Presentazione del programma PARTECIPATO - PowerPoint PPT Presentation

presentazione del programma partecipato n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Presentazione del programma PARTECIPATO PowerPoint Presentation
Download Presentation
Presentazione del programma PARTECIPATO

play fullscreen
1 / 58
Presentazione del programma PARTECIPATO
110 Views
Download Presentation
aveline
Download Presentation

Presentazione del programma PARTECIPATO

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Presentazione del programma PARTECIPATO A cura della Lista Civica “Romano Franchi Sindaco per Marzabotto” ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente

  2. COSA ABBIAMO FATTO FINO AD ORA? • 12 incontri pubblici in tutto il territori comunale • 6 tavoli tematici : • urbanistica-lavoro • ambiente-valorizzazione del territorio • scuola-cultura • servizi sociali - sanità-volontariato • sport e tempo libero • partecipazione • 336 le risposte al questionario distribuito a tutte le famiglie • 10gli incontri con le associazioni di categoria, culturali, sportive • 1.000 le persone incontrate in questa prima fase ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente

  3. LE RAGIONI DEL NOSTRO IMPEGNO: • Fare del bene alla nostra comunità; • Promuovere la bella politica; • Ricostruire un’identità locale; • Ridare la parola ai cittadini per decidere insieme; • Rinnovare profondamente l’amministrazione comunale in uomini e sistemi; • Rilanciare la crescita di Marzabotto (sia culturalmente sia economicamente); • Recuperare il malcontento generalizzato. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente

  4. I NOSTRI PRINCIPI • Valori costituzionali della pace, della libertà e dell’antifascismo; • Il lavoro; • La solidarietà, l’integrazione, la cooperazione, la lotta alle diseguaglianze; • Il rispetto dell’ambiente; • La salute dei cittadini. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente

  5. CON QUALI STRUMENTI • L’impegno disinteressato al servizio della comunità; • La competenza, la conoscenza, lo studio; • La partecipazione, la responsabilità, la trasparenza; • Una lista alternativa rappresentativa della società civile e dell’intero territorio. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente

  6. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente COME VOGLIAMO LA MARZABOTTO DEL FUTURO ? • MARZABOTTO cittàsimbolo di pace nel mondo • MARZABOTTO città della partecipazione • MARZABOTTO città del lavoro e della cultura • MARZABOTTO città eco-turistica

  7. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente PARTECIPAZIONE 1. i principi generali • Risanare il distacco fra cittadini e Amministrazione; • Ricostruire il tessuto unitario della comunità locale, attraverso lo sviluppo di una politica al servizio dei cittadini; • Promuovere la partecipazione; • Praticare la trasparenza; • Condividere la responsabilità.

  8. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 2. Gli obiettivi • Stimolare e promuovere la partecipazione e la condivisione per creare relazioni significative fra le persone, valorizzare le capacità, incrementare il loro apporto alla vita della comunità; • Sviluppare la cultura della cittadinanza e il senso di appartenenza al territorio e alla locale comunità senza dimenticare chi è giunto qui da poco o da lontano; • Promuovere il contributo dei cittadini a progetti significativi nel tempo per il Comune pensando anche a uno sviluppo a lungo termine ; • Proporsi di concorrere a progetti finanziati dalla UE e dalla Regione, realizzando le condizioni di partenza perché ciò avvenga, al fine di incrementare virtuosamente gli strumenti partecipativi; • Istituire la consuetudine a forme di “consultazione aperta” con le realtà produttive, associative e di categoria locale.

  9. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 3. il progetto CONSIGLI DI FRAZIONE: • Consiglio di frazione di Marzabotto Capoluogo; • Consiglio di frazione di Luminasio e Medelana; • Consiglio di frazione di Lama di Reno (Lama di Reno, Panico, Canovella e San Silvestro); • Consiglio di frazione di Pian di Venola (Pian di Venola, Sperticano, Montasico); • Consiglio di frazione di Sibano (Sibano, Malfolle); • Consiglio di frazione di Pioppe; • Consiglio di frazione di Setta (Gardelletta, Quercia, Sirano, Piccolo Paradiso, Lama di Setta, Allocco, Parco delle Querce). Ogni consiglio di frazione deve avere una sede che deve essere anche un punto di aggregazione per la frazione stessa.

