slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
La crocifissione di Gesù PowerPoint Presentation
Download Presentation
La crocifissione di Gesù

play fullscreen
1 / 15
Download Presentation

La crocifissione di Gesù - PowerPoint PPT Presentation

carina
135 Views
Download Presentation

La crocifissione di Gesù

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. La crocifissione di Gesù

  2. Molto prima dell’era cristianasi inventò una forma atroce di pena di morte considerata come “maledetta”

  3. e in seguito chiamata crocifissione.

  4. All’inizio questa tortura, assieme alla forca, fu chiamata “albero malvagio” e se pensi, come molti fanno,che fu inventata daiRomani esclusivamenteper Cristo ti staitotalmente sbagliando. Si pensa che la suaorigine fu asiatica, e più precisamentepersiana,secondo archeologie storici.

  5. La morte per crocifissione era riservata ai criminalipiù efferati e crudeli.Un condannato a morteche avesse potutoprovare di averela cittadinanza romanaavrebbe avutoil “privilegio”di essere decapitato, una esecuzione più degnarapida e “umanitaria” dell’agonia lenta einsopportabiiledella crocifissione.

  6. Come si eseguiva? Il colpevle doveva portare un legno orizzontale (quasi sempredi pino) di 190 o 200 cm chiamato“stipes” fino al luogo della esecuzione. Quando vi giungeva,veniva issato sul “patibulum”(la parte verticale della croceche poteva essere un troncoo un albero potato), utilizzandodelle corde che passavano al di sopra di questo tronco.

  7. Una volta issato, si fissavano i tronchi, Stipes e Patibulum (era questo il momento in cui acquistavanola forma che conosciamo oggi come “Croce”) e si inchiodavano i piedi, uno davanti all’altro con le gambeun poco piegate, dopo di che si rompevanole gambe all’altezza della rotula perché non potessero sostenereil corpo, mentre le bracciavenivano inchiodate ai polsi. Si lasciava quindi morirelentamente il crocifisso di fame,sete, insolazione, dolore easfissia. Le croci non eranomolto alte e i colpevoli più fortipotevano tardare 4 o 5 giorniprima di morire.

  8. Durante questo tempoi crocifissi erano attaccatida animali selvatici che divoravano le loro estremità inferiori. Con il tempo, come atto di “misericordia”, le croci furono fatte più alte. I medici forensi dicono che il corpo umano in questa situazione soffre di una asfissia graduale. Per poter respirare il crocifisso dovevafare forza sui chiodi, che al medesimo tempo scarnificavano la carne e i nervi dell’avambraccio.

  9. Ogni sforzo fatto perrespirare rappresentavaun nuovo tormentodal momento che non ci sipoteva appoggiare sulle gambeche erano state spezzate. Dopo un certo tempo...il reo moriva di asfissia. I più grandi teologi estorici di tutti i tempi sono d’accordo nell’ammettereche la crocifissione di Cristofu diversa da quellanormalmente in uso.

  10. L’unico morto in croce di cui si ha menzione storicache fu frustato, coronato di spine, colpito e umiliato prima della sua crocifissione fu GESU’ DI NAZARETH.

  11. I vangeli di Matteo 27,Marco 15, Luca 23 eGiovanni 19 narrano qualefurono gli antecedentidella morte di Cristo. La croce fin dalle originifu creata come simbolodi una morte consideratamaledetta e nell’antichitàle croci erano esibiteper intimidire il popolo e ricordare a tutti quanto la loro mortepoteva essere crudele.

  12. Perché la si esibisce ora? Semplice, se rifletti che essa era la peggiore delle mortidel suo tempo e una delle peggiori di tutti i tempi che comportava asfissia, rottura delle ossa, fame, insolazione, dissanguamento,ecc. Quanti sarebbero disposti a morire sulla croce per gli altri? Riflettici.

  13. La prossima volta che passi davanti ad una croceconoscerai il suo vero significato, il suo senso profondo,il suo perché …

  14. E chissà che non ti senta infinitamente riconoscenteper questa prova di amoreche nessun altrosarebbe in grado di darti. www.micromediaups.it