Download
ce do s t ar centro documentazione ser t az usl 8 arezzo italia n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Ce.Do.S.T.Ar. - Centro Documentazione Ser.T. Az USL 8 Arezzo - Italia PowerPoint Presentation
Download Presentation
Ce.Do.S.T.Ar. - Centro Documentazione Ser.T. Az USL 8 Arezzo - Italia

Ce.Do.S.T.Ar. - Centro Documentazione Ser.T. Az USL 8 Arezzo - Italia

135 Views Download Presentation
Download Presentation

Ce.Do.S.T.Ar. - Centro Documentazione Ser.T. Az USL 8 Arezzo - Italia

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Ce.Do.S.T.Ar. - Centro Documentazione Ser.T. Az USL 8 Arezzo - Italia Adolescenti, rischio, guida pericolosa Fiorenzo Ranieri Psicologo Resp. Centro Documentazione SerT. Arezzo Dati tratti da Bonino, Cattellini, Ciairano (Adolescenti e Rischio”, Giunti editore, 2003, Firenze

  2. La ricerca del rischio Tra gli adolescenti sono frequenti i comportamenti di ricerca del rischio che possono assumere molte forme: sport, guida, gioco, infrazione delle norme, gioco azzardo, ricerca del pericolo, attività sessuale promiscua ecc. Per alcuni autori (Zuckerman – Sensation Seeking) ciò è dovuto a un tratto di personalità con un forte substrato biologico Questo non permette di spiegare perché il rischio aumenta in modo considerevole durante l’adolescenza

  3. Rischio e crescita • Il diverso coinvolgimento in comportamenti rischiosi dipende da fattori diversi, come la personalità, lo sviluppo dell’identità, il contesto sia sociale che culturale, le relazioni con adolescenti e adulti => intreccio tra risorse personali e contesto • Molti autori hanno messo in evidenza il ruolo positivo svolto per l’adolescente dalla ricerca di rischio come sperimentazione per la costruzione della propria identità

  4. Maschio, Femmina, Rischio Il rischio, soprattutto quello legato alla sperimentazione, è più frequente tra i maschi che tra le femmine In realtà i maschi tendono ad assumere una identità attraverso la sperimentazione, mentre le femmine attraverso la assunzione di impegni e la partecipazione

  5. La sindrome di comportamenti rischiosi Le azioni pericolose vengono attuate per provare sensazioni forti, che portano ad eccitazione Jessor ha evidenziato che le azioni pericolose sono positivamente correlate con l’assunzione di sostanze psicotrope, comportamenti devianti, comportamento sessuale promiscuo, guida pericolosa => SINDROME DI COMPORTAMENTI RISCHIOSI In realtà la ricerca di rischio può essere una forma di sperimantazione ma anche una illusoria “via di fuga” per l’adolescente

  6. Ruolo psicologico di comportamenti rischiosi

  7. Comportamenti rischiosi e altri comportamenti a rischio

  8. La guida per l’adolescente La ricerca di emancipazione dalle figure parentali trova un naturale mezzo nella possibilità di spostarsi permessa dai veicoli a motore Motociclo e auto vengono concepiti dagli adolescenti come mezzo di libertà e autonomia, se non addirittura di affermazione personale Ragazzi e ragazze usano un mezzo soprattutto in centri piccoli e medi. Mediamente i maschi percorrono 30 – 50 km a settimana, le femmine 10 – 30 km

  9. Guida pericolosa La guida di mezzi di trasporto è considerato tra i comportamenti a rischio, risultando potenzialmente più dannosa di altri comportamenti meno accettati socialmente. In Italia e nella U.E. gli incidenti stradali sono la principale causa di morte tra i 15 e i 24 anni. Gli incidenti stradali che coinvolgono maggiormente gli adolescenti e i giovani adulti si verificano nelle ore notturne del fine settimana. Da 3215 incidenti del sabato notte nel 1980 si è passati agli 8450 del 2000 (dati ISTAT) In molti casi l’origine degli incidenti è da attribuire alle precarie condizioni psicofisiche

  10. Fattori psicofisici La vigilanza è ridotta nelle ore notturne e bevendo alcolici, per la stanchezza fisica, l’uso di stupefacenti, la musica ad alto volume. Inoltre alcune ricerche hanno rilevato la minore esperienza nel gestire la propria sonnolenza nei giovani

  11. Abilità di guidaStile di guida • I fattori psicofisici indicati incidono sia su abilità alla guida che sullo stile di guida. • L’ABILITà ALLA GUIDA riguarda specifici compiti di guida. Ad es. l’alcol aumenta i tempi di percezione e reazione al pericolo • Lo STILE DI GUIDA è conseguenza delle prese di decisioni durante la guida e le abitudini prese nel tempo. Ad es. I fattori psicofisici possono rendere più brusco lo stile di guida

  12. Infrazioni più frequenti al codice

  13. Principali cause di incidente

  14. Modelli e sicurezza Chi imitano i giovani nello scegliere/non scegliere comportamenti sicuri alla guida (ad es. utilizzare il casco)? In primo luogo il migliore amico, seguito dalla figura paterna. Lo stile di comportamento della figura materna non sembra significativo

  15. Fattori di rischio/fattori protettivi Alcuni fattori legati allo stile di vita e agli orientamenti personali sembrano aumentare la propensione al rischio o comunque la possibilità di incidenti. Altri fattori sembrano in grado di ridurre i rischi e svolgono una funzione protettiva

  16. Fattori di rischio 1

  17. Fattori di rischio 2

  18. Fattori di rischio 3

  19. Fattori di protezione 1

  20. Fattori di protezione 2

  21. Sintesi funzioni psicologiche assolte dalla guida e dalla guida pericolosa