  10. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente TAVOLI TEMATICI relative alle seguenti aree di interesse: • Ambiente e urbanistica • Storia e cultura • Attività produttive • Sport e tempo libero • Area sociale, integrata con le precedenti • Area economica/finanziaria

  11. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente COMUNICAZIONE: - Utilizzare i moderni sistemi informatici per informare la cittadinanza : internet, sito del comune, ecc.. • Fare del notiziario del comune uno strumento non solo di divulgazione di quanto realizzato, ma di confronto e di proposta Risulta evidente che una buona politica di promozione della partecipazione deve iniziare proprio da un diverso stile amministrativo e da nuovi percorsi decisionali su urbanistica e opere importanti, ovvero laddove più alta è la sensibilità dei cittadini.

  12. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente URBANISTICA E GESTIONE DEL TERRITORIO - LAVORO •  Analisi del territorio: 1- Il territorio di Marzabotto è caratterizzato da tre grossi nuclei urbani: Capoluogo, Lama di Reno, Pian di Venola e da una molteplicità di frazioni sparse e isolate dal punto di vista fisico delle attività sociali, ricreative e culturali. Tale peculiarità ha evidenziato una mancanza del senso di appartenenza di molte borgate. 2- Il Capoluogo e Lama di Reno a loro volta, sono caratterizzate da: • una crescita urbanistica non organica e programmata; • sono prive di un centro; • di una piazza quali luoghi d'incontro. Negli ultimi anni si è molto edificato e poco pianificato. Mancano spesso i parcheggi.

  13. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Urbanistica partecipata per un nuovo Piano di Sviluppo Comunale: 1- Sviluppare una strategia di sviluppo urbanistico - ambientale finalizzata a conferire al territorio di Marzabotto una prospettiva altamente qualificante delle proprie risorse e caratteristiche naturali paesaggistiche e storiche. 

  14. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Urbanistica partecipata per un nuovo Piano di Sviluppo Comunale: 2- Pensare ad uno sviluppo turistico significa valorizzare quello che già esiste attraverso la creazione di infrastrutture che rendano fruibili i luoghi più significativi, attraverso l'incentivazione di interventi di qualificazione delle strutture ricettive diffuse già esistenti, attraverso una capillare e approfondita pianificazione delle risorse e delle attività che dovranno essere significativamente implementate.

  15. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Urbanistica partecipata per un nuovo Piano di Sviluppo Comunale: 3- IL PARCO STORICO AMBIENTALE DI MONTE SOLE, LA CITTÀ ETRUSCA DI MISA, LA CHIESA ROMANICA DI PANICO, L'ACQUEDOTTO ROMANO DELLA CENTRALE DEL SETTA IN COMUNE CON SASSO MARCONI, I NUMEROSI BORGHI ANTICHI SPARSI, I FIUMI RENO E SETTA, IL CENTRO SPORTIVO-RICREATIVO DI SIRANO-PICCOLO PARADISO, possono veramente diventare un'occasione di sviluppo turistico-culturale significativo per l'economia locale e per la preservazione sia dell'ambiente naturale che per quello antropizzato.

  16. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Proposte concrete: • RETE DI COLLEGAMENTO FRA LE VARIE FRAZIONI SPARSE: • Collegare tra di loro frazioni e borgate; • Creare una pista ciclo-pedonale che colleghi la frazione di Pian di Venola con il Capoluogo; • Individuare in tutte le frazioni dei luoghi peculiari adatti all'organizzazione di eventi e principalmente per il ritrovo delle persone; • Non escludere l'opportunità di un servizio navetta di collegamento per le zone non servite dal trasporto pubblico permanente.

