slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
L’acqua tra miti,leggende e tradizioni popolari

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 8

L’acqua tra miti,leggende e tradizioni popolari - PowerPoint PPT Presentation


  • 164 Views
  • Uploaded on

Istituto Comprensivo “A. Leonori” – Roma Istituto Comprensivo “L. da Vinci” – San felice Circeo (LT) VIII Circolo Didattico “G. Rodari” – Latina Scuola Secondaria I grado “A. Magno” - Roma Progetto

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' L’acqua tra miti,leggende e tradizioni popolari' - renee


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
Istituto Comprensivo “A. Leonori” – Roma Istituto Comprensivo “L. da Vinci” – San felice Circeo (LT)

VIII Circolo Didattico “G. Rodari” – Latina Scuola Secondaria I grado “A. Magno” - Roma

Progetto

Coloriamo il nostro futuro

XII CONVEGNO NAZIONALE

DEI MINISINDACI E DEI MINIPRESIDENTI

DEI PARCHI NATURALI D’ITALIA

L’acqua tra miti,leggende e tradizioni popolari

Regione Lazio,16/20 Aprile 2012

premessa d s lina porrello
Premessa D.S. LINA PORRELLO

“ L\'acqua che tocchi de\' fiumi è l\'ultima di quella che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente.”

Leonardo da Vinci, Codice Trivulziano, 1487/90

L’Istituto “A. Leonori” è capofila regionaledella rete nazionale “Coloriamo il nostro futuro”

www.coloriamoilnostrofuturo.eu , un progetto che coinvolge circa 80 scuole da nord a sud dell’Italia e che ha tra

i suoi obiettivi:

  • l’educazione alla legalità
  • il rispetto dell’ambiente
  • la promozione del territorio.

Le scuole aderenti a tale progetto si trovano all’interno di parchi naturali o di aree protette.

Per la Regione Lazio, oltre al nostro istituto, fanno parte della rete la Scuola Secondaria di primo grado

“A.Magno” dell’Axa ( Litorale Romano), l’Istituto Comprensivo “L. da Vinci” di San Felice Circeo e

l’VIII Circolo Didattico di Latina (Parco Nazionale del Circeo e Litorale Pontino).

All’interno di tutti gli istituti della rete è presente un Consiglio Scolastico dei ragazzi, di cui fanno parte

i rappresentanti delle classi scelti dagli stessi alunni mediante delle elezioni, che si svolgono all’inizio dell’anno

scolastico con relativa campagna elettorale; tra tutti i rappresentanti vengono poi eletti il minisindaco, i

miniassessori e i mini presidenti dei parchi.

In questo modo gli alunni possono sperimentare in modo concreto l’insegnamento di Cittadinanza e

Costituzione, attraverso la partecipazione attiva circa le decisioni che riguardano l’organizzazione scolastica.

Ogni anno viene poi organizzato un Convegno Nazionaleconclusivo a cui partecipano tutti i minisindaci e i mini

Presidenti dei Parchi d’Italia, accompagnati dai Dirigenti Scolastici, dai Docenti referenti e dalle Autorità locali.

coloriamo il nostro futuro d s lina porrello
Coloriamo il nostro futuro D.S. LINA PORRELLO

Tale progetto è una sperimentazione dell’insegnamentoCittadinanza e Costituzione.

E’ un accordo di rete che coinvolge circa 80 scuole, dal nord al sud dell’Italia

Le scuole che aderiscono al progetto nazionale devono rientrare all’interno di parchi naturali/oasi naturalistiche/zone protette e devono aver istituito il Consiglio municipale( o scolastico ) dei ragazzi e delle ragazze

I parchi, al cui interno si trovano le scuole che aderiscono al progetto, sono : Madonie,Nebrodi,Sila,Gargano,Taburno,Majella,Conero,StelvioDolomiti, Velino,Cortina d’Ampezzo,Litorale Romano,Circeo.

obiettivi d s lina porrello
Obiettivi D.S. LINA PORRELLO

Finalità

Attivare un processo di informazione-formazione-educazione per favorire l\'affermazione delle condizioni di consapevolezza, condivisione, partecipazione alle azioni di tutela, valorizzazione ambientale e di sviluppo sostenibile del Territorio

