“Creare ambienti favorevoli”
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 25

“Creare ambienti favorevoli” Lucia De Noni Dipartimento di Prevenzione Verona PowerPoint PPT Presentation


  • 120 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

“Creare ambienti favorevoli” Lucia De Noni Dipartimento di Prevenzione Verona Bologna, 8 marzo 2010. IL PROGETTO SPERIMENTALE. Il progetto si colloca all’interno delle azioni di Agenda 21 che si sta occupando, tra l’altro, di redigere la Relazione sullo Stato dell’Ambiente. Obiettivo:

Download Presentation

“Creare ambienti favorevoli” Lucia De Noni Dipartimento di Prevenzione Verona

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

“Creare ambienti favorevoli”

Lucia De Noni

Dipartimento di Prevenzione Verona

Bologna, 8 marzo 2010


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

IL PROGETTO SPERIMENTALE

Il progetto si colloca all’interno delle azioni di Agenda 21 che si sta occupando, tra l’altro, di redigere la Relazione sullo Stato dell’Ambiente.

Obiettivo:

In presenza della particolare situazione di chiusura del traffico vogliamo capire di più l’andamento di alcuni fattori che incidono sulla qualità della vita dei cittadini al fine di individuare prassi e azioni efficaci esportabili anche in altri contesti.


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

PARTECIPANO AL PROGETTO:

IL COMUNE DI VERONA CON:

C.d.R AMBIENTE E AGENDA 21

C.d.R. STATISTICA

C.d.R. MOBILITA’ E TRAFFICO

C.d.R DECENTRAMENTO

LA 7° CIRCOSCRIZIONE

E

IL CIRCOLO “NOI” LA POLISPORTIVA, ASSOCIAZIONE CARNEVALE,CENTRO CULTURALE “28 MARZO” ASSOCIAZIONE

PRO LOCO LAZZARETTO, CIRCOLO POPOLARE

I SINDACATI CISL,UIL, CISL, E UN GRUPPO DI RAGAZZI

DEL QUARTIERE

ARPAV

DIPARTIMENTO IGIENE

PUBBLICA ULSS 20

MEDICI DI BASE

SCUOLA ELEMENTARE

“MAGGI”

SCUOLA MEDIA “FAVA”


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

LA PROPOSTA

Gruppo di lavoro

intersettoriale

Gruppo di esperti che individuano alcuni indicatori e la loro misurazione per comparare la realtà di Porto San Pancrazio con altri quartieri.

Disponibilità ad interagire con i cittadini per informazioni ecc.

FOCUS sul quartiere per capire,

con la partecipazione dei cittadini,

i cambiamenti della situazione e

l’individuazione di comportamenti

che migliorino la qualità della vita.Coinvolgimento di Scuola, Parrocchia,

associazioni, operatori socio-sanitari

e la popolazione con assemblee

pubbliche,gruppi di interesse, questionari.


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

  • Gruppo di esperti formato da:

  • ARPAV

  • Dipartimento di Igiene Pubblica dell’ULSS 20

  • Dirigente C.d.R Comunale di Statistica

  • Funzionario C.d.R. Comunale di Mobilità e Traffico

  • Funzionari C.d.R. Comunale Ambiente

:

Reperiscono dati inerenti a:

Qualità dell’aria

Qualità del rumore

Volume del traffico

Prima della chiusura

del sottopasso e ponte

Fine mese novembre

prima metà di dicembre 2004


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

In quartiere:

Preparazione del questionario

sulla percezione della qualità della vita

attraverso incontri con

le associazioni, gruppi del quartiere

e Medici di base

Coinvolgimento delle scuole elementari

e medie e la Dirigenza scolastica

per l’adesione al progetto

“Vado a scuola da solo”

e preparazione di un questionario


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Con i medici di base

Sono disponibili a collaborare al Progetto

in particolare nell’osservare il comportamento

per quanto riguarda l’aumento dell’attività fisica

Si potranno attuare iniziative di informazione sanitaria

e di promozione del cammino in sinergia con l’ULSS 20

e il progetto “ Salute in movimento”

Con la scuola ( elementare e media)

Si vuole approfondire con i bambini e con i loro genitori

la modalità con cui si raggiungono la scuola e i luoghi dove

si frequentato attività nel pomeriggio.

A tale scopo nella settimana prossima verrà proposto

un questionario per approfondire questi aspetti


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Concentrazione di PM10

Francesca PredicatoriARPAV - Verona


8 indicatori europei per valutare il grado di soddisfazione del contesto locale

8 Indicatori europei

8 indicatori europei per valutare il grado di soddisfazione del contesto locale

  • Sicurezza personale

  • Qualità dell’ambiente

  • Relazioni sociali

  • Servizi di base


8 indicatori europei per valutare il grado di soddisfazione del contesto locale1

8 Indicatori europei

8 indicatori europei per valutare il grado di soddisfazione del contesto locale

  • Mobilità e trasporti

  • Hobby e tempo libero

  • Opportunità di lavoro

  • Partecipazione a decisioni locali


Soddisfazione globale dei cittadini

Soddisfazione globale dei cittadini

  • Cittadini soddisfatti 79,37%

  • Livello di soddisfazione sugli 8 indicatori 61,10%

  • Valore ponderato di soddisfazione 48,50%


Soddisfazione per la qualit dell ambiente locale

Soddisfazione per la “qualità dell’ambiente locale”