  17. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 2. CREAZIONE DI UNA PIAZZA COME LUOGO DI RELAZIONE NEI PRINCIPALI CENTRI URBANI: • Sviluppare un progetto di qualificazione per Marzabotto che trasformi in un vero centro la piazza antistante il sagrato della Chiesa, il Sacrario, l'edificio scolastico e lo spazio antistante il Municipio e non da ultimo il fabbricato della canonica sulla Porrettana. In questo ambito vanno studiati gli accessi alla Porrettana. • Pensare ad un collegamento con il Piano Integrato del capoluogo recentemente approvato per il quale vanno attentamente verificati i progetti esecutivi, in relazione soprattutto all’interesse pubblico (parcheggi, collegamento con il parco Bottonelli, nuovo campo sportivo, ecc..). Bene finalmente la realizzazione di un centro commerciale moderno. • La riconversione dell'area industriale della cartiera alla Lama di Reno, costituisce una grande opportunità per il riordino urbanistico dell'intera frazione. Riconversione che al primo posto della graduatoria dei valori preveda il rispetto della salute, della tranquillità e della sicurezza dei residenti.

  18. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente ROMANO FRANCHI E’ CONTRARIO ALLA REALIZZAZIONE DELLA CENTRALE TURBOGAS Le ragioni politiche sono: • non risolve il problema dell’occupazione • compromette il recupero dell’intera area • paralizza il bilancio comunale • anche se venissero rispettati i parametri di legge relativi all’inquinamento dell’aria ed acustico, l’impatto sarebbe comunque negativo per la salute

  19. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Cartiera Reno De Medici • Sostegno pieno alla lotta dei lavoratori in cassa integrazione per la ripresa dell’attività produttività. La cartiera deve ripartire. • Disponibilità e cooperazione livello istituzionale per trovare eventuali alternative all’attuale proprietà, ma sempre nell’ambito della produzione; • Costruire un progetto regionale per mantenere l’unica fabbrica della Regione Emilia – Romagna che lavora la carta riciclata.

  20. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Progetto di recupero area ex-Cartiera di Lama di Reno: • Creazione di un numero consistente di posti di lavoro non attraverso una soluzione industriale pesante, ma con insediamenti produttivi ed artigianali leggeri, come hanno realizzato in altri luoghi simili a questo; • Ci impegniamo a costruire entro il 2009 una proposta credibile per i 25 lavoratori in mobilità; • Realizzazione di una piazza, di spazi pubblici con l’ utilizzo dei fabbricati esistenti ed altri eventuali nuovi per destinazioni residenziali e commerciali; • Produzione di energia da fonti rinnovabili, magari attraverso la creazione di un polo di ricerca; 5. Realizzazione di un centro congressi in un contesto ambientalmente attraente, dove oltre all’offerta congressuale vi sia anche quella turistica e dei prodotti del territorio;

  21. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente ROMANO FRANCHI E’ CONTRARIO ALLA REALIZZAZIONE DELLA CENTRALE TURBOGAS: • Questo lo abbiamo affermato in tempi non sospetti • Noi siamo coerenti e seri • Noi siamo per lo sviluppo delle energie pulite, provenienti da fonti rinnovabili • Noi non siamo dei finti talebani che si oppongono alla centrale turbogas a Lama di Reno e poi si alleano con chi vuole la ripresa della produzione di energia nucleare. • O l’ambiente va difeso solo davanti a casa propria? • Pensate davvero che una candidato sindaco monotematica sia adeguata ad amministrare una comunità complessa come Marzabotto?

  22. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente Progetto di recupero area ex-Cartiera di Lama di Reno: 5. Migliorare la logistica e la rete viaria di Lama di Reno attraverso un progetto unitario che risolva il problema del passaggio ferroviario, della mai realizzata bretella al servizio della nuova zona produttiva ed un eventuale nuovo accesso per tutta l’area; Come e con chi realizzare questo progetto di medio periodo? Coinvolgendo professionalità qualificate, con concorsi d'idee per giovani studenti universitari, ma innanzi tutto è indispensabile il concorso della proprietà, di imprenditori disponibili e di tutti i soggetti pubblici e privati interessati, al fine di individuare soluzioni equilibrate e rispettose di tutte le esigenze.

