Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE DLG. 334/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE Schede di Informazione alla Popolazione PowerPoint Presentation
Download Presentation
UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE DLG. 334/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE Schede di Informazione alla Popolazione

UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE DLG. 334/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE Schede di Informazione alla Popolazione

543 Views Download Presentation
Download Presentation

UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE DLG. 334/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE Schede di Informazione alla Popolazione

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. UFFICIO DI PROTEZIONE CIVILE DLG. 334/99 E SUCCESSIVE MODIFICHE Schede di Informazione alla Popolazione

  2. COMUNE DI PRIOLO GARGALLO

  3. LA PROTEZIONE CIVILE SEI ANCHE TU Attuazione Direttive sul controllo di pericoli di incidenti rilevanti modifiche Direttive 96/82/CE D.L. n° 334 del 17/08/99

  4. IL RISCHIO INDUSTRIALEChi Interviene • Comune di Priolo Gargallo • Vigili del Fuoco • Commissariato P.S. • Stazione Carabinieri • Guardia di Finanza • Prefettura • AUSL – ARPA – Regione Siciliana

  5. La sala operativa di Protezione Civile del Comune di Priolo Gargallo ha sede presso il CE.RI.CA. ed è attiva in caso di emergenza ai seguenti recapiti telefonici: 0931.779262 – 0931.779200 – 0931.779201. Inoltre è attiva sempre dalle ore 14.30 alle ore 20.00 in quanto presidiata dai volontari di protezione civile. A seguito di un incidente industriale con conseguenze esterne, la direzione aziendale informa immediatamente le autorità competenti. Successivamente, le autorità, a seconda della gravità e dell’evolversi della situazione, attivano tutte le strutture tecniche operative e di soccorso ritenute necessarie per garantire la sicurezza della popolazione.

  6. CITTADINO RICORDA: In caso di incidente rilevante nella zona industriale, il piano di emergenza e le procedure prevedono: • Attuare immediatamente le istruzioni di rifugio al chiuso. • Attendere le istruzioni, tramite l’impianto megafonico sui comportamenti da seguire. • In caso di ordine l’evacuazione dai luoghi chiusi.

  7. RICORDA: • Bisogna sempre allontanarsi dal paese seguendo le vie preferenziali di esodo verso l’alto, quindi: Strada Via Mostringiano – Via Salso verso Solarino Floridia – svincolo S.S. 114. • Strada per il cimitero – C.da Cava di Sorciaro svincolo S.S. 114. • Strada Via De Gasperi – svincolo innesto S.S. 114.

  8. COMPORTAMENTI DA TENERE In caso di un incidente rilevante è consigliabile seguire alcune precauzioni per i problemi ambientali

  9. RIFUGIO AL CHIUSO: • Non restare all’aperto, ripararsi in luogo chiuso, chiudere le aperture presenti nei muri perimetrali. • Fermare gli impianti di ventilazione, di condizionamento e climatizzazione dell’aria. • Chiudere le fessure e prese d’aria con nastro isolante e stracci bagnati. • Se si avverte la presenza di odori pungenti o senso di irritazione, proteggere con un panno bagnato la bocca e il naso e usare l’acqua per lavarsi gli occhi. • Spegnere i motori, chiudere i fornelli a gas e spegnere ogni fiamma accesa, sia all’aperto che al chiuso. • Non fumare. • Evitare di recarsi verso il luogo dell’incidente. • Usare il telefono solo per chiedere soccorso: evitando di intasare le linee telefoniche si garantisce il buon funzionamento dell’organizzazione di soccorso.

  10. Evitare di andare presso le scuole per prelevare i bambini: nelle scuole la loro tutela è affidata al corpo insegnante appositamente addestrato. • Sintonizzarsi sulle stazioni delle emittenti locali (TV e Radio) da queste verranno fornite utili informazioni da parte delle autorità sull’andamento della situazione, sui comportamenti da tenere, sul perdurare dell’emergenza e sul cessato allarme.

  11. CANCELLI In caso di incidente rilevante nell’area del Polo Petrolchimico di Siracusa, viene attivato il Piano dei Cancelli già predisposto dalla Prefettura di Siracusa e dai Comuni di Priolo Gargallo e di Melilli, nell’ambito dei Piani di Emergenza Esterna ricadenti nelle sub-aree nord e sud del polo petrolchimico. La validità di detto Piano dei Cancelli è verificata con periodiche esercitazioni, l’ultima delle quali è stata svolta il 15 Dicembre 2005 (sub-area NORD) con l’invio di pattuglie nei luoghi previsti da parte del Comando Provinciale di Carabinieri, della Gurdia di Finanza e della Polizia di Stato.

