Per pubblica utilita
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 12

PER PUBBLICA UTILITA’ PowerPoint PPT Presentation


  • 111 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

ESPROPRIAZIONE. PER PUBBLICA UTILITA’. La P.A. può procurarsi i beni necessari alla sua attività: - con atti consensuali (diritto privato) - con il potere di supremazia (diritto pubblico), attraverso provvedimenti ablativi: espropriazione, acquisizione e requisizione. Esproprio.

Download Presentation

PER PUBBLICA UTILITA’

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Per pubblica utilita

ESPROPRIAZIONE

PER PUBBLICA UTILITA’


Per pubblica utilita

La P.A. può procurarsi i beni necessari alla sua attività:- con atti consensuali (diritto privato)- con il potere di supremazia (diritto pubblico), attraverso provvedimenti ablativi: espropriazione, acquisizione e requisizione


Esproprio

Esproprio

  • Provvedimento della P.A. che trasferisce il diritto di proprietà da un privato ad un ente pubblico (stato, regioni, province e comuni) o ad un privato autorizzato.

  • Questo provvedimento trasferisce il diritto reale ma esistono anche altre situazioni definite espropriazioni non traslative, es. servitù (art. 44) o vincoli d’inedificabilità a tempo indeterminato, per cui è previsto il diritto d’indennizzo (art.39).


Principi costituzionali

Legittimità:

Per arrivare all’esproprio ci deve essere una legge ordinaria che indica il pubblico interesse da raggiungere, l’autorità competente e i criteri.

Giusto indennizzo:

Può essere inferiore al valore di mercato ma deve essere un “serio ristoro” per il proprietario, basato su criteri razionali.

Principi costituzionali


Evoluzione storica

Evoluzione storica

  • Tradizione liberale (Codice napoleonico e primo codice del 1865) con indennizzo al valore “venale”, per tutela libertà individuale dall’ingerenze dello Stato (ma subito corretta per costi eccessivi).

  • Costituzione che basandosi sulla funzione sociale della proprietà, calcola valori inferiori.


Procedura d espropriazione unificata nel testo unico attenzione l e r

Procedura d’espropriazione (unificata nel testo unico; attenzione L e R)

  • Diverse fasi e atti con specifiche finalità di accertamento e di controllo.

  • Vincolo preordinato all’esproprio: con approvazione progetto opera o intrinseco all’approvazione di un piano urbanistico o strumento attuativo. Valido 5 anni, poi decade, ma può essere reiterato. Chi risulta proprietario deve essere avvisato e può fare osservazioni.


Segue procedura

Segue procedura

  • Ente competente (stato, regioni, province e comuni) approva progetto, emette dichiarazione di pubblica utilità dell’opera(può sempre essere intrinseca ad un piano urbanistico), nomina Ufficio Espropriazioni responsabile di tutti gli altri atti necessari (tra cui pubblicazione in GU o BUR). Nella dichiarazione possono essere indicati i tempi per l’esecuzione dell’esproprio, se non specificato 5 anni, ma in alcuni casi anche di più. Prorogabili per altri 2 anni.


Segue procedura1

Segue procedura

  • Determinazione indennità d’epropriazione:

  • in via provvisoria (art. 20), con possibilità di accordo per la cessione volontaria;

  • in via definitiva (art. 21), se manca l’accordo sull’indennizzo interviene tribunale civile e nomina commissione (tecnici espropriato, espropriante e tribunale). Se espropriato non nomina, interviene commissione provinciale dell’Ufficio Tecnico Erariale. Se necessario può essere disposta l’occupazione d’urgenza (art. 22-bis).


Segue procedura2

Segue procedura

  • Se non c’è stata la cessione volontaria, l’Ufficio Espropriazioni con il suo responsabile

  • emana il decreto d’espropriazione, che deve essere motivato e trascritto nei pubblici registri;

  • esegue lo spossessamento del bene.


Segue procedura3

Segue procedura

  • Se l’opera non è iniziata entro 10 anni, l’espropriato può chiedere la restituzione e un’indennità (retrocessione totale art.46).

    Se l’opera è completata, e il bene espropriato, non è stato del tutto utilizzato, l’espropriato può chiedere la restituzione in cambio di un corrispettivo (retrocessione parziale art. 47).


Calcolo indennizzo

Calcolo indennizzo


Evoluzione storica calcolo indennizzo

Evoluzione storica calcolo indennizzo


  • Login