slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il RE, LA CORTE, I MINISTRI PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il RE, LA CORTE, I MINISTRI

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 9

Il RE, LA CORTE, I MINISTRI - PowerPoint PPT Presentation


  • 108 Views
  • Uploaded on

RE LUIGI XIV. Per insegnargli a regnare Mazzarino lo educò a: mantenere il silenzio; temporeggiare; fingere; non avere preferenze religiose o morali. Non conosceva testi umanistici ma era ugualmente colto. Incarnazione dello sfarzo della monarchia. Non condivide

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il RE, LA CORTE, I MINISTRI' - amela-velasquez


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

RE

LUIGI XIV

  • Per insegnargli
  • a regnare
  • Mazzarino
  • lo educò a:
  • mantenere
  • il silenzio;
  • temporeggiare;
  • fingere;
  • non avere
  • preferenze
  • religiose o morali.
  • Non conosceva testi
  • umanistici
  • ma era ugualmente
  • colto.

Incarnazione

dello sfarzo

della monarchia

  • Non condivide
  • la sovranità con
  • altri corpi
  • governativi;
  • venera la
  • tradizione;
  • mira alla gloria;
  • la sua opinione
  • poggiava
  • sul concetto
  • di
  • “ragion di stato”.

Il RE, LA CORTE, I MINISTRI

Monarca assoluto

consapevole dei

suoi limiti

doveri

cristiani

istituzioni

esistenti

leggi

privilegi

slide2

Il re

governava

con l’ausilio di

segretari

di stato

consiglieri non ufficiali

  • responsabili degli
  • affari esteri;
  • amministratori di
  • alcune province.

ministri

Lionne

autorità

giuridica

Consigli reali

Le Tellier

- Consiglio segreto

Fouquet,

sostituito

da Colbert

ridotto a 3 membri

slide3

- Consiglio reale delle Finanze

- Consiglio dei Dispacci

segretari di stato

principi di sangue reale

cancelliere

- Consiglio del commercio

- Consiglio degli affari ecclesiastici

confessore del re

arcivescovo di Parigi

re

nucleo originario:

uomini

competenti

ed esperti

sostituiti dal re

con uomini più

malleabili affinché

lo assecondassero

Consiglieri

slide4

Ministri

più autorevoli

Le Tellier

Lionne

  • ministro della guerra;
  • famiglia proveniente dalla
  • borghesia commerciale;
  • uomo prudente:
  • combina matrimoni
  • e acquista territori
  • per proteggere
  • i propri interessi;
  • fedele alla casa reale;
  • acquisisce cariche
  • sempre più prestigiose
  • per accrescere il
  • proprio patrimonio.
  • abile negoziatore:
  • dirige la politica
  • estera.
slide5

Fouquet

  • il più giovane
  • sovrintendente
  • delle finanze;
  • la sua famiglia
  • agisce come un
  • clan in assoluta
  • lealtà alla corona;
  • fedele a Mazzarino;
  • per un periodo
  • cade in disgrazia;
  • accusato da Colbert
  • di profitto
  • privato e corruzione;
  • il suo stile di vita sontuoso
  • è finalizzato a
  • convincere coloro che
  • gli devono dare credito;
  • raccoglie fondi con ogni
  • mezzo poichè è tempo
  • di guerra.
slide6

Colbert

  • la sua famiglia diventa rivale
  • dei Le Tellier e contribuisce
  • alla caduta di Fouquet;
  • acquista cariche e
  • diviene banchiere reale;
  • incrementa a tal punto il patrimonio
  • di Mazzarino che Luigi XIV
  • lo impiega per controllare le finanze;
  • strumenti abituali: investimenti accorti,
  • corruzione, affari loschi;
  • porta i suoi familiari alle vette
  • più alte affidandogli cariche;
  • ricopre molti ruoli ma quando
  • si lega troppo alle sue idee
  • il re gli scrive una lettera
  • di rimprovero;
  • il lavoro sembra sopraffarlo
  • e forse prima di morire
  • cade in disgrazia.
slide7

Phèlypeaux

Le Vrillière

da Enrico IV

alla fine

dell’Ancien Règime

ebbero sempre

almeno un membro

in carica

Pontchartrain

  • imparentati con
  • i Maupeou;
  • trassero profitto
  • dai loro legami
  • finanziari.
slide8

La corte

sede della

famiglia

reale

e del governo

intermediario

fra re,

nobiltà

e cortigiani

centro del favoritismo

corrompeva la burocrazia

centro

finanziario

i favoriti

(ministri e amanti)

non potevano

però usurpare

il ruolo del re

nello stato

le ricchezze

del re

arrivavano

all’aristocrazia

slide9

MINISTRI

CORTE

RE