Obiettivi

Promuovere la conoscenza del territorio (ricchezze e problemi);

Promuovere il turismo scolastico;

Praticare e vivere la democrazia nelle decisioni;

Sperimentare nuovi approcci e soluzioni alternative e originali alle problematiche del territorio;

Sviluppare, ampliare e rendere funzionale la Rete nazionale fra Istituti Comprensivi coinvolti negli anni allo sviluppo di tematiche ambientali e iniziare rapporti con scuole di paesi della U.E.

finalit d s lina porrello
FinalitàD.S. LINA PORRELLO

Il presente progetto nasce al fine di

valorizzare e promuovere il territorio in

occasione del XII Convegno nazionale

dei Minisindaci e Mini Presidenti dei

Parchi nazionali d’Italia, che si svolgerà

nella Regione Lazio dal 16 al 20 aprile

2012

il tema del convegno d s lina porrello
Il tema del convegno D.S. LINA PORRELLO

L’acqua tra miti, leggende e tradizioni

L’acqua è il bene FONDAMENTALEper la vita di uomini,piante e animali.

L’acqua è INDISPENSABILE alle montagne e al mare, alla terra e al cielo, ai cicli biologici più

sofisticati e a quelli più semplici : la salute individuale e collettiva dipende dall’acqua.

La Commissione Europea ha dichiarato il 2012 “anno dell’acqua”, per richiamare tutti a riflettere su

questo bene prezioso, troppo spesso non considerato tale.

Già per l’uomo primitivo, che viveva a stretto contatto con la natura, le cose veramente importanti erano

riconducibili ai quattro elementi : il fuoco, la terra, l’aria, l’acqua.

Anche con il passare del tempo, mentre l’uomo si avvicinava alla civiltà e si allontanava dalla natura,

questi elementi hanno sempre avuto un posto importante, trasformandosi in un simbolo, qualcosa di

magico e sacro.

Il rapporto acqua-vita era stato già intuito in molti miti della Creazione, in particolare presso le civiltà

che sorsero presso i grandi fiumi, i quali divennero divinità da adorare.

L’acqua, tra i quattro, è il più presente nella speculazione simbolica, perché esso, più di ogni altro, si

carica di significazioni legate all’origine della vita e rappresenta per eccellenza il principio vitale che

penetra le cose della natura : nei culti religiosi come nelle fiabe, negli studi della psiche come nell‘arte,

troviamo l\'acqua in mille forme e significati.

il concorso d s lina porrello
Il concorso D.S. LINA PORRELLO

L’acqua tra miti, leggende e tradizioni

L’obiettivo didatticodel concorso, abbinato al Convegno Nazionale che si svolgerà nella Regione

Lazio dal 16 al 20 Aprile 2012, è la conoscenza del territorio attraverso i miti, le leggende e le

tradizioni popolari :

conoscere il territorio per rispettarlo e tutelarlo.

Le scuole della rete lavoreranno su questo importante tema, facendo indagini e ricerche relative

all’acqua nei miti, nelle leggende e nelle tradizioni popolari dei Parchi di appartenenza.

Ogni scuola, a conclusione di questo percorso di carattere letterario,scientifico e storiografico,

presenterà dei lavori in formato digitale che parteciperanno al concorso; un’apposita commissione

valuterà tutti i prodotti realizzati dalle scuole e ne sarà premiato uno.

contatti d s lina porrello
ContattiD.S. LINA PORRELLO
  • Istituto Comprensivo “ A. Leonori” – Scuola Capofila

D.S. Lina Porrello – tel. 06/5216211

  • Scuola Secondaria di I grado “A. Magno”- Roma

D.S. Silvana Gatti – 0652360537

  • Istituto Comprensivo “ Leonardo da Vinci” – San Felice Circeo (LT) D.S. Loredana Mosillo – 0773/547316
  • VIII Circolo Didattico “G. Rodari” – Latina D.S. Eliana Valterio - 0773 607377
  • Istituto Professionale di Stato “San Benedetto” – B.go Piave Latina

D.S. Nicola Di Battista – 0773/69881

ad