  23. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 3.QUALITA' EDILIZIA ARCHITETTONICA ED ENERGETICA DEL COSTRUITO  1-Realizzare il nuovo Regolamento Urbanistico Edilizio che dovrà prevedere procedure snelle ed essenziali per ridurre gli aspetti burocratici; 2- Il nuovo regolamento edilizio dovrà quindi privilegiare le prestazioni qualitative degli immobili, soprattutto quello del risparmio energetico, e dell’utilizzazione di fonti rinnovabili; 3- Facilitare l’accesso ai cittadini agli incentivi per la realizzazione del risparmio energetico attraverso anche un ufficio di informazione; 4- La competente Commissione per la Qualità Architettonica e del Paesaggio, dovrà assumere una funzione propositiva con gli altri soggetti e attori del progetto edilizio.

  24. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 4. VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE • Gli interventi edificatori oltre a prevedere nuovi insediamenti laddove se ne riscontrerà l'esigenza, dovranno privilegiare la qualificazione del patrimonio edilizio esistente incentivando la possibilità di operare ampliamenti ed adeguamenti soprattutto in zone agricole al fine di stimolare la permanenza dei soggetti già residenti e pure il riutilizzo dei fabbricati abbandonati; • Occorre coniugare le esigenze dell'intervento edilizio con la preservazione delle caratteristiche tipologiche tradizionali e della conservazione di tutto ciò che risulta degno di conservazione dal punto di vista storico e culturale. Grande attenzione a preservare la memoria ma con metodi di conservazione attiva per non rischiare di museificare il territorio; • Preservare l'ambiente ed il paesaggio non significa congelare la possibilità d'intervento,è necessario qualificare l'intervento.

  25. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 5.EDILIZIA SOCIALE Per i nuovi insediamenti residenziali ma anche per quelli a carattere produttivo, si dovrà rilanciare una politica di edilizia sociale prevedendo la possibilità d'intervento di vere cooperative d'abitazione che permettano di acquisire aree convenzionate a basso costo e di costruire direttamente con impegni economici più ridotti, dando così la possibilità di realizzare l'abitazione a soggetti che difficilmente possono sostenere i costi del libero mercato. Parallelamente a queste iniziative dovrà essere ampliato, mediante accordi con operatori del settore, la disponibilità di alloggi a canone convenzionato.

  26. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 6. ATTIVITA' AGRICOLA • L'attività agricola è un elemento fondamentale per la valorizzazione del territorio dal punto di vista naturale, soprattutto in relazione alla valorizzazione turistica che s'intende attuare per il Comune di Marzabotto; • Dovranno essere agevolate tutte le aziende agricole esistenti in termini di servizi e di opportunità di sviluppo, attraverso la facilitazione dell'insediamento di attività agrituristiche e del turismo rurale.

  27. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 7. ATTIVITA' PRODUTTIVE • Sostenere con impegno le attività produttive esistenti che hanno effettiva necessità di ampliarsi; • Avere molta attenzione al soddisfacimento delle esigenze delle attività in essere e di altre eventualmente nuove che avranno intenzione d'insediarsi; • Privilegiare il recupero delle zone industriali esistenti, magari con protocolli di intesa con le associazioni di categoria; • Impegnarsi per avere la copertura territoriale dei servizi essenziali: energia elettrica,telefono, reti telematiche; • Prevedere uno sportello informativo periodico, in accordo con le associazioni di categoria.

