alfonso d este lettera a alfonso paolucci ferrara 10 ix 1519
Download
Skip this Video
Download Presentation
Alfonso d’Este, Lettera a Alfonso Paolucci, Ferrara 10.IX.1519

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 7

Alfonso d’Este, Lettera a Alfonso Paolucci, Ferrara 10.IX.1519 - PowerPoint PPT Presentation


  • 93 Views
  • Uploaded on

Alfonso d’Este, Lettera a Alfonso Paolucci, Ferrara 10.IX.1519.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Alfonso d’Este, Lettera a Alfonso Paolucci, Ferrara 10.IX.1519' - lars-rush


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
alfonso d este lettera a alfonso paolucci ferrara 10 ix 1519
Alfonso d’Este, Lettera a Alfonso Paolucci,Ferrara 10.IX.1519

Volemo che voi lo troviate e gli dicate havere lettere da noi, per le quali vi scrivemo che sono hoggimai tre anni che esso ci dà parole; e che questi non sono termini da usare con pari nostri; e che se esso non satisfaa quanto ci ha promiso, noi faremo sì che ’l conoscerà che ’l non habbia fatto bene ad ingannarci. E poi, come da voi, gli potrete dire che egli advertisca di non provocare l’odio nostro ove gli portamo amore; ché, così come observandoci la fede può sperar di valersi di noi, così per il contrario non ce la servando può expettare un giorno di quelle cose che gli rincrescano. E tutto questo ragionamento sia tra voi e lui solo.

a paolucci lettera a alfonso d este roma 12 ix 1519
A. Paolucci, Lettera a Alfonso d’Este, Roma 12.IX.1519

Tornando in questa sera a casa, e trovata la porta de Raphael Urbino aperta ve intrai, tenendo per fermo poter veder quanto desiderava. E facto adimandare, messerRaphael me fece respondere non poter venire a basso; e smontato per andare de sopra, vene un altro servitore che me disse era in camera con messerBaldesera da Castione, ché lo retragieva, e che non se li potea parlare. Mostrai de crederlo, e vi dissi che tornaria un’altra volta. Una cosa è, che mi fa gran careze et honorefuora de casa, in casa non vi ho adito, e la causa è che l’opera sta sicomo ho scritto; è bisogno torlo con la mano dextra, e cossì seguitarlo, sino che da lui v’era la voglia si servire.

da raffaello ritratto di b castiglione roma gall naz di arte anrica 1530 ca
Da Raffaello, Ritratto di B. Castiglione, Roma, Gall. Naz. di Arte Anrica, 1530 ca.

BALDESAR DE CASTILIONO CHRISTOF. MILITIS PRIMUS / FI. HENRICI ANGLIAE REGIS AEQUES ARMORUM CAPT. NUBILIARE / AGRI PISAURIENSIS CO. ET POST MORTEM UXORIS CLEMENTIS PP. VII IN HISPANIIS NUNCIUS ET A CAROLO V / IMPERAT. ABBULAE EPISCOPUS ELLECTUS NATUS EST IN / VICO CASATICI AGRI MANT. OBIIT VERO TOLETI / IN HISPANIIS ANN. MDXXIX.

slide5
Raffaello, Autoritratto, Firenze, Galleria degli Uffizi, 1506

Raffaello, Stanza della Segnatura – Scuola di Atene (part.), Palazzi Vaticani, 1512 ca.

ad