linee guida per il piano di formazione della famiglia laicale canossiana n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA. PowerPoint Presentation
Download Presentation
LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA.

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 16

LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA. - PowerPoint PPT Presentation


  • 162 Views
  • Uploaded on

LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA. Elaborate e approvate definitivamente il 13 Giugno 2009. . Un po’ di storia …. Cammino che ha visto impegnata la commissione dal 2006 e che si è posta in continuità con quanto precedentemente realizzato:

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA.' - amos


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
linee guida per il piano di formazione della famiglia laicale canossiana

LINEE GUIDA PER IL PIANO DI FORMAZIONE DELLA FAMIGLIA LAICALE CANOSSIANA.

Elaborate e approvate definitivamente il 13 Giugno 2009.

un po di storia
Un po’ di storia …
  • Cammino che ha visto impegnata la commissione dal 2006 e che si è posta in continuità con quanto precedentemente realizzato:
    • Piano di Formazione redatto dopo il congresso di Asiago del 1994.
    • Carta di Comunione nata dal IV Congresso Internazionale del 2006.
la loro importanza
La loro importanza …
  • E’ data dal fatto che Maddalena ritenesse la formazione necessaria, ne avesse formulato dei criteri e attivato iniziative.
  • E’ data dal fatto che è stata pensata in comunione in quanto il carisma “ci sollecita a rapporti di matura corresponsabilità, sostenendoci nel cammino formativo, nella spiritualità e nella specificità carismatica, per un reciproco arricchimento”.
finalit
Finalità …
  • Le linee guida per la formazione sono un piano a maglie larghe dove ogni espressione trova lo spazio per declinare la propria specificità.
premesse
PREMESSE:

a) biblica

“… prego che la vostra carità si arricchisca sempre più in conoscenza e in ogni genere di discernimento, perché possiate distinguere sempre il meglio ed essere integri ed irreprensibili per il giorno di Cristo”. (Fil 1, 8-9)

b) carismatica

“ Siamo coscienti che la formazione è un continuo processo personale di maturazione nella fede il cui artefice è lo Spirito Santo. Essa si realizza nella quotidianità e nelle relazioni, risignificando la nostra vita cristiana nella specificità carismatica”. (Carta di Comunione n° 4)

1 obiettivo generale
1. OBIETTIVO GENERALE:
  • Approfondire e rinnovare costantemente la propria fede per essere “testimoni di Gesù crocifisso e risorto …
  • … trasmettere la Sua presenza e rendere le nostre comunità cristiane sacramento della Risurrezione … ” (Cfr Nota pastorale dell’Episcopato italiano dopo il Convegno Ecclesiale di Verona)
2 obiettivi
2. OBIETTIVI:
  • a) dimensione umana
  • b) dimensione cristiana
  • c) dimensione carismatica
3 contenuti
3. CONTENUTI:
  • Dio solo.
  • Gesù Crocifisso, espressione del più grande Amore del Padre.
  • “Inspiceetfac”: contemplazione di Gesù Crocifisso, abbandono alla volontà del Padre, virtù di Cristo (carità, umiltà, obbedienza, povertà).
  • Maria sotto la Croce: modello di fede, fortezza e gratuità.
  • Virtù di Maria Addolorata, modello di vita familiare: pazienza, docilità, mansuetudine e dolcezza.
  • Vita di Maddalena.
4 modalita di formazione
4. MODALITA’ DI FORMAZIONE
  • Personale
  • Gruppo
  • Ecclesiale
5 fonti
5. FONTI
  • Sacra Scrittura.
  • Documenti del Magistero della Chiesa.
  • Testo fondazionale per il laicato canossiano: Piano delle Terziarie.
  • Testi carismatici: Memorie – Regola Diffusa – Scritti spirituali di Maddalena di Canossa.
  • Bibliografia della Famiglia Canossiana.
6 stili
6. STILI
  • Semplicità di vita e sobrietà;
  • Fraternità;
  • Servizio e carità;
  • Collaborazione e corresponsabilità nella Chiesa.
7 ambiti
7. AMBITI
  • Famiglia
  • Lavoro
  • Politica
  • Cultura
  • Tempo libero
  • Chiesa
  • Mondo
8 tempi
8. TEMPI
  • Cammino permanente;
  • Formazione iniziale;
9 protagonisti
9. PROTAGONISTI
  • Dio Padre, Gesù Cristo e lo Spirito Santo
  • Persona.
  • Formatori.
  • Famiglia Canossiana.
  • Direttore spirituale.
10 formatori
10. FORMATORI
  • competenza formativa per poter stabilire relazioni serene e profonde:
    • con se stessi;
    • con gli altri;
    • con Dio.
domande per il lavoro di gruppo
Domande per il lavoro di gruppo.
  • 1. Quali sono i tratti che caratterizzano lo stile del laico Canossiano a partire dalla propria esperienza e dalla propria identità Canossiana ?
  • 2. Quanto stiamo vivendo la fedeltà al progetto laicale di Maddalena?
  • 3. Penso a un formatore Canossiano, quali aspetti lo devono caratterizzare anche in relazione a una adeguata prassi formativa?