sclerosi multipla n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
SCLEROSI MULTIPLA PowerPoint Presentation
Download Presentation
SCLEROSI MULTIPLA

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 14

SCLEROSI MULTIPLA - PowerPoint PPT Presentation


  • 573 Views
  • Uploaded on

SCLEROSI MULTIPLA. La sclerosi multipla (SM o sclerosi a placche) , è una delle più comuni malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale (encefalo e midollo spinale). E’ una patologia infiammatoria, demielinizzante, cronica e spesso progressivamente invalidante. LA MIELINA.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'SCLEROSI MULTIPLA' - dena


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
sclerosi multipla
SCLEROSI MULTIPLA

Lasclerosi multipla (SM o sclerosi a placche),è una delle più comuni malattie che colpiscono il sistema nervoso centrale (encefalo e midollo spinale). E’ una patologia infiammatoria, demielinizzante, cronica e spesso progressivamente invalidante.

la mielina
LA MIELINA

La mielina è una sostanza che riveste i nervi, con una funzione molto vicina al rivestimento dei fili elettrici (agendo come isolante) così da impedire che l’impulso elettrico si disperda, e assicurando una conduzione efficiente degli impulsi nervosi. Sono proprio la velocità e l'efficienza con le quali questi impulsi vengono condotti che permettono l'esecuzione di movimenti armonici, rapidi e coordinati, con poco sforzo conscio.

slide3

Nella SM si pensa che una reazione autoimmunitaria anormale aggredisca e distrugga la mielina (demielinizzazione), provocando aree scoperte e cicatrizzate chiamate placche o lesioni lungo il nervo.

slide4

Ciò significa che il sistema immunitario reagisce contro una componente dell’organismo come se questa fosse estranea, aggredendola e distruggendola come farebbe con qualunque aggressore esterno. La conduzione degli impulsi nervosi viene di conseguenza rallentata o bloccata.

slide5

CAUSE (1)

Le cause della SM non sono ancora note. Sulla base dei risultati di molte ricerche scientifiche si ritiene siano coinvolti più fattori che interagiscono tra loro: una predisposizione genetica e fattori ambientali in grado di stimolare il sistema immunitario. I fattori esterni, ambientali, sarebbero cruciali sia per quanto riguarda l’induzione della malattia che per il suo mantenimento con lo scatenamento delle ricadute. Molti studi hanno evidenziato un’associazione cronologica tra le ricadute e le infezioni respiratorie o urinarie.

slide6

CAUSE (2)

Anche le vaccinazioni possono precedere sia l’insorgenza della malattia che lo scatenamento delle ricadute. Molti virus e alcuni batteri sono stati ripetutamente incriminati come responsabili della malattia, ma per nessuno di questi è mai stata fornita una prova definitiva. Probabilmente non è importante un unico agente specifico, ma potrebbe essere il processo stesso dell’infezione specialmente quando questo avvenga in un certo momento temporale corrispondente ad una particolare situazione immunitaria del paziente.

chi colpisce
CHI COLPISCE

La SM è una malattia a diffusione mondiale. In Italia 54.000 persone sono colpite da SM, uno ogni 1.100 abitanti. Ogni anno si verificano 1.800 nuovi casi.L’età di esordio è tra i 15 e i 50 anni, anche se questa malattia si manifesta soprattutto tra i giovani adulti, tra i 20 e i 30 anni, e tra le donne, in un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini.

i sintomi
I SINTOMI

I sintomi della SM sono molteplici. La loro varietà dipende dal fatto che le lesioni demielinizzanti (placche) tipiche della malattia possono colpire aree diverse del sistema nervoso centrale (encefalo, midollo spinale e nervo ottico). A seconda della sua localizzazione, una placca può causare per esempio un disturbo motorio a un arto inferiore, un problema di vista o un formicolio a mano e braccio.

i sintomi1
I SINTOMI

La maggior parte dei pazienti presentano un esordio brusco con successive ricadute e remissioni. Solo una minoranza presenta un rapido progressivo peggioramento clinico. Il deterioramento è in genere lento ed avviene con ricadute non seguite da un completo recupero funzionale; ecco come si fa strada la disabilità permanente.

il trattamento
IL TRATTAMENTO

Il trattamento della SM prevede forme di intervento in relazione alla fase della malattia, al tipo di decorso e alla gravità del quadro clinico.

slide11

IL TRATTAMENTO (1)

  • trattamento delle fasi acute di malattia: corticosteroidi in grado di ridurre la durata e la gravità delle recidive e forse della frequenza
  • terapia della ricaduta: cortisone
  • farmaci in grado di modificare il decorso della malattia: farmaci in grado di ridurre l’attività della malattia e quindi di prevenire ricadute e rallentarne la progressione. Questi sono: ► interferoni beta (IFN beta), ► copaxone (GA), ► mitoxantrone (MX) e altri immunosoppressori, ► immunoglobuline endovenose ad alto dosaggio
slide12

IL TRATTAMENTO (2)

  • terapia sintomatica: trattamento mirato di alcuni disturbi quali per esempio disturbi intestinali, urinari, il dolore, la fatica, la spasticità, il tremore e la depressione.
  • riabilitazione neuromotoria: al fine di ridurre la disabilità attraverso terapia fisica e riabilitativa
slide13

Molta dell'attuale ricerca sulla SM è incentrata sul tentativo di chiarire l'esatta natura della risposta autoimmunitaria contro la mielina, al fine di contrastarla, e sul tentativo di trovare i fattori che permettano la rimielinizzazione dei nervi danneggiati. E' stato dimostrato che la rimielinizzazione avviene spontaneamente in alcune lesioni e studi sul modello animale di SM hanno dimostrato che alcuni composti farmacologici sono in grado di indurre la rimielinizzazione nei nervi demielinizzati.

slide14

Oggi è possibile formulare una diagnosi rapida della SM e intervenire con farmaci in grado di agire sul decorso ritardandone la progressione. Sono anche disponibili numerosi farmaci efficaci nell’alleviare i sintomi della malattia e strutture sparse sul territorio con un approccio nuovo che garantisce l'assistenza sociale e sanitaria alle persone con SM.