BLS-D

BLS-D PowerPoint PPT Presentation


  • 223 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

RCP-BLS Primo Intervento. I primi interventi rianimatori possono essere messi in atto da chiunque, ovunque, senza l'ausilio di mezzi speciali". LA MORTE CARDIACA IMPROVVISA . La morte cardiaca improvvisa un evento naturale dovuto a cause cardiache, preceduto da un'improvvisa perdita di coscienza

Download Presentation

BLS-D

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


1. BLS-D Secondo le nuove linee guida IRC 2006

2. RCP-BLS Primo Intervento “I primi interventi rianimatori possono essere messi in atto da chiunque, ovunque, senza l’ausilio di mezzi speciali”

3. LA MORTE CARDIACA IMPROVVISA La morte cardiaca improvvisa è un evento naturale dovuