il sistema di controllo di gestione in cantine riunite civ
Download
Skip this Video
Download Presentation
Il Sistema di Controllo di Gestione in Cantine Riunite & Civ

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 53

Il Sistema di Controllo di Gestione in Cantine Riunite & Civ - PowerPoint PPT Presentation


  • 188 Views
  • Uploaded on

Il Sistema di Controllo di Gestione in Cantine Riunite & Civ. SCOPI DI UTILIZZO DEL CONTROLLO DI GESTIONE. IL CONTROLLO DI GESTIONE E ’ UNO STRUMENTO DI. PROGRAMMAZIONE. DEFINIZIONE DI OBIETTIVI COMUNICAZIONE DEGLI OBIETTIVI COORDINAMENTO DELLE RISORSE

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il Sistema di Controllo di Gestione in Cantine Riunite & Civ' - kesia


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
scopi di utilizzo del controllo di gestione
SCOPI DI UTILIZZO DEL CONTROLLO DI GESTIONE

IL CONTROLLO DI GESTIONE E’

UNO STRUMENTODI

PROGRAMMAZIONE

DEFINIZIONE DI OBIETTIVI

COMUNICAZIONE DEGLI OBIETTIVI

COORDINAMENTO DELLE RISORSE

VERIFICA PREVENTIVA DI FATTIBILITA’:

 TECNICA / “FISICA”

 ECONOMICA

 FINANZIARIA

SINTESI e CONTROLLO PREVENTIVO

BUDGET

scopi di utilizzo del controllo di gestione1
SCOPI DI UTILIZZO DEL CONTROLLO DI GESTIONE

IL CONTROLLO DI GESTIONE E’

UNO STRUMENTODI

ANALISI

CONFRONTO DATI CONSUNTIVI CON PREVENTIVI

 ANALISI SCOSTAMENTI

 VALUTAZIONI

CONTROLLO CONSUNTIVO PER ECCEZIONI

 BUDGET di PERIODO

 CONTABILITA’ ANALITICA

 REPORTING

scopi di utilizzo del controllo di gestione2
SCOPI DI UTILIZZO DEL CONTROLLO DI GESTIONE

IL CONTROLLO DI GESTIONE E’

UNO STRUMENTODI

SUPPORTO ALLE DECISIONI

VERIFICA DEL GRADO DI RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI

AUTO-VALUTAZIONE DEI RESPONSABILI PER LE PROPRIE PRESTAZIONI

MIGLIORAMENTO DEI PROGRAMMI FUTURI MEDIANTE INCENTIVAZIONE SUI RISULTATI

VALUTAZIONE DA PARTE DEL MANAGER

CONTROLLO CONSUNTIVO

 BUDGET DI PERIODO

 CONTABILITA’ ANALITICA

 REPORTING

il controllo di gestione
IL CONTROLLO DI GESTIONE

IL CONTROLLO DI GESTIONEPUO’ CONSENTIRE ALLA DIREZIONEDI RAGGIUNGERE

OBIETTIVO

LA METAPREFISSATA

ATTRAVERSO UNA DEFINIZIONE PROGRAMMATA DI UN

BUDGET

PIANO DI VOLO

VERIFICANDO CON TEMPESTIVITA’

CONTROLLO DELLA ROTTA

CONTABILITA’ ANALITICA E CONTROLLO BUDGET

il controllo di gestione1
IL CONTROLLO DI GESTIONE

STRUMENTO DI PROGRAMMAZIONE E DEFINIZIONE OBIETTIVI :

STRUMENTO DI CONSUNTIVAZIONE E VERIFICA RISULTATI :

BUDGET

CONTABILITA’ ANALITICA

CONFRONTO TRA :

 RISULTATI OTTENUTI

 RISULTATI PROGRAMMATI

ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI

REPORTING

sistema di informazioni per la gestione aziendale
SISTEMA DI INFORMAZIONI PER LA GESTIONE AZIENDALE

