Download
saa il supporto tutor coach per gli studenti della facolt n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
SAA Il supporto Tutor-Coach per gli Studenti della Facoltà PowerPoint Presentation
Download Presentation
SAA Il supporto Tutor-Coach per gli Studenti della Facoltà

SAA Il supporto Tutor-Coach per gli Studenti della Facoltà

121 Views Download Presentation
Download Presentation

SAA Il supporto Tutor-Coach per gli Studenti della Facoltà

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. SAAIl supporto Tutor-Coachper gli Studenti della Facoltà descrizione del progetto

  2. La finalità del Progetto • Oggi le Aziende richiedono persone formate sulle “competenze • tecniche”, ossia vogliono assumere persone che • Sappiano • Sappiano Fare, ma richiedono anche e soprattutto che • “Sappiano Essere” • ossia abbiano un buon bagaglio di • “competenze soft” o “competenze comportamentali”. • SAA ha deciso che nella sua mission questo aspetto di crescita e • sviluppo dovesse prendere un’importanza pari a quella di • trasmettere e far utilizzare le competenze tecnico-realizzative e • gestionali. • Quindi, insieme con SCOA, azienda leader in Italia per il coaching, • ha deciso di lanciare un Progetto: • Aiutare gli Studenti nella crescita • verso un modello stabilito di Competenze e Comportamenti, • con il supporto di Tutor-Coach, • selezionati con capacità di tutoring e sostegno psicologico, • e preparati all’attività di Coaching

  3. Obiettivi SAA: estensioni del progetto • Progetto Base – COACHING NEL CORSO DI LAUREA: • AFFIANCAMENTO AGLI ALLIEVI, DAL PRIMO AL TERZO ANNO DI CORSO, • DI TUTOR-COACH FORMATI DA SCOA, • IN RAGIONE DI UNO OGNI CIRCA 8-10 ALLIEVI, • PER AIUTARLI A SVILUPPARE COMPETENZE COMPORTAMENTALI DI BASE E PER SUPPORTARLI NEL PERCORSO DI AVVICINAMENTO AL MONDO DEL LAVORO • QUESTO PROGETTO APRE L’OFFERTA DI COACHING SAA: • COACHING NEL MASTER MBA POST-GRADUATE: • INSERIMENTO DI QUALCHE LEZIONE SUL COACHING E DI UN “PACCHETTO” DI ORE DI COACHING INDIVIDUALE, EROGATE DA UN CONSULENTE SCOA, COME SOSTEGNO DURANTE IL PERIODO DI STAGE IN AZIENDA • COACHING ALLA SAA SOCIETY: • ACCESSO OPZIONALE A PERCORSI DI COACHING “SU MISURA”; • CORSI E LABORATORI DI COACHING PER EX-ALLIEVI SAA, • CON RIDUZIONE DI COSTO RISPETTO ALLE TARIFFE DI MERCATO

  4. Significato per gli Studenti • Gli studenti del primo anno, in assoluta libertà di scelta e senza • costi aggiuntivi, possono decidere di iniziare un percorso che • durerà fino alla fine del terzo anno, con un Tutor-Coach tra quelli • preparati da SAA e SCOA – senza preoccuparsi di esami al riguardo. • Il supporto avverrà sotto due forme: • lavori di gruppo • (1-2 al semestre in gruppi idealmente di 6-10 persone), di 2-3 ore, in cui si faranno esercizi e giochi in gruppi, per “imparare facendo”, seguiti e stimolati dal Tutor-Coach comportamenti di competenze: • della sfera Emozionale (”Io”), • di quella Relazionale (”Io e gli altri”), • di quella della Leadership (“Io con gli altri”), e • di quella più Metodica e Gestionale (“Come”). • incontriindividuali e confidenziali • (circa 2 al semestre, di circa un’ora e mezza), con il Coach che li ha seguiti nei lavori di gruppo, per affrontare argomenti come: • “piano di sviluppo individuale”, • “palestre quotidiane”, • “monitoraggio della crescita e del miglioramento”, • “risorse e potenziale da sviluppare”, • “problemi e ostacoli da superare per crescere e cambiare”.

  5. Gli Attori Gli Studenti che ne usufruiscono Sono coloro che scelgono volontariamente di seguire il percorso. Se il sostegno che ne ricevono risulta particolarmente gradito, è previsto che il singolo Studente possa optare per un numero maggiore di incontri individuali, questa volta a pagamento, anche se a tariffe decisamente convenienti per questo tipo di servizio. I Tutor-Coach scelti da SAA età tra i 30 e i 40, laurea in psicologia o filosofia, tutti con esperienze di tutoring o docenza, dottorato di ricerca o comunque curriculum professionale di formazione/sviluppo/sostegno alla crescita di ragazzi, giovani universitari o impiegati; e che abbiano seguito insieme il corso di “coaching essentials” progettato ad-hoc da SCOA su richiesta di SAA, per questo progetto.

