slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
La Solidarietà sa capire le DIFFERENZE..

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 20

La Solidarietà sa capire le DIFFERENZE.. - PowerPoint PPT Presentation


  • 111 Views
  • Uploaded on

L’anno 2010-2011 ha visto i nostro Istituto Comprensivo coinvolto nel concorso “La solidarietà sa capire le differenze ” Istituito dall’Associazione San Vincenzo De Paoli di Busto Arsizio.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'La Solidarietà sa capire le DIFFERENZE..' - devona


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
L’anno 2010-2011 ha visto i nostro Istituto Comprensivo coinvolto nel concorso “La solidarietà sa capire le differenze” Istituito dall’Associazione San Vincenzo De Paoli di Busto Arsizio.
  • Questo progetto non è stato semplice da realizzare soprattutto per i contenuti che, quando messi in campo, hanno a volte diviso anziché unire. E’ stato un “laboratorio”: si è così sperimentato il vero e profondo significato di “differenze” e “solidarietà”.
  • Tutto è servito molto!

Molte ore curricolari sono state messe a disposizione per questo progetto. I colleghi di Lettere e in alcune classi, di Arte, sono stati coinvolti emotivamente sempre di più ed hanno sostenuto con determinazione gli alunni, guidandoli e lavorando assiduamente con loro.

Il GRAZIE più sincero e profondo va a tutti gli alunni di terza media che si sono lasciati coinvolgere ed hanno dato il massimo di loro stessi. Il loro senso di responsabilità e la maturità dimostrata siano una buona premessa per il loro futuro.

slide2
Il giorno 7 Maggio, presso l’Aula Magna del Liceo Artistico P. Candiani, la presidente dell’Associazione San Vinceno , Signora Silvana Fiori, ha premiato i lavori partecipanti al Concorso che ha visto il nostro Istituto protagonista di questo progetto. Infatti sono stati riconsciutidue primi premi pari merito alle classi primarie De Amicis e Manzoni con i lavori:
  • “L’albero della solidarietà” IV A e B De Amicis
  • “Il Pianeta Arcobaleno” V A e B Manzoni
  • Inoltre la segnalazione particolare della Giuria al lavoro:
  • Memory della solidarietà” classe III C Scuola Bossi
  • .
slide5
SVILUPPATO DAArmiraglio RiccardoAzzimonti FabioBacchiega PaoloBadalotti DavideCanonico MartaCantù AlessandroCantù MariangelaDe Domizio CaterinaDedi DanielDella Bella SimoneLisbeth MedinaNyaka ElisaPalucci MatteoPisoni VeronicaPizzo SofiaPozzi GiacomoRamazzina RiccardoRossini LudovicaTavolino GianmarcoVisetti SilviaPaola ZhuZuccaro Riccardo

RINGRAZIAMENTI SPECIALI

Prof Brotto Marina

Prof Meloni Marina

Tutti coloro che ci hanno prestato aiuto

GRAZIE!

slide7
La dignità umana

è inviolabile.

Essa deve essere

rispettata e tutelata

(Costituzione Europea 2004)

la solidariet sa capire le differenze1

La Solidarietà sa capire le differenze

« Le voci della solidarietà »

Istituto Comprensivo G.A. Bossi Classe 3^ A

Anno Scolastico 2010/2011

slide12
MONDOMANI

EFFUSIONE

Classe 3°D

Istituto Comprensivo G.A.BOSSI

Siamo la classe 3D dell’Istituto comprensivo G.A. Bossi di Busto Arsizio, in classe siamo in 21, ci siamo divisi in quattro gruppi e insieme ai nostri docenti di lettere, religione e sostegno, abbiamo approfondito il tema della Solidarietà.

Abbiamo compreso che tutti abbiamo bisogno gli uni degli altri, non solo chi è in difficoltà.

Abbiamo svolto ricerche utilizzando internet ed abbiamo verificato che ci sono tantissime organizzazioni ONLUSS che si preoccupano di fornire aiuto a chi ne ha bisogno non solo nei paesi del terzo o del quarto mondo, ma anche accanto a noi.

Nella nostra città ci sono diverse associazioni che si occupano degli altri

slide13
Così abbiamo concretizzato il concetto che la solidarietà sa capire le differenze perché ogni volto si fonde nell’altro, lo compenetra e diventa un tutt’uno.

Per ultimo abbiamo pensato ad un nome da dare a questo

mondo :

abbiamo scelto MONDOMANI, il mondo di domani in cui le mani si stringono, si aiutano, siintrecciano intorno ai volti e ci conducono verso un futuromigliore dove la differenza è una ricchezza che valorizzaciascuno perché entra a far parte di ognuno di noi con unaEFFUSIONE.

ad