CONTABILITA’ ANALITICA

BUDGET ECONOMICO

CONTROLLO BUDGET

PRESUNTO CONSUNTIVO

e CONSUNTIVO

MONITORAGGIO RISULTATI COMMERCIALI

sistema di informazioni per la gestione aziendale1
SISTEMA DI INFORMAZIONI PER LA GESTIONE AZIENDALE

Le informazioni gestionali sono sviluppate separatamente per:

TOTALE AZIENDA

RAMO RIUNITE

RAMO CIV

RAMO MASCHIO

RAMO CAVICCHIOLI

contabilita analitica
CONTABILITA’ ANALITICA

Il Sistema Aziendale di Co.A. si basa su un’unica piattaforma (contenitore dati) con procedure proprie/personalizzate

IBM : AS Genio 400

Sviluppate in report e procedure su foglio elettronico (sfruttandone la flessibilità e la duttilità)

Microsoft Office : Excel

REPORT

PROCEDURE

  • Budget
  • Controlli di Periodo
  • PreConsuntivo e Consuntivo
  • Listini
  • Ricavi
  • Margini
contabilita analitica1
CONTABILITA’ ANALITICA

Il sistema di Contabilità Analitica consente l’attribuzione

di

RICAVI

per AREA MERCATO

COSTI

per VOCE DI SPESA

e

alle singole

AREE DI RESPONSABILITA’ AZIENDALI

DENOMINATE

CENTRI DI

PROFITTO

CENTRI DI

COSTO

contabilita analitica2
CONTABILITA’ ANALITICA

L’importanza dell’impostazione :

  • la codifica dei prodotti
  • la codifica dei materiali (procedura acquisti)
  • lo schema di Contabilità Analitica
  • l’attribuzione di codifica sui singoli documenti e sui singoli movimenti
  • la competenza temporale
  • la registrazione sul S.I. Aziendale
  • il controllo di contabilità
  • le quadrature CoGe/CoA
contabilita analiica
CONTABILITA’ ANALIICA

Il Piano dei Conti Co. A. :

Il “codificato” :

Prodotti Finiti : vini confezionati, sfusi, sottoprodotti

Materiali : confezionamento, imballaggio, enologici, ecc.

Il non “codificato” :

Voci di Costo : costo del lavoro, consulenze, prestazioni comm.li, trasporti, manutenzioni, imposte, elementi di carattere finanziario, straordinario, ecc

Voci di Ricavo : prestazioni di servizi, proventi vari, elementi di carattere finanziario, straordinario, risarcimenti, ecc

CORRISPONDONO ALLA NATURA (riferibili ai Conti CoGe)

con dettagli e/o aggregazioni di differente livello

contabilita analitica3
CONTABILITA’ ANALITICA

Il Piano dei Conti Co.A. :

CODICI

CENTRI DI COSTO

VOCI

Contenitori tipici della Contabilità Gestionale

Ulteriore elemento di codifica “trasversale” rispetto ai Centri di Costo e alle Voci di CoA

COMMESSE

contabilita analitica5
CONTABILITA’ ANALITICA

Riepilogo per CdC/Voce e confronti

contabilita analitica7
CONTABILITA’ ANALITICA

I Risultati della

CONTABILITA’ ANALITICA

vengono sintetizzati nel

CONTO ECONOMICO GESTIONALE

ANALISI PER QUANTITA’ E VALORI PER MERCATO E CANALE (fino dettaglio cli/prod)

ANALISI COSTI PER RAMO AZIENDALE

E DIVISIONE (fino dettaglio cli/prod)

COSTO DEL PRODOTTO

contabilita analitica8
CONTABILITA’ ANALITICA

COSTI PER VOCE E CENTRO DI COSTO

AMMORTAMENTI INDUSTRIALI

COSTI GENERALI DI DIVISIONE

COSTI PER VOCE E CENTRO DI COSTO

AMMORTAMENTI DI STRUTTURA

COSTI GENERALI DI STRUTTURA

ONERI – PROV. FIN. / UTILI – PERDITE SU CAMBI

COSTI / RICAVI NON TIPICI DELL’ATTIVITA’

