l apogeo del colonialismo n.
Download
Skip this Video
Download Presentation
L’apogeo del colonialismo

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 16

L’apogeo del colonialismo - PowerPoint PPT Presentation


  • 273 Views
  • Uploaded on

L’apogeo del colonialismo. Le origini del colonialismo. Nell’ultimo ventennio dell’800 si verifica un risveglio dell’interesse coloniale che porta alla completa spartizione di Africa e Asia. Le cause vanno cercate in diversi ambiti:

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'L’apogeo del colonialismo' - bishop


Download Now An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
le origini del colonialismo
Le origini del colonialismo
  • Nell’ultimo ventennio dell’800 si verifica un risveglio dell’interesse coloniale che porta alla completa spartizione di Africa e Asia.
  • Le cause vanno cercate in diversi ambiti:
    • Economico (ricerca di materie prime e mercati nel contesto della crisi economica).
    • Politico (prestigio esterno e consenso interno).
    • Religioso (evangelizzazione) e ideologico (missione civilizzatrice dell’uomo bianco).
gli inizi della corsa all africa
Gli inizi della corsa all’Africa
  • A metà dell’800 gli esploratori (Livingstone, Stanley) rivelano al mondo le ricchezze del continente africano.
  • 1876Leopoldo II, re del Belgio fonda la Società internazionale per l’Africa per promuovere evangelizzazione e affari.
  • 1884-85 Bismarck riunisce la Conferenzadi Berlino per favorire l’accordo tra le potenze nella spartizione dei territori.
l inghilterra
L’Inghilterra
  • Era presente in Egitto (Canale di Suez: 1869; occupazione 1879-82) e nel Capo (1815).
  • Persegue l’espansione lungo la direttrice Nord-Sud (J. Chamberlain, C. Rhodes).
  • Il tentativo di assoggettare gli stati boeri del Sud Africa (difesi dalla Germania) produce una guerra sanguinosa (1899-1902).
la francia
La Francia
  • Dall’Algeria ed dal Senegal si muove nell’area sahariana e in quella equatoriale verso est (Gibuti).
  • Lo scontro con l’Inghilterra è inevitabile (1898 a Fascioda in Sudan).
  • Il conflitto sarà però evitato e il riavvicinamento tra i due paesi porterà all’accordo del 1904 (Egitto/Marocco).
la germania
La Germania
  • Bismarck si muove con prudenza assumendo il ruolo di mediatore.
  • La Germania si “accontenta” di Africa del Sud-Ovest, Tanganica, Togo e Camerun.
  • Gugliemo II si oppone violentemente alla colonizzazione francese del Marocco (“crisi marocchine” 1905-1911).
  • La Germania ottiene piccoli compensi ma si procura l’isolamento internazionale.
in india
In India
  • L’Inghilterra dal XVIII secolo, senza eliminare i poteri locali, sfruttava il territorio tramite la Compagnia delle Indie.
  • Una rivolta nata dalle milizie indigene (Sepoys 1857) convince il governo ad assumere il controllo diretto (1876: Vittoria diventa Imperatrice delle Indie).
  • Migliora la situazione locale anche se nella classe dirigente indiana si sviluppano aspirazioni all’indipendenza.
nuove conquiste

Carta

Nuove conquiste
  • Negli ultimi decenni dell’800 gli inglesi si muovono verso Ovest (Afganistan e Persia, in concorrenza con la Russia) e verso Est, ove conquistano Birmania e Malesia.
  • Contemporaneamente la Francia completa la conquista dell’Indocina.
  • Nell’area è presente anche l’Olanda che controlla l’Indonesia.
la spartizione della cina
La spartizione della Cina
  • Dopo le guerre dell’oppio (1840-58) l’antico impero cinese viene costretto ad aprirsi al commercio occidentale.
  • Ciò provoca rivolte interne che giustificano un sempre più ampio intervento straniero:
    • 1898-1901: la rivolta xenofoba dei “boxer” viene sedata da una coalizione multinazionale.
    • Il territorio cinese è spartito in zone di influenza economico-commerciale.
l imperialismo giapponese
L’imperialismo Giapponese
  • 1853: la flotta USA costringe il Giappone ad aprirsi ai rapporti con l’Occidente.
  • Pur mantenendo l’antica forma imperiale, il paese subisce una rapidissima modernizzazione diventando una potenza industriale e imperialistica:
    • 1894-95 vittoria sulla Cina (Formosa);
    • 1905 vittoria sulla Russia (protettorato sulla Corea, metà Sakhalin, Port-Arthur).
l imperialismo usa
L’Imperialismo USA
  • Si indirizza inizialmente sull’America latina, ottenendo il controllo economico, grazie alla corruzione dei governi locali.
  • 1898: gli Usa sostengono l’indipendenza di Cuba, sottraendo alla Spagna Portorico e Filippine.
  • 1903: promuovono la secessione di Panama, per realizzare il Canale (1916).
  • Altra direttrice di espansione è il Pacifico.