oggi prima oggi su prima

parchi pubblici, giardini e verde in generale 53,89% 54,13% -0,44%

ambiente costruito 55,61% 57,03% -2,49%

raccolta e smaltimento dei rifiuti, pulizia strade 57,70% 58,98% -2,17%

qualità dell'aria 62,54% 45,18% 38,43%

livello di rumore notturno 76,31% 59,92% 27,35%

livello di rumore diurno 73,68% 54,80% 34,45%

polveri/residui dovuti alla combustione carburanti 64,64% 47,56% 35,92%

media 63,48% 53,94% 17,68%


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Impegno personale

Impegno personale per contribuire alla buona vivibilità del quartiere

  • Il 21,31% dichiara di:

  • impegnarsi ad usare di meno l’auto

  • non usarla per brevi tratti

  • prediligendo lo spostamento a piedi

  • l’uso dei mezzi pubblici

  • l’uso della bicicletta specialmente se incentivato da maggiori piste ciclabili


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Impegno personale

Impegno personale per contribuire alla buona vivibilità del quartiere

Il 14,75% dichiara

  • un impegno nel sociale che, in quasi la metà delle risposte, è già attivo ed avviato,

  • aiuto all’anziano

  • al minore

  • associazionismo in genere


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Impegno personale

Impegno personale per contribuire alla buona vivibilità del quartiere

Alta la percentuale del “niente/non so” pari al 36,07% che in parte si giustifica con la richiesta di indicare un preciso impegno personale e non con un generico impegno di principio: rappresenta comunque la maggiore quota relativa di risposte al quesito. 


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Come vanno a scuola i bambini nel quartiere?


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Alcune percentuali

Al Porto San Pancrazio

Scuole elementari Scuole Medie

A piedi e bici 60,5% 71,5%

In auto 21,5% 7,5%

Alcuni confronti con altre città:

ad Oslo 80% dei bambini va a scuola a piedi o in bici

Barcellona 65%

Modena 17% “ “ “

Ferrara 38%“ “ “

Autonomia dei bambini:

gran parte dei bambini e dei genitori affermano che

i bambini sono autonomi nel raggiungere la scuola,

i negozi, la chiesa all’interno del quartiere.


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Con i medici di base

Collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione

e il C.d.R Decentramento per :

Preparazione di un depliant di promozione

del movimento rivolto agli anziani da lasciare

negli ambulatori medici

Incontro tra i medici di base e gli anziani del quartiere per

Promuovere il cammino e le uscite organizzate

Dal C.d.R Decentramento


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Sinteticamente.

Il quartiere viene visto come un ambito importante in cui le persone vivono e a cui si sentono di appartenere, in cui si svolge parte della vita di ognuno e dove è possibile rendere concreta la partecipazione; è importante avere condizioni migliori rispetto alla salute, alla socialità e al benessere in generale.

I punti di forza che vengono percepiti sono:

il miglioramento dell’ambiente: la qualità dell’aria, la diminuzione del rumore;

il miglioramento della situazione del traffico: viabilità e sicurezza;

la possibilità dei bambini di spostarsi autonomamente, a piedi o in bici, nel quartiere;

la disponibilità di circa il 30% delle persone di impegnarsi personalmente per contribuire alla buona vivibilità del quartiere.

Le criticità emerse riguardano l’accessibilità ai servizi di base e sanitari, mancanza di trasporti pubblici adeguati , uscita dal quartiere.


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Carta della incidentalità

Carta della funzionalità


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Il “woonerf”

Il “woonerf” (termine che significa più o meno “recinto residenziale”)è il concetto più innovativo elaborato in Olanda a partire dal 1970sul tema della convivenza auto-pedoni nelle aree residenziali


Spielstrasse

Isole ambientali un esempio

“spielstrasse”

Una zona della città a misura di bambino

Un nuovo concetto della strada,

la “strada gioco”


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Esempio di percorso riprogettato in favore di una pedonalità diffusa e promozione dell’uso della bicicletta

Una via pedonale/ciclabile a Milano Marittima con nuova pavimentazione, ridisegno delle zone di sosta, spazi verdi e zone per la socializzazione. Modificare l’assetto urbano dei centri abitati, non solo negli ambiti più propriamente commerciali o turistici è una sfida culturale e sociale da vincere nei prossimi anni


Creare ambienti favorevoli lucia de noni dipartimento di prevenzione verona

Politiche per la salute

“Al livello politico spetta la responsabilità di agire verso i determinanti della salute, con un approccio integrato ed investimenti sostenibili. Il primo atto suggerito dalla Carta è quello di “rendere esplicite le conseguenze sulla salute delle politiche e della legislazione, usando strumenti quali la valutazione di impatto sanitario ……”.

Oms, carta di Bangkok 2006


  • Login