  12. Il comune di Priolo Gargallo ha predisposto il Piano di viabilità di Protezione Civile in caso di incidenti stradali o industriali: detto piano è stato aggiornato nel mese di febbraio 2006. Il Piano del Comune di Priolo Gargallo, oltre a tener conto dei Cancelli previsti dal Piano della Prefettura, ne aggiunge alcuni all’interno del territorio comunale. L’elenco completo dei cancelli che interessano l’abitato di Priolo Gargallo è il seguente:

  13. Il Comune di MELILLI nel predisporre il proprio Piano di Emergenza ha recepito per intero il PIANO DEI CANCELLI della Prefettura di Siracusa (SUB AREA SUD) non inserendo ulteriori blocchi della circolazione. Non risulta che il Comune di AUGUSTA abbia predisposto Cancelli aggiuntivi a quelli del Piano Operativo della Circolazione in caso di Incidente Industriale della Prefettura di Siracusa

  14. Piano di Emergenza Esterno Direttiva 82/96 D. Lgs. 334/99 Schede Informative Industrie Presenti nel territorio Comunale Informazione Alla Popolazione

  15. Erg Raffinerie MediterraneeImpianti Nord Sezione 1

  16. Sezione 2 MINISTERO DELL’AMBIENTE Serv. Inquinamento Atmosferico ed Acustico ed Industriale a Rischio Via Cristoforo Colombo, 44 00147 Roma Tel. 06 57221 REGIONE SICILIA Via Ugo La Malfa 90135 Palermo Tel. 091 6891083 PROVINCIA DI SIRACUSA Via Malta, 106 96100 Siracusa Tel. 0931 465481

  17. COMUNE DI PRIOLO Via Angelo Custode 96010 Priolo G. (Sr) Tel. 0931 779111 COMUNE DI MELILLI Viale Kennedy 96010 Melilli (Sr) Tel. 0931 551513 – 0931 551530 – 0931 553035 COMUNE DI AUGUSTA Via Principe Umberto 96010 Augusta (Sr) Tel. 0931 980111 PREFETTURA DI SIRACUSA Via Maestranza 96100 Siracusa Tel 0931 729111 – 0931 729429 – 0931 729413 – 0931 729406 – 0931 729460

  18. COMITATO TECNICO REGIONALE c/o DIREZIONE REGIONALE VV.F. Via Mariano Stabile, 160 90100 Palermo Tel. 091 6110998 COMANDO PROVICIALE VV.F. DI SIRACUSA Via Von Platen Agusto, 33 96 100 Siracusa Tel. 0931 68111

  19. La Raffineria Erg Raffinerie Mediterranee Impianti Nord è in possesso delle seguenti autorizzazioni: • Autorizzazioni Ambientali: -Autorizzazione all’emissione (rif. Art. 12 D.Lgs. 203/88) (Decreto Regione Siciliana n°125 del 19/03/02); -Autorizzazione all’esercizio delle operazioni di recupero del rifiuto estratto dalla falda idrica sottostante la raffineria (Ordinanza Commissariale n° 966 del 07/11/02); -Autorizzazione allo scarico a mare (rif. Art. 45,46 D.Lgs 152/99) (Protocollo n° 5626 del 05/07/01, Prot. n° 438 del 4/07/01, Prot n° 439 del 04/07/01; -Concessione preferenziale emungimento acqua pozzi (Ordinanza n° 5151 del 12/07/1980). • Certificazioni ambientali: Certificazione ISO 14001 (Certificato n° 1563 AE-ROM-SINCERT del 22/03/06).

  20. Sezione 3 La Raffineria Erg Impianti Nord occupa circa 470 dipendenti diretti ed impiega un indotto costituito da ditte appaltatrici esterne. La Raffineria svolge un’attività di ricezione, lavorazione e trasformazione del petrolio greggio, in prodotti commerciali quali: benzine super senza piombo per autotrazione; GPL per uso industriale, domestico e per autotrazione; petrolio per turboreattori, riscaldamento domestico; gasolio per autotrazione, agricoltura, pesca e riscaldamento domestico; olio combustibile per vari impieghi. Il petrolio greggio viene ricevuto in Raffineria mediante navicisterna (petroliere) che attraccano al pontile di Raffineria e da qui inviato ai serbatoi di stoccaggio in Raffineria. Il petrolio viene quindi inviato agli impianti di lavorazione per la sua trasformazione nei prodotti finali; gli impianti di lavorazione sono stati progettati e realizzati nel rispetto delle normative di legge attuali. La capacità di lavorazione è di circa 18 milioni di tonnellate all’anno ed è tra le maggiori di quelle esistenti in Italia ed in Europa.

  21. Alla fine del processo di lavorazione i prodotti così ottenuti vengono inviati ai serbatoi di stoccaggio di Raffineria, per il loro successivo invio alle zone di spedizione. Per lo stoccaggio del greggio e dei prodotti finiti, la Raffineria dispone di un parco serbatoi della capacità complessiva di circa 3.000.000 m3. Questa capacità di stoccaggio è distribuita geograficamente in due aree denominate parco serbatoi PS 1 e PS 2 per un totale di circa 232 serbatoi. Del PS 1, che si trova ad ovest della ferrovia Siracusa – Catania, fanno parte 115 serbatoi di cui 47 che forniscono le cariche agli impianti di distillazione primaria (Topping), di Cracking (FCC), agli impianti aromatici e produzione di etilene di proprietà di Polimeri Europa; in particolare 4 serbatoi hanno una capacità di 150.00 m3 e di 4 di 100.000 m3 adibiti alo stoccaggio di prodotti di categoria A. Dai serbatoi di stoccaggio i prodotti finali vengono avviati alla spedizione che può avvenire sia via mare (petroliere e gasiere) sia via terra (autobotti) che in tubazioni (oleodotti e gasdotti). I servizi necessari al funzionamento degli impianti della Raffineria, quali energia elettrica, vapore, attualmente, a seguito delle modifiche organizzative di “societarizzazione del business”, sono forniti alla Raffineria dalla Società ERG Nu. Ce.

  22. Per un corretto e sicuro svolgimento delle attività lavorative sono attive in Raffineria adeguate strutture e sistemi per la gestione della sicurezza, antincendio e protezione ambientale. Citiamo tra questi i sistemi di rivelazione automatica di presenza in aria di gas infiammabili e tossici, sistemi automatici di rivelazione incendi, sistemi i monitoraggio ambientale all’interno ed all’esterno della raffineria, in grado di rilevare la presenza di sostanze potenzialmente nocive anche quando raggiungano concentrazioni in aria molto inferiori ai livelli della soglia di tossicità. Adeguate strutture logistiche (mensa, spogliatoi, servizi igienici, infermeria e ristorazione aperte ai lavoratori di imprese lavoranti in Raffineria), sistemi di trasporto interni ed esterni, telefoni pubblici, soddisfano le esigenze di conforto del personale che opera in Raffineria. Il personale è stato informato sui rischi propri dell’attività ed è stato formato ed addestrato a condurre gli impianti in modo sicuro sia in condizioni operative normali che di emergenza.

  23. Ambiente circostante la Raffineria La Raffineria ERG Impianti Nord di Priolo è situata nel Polo Industriale Augusta – Priolo e ricade nel Comprensorio della Provincia di Siracusa per la zona sud dell’Area di Sviluppo Industriale della Sicilia Orientale. La Raffineria occupa una superficie di circa 350 ettari (entro la recinzione) e di 117 ettari (fuori cinta), l’area è compresa nei territori amministrati dai comuni di Priolo Gargallo e MElilli ed appartiene geograficamente alla Sicilia Sud-Orientale. Lo Stabilimento dista circa 12 Km da Siracusa, 5 Km da Melilli e 5 Km da Priolo Gargallo; lo stesso confina con: • a NORD con terreno libero demaniale, proprietà Syndial (ex Enichem) e Marina Militare; • a OVEST con terreno libero demaniale; • a SUD con terreno libero demaniale, proprietà Syndial; • a EST con il mare Ionio.

  24. La localizzazione dello Stabilimento rispetto alle principali vie di comunicazione (strade principali, stazioni ferroviarie ed aeroporti), risulta la seguente: • Dalla strada provinciale n°35 – ex S.S.114 è a 0 Km (attraversa l’area dell’insediamento industriale dove è ubicata la Raffineria e corre a circa 80 m dallo stabilimento e circa 30 m dalla Centrale SA1-NORD); • Dall’Asse viario principale è a 0,8 Km; • Dalla stazione ferroviaria di Targia è a 10 Km (la linea ferroviaria ad un solo binario Catania-Siracusa attraversa parte dell’area della Raffineria tagliando l’intero stabilimento in due parti); • Dalla stazione ferroviaria di Priolo è a 1.9 Km; • Dall’aeroporto Fontanarossa di Catania è a 35 Km. La raffineria è ubicata all’interno dello stabilmento petrolchimico di Priolo, dove insistono anche le società Syndial, Polimeri Europa, Dow Italia, Air Liquide, Erg Nuove Centrali, ME.IN., ENI S.p.A. Divisione Refining e Marketing.

  25. Nel raggio di 5 Km dal baricentro della Raffineria sono inoltre presenti, altri ricettori sensibili, quali: Impianti Industriali • Sasol Italy; • Esso; • Enel Tifeo; • Unicem. Scuole e Chiese Priolo Gargallo • Scuola Elementare; • Scuola Media Statale A. Manzoni. Spedali e strutture sanitarie • Usl. I. azienda Unità Sanitaria Locale N.8 Uffici Sanitari.

  26. Sezione 4 Le sostanze utilizzate nella raffineria, per le quali la stessa Raffineria rientra nel campo di applicazione del D. Lgs. 334/99 (Art. 6/7 e 8) e s.m.i. (D.Lgs. 238/05), o che sono suscettibili di generare un incidente rilevante, sono riportate nella seguente tabella. Si riportano, per le sostanze considerate, la classificazione di pericolo e le frasi di rischio estratte dalle schede di sicurezza delle sostanze e aggiornate tenendo conto delle ultime disposizioni di legge in materia.