Piante del prato
Download
1 / 6

PIANTE DEL PRATO - PowerPoint PPT Presentation


  • 94 Views
  • Uploaded on

PIANTE DEL PRATO. Alla scoperta del proprio ambiente Classi 2^ A e B –Sc. Primaria “I. Nievo” – Cordovado Anno scol. 2009 /10. Alla scoperta del proprio ambiente.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' PIANTE DEL PRATO' - kaori


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Piante del prato

PIANTE DEL PRATO

Alla scoperta del proprio ambiente

Classi 2^ A e B –Sc. Primaria “I. Nievo” – Cordovado

Anno scol. 2009 /10


Alla scoperta del proprio ambiente

Con la guida del signor Marangon siamo andati, una mattina di aprile, ad esplorare i prati antistanti il Santuario delle Grazie di Cordovado. Egli ci ha introdotto all’osservazione delle numerose piante che popolano il prato.


  • Abbiamo imparato che gli scienziati usano la lingua latina per nominare le varie specie; in tutte le parti del mondo questa definizione è unica e rende riconoscibile ciascuna di esse.

  • I fiori si riproducono occupando aree del prato quasi omogenee formando delle colonie. Questo facilita l’impollinazione da parte degli insetti e quindi la riproduzione delle piante stesse. Infatti quando camminiamo possiamo osservare zone tappezzate di false ortiche, di salvia pratense etc.

  • Rielaborando le osservazioni abbiamo predisposto delle schede sulle piante più comuni dei nostri prati.


Veronica comune o occhi della madonna

E’ una pianta che raggiunge i 30 cm di altezza;la fioritura avviene tra aprile e luglio; vive soprattutto nei prati, ai margini dei boschi; caratteristica molto importante sono i peli su 2 foglie che le proteggono dai raggi del sole e dal freddo.

I fiori sono riuniti in grappoli di solito 2, un fiore è formato da 4 petali con venature più scure, 2 stami e un calice tetrametro.

Le foglie sono ovate, grossolanamente dentate e pelose.

Il fusto ha due linee di peli e un ciuffo di foglie in alto.

Queste piante perdono la parte aerea durante i mesi più freddi dell’ anno. Con l’ arrivo della primavera ricominciano rapidamente a produrre fusti e foglie.

Può sopportare senza problemi temperature minime anche molto rigide, di molti gradi inferiori allo zero.

Veronica Comune o Occhi della Madonna


Trifoglio
Trifoglio fioritura avviene tra aprile e luglio; vive soprattutto nei prati, ai margini dei boschi; caratteristica molto importante sono i peli su 2 foglie che le proteggono dai raggi del sole e dal freddo.

  • Il nome deriva, ovviamente, dalla caratteristica delle tre foglie. Esso appartiene alla famiglia delle leguminose. Il trifolium pratense (trifoglio comune) è quello che, appunto si trova più comunemente nei prati. Fiorisce da maggio a settembre e presenta fiori di colore rossastro. Nel corso dei secoli è stato coltivato come erba da foraggio in particolare fin dall’epoca dei Romani che ne apprezzavano anche le virtù terapeutiche.

  • La radice del trifoglio pratense è costituita da un piccolo fittone molto ramificato, per cui molto superficiale, gli steli sono eretti, ramificati e cavi.


Ortica dioica
Ortica dioica fioritura avviene tra aprile e luglio; vive soprattutto nei prati, ai margini dei boschi; caratteristica molto importante sono i peli su 2 foglie che le proteggono dai raggi del sole e dal freddo.

  • Ortica dioica o ortica è una pianta erbacea dicotiledone.

  • Alta fino a 200cm, predilige luoghi umidi e ombrosi. Foglie grandi, ovate e opposte, lanceolate e seghettate.

  • I fiori femminili son raccolti in spighe lunghe e splendenti, sono verdi, mentre i fiori maschili sono riuniti in spighe erette. Fiorisce da maggio a ottobre. Foglie e fusti sono ricoperti da peli contenenti una sostanza urticante. Quando si sfiora la pianta, l’apice dei peli si rompe e ne fuoriesce un liquido irritante.

  • Come dice il nome stesso, l’ortica dioica è una pianta dioica, vale a dire che ci sono piante che portano solo fiori femminili e piante che portano solo fiori maschili.


ad