slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
EPIDEMIOLOGIA DELLA F.A. PowerPoint Presentation
Download Presentation
EPIDEMIOLOGIA DELLA F.A.

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 23

EPIDEMIOLOGIA DELLA F.A. - PowerPoint PPT Presentation


  • 101 Views
  • Uploaded on

L’attività atriale è generalmente rapida(350-500 bpm)e mostra un ritmo irregolare che varia continuamente nella forma.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'EPIDEMIOLOGIA DELLA F.A.' - idalia


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
L’attività atriale è generalmente rapida(350-500 bpm)e mostra un ritmo irregolare che varia continuamente nella forma.
  • La frequenza ventricolare media dipende dalle proprietà e.f. del sistema AV di conduzione.(refrattarietà del nodo AV e delle strutture sottonodali;conduzione occulta del nodo AV).
epidemiologia della f a
EPIDEMIOLOGIA DELLA F.A.
  • Prima causa di ricovero ospedaliero per aritmie,
  • 3 milioni di pazienti in USA
  • 5,6 milioni entro il 2050
prevalenza di f a 5184 pazienti seguiti per 30 anni
Prevalenza di F.A.(5184 pazienti seguiti per 30 anni)

Aumenta rapidamente con l’età

  • 2%sotto i 22 anni
  • 0,5% tra 50 e 59 anni
  • 3,8% tra 60 e 69 anni
  • 10% oltre gli 80 anni (M>di F)
slide5
La F.A. si associa spesso

a scompenso cardiaco ed a stroke

ed è causa di ricoveri

ospedalieri ripetuti

f a e scompenso cardiaco stretto rapporto
F.A. e SCOMPENSO CARDIACO: STRETTO RAPPORTO
  • 10-20% tra i pz. in classe Nyha II-III
  • 30-50% tra i pz. In classe Nyha IV
  • Pochi sono i dati sulla F.A. parossistica.

Problemi emodinamici:

- eccessiva risposta ventricolare,

-venir meno del contributo atriale alla P.C (45% in anziani)

f a e scompenso cardiaco
F.A. e scompenso cardiaco

Una sub-analisi di tre grossi trials

  • SOLVA
  • VAL-HEFT
  • FRAMINGHAM HEART STUDY

ha evidenziato come la presenza di F.A.in

pz con scompenso cardiaco aumenti in

maniera significativa la mortalità.

italian network on congestive heart failure am heart j 2002
ITALIAN NETWORK ON CONGESTIVE HEART FAILURE (Am Heart J 2002)
  • In questa grossa popolazione di pazienti la presenza di F.A. PERSISTENTE era un fattore predittivo indipendente di mortalità per tutte le cause e per morte improvvisa.

Hazard Ratio 1.32, 95%

Intervallo di confidenza 1.09-1.59

p=0.0046

f a e stroke
F.A. e STROKE

La disorganizzazione dell’attività meccanica atriale può portare a stasi ematica, trombosi, embolia.

  • Nel 70% dei casi gli emboli interessano la circolazione cerebrale.
  • 15% di tutti gli stroke ischemici
  • 35% degli stroke nell’anziano.

Una persona su tre con F.A. va incontro a stroke nel corso della vita.

slide10
In anziani con FANV, non trattati, l’incidenza di stroke ischemico è del 7% l’anno.
  • Molto di più se si valutano anche gli stroke silenti, sub-clinici (svelati da TAC o RMN)
backgraund of stroke
BACKGRAUND OF STROKE
  • Atrial fibrillation increases CV morbidity and mortality,
  • Atrial fibrillation increases risk of stroke
  • Patients with hypertension have a 42% increased risk for A.F.
  • The combination of hypertension and A.F. further increase CV risk.

Benjamin et.al.Circulation 2003

stroke prevention interventions
STROKE PREVENTION INTERVENTIONS
  • BP LOWERING
  • Antiplatelet therapy
  • Anticoagulant therapy for patients with A.F.
  • Statin therapy
  • Carotid revascularization for patients with severe syntomatic stenosis

ISH Statements on BP

and stroke, J Hy april 2003

f a come rischio di demenza
F.A. COME RISCHIO DI DEMENZA

Rotterdam Study (6584 pz di età compresa tra 55 e 106 anni):

“AF may lead to dementia(Alzheimer’s disease and vascular dementia)even if no clinical strokes have occurred.

Ott PA et al, Stroke 2000

classificazione della f a
CLASSIFICAZIONE DELLA F.A.
  • PAROSSISTICA:

- insorgenza entro 48 ore.Possibile

regressione spontanea.

- R. trombogeno minimo

- R.di pro-aritmia dei farmaci:lieve.

  • PERSISTENTE:

- FA di durata >2-7 giorni. Possibile

regressione spontanea.

- R.trombogeno intermedio(considerare TAO)

- R. di pro-aritmia dei farmaci:lieve

  • PERMANENTE:

- FA di durata > di un mese. Non responsiva ai farmaci e CVE

- R. Trombogeno elevato

- R. di pro-aritmia intermedio

strategie terapeutiche
STRATEGIE TERAPEUTICHE
  • CONTROLLO DELLA FREQUENZA (AP/TAO)
  • CVF (AP/TAO)
  • CVE
  • ABLATE AND PACE
  • ABLAZIONE TRANSCATETERE DEL SUBSTRATO E/O DEL TRIGGER
l g per f a di recente insorgenza 48 ore
L.G.per F.A.di recente insorgenza(<48 ore)
  • ASSENZA DI DISFUNZIONE VS E SCOMPENSO EMODINAMICO:FCN Opnf.
  • PRESENZA DI DISF. VS MA ASSENZA DI SC=AMIODARONE.DCS SE INSUCCESSO.
  • SC o SHOCK = DCS
  • ANGINA SEC AD Fc : B-BL o CLASSE IV; DCS
  • F.A. COMPLICANTE IMA : AMIODARONE; DCS
  • PZ CON BBS o B-BIFASCICOLARE : AMIODARONE
fa 48 ore am coll of hysicians
FA > 48 ORE(AM.COLL. OF HYSICIANS)
  • SCOAGULAZIONE PER 3 SETTIMANE (INR 2-3)
  • DCS
  • MANTENIMENTO SCOAGULAZIONE (INR:2-3) PER ALTRE 3-4 SETTIMANE.
affirm 4060 pz con f a e 1 f di r cv
AFFIRM(4060 PZ con F.A. e 1 F di R CV)

Atrial Fibrillation Follow up Investigation of Rhytm managment)

MORTALITA’ 24% NEL GRUPPO “CONTROLLO DEL RITMO” E 21%

NEL GRUPPO CONTROLLO DELLA

FREQUENZA

patologie che favoriscono la f a
PATOLOGIE CHE FAVORISCONO LA F.A.
  • PATOLOGIE CARDIACHE:

- Cp ischemica, Cmp dilatativa, Miocarditi,Cp

ipertrofica, mixoma atriale.

- Pericarditi, neoplasie del pericardio;

- Valvulopatie (> mitralica);

- Sindromi bradi-tachi, WPW, Rit. Conduz. Intra-

inter/atriale

- Ipertensione arteriosa.

PATOLOGIE EXTRACARDIACHE:

- Distiroidismo, feocromocitoma;

-BPCO, Ipert.polm.pimitiva, interstiziopatia,neoplasie del polmone e della

pleura;

-Reflusso G.E., disionie, febbre, tossicodip., stress fisico o emotivo.

slide23
FLORENCE CHARTER

“ The time dedicated to information, comunication and relationship

is cure time”