e raccolta dati • Analisi dei dati raccolti

    5. Il campione analizzato • Piattaforme istituzionali: scuola.eredidablog • Piccolo gruppo su vari servizi gratuiti

    6. La costruzione del database • Definire informazioni da recuperare e i loro attributi • Costruire le relazioni tra informazioni • Strutturare le tabelle • Testare il database ed apportare le modifiche necessarie • Procedere alla rilevazione dei dati

    7. Il database

    8. Dati generali Analizzati 1350 blog

    9. Presenza nome scuola

    10. Distribuzione per ordine scolastico • infanzia 59 • primaria 358 • secondaria 1 grado 183 • comprensivi 49 • secondaria 2 grado 216 • università 5

    11. Ordini scolastici per piattaforma

    12. Distribuzione geografica

    13. N° classi per ogni blog

    14. Blog attivi e ….

    15. Blog attivi per regione

    16. Partecipanti: il referente

    17. Partecipanti: il referente

    18. Partecipanti: gli autori dei post

    19. Autori dei post per ordine

    20. Partecipanti: i destinatari

    21. Partecipanti: i destinatari

    22. Partecipanti: commenti - moderazione

    23. Tipologie rispetto ai partecipanti richiesta una password per l’accesso con uno o più autori della stessa istituzione e rivolto a utenti ben identificati, di solito classe o scuola con autori provenienti da istituzioni diverse e utenti legati alle stesse con più autori ed utenti non legati a un gruppo di un solo autore, in genere un docente con uno o più autori e rivolto ad un gruppo di utenti molto ristretto numericamente

    24. Durata dei blog: anno attivazione Es.1 Es.2 Es.3 Es.4 Più vecchi

    25. Durata dei blog: durata

    26. Durata dei blog: raffronti piattaforme

    27. Numero dei post Es.1

    28. Numero dei post - durata

    29. Media mensile post

    30. Lingua veicolare

    31. Presenza esplicita argomento

    32. Macro – aree argomenti i temi principali sono stati raggruppati in cinque macro-aree: • attività disciplinari (materia specifica o ambito disciplinare correlato) • attività scolastiche (più materie, senza prevalenza di una sulle altre, o interdisciplinari) • comunicazioni e vissuti personali (esperienze personali, anche extrascolastiche) • scrittura(espressamente ideati per esperienze di scrittura creativa e/o collaborativa) • formazione docenti (autoaggiornamento e scambio di esperienze tra docenti)

    33. Argomenti per ordine

    34. Blog disciplinari per ordine

    35. Discipline per ordine

    36. Contenuti testuali e multimediali Materiali testuali Immagini Altri contenuti non testuali Video Link a siti e altri blog Tool web 2.0

    37. Contenuti testuali e multimediali

    38. Contenuti testuali Circa il 20% dei blog contiene degli allegati di testo in vari formati

    39. Immagini Es.1 Es.2 Circa il 70% dei blog contiene immagini Es.3 Maggior presenza nei blog delle scuola dell’infanzia e elementari Per lo più inserite nella piattaforma del blog, scarso uso strumenti condivisione

    40. Video Es.1 Es.2 Solo il 15% dei blog ‘contiene’ spezzoni video Es.3

    41. Contenuti non testuali Es.1 Es.2 Pochissimi blog contengono altri tipi di materiali Es.3

    42. Link a siti e altri blog Es.1 Es.2 Es.3 • 30% con segnalazioni di siti, nei post o con blogroll • Scarso ricorso a strumenti di social-bookmarking • Segnalazioni altri blog: • Secondarie blog disciplinari • Primarie con collaborazione e scambi

    43. Tool web 2.0

    44. Tool web 2.0 Es.1 Es.2 • Solo il 10% dei blog utilizza altri strumenti del web 2.0: • condivisione immagini e video • poche tipologie di tool nei singoli blog • scuole primarie con uso più variegato Es.3

    45. Conclusione Un blog didattico deve avere a monte una progettualità già impostata e deve essere il punto di arrivo di un percorso didattico degli alunni e formativo del docente, senza i quali è destinato a fallire ancor prima di iniziare

    46. …. “prima” del blog … Il docente deve aver chiare: • le finalità che intende perseguire; • le risorse tecnologiche a disposizione, a scuola e a casa degli allievi, sia in termini di hardware/software, sia di competenze che di tempi; • il tempo necessario a scuola per lavorare al progetto con gli allievi; • il ‘suo’ tempo extrascolastico che vorrà dedicare per portare avanti il blog • se ci sono e quali sono i colleghi disponibili a collaborare • come l’istituzione (dirigente, amministrazione) intende supportarlo

    47. …. “durante” il blog … Il blog si è rivelato uno strumento adeguato e molto utilizzato per: • documentare l’attività scolastica, in modi e forme adeguate alle singole realtà, • fornire approfondimenti disciplinari elaborati dal docente, • comunicare a distanza con allievi assenti, • formare altri docenti

    48. …. “durante” il blog … Usare il blog è una ‘palestra’ per: • discutere argomentando le proprie opinioni, rispettando quelle degli altri, • prendere decisioni condivise, mediando le differenze, • valorizzare le competenze degli altri, accrescendo le proprie • soddisfare i gusti di molti, evitando di compiacere solo il docente.

    49. …. “dopo” il blog … Il blog potrebbe fornire un supporto e un contenitore anche per: • rielaborazioni e approfondimenti disciplinari preparati dagli alunni, singolarmente o in piccolo gruppo, da discutere e correggere con tutta la classe; • esperienze di continuità verticale tra ordini scolastici; • collaborazioni con il territorio; • progettazione tra reti di scuole

    50. "Cooperare sembra una parola facile, ma è molto difficile, una delle cose più difficili dell’umanità. Se gli uomini sapessero cooperare non ci sarebbero le ingiustizie e non ci sarebbe la guerra." Un piccolo blogger