Il problema dell ascus possibile ruolo della tipizzazione virale
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 36

Il problema dell’ASCUS: possibile ruolo della tipizzazione virale PowerPoint PPT Presentation


  • 145 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Il problema dell’ASCUS: possibile ruolo della tipizzazione virale. Paola Garutti Azienda Ospedaliera-Universitaria Clinica Ostetrica e Ginecologica Ferrara Dir Prof. G Mollica. Atipia delle cellule squamose di significato indeterminato ASCUS. Frequenza Valore Predittivo

Download Presentation

Il problema dell’ASCUS: possibile ruolo della tipizzazione virale

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Il problema dell’ASCUS: possibile ruolo della tipizzazione virale

Paola Garutti

Azienda Ospedaliera-Universitaria

Clinica Ostetrica e Ginecologica

Ferrara

Dir Prof. G Mollica


Atipia delle cellule squamose di significato indeterminatoASCUS

  • Frequenza

  • Valore Predittivo

  • Riproducibilità

PUNTI CRITICI

GESTIONE


1.Frequenza di ASCUS


1.Frequenza di ASCUSrispetto alle altre classi citologiche anormali

RER 1996-2005


2.Valore Predittivo Positivo ASCUS

Costa et al 2005


  • 2.VALORE PREDITTIVO POSITIVO (CIN II-CA)

  • ASCUS 5

    • AGUS 9.1

    • LSIL 12.2

    • HSIL 69.9

    • CTM 88.2

SCREENING RER 2003


2. DIAGNOSI CITOLOGICA diCIN 2-3


3. Riproducibilità di ASCUSBassa

Revisione Gruppo Controllo di Qualità

ALTS study 2001


Gestione dell’ASCUS classica

Costa et al 2005


Proposte per risolvere “ il problema dell’ASCUS ”

  • Classificazione Bethesda 2001

  • Gestione mediante triage con Test Virale (HR-HPV)


1.Classificazione Bethesda 2001 vs Bethesda 1991

ASCUS

  • reattivo

  • probabile Sil

ASC - US

ASC - H

Alto grado


Effetti del TBS 2001

ASCUS 4.6% 2.7%

ASC-H + SIL1.4% 2.5%

ASCUS : SIL3.2 1.09

Stany 2006


Effetti del TBS 2001

Wright 2002


Effetti del TBS 2001

Wright 2002


Effetti del TBS 2001

  • 17 CIN II

  • 5 CIN III

  • 1 VAIN II

  • 2 ca invasivi

  • 5 CIN II

  • 3 CIN III

  • 3 CIN II

  • 5 CIN III

  • 1 AIS

Ferrara 2002-2005


2.Tipizzazione viralee ASC-US

  • Scopo:

  • selezionare le donne con maggiore

  • probabilità di avere una CIN alto grado

  • ridurre gli invii in colposcopia


Evidenze scientifiche

  • Studi sull’accuratezza

  • Studi sul costo-beneficio


1. Studi clinici sull’accuratezza del test nell’ASCUS

Metanalisi -Abyrn 2005


POSITIVITA’ DEL TEST VIRALENELLA CITOLOGIA ANORMALE


POSITIVITA’ DEL TEST VIRALE NELL’ASC-US

  • ASCUS positivi al test 45.6 %

    range 31– 60 %

  • Età

    • <= 34 anni 64.4 %

    • 35-48 anni 29 %

    • 50-64 anni 16.2 %

Abyrn 2005, Moss 2006 UK


Accuratezza del Test virale nell’ASC-US

  • Sensibilità per CIN II+ 94 % (81.8-100)

  • Specificità per CIN II+ 62.4% (36.9-80)

  • VPP per CIN II + 22% (8 - 58)

  • VPN per CIN II + 98.9% (27-100)

Metanalisi di Abyrn 2005


Test virale ed ASC-US:rischio di CIN 3 in 2 anni

ALTS 2003


Accuratezza del testvirale nell’ASC-US Sintesi

  • ……Il test virale positivo nell’ASC-US individua accuratamente le lesioni CIN alto grado


GESTIONE DELL’ASCUS

…..Quindi :

test virale si o no?


Strategie di gestione dell’ASC-US

*p<0.1

Studio ALTS 2001-2003


Triage dell’ASCUS : confronto di due strategie

*invio in colposcopia se ASCUS

Studio ALTS 2001-2003


Strategie nella gestioneSintesi

  • Il test virale nell’ASC-US ha una sensibilità per lesioni di alto grado paragonabile

    alla colposcopia e a Pap test ripetuti

  • Per l’alto Valore Predittivo Negativo permette di ridurre significativamente gli invii in colposcopia rispetto alle altre strategie


2. Studi costo-beneficio

  • Studi in USA

    • Costo test 29 $

    • Costo colposcopia 200 $

    • Costo citologia (thinp) 29 (+15) $

    • LEEP 360 $

  • Studi in UK

    • Costo test 20.5 £

    • Costo colposcopia 122 £

    • Costo citologia (thin-p) 25.7 £

    • LEEP+Colposcopia 624 £


Analisi costo-beneficio in USA

Kulasingam 2006 ALTS study


Analisi costo-beneficio in UK

NHS UK 2006


LINEE GUIDA

  • SICPCV ( Italia 2002 )

  • GISCI ( Italia 2006 )

  • RER ( screening 2004 )

  • ASCCP ( USA 2002)

  • NHSCSP ( UK 2004)

  • ANAES ( Francia 2002)

  • ICSI ( Inst.Clin Syst Improvement 2003 )

  • IARC ( Int.Agency Research Cancer 2003 )

  • EVIDENCE BASED o CONSENSUS CONFERENCE


La gestione della citologia ASC-US: 3 opzioni possibili

1.Colposcopia immediata

2.Ripetere il pap test dopo 4-6 mesi

3.Selezione con test HR HPV

Follow-up dei casi dopo 6 o12 mesi


GISCI 2006


150

ASC-US

Tipizzazione HR-HPV

39.3 % Positivi

52.5 % Biopsie

19.7% Biopsie

31.3 %

CIN 2+

0

CIN 2+

Esperienza dello screening di Ferraradati preliminari (1-gennaio –31 maggio 2006)

60.7 % Negativi

Beccati D. Istituto di Anatomia Patologica Ferrara


Riflessioni

  • ….forse si migliora l’impatto sulla mortalità per cervico-carcinoma utilizzando l’investimento previsto per il test virale in altre azioni sanitarie volte a raggiungere le donne non fanno il pap test o non con la periodicità adeguata e le donne appartenenti ad aree a rischio sanitario maggiore….

Melnikov 2006 Editoriale


  • Attenti all’impatto psicologico del test virale : comunicare il giusto valore!


  • Login