L’acqua marina - PowerPoint PPT Presentation

l acqua marina n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
L’acqua marina PowerPoint Presentation
Download Presentation
L’acqua marina

play fullscreen
1 / 22
L’acqua marina
254 Views
Download Presentation
jui
Download Presentation

L’acqua marina

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. L’acqua marina • L’acqua marina è una complessa soluzione in acqua pura di numerosi sali dissociati, cioè scomposti negli ioni che li costituiscono. • Mediamente essa è composta per il 96,5% da acqua per il 3,5% da sali

  2. La salinità • Viene definita salinità la percentuale di sali contenuti nell’acqua di mare. • La salinità si esprime in parti per mille (ppm): pertanto si dice che l’acqua marina contiene 35 parti per mille di sali.

  3. La percentuale di sale varia fra l’1% e l’80% del Mar Morto un fattore che determina la salinità è il CLIMA se la temperatura è alta, c’è evaporazione l’acqua e il sale evaporano a temperature diverse nasce così il sistema della desalinizzazione, che però è troppo costoso A temperature basse si formano invece i ghiacciai l’acqua dei ghiacciai è dolce, poiché il sale viene perso quando l’acqua si solidifica e aumenta quindi la concentrazione di sale nell’acqua restante, che si trova allo stato liquido questo è un altro sistema per estrarre sale Salinità: alcune informazioni approfondimenti

  4. Composizione dell’acqua marina • I diversi sali sono presenti sempre nelle stesse proporzioni, quindi è possibile determinare la salinità dell’acqua a partire dal contenuto di un solo componente, solitamente il cloro, e calcolando il contenuto degli altri a partire da questo.

  5. Composizione dell’acqua marina • Le sostanze disciolte si trovano sotto forma di ioni: • il sale contenuto in maggior quantità è il cloruro di sodio che rappresenta il 77,76 % di tutti i sali. • seguono i sali di magnesio, calcio e potassio. • gli ioni metallici sono: oro, argento, platino, ferro e manganese.

  6. Composizione dell’acqua marina

  7. Composizione dell’acqua marina • Alcuni elementi, presenti nell’acqua di mare in quantità molto piccole, hanno un’importanza fondamentale per gli organismi viventi: • Ossigeno • Biossido di carbonio • Silicio • Calcio Variazioni della salinità

  8. L’ossigeno è presente nell’acqua di mare come gas disciolto e viene prelevato dagli organismi marini attraverso gli organi respiratori. Normalmente l’ossigeno dell’oceano viene continuamente rinnovato ad opera delle alghe unicellulari galleggianti nello strato illuminato vicino alla superficie mediante il processo della fotosintesi clorofilliana. Indispensabile è anche il biossido di carbonio che consente ai vegetali marini di compiere la fotosintesi clorofilliana. SALI PRESENTI

  9. Il silicio è presente in quantità diverse a seconda delle zone; esso viene introdotto in soluzione soprattutto dall’acqua di fiumi, e viene incorporato nei gusci delle diatomee. Il calcio è un elemento fondamentale per molte conchiglie di invertebrati e per i coralli, che lo utilizzano per costruire i loro scheletri calcarei. Il fosforo e l’azoto sono fattori importanti per la crescita del fitoplancton. SALI PRESENTI

  10. Le variazioni di salinità • La salinità ha un valore medio del 3,5%, che può variare, ma le proporzioni relative degli ioni in soluzione rimangono però inalterate. • Lo iono cloruro e sodio sono quelli più abbondanti. Questo è molto significativo, perché indica che l’acqua si mescola continuamente e completamente.

  11. Come varia la salinità?

  12. Come varia la salinità? Diversa salinità nei mari del mondo

  13. I tre strati delle acque marine • Strato superficiale • Strato termoclino • Strato profondo I moti del mare

  14. Strato superficiale • Il primo è compreso tra i primi 100m di profondità; • E’ caratterizzato da una temperatura che cambia giornalmente e stagionalmente; • L’acqua è sottoposta a forti rimescolamenti.

  15. Strato termoclino • Questo strato è compreso tra i 100 metri e i 1000 metri; • E’ caratterizzato da una costante e sensibile diminuzione di temperatura; • Esso mantiene nettamente separate le acque superficiali, più calde e meno dense,da quelle meno calde e più dense.

  16. Strato profondo • Lo strato profondo è lo strato che si trova tra gli ultimi metri di profondità. • E’ caratterizzato da una temperatura costantemente molto bassa, di poco superiore alla temperatura di solidificazione.

  17. I moti del mare • Onde • Correnti • Maree • Tsunami Fine presentazione

  18. Le maree • La marea consiste nel ritmico elevarsi ed abbassarsi del livello del mare a causa dell’effetto gravitazionale della Luna e del Sole. La massima elevazione della marea è detta alta marea e lo stato di estremo abbassamento è la bassa marea.

  19. Le escursioni delle maree • La differenza tra il livello massimo dell’alta marea e il livello minimo della bassa marea prende il nome di escursione di marea. Ci sono due maree diverse dalle altre e sono le maree di quadratura e lemaree sigiziali.

  20. Le maree di quadratura • Quando il Sole e la Luna si trovano ad angolo retto rispetto alla Terra, le loro azioni si contrastano e si hanno le maree di quadratura, cioè si ha una marea con la minima escursione di marea.

  21. Le maree sigiziali • Quando il Sole si trova allineato con la Terra e la Luna, l’attrazione gravitazionale del Sole si somma a quella della Luna e si hanno le maree sigiziali, cioè una marea con la massima escursione di marea.

  22. Gli tsunami • Un’eruzione, un terremoto o una frana di grandi dimensioni, possono provocare dei maremoti, detti “tsunami” in giapponese; questi tsunami provocano delle onde gigantesche che possono raggiungere le dimensioni di 30m e la velocità di 500Km/h.