  6. Modalità Operative • iscriversi ed essere assegnato al gruppo (e al Tutor-Coach) più adatto: • posti ancora disponibili e giorni/orari compatibili con Studente • partecipare agli incontri di gruppo schedulati, e svolgere gli esercizi di gruppo o individuale assegnati • concordare incontri individuali secondo opzioni offerte dal Tutor-Coach • Alla fine di ogni semestre, comunque si avrà modo di registrare, • con l’aiuto del Coach, i progressi realizzati, e i traguardi raggiunti, • nonché di delineare i prossimi passi e gli obiettivi che si vuole raggiungere. • Tutto ciò come diario di bordo assolutamente personale: • ogni cosa detta nell’ambito degli incontri con il Coach sarà sempre • confidenziale e riservato.

  7. FORMAZIONE DEI TUTOR-COACH • OBIETTIVI FORMATIVI • ALLA FINE DEL CORSO I TUTOR-COACH DOVRANNO ESSERE IN GRADO DI: • COMPRENDERE E PADRONEGGIARE IL “QUADRO TARGET” DI COMPETENZE E COMPORTAMENTI ELEMENTARI DI RIFERIMENTO PER GLI STUDENTI • AIUTARE GLI ALLIEVI A IDENTIFICARE I PROPRI COMPORTAMENTI DA MIGLIORARE E A STABILIRE COME E CON QUALE IMPEGNO • SUPPORTARE GLI ALLIEVI IN TALE PERCORSO DI SVILUPPO, CON INCONTRI DI GRUPPO E CON SESSIONI INDIVIDUALI DI DEBRIEF, MONITORAGGIO E SOSTEGNO (TUTOR-COACHING) • AIUTARE GLI ALLIEVI A COMPRENDERE, INTERIORIZZARE E CAPITALIZZARE I PROPRI MIGLIORAMENTI, ACQUISENDO CONSAPEVOLEZZA E CONCRETEZZA NEL PROPRIO AUTOSVILUPPO • MONITORARE LA MOTIVAZIONE DEGLI ALLIEVI, INDIVIDUANDO LE EVENTUALI AZIONI DA SUGGERIRE PER RECUPERARE ENERGIA ED IMPEGNO

  8. FORMAZIONE DEI TUTOR-COACH • DEFINIZIONE DEL “PROFILO DI RIFERIMENTO” • COMPETENZE FONDAMENTALI DEL COACH (secondo SCOA – SCHOOL OF COACHING) • 10 COMPETENZE FONDAMENTALI, A LORO VOLTA SUDDIVISE IN COMPORTAMENTI ELEMENTARI • ACCOGLIENZA E INCONTRO • INTEGRITA‘ • COMUNICAZIONE INTERPERSONALE • AUTOREVOLEZZA E TATTO • CONSAPEVOLEZZA E CURA DI SE‘ • VERSATILITA' E INNOVAZIONE • ANALISI E SOLUZIONE DEI PROBLEMI • CREATIVITA‘ • ORIENTAMENTO ALLA PERFORMANCE • SOSTEGNO AL CAMBIAMENTO

  9. Incontro indiv. iniziale Incontro indiv. intermedio Incontro indiv. intermedio Incontro indiv. finale PROPOSTA DI PERCORSO e programma iniziale nov 07 dic 07 gen-feb 08 mar-apr 08 mag 08 Incontro di Avvio 2 h Incontro di Avvio 2 h Modulo 1: Developm. Center e Comunicazione 2 gg Modulo 2: Sostegno e Problem Solving 2 gg Modulo 3: Casi e soluzioni; Autovalutazione 1 gg Modulo 4: Casi e soluzioni; Autovalutazione 1 gg Secondo semestre della Facoltà Lancio e presentazione iniziativa Primi incontri individuali Primi incontri di gruppo Percorso effettivo 6 nov 07 28-29 feb 08 13-14 mar 08 14-18-23 aprile 9 mag 08 Incontro di Avvio 2 h Modulo 1: Developm. Center Comunicaz. e Coaching 2 gg Modulo 2: Assessment, Piano Sviluppo, Mod.Target 2 gg Modulo 3: Casi e soluzioni; Autovalutazione 0,5 gg Modulo 4: Casi e soluzioni; Autovalutazione 1 gg Lancio e presentazione iniziativa Modulo 3: Audiovisivi: Oggetto di riflessione 0,5 gg Modulo 3: Audiovisivi: Strumento di espressione 0,5 gg Incontro indiv. Iniziale 06-12 marzo Primi incontri di gruppo Primi incontri individuali