  28. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente AMBIENTE E SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO • RACCOLTA DIFFERENZIATA • Decoro e pulizia delle strade, delle piazze e degli spazi pubblici: • maggiore attenzione, soprattutto nelle frazioni; • rivedere il contratto con il Cosea, in particolare per la pulizia delle strade. • Gestione dei rifiuti:potenziare la raccolta differenziata per varie ragioni: • fare crescerela cultura del risparmio energetico; • offrire un vantaggio economico alla popolazione; • creare opportunità occupazionali; • definire un vero e proprio progetto attraverso l’educazione ambientale che preveda forme di raccolta differenziata in base alle caratteristiche del territorio; • coinvolgere il volontariato.

  29. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • GESTIONE FORESTALE E BIOMASSE • Elaborazione di un piano di assestamento forestale: • Creare occupazione: paleria, legna da ardere, cippato…; • Sviluppare un indotto per le proprietà e gli imprenditori agricoli.

  30. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • PERCORSO LUNGO RENO • Difesa degli argini e pulizia del fiume, sia nel Reno, sia nel Setta, in modo da difendere i centri abitati e ridare dignità ai fiumi; • Gli interventi di sistemazione dell’alveo fluviale si realizzano senza costi per l’amministrazione pubblica e creano occupazione, naturalmente vanno controllati; • Creazione di una pista ciclo-pedonale che, seguendo il corso del fiume Reno colleghi il nostro territorio a quello dei comuni limitrofi;

  31. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • TURISMO : UNA GRANDE POTENZIALITA’ • programmare itinerari enogastronomici in collegamento con i mercati dei prodotti locali, le sagre e le fiere; • integrare le tante aziende agrituristiche del territorio, i gruppi di acquisto e l’agricoltura biologica, oltre alla messa a disposizione dei turisti di prodotti di qualità; • programmare sagre e fiere in collaborazione con le organizzazioni di categoria, cercando di allacciare nuovi rapporti con i territori circostanti ; • Effettuare campagne promozionali affinchè gli appuntamenti di Marzabotto siano un’abitudine irrinunciabile per il bacino bolognese;

  32. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 5. Aggregare il mondo agricolo per favorire la commercializzazione e trasformazione dei prodotti; 6. Predisporre la “Carta di valorizzazione del territorio”, anche per acquisire il titolo europeo di “Paese eco-turistico”, oggi indispensabile per l’attribuzione di fondi da parte dell’Unione Europea; 7. Potenziare i servizi turistici creando un punto di informazione, anche in collaborazione con associazioni come la Pro Loco; 8. Individuare nel Comune di Marzabotto a scala nazionale la porta appenninica dell’itinerario interregionale della Linea Gotica, che garantirebbe una visibilità internazionale altrimenti difficilmente ottenibile; 9. Aderire a strutture quali Montagnamica o la Strada dei Vini e dei Sapori.

  33. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • IL COMMERCIO: UNA RISORSA IMPORTANTE • Marzabotto è una città che ha bisogno di rinascere anche dal punto di vista dell’offerta commerciale; il che si ricollega inevitabilmente alla questione dell’essere “comunità” e dei suoi centri di aggregazione; • Istituzione di un tavolo che si riunirà periodicamente per favorire un maggior collegamento tra i commercianti che operano sul territorio; • Valorizzare la Porrettana, la quale dovrà essere riqualificata rispetto alla sicurezza stradale, facendola divenire la vera porta di accesso al nostro territorio e non più solamente un’arteria di attraversamento.

  34. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente SERVIZI SOCIALI SANITA’ VOLONTARIATO • PARTECIPAZIONE: • Inserire ogni intervento in un disegno globale di “ ben-essere” condiviso; • Prevedere nuove forme di partecipazione: consulte di frazione, consulte tematiche e/o commissioni di lavoro, aperte anche ai cittadini immigrati; • Costituire una rete a livello del terzo settore (cooperative, associazioni, volontariato) e studio di fattibilità di una banca del tempo; • Attivare momenti di “ascolto” per l’elaborazione di politiche sociali che mettano davvero al centro la persona.

  35. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • INFORMAZIONE • Produrre le carte dei servizi: per rendere più trasparente l’offerta dei servizi ai cittadini; • Fare funzionare lo sportello sociale: per una efficienza ed efficacia delle informazioni (operatore formato e inerente, o assistente sociale); • Realizzare cicli di incontri informativi con specialisti Asl o di esperti specifici su argomenti legati alla famiglia e alla salute.

  36. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • AGGREGAZIONE / SOCIALIZZAZIONE / SOLIDARIETA’/ INTEGRAZIONE TRA LE CULTURE DEI DIVERSI PAESI • Centro Sociale: promozione di un luogo di incontro dove vengano fatte offerte ricreative, culturali e sul tempo libero per tutte le fasce di età e tutte le condizioni; • Valorizzazione delle piazze e dei luoghi di incontro a livello delle frazioni e del capoluogo; • Promozione e valorizzazione incentivante del buon vicinato e del volontariato; • Partecipazione, anche in rete, a progetti di “servizio civile”, per bisogni diversificati; • Coinvolgimento su alcune tipologie di servizi delle Cooperative sociali di tipo B; • Ipotesi di utilizzare la compensazione urbanistica, in modo da riservare alcune risorse abitative a casi problematici dal punto di vista sociale e/o economico; • Promozione di momenti di scambio per socializzare e conoscersi.

  37. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • SERVIZI SOCIOSANITARI 1- Favorire la presenza di presidi medici nelle frazioni ed eventuali punti CUP dislocati (progetto Sole : messa in rete tra i medici di base, i laboratori analisi dell’Asl e i Cup) e verificare la fattibilità di un dispensario farmaceutico a Pian di Venola; 2- Occorre promuovere la medicina di gruppo che potrebbe ampliare la fruibilità dei presidi medici stessi, incentivando al contempo la collaborazione tra i medici; 3- Incentivare e migliorare, in collaborazione con il Distretto, l’integrazione tra figure sociali esanitarie, tra strutture pubbliche e private accreditate, tra ospedali e territorio; 4- Attuare politiche di sostegno alla domiciliarità, con azioni di supporto alle famiglie, per rispondere ai bisogni socio-sanitari attraverso progetti di vita e di cura (previsti dalla Legge di riforma dell’assistenza)adeguati al singolo individuo.

  38. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente SETTORI SPECIFICI • INFANZIA • Vigilare sulla qualità dei servizi scolastici (appaltati tutti i servizi per la prima infanzia) regolata da una legge che prevede un rapporto tra spazi ( M ² ) e numero di bambini, cambiando eventualmente i regolamenti; • Agevolare forme aggiuntive o integrative a quelle esistenti per chi rimane in lista di attesa negli asili nidi e scuole materne; • Favorire l’apertura pomeridiana delle scuole elementari e medie (attività integrative di doposcuola, laboratori di attività diverse…), avvalendosi anche di collaborazioni con il terzo settore; • Favorire la partecipazione dei bambini e delle bambine alla vita istituzionale e della comunità.

  39. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • MATERNITA’ E FAMIGLIE • Promuovere l’accoglienza e la solidarietà tra famiglie; • Promuovere una politica della casa adeguata ai bisogni delle famiglie che non possono accedere ai costi di mercato; • Ipotizzare interventi di aiuto / sostegno economico alle famiglie (forme di esenzione, contributi, ecc.) e un monitoraggio degli stessi.

  40. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • ETA’ EVOLUTIVA • Sostenere e promuovere le attività del Centro Giovanile, lasciando spazio al protagonismo dei giovani stessi, e favorire altre iniziative rivolte ai ragazzi e agli adolescenti a livello di aggregazione, cultura, teatro, musica, sport, tempo libero; • Coordinare tutti i progetti avviati a livello territoriale per i giovani: a livello individuale, di gruppo, con le famiglie e con le scuole anche attraverso la figura di sistema prevista dai piani di zona del Distretto. Tale coordinamento sarebbe utile anche per le tre realtà Parco Bottonelli, Biblioteca / Teatro, Centro Giovanile con la possibile presenza di un “animatore-organizzatore” di raccordo; • Prevenire le problematiche legate alle dipendenze e al disagio psichico in collaborazione con l’Asl e i la programmazione dei piani di zona distrettuali.

  41. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • DISABILI • Garantire un’informazione tempestiva e adeguata di tutti i diritti e le opportunità previste dalle normative nazionali e regionali, anche in collaborazione con le Associazioni; • Dedicare attenzione alla “promozione” ed alla “inclusione sociale” della persona disabile; • Perseguire le politiche di abbattimento delle barriere architettoniche, per una migliore fruibilità dei servizi sia pubblici che privati; • Promuovere azioni a garanzia dei percorsi di integrazione scolastica e sociale, ma anchelavorativae di autonomia.

  42. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • ANZIANI • valorizzare gli anziani autosufficienti : con offertadi momenti di aggregazione, vacanze estive, ginnastica di mantenimento, ecc. e con la possibilità di poter reperire nel capoluogo un luogo di ritrovo - Centro Sociale aperto a tutti; • promuovere e favorire l’incontro tra gli anziani e le giovani generazioni con trasmissione reciproca di saperi e con sinergia collaborativa per una comunità locale più intersolidale e più “viva”; • valorizzare il volontariato, supporto essenziale per la nostra comunità ( AUSER, …).

  43. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • ANZIANI • sui servizi di rete : • monitoraggio degli anziani fragili e dei loro nuclei; • sostegno a progetti che favoriscano la socializzazione ed evitino l’emarginazione; • riduzione liste di attesa nelle Case Protette; • qualificazione del lavoro delle badanti e monitoraggio del fenomeno; • servizi comunali : • valorizzazione del Servizio di assistenza domiciliare e degli altri servizi comunali ( pasti, trasporti, lavanderia, podologia ) a sostegno della domiciliarità • promozione della formazione e aggiornamento del personale dei servizi.

  44. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente SPORT - TEMPO LIBERO • GLI OBIETTIVI • Attribuire allo sport un nuovo ruolo di protagonista nella vita della nostra comunità; • La pratica sportiva può interessare tutte le fasce di età - dai bambini agli anziani - essere rivolta al mantenimento e al miglioramento dello stato psicofisico senza dimenticare l'aspetto formativo e socializzante; • Impianti sportivi adeguati, quelli esistenti da mettere a norma o da convertire, ascoltando suggerimenti e rispettando le tradizioni e l’esperienza di coloro che – con grande impegno sociale – li hanno nel frattempo gestiti;

  45. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 4. Una politica di sostegno e valorizzazione alle tante società sportive che operano con grande impegno nel nostro territorio; 5. la costituzione di una Consulta dello sport per la gestione coordinata delle strutture sportive; 6. promuovere e coordinare la collaborazione fra scuola e mondo sportivo; 7. Prevedere e promuovere, in collaborazione con Società e Consulta, un'attività di costante formazione di tutte le figure che operano nel mondo dello sport, riconoscendo lo sport, come portatore di valori universalmente validi e positivi da trasmettere alle nuove generazioni per la crescita culturale della società.

  46. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • PROPOSTE 1- Interventi di manutenzione o ripristino per raggiungere delle condizioni di minima sicurezza e fruibilità sulle piste polivalenti di Gardeletta, Lama di Setta e Pian di Venola; 2- Manutenzione straordinaria con realizzazione di spogliatoi nella palestra della scuola media; 3- Assicurare la piena fruibilità dell’attuale campo di calcio in attesa della realizzazione del campo nuovo; 4- Trovare una soluzione per favorire la pratica del calcetto, assicurando la piena fruizione dei campi da tennis; 5- Riqualificare l’attuale bocciodromo, anche in relazioni a nuove strutture che si dovranno realizzare (centro sociale e palestra);

  47. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 6- Realizzare una palestra polifunzionale per svolgere tante attività, in particolare basket, pallavolo e quelle discipline definite “dolci” come la ginnastica per anziani, yoga od altro. Creare spazi anche per la scuola di danza e la ginnastica artistica; 7- Prevedere forme di collaborazione con i Comuni limitrofi, ripristinando anche, ove ritenute necessarie, le convenzioni per l’utilizzo di impianti non presenti nel nostro territorio (vedi ad esempio la piscina di Sasso Marconi); 8- Promuovere l’integrazione anche con le attività sportive che con professionalità vengono svolte da soggetti privati; 9- Occorre un rilancio del centro sportivo ricreativo Sirano Piccolo Paradiso: di grande interesse è il progetto di ammodernamento ed ampliamento presentato dalla proprietà con la previsione di un campo per il gioco del golf e la costruzione di un centro benessere; 10- Considerare la richiesta di attività non comuni che potrebbero favorire l’offerta turistica: il Trial, l’Enduro, una scuola di equitazione.

  48. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente SCUOLA E CULTURA • gli obiettivi • Sviluppare politiche di sostegno alla scuola pubblica ( asilo nido, scuola materna, scuola elementare e scuola media) che garantiscano il diritto alla studio; • Garantire su tutto il territorio comunale la stessa qualità dei servizi, in particolare nelle frazioni più lontane per le quali occorre cooperare positivamente con i comuni limitrofi: Monzuno, Grizzana Morandi, Sasso Marconi, Vergato, Savigno; • Migliorare l’edilizia scolastica e i servizi comunali connessi alla scuola. • Sviluppare la cultura della cittadinanza e il senso di appartenenza a questo territorio, promuovendo l’integrazione; • Potenziare il ruolo della biblioteca, del Centro Giovanile, della nascente mediateca, del teatro, realtà positive del nostro territorio;

  49. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente 6. Promuovere con efficacia le iniziative culturali in genere; 7. Offrire tempo libero di qualità, in funzione delle diverse fasce d’età; 8. Dare sostegno alle fasce di popolazione non in età da lavoro (bambini, anziani); 9. Promuovere l’immagine e l’economia di Marzabotto attraverso una rete complessa di rapporti (Università, Sovrintendenza, ENEA, Rete Nuovo Municipio, Comuni delle Valli del Reno e del Setta, ecc.); 10. Incrementare l’offerta di occasioni culturali e di luoghi, spazi, strumenti dedicati; 11. Fornire occasioni alla espressione delle competenze dei cittadini (in arte, insegnamento, ambito sociale ecc.) e alla possibilità di generare lavoro; 12. Affiancare e sostenere le famiglie negli anni del percorso scolastico, con servizi, trasporti, attività, spazi e iniziative che le agevolino nell’accudimento dei figli fuori dall’orario scolastico.

  50. ROMANO FRANCHI, il candidato scelto dalla gente • LE PROPOSTE 1. Rinnovare, rivitalizzare e promuovere la cultura della memoria e la cultura di pace • Monte Sole e Scuola di Pace, Comitato per le Onoranze pensati come un “ sistema”; • Scuola (progetti, scambi, borse di studio, ricerche, rete di scuole); • Rilanciare la manifestazione dell’eccidio, la prima domenica d’ottobre sull’esempio della manifestazione per il XXV aprile in collaborazione con l’ANPI di Marzabotto. 2. Promuovere e sostenere luoghi e occasioni di integrazione e condivisione fra i cittadini: • Spazi dedicati agli anziani (Centro sociale), ai giovani, ai bambini; • Centri polifunzionali (biblioteca + sala informatica + mediateca + aule per corsi); • Arredo urbano (aree pedonali ecc…); • Feste delle frazioni; 3. Valorizzare e mettere a frutto le risorse presenti nel territorio • Persone competenti ( es. ripetizioni, intrattenimento, corsi, attività artistiche); • I saperi (laboratori, artigianato, pratiche ambientalistiche ecc…); • Le forze (opere collettive in favore delle frazioni, dell’ambiente, della promozione del paese).