DI PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEL VINO

UTILI ACCANTONATI

slide21
Il risultato in riga 90 va aggiunto (o tolto qualora sia negativo) al valore dei conferimenti uve a prezzo medio stimato di mercato (riga 24) per determinare il valore finale di RIPARTO €/Qle delle UVE dei SOCI ►
contabilita analitica9
CONTABILITA’ ANALITICA

Il Sistema di Contabilità Analitica

consente anche

la determinazione

dei

COSTI DI PRODOTTO

CONSUNTIVI

STANDARD

  • Determinazione dei Listini
  • Margini di Contribuzione per
  • Area - Mercato
  • Confronto con Standard
  • Margini di Contribuzione per
  • Area - Mercato
contabilita analitica10
CONTABILITA’ ANALITICA

La struttura dei

COSTI DI PRODOTTO

è composta da:

Costo del Vino

per singolo taglio

  • Vini Base Utilizzati
  • Prodotti Enologici

Manodopera

diretta

  • Personale Diretto delle
  • Linee di produzione

Lavorazioni e

Prestazioni Esterne

  • Trasporti tra Stabilimenti
  • Lavorazioni di prodotto
contabilita analitica11
CONTABILITA’ ANALITICA

La struttura dei

COSTI DI PRODOTTO

è composta da:

  • Energia Elettrica
  • Gas
  • Acqua

Servomezzi

  • Materiali di cantina
  • Prestazioni di servizio

Costi

Cantina

  • Bottiglie
  • Tappi
  • Etichette
  • Cartoni
  • Ecc.

Materiali

Secchi

contabilita analitica12
CONTABILITA’ ANALITICA

Codice Prodotto : taglio vino

contabilita analitica13
CONTABILITA’ ANALITICA

Distinta Base Tecnica

contabilita analitica14
CONTABILITA’ ANALITICA

Scheda Costo Prodotto

  • La valorizzazione del prodotto può essere effettuata con tecniche differenti a seconda della necessità :
  • CMP medio ponderato: (solitamente per valutazione rimanenze finali)
  • Costo Corrente: (per verifica costi attualizzata)
  • Costo Standard: (per Budget e nuovi Listini)
contabilita analitica15
CONTABILITA’ ANALITICA

Report di Produzione

contabilita analitica16
CONTABILITA’ ANALITICA

Costi Industriali Diretti

budget economico1
BUDGET ECONOMICO

Il Budget Economico è uno:

STRUMENTO DI PROGRAMMAZIONE E DEFINIZIONE DEGLI

OBIETTIVI

in valori assoluti (valori in €) e in quantità (volumi in hl)

utile a:

1. DEFINIRE GLI OBIETTIVI DI RICAVO DA CONSEGUIRE NEL CORSO

DELL’ESERCIZIO

2. DEFINIRE OBIETTIVI DI COSTI CONGRUI CON I RICAVI PREVISTI

3. DEFINIRE IL VALORE DI RIPARTO DI RIFERIMENTO E IL VALORE DI

RIPARTO ATTESO DELLE UVE CONFERITE

budget economico2
BUDGET ECONOMICO

I risultati sono riportati per:

  • TOTALE ESERCIZIO
    • Agosto - Luglio
  • PERIODI PROGRESSIVI:
    • Agosto - Dicembre
    • Agosto - Marzo
    • Agosto - Luglio

Riferiti a:

TOTALE AZIENDA

RAMO RIUNITE

RAMO CIV

RAMO MASCHIO

RAMO CAVICCHIOLI

budget economico3
BUDGET ECONOMICO

Ricavi

Costi Commerciali

Costo Materie Prime

Costi del Personale

Costi Industriali

Costi Fissi

Gestione Extra-Operativa

Conto Economico

Prezzo Medio Riparto Uve €/Q.le

contabilita analitica17
CONTABILITA’ ANALITICA

Indicatori di Produzione

presunto consuntivo economico1
PRESUNTO CONSUNTIVO ECONOMICO

Le FINALITA’ del Presunto Consuntivo

Economico sono:

  • Dare un’idea dei risultati
  • economici per singolo ramo aziendale molto prossima ai valori definitivi
  • Valutare ilconfronto rispetto agli obiettivi di Budget
  • Valutare i presunti valori di riparto del conferimento UVE
presunto consuntivo economico2
PRESUNTO CONSUNTIVO ECONOMICO

Ricavi

Costi Commerciali

Costo Materie Prime

Costi Manodopera

Costi Industriali

Costi Fissi

Gestione Extra-Operativa

Conto Economico

Prezzo Medio Riparto Uve €/Qle

presunto consuntivo economico3
PRESUNTO CONSUNTIVO ECONOMICO

Il Consuntivo Economico di fine Esercizio

si ripropone con le stesse caratteristiche

delle Situazioni di Periodo e di PreConsuntivo:

> Corrisponde alla chiusura della CoGe

> Quadrature CoGe/CoA x Natura e x Risultato complessivo

> Definizione del RISULTATO di Esercizio

> Valorizzazione del CONFERIMENTO uve Soci

strumenti e procedure
STRUMENTI E PROCEDURE

LISTINI :

  • Ad uso dei Responsabili Comm.li
  • Si usa per proposte nuove offerte (canvass)
  • Flessibilità ad uso del compilatore con dati proposti dal sistema (previsionali e/o stime) modificabili con dati ad hoc
  • Esprime il risultato della proposta con MdC x ogni prodotto analizzato
  • Esprime il risultato della proposta con MdC complessivo della proposta
  • Si confronta con MdC atteso
strumenti e procedure1
STRUMENTI E PROCEDURE

RICAVI e Wizard :

  • Ad uso della Direzione Az. e dei Responsabili Comm.li
  • Analizza le vendite per area di RESPONSABILITA’
  • Analisi Storicizzate e/o Attualizzate
  • Analisi per periodi richiesti dall’utilizzatore (flessibilità di periodo nella richiesta)
  • Fatturato provvisorio e Fatturato Definitivo
  • Dettaglio massimo fino alla riga di Cliente/Prodotto
  • Layout di presentazione dati con tab. PVT (propongono già alcune analisi “tipiche”)
  • Tab. PVT attive su database quindi pronte a ogni modifica di analisi scelta dall’utilizzatore
  • Quantità e Volumi - Fatt.LORDO, Sconti, Fatt.NETTO
  • Si ferma al VALORE della VENDITA (FATTURATO)
strumenti e procedure2
STRUMENTI E PROCEDURE

MARGINI :

  • Stesse caratteristiche di RICAVI
  • L’analisi si spinge in profondità giungendo fino al MdC
  • L’analisi dei Fatturati si completa con i COSTI Variabili
  • Analizza le vendite per area di RESPONSABILITA’
  • Analisi Storicizzate e/o Attualizzate
  • Analisi per periodi richiesti dall’utilizzatore (flessibilità di periodo nella richiesta)
  • Fatturato provvisorio e Fatturato Definitivo
  • Dettaglio massimo fino alla riga di Cliente/Prodotto
  • Layout di presentazione dati con tab. PVT (propongono già alcune analisi “tipiche”)
  • Tab. PVT attive su database quindi pronte a ogni modifica voluta dall’utilizzatore
strumenti e procedure4
STRUMENTI E PROCEDURE

MARGINI :

Dopo il Fatt.NETTO la procedura calcola :

  • Trasporti c/vendita
  • Provvigioni
  • PFA % / Compensi %
  • Compensi Fissi
  • Sconti Finanz/Pagam
  • COSTO del PRODOTTO (STD) - (EFF solo x analisi Direz)
  • Margine di Contribuzione

Mix di dati previsionali / provvisori / definitivi

Fornisce OGGI un risultato dall’elevato grado di precisione

universit di parma 10 aprile 2013
Università di Parma10 aprile 2013

I dati riportati in questa presentazione non sempre corrispondono a quelli reali e possono essere utilizzati solo per finalità didattiche.

Ne è vietata la divulgazione per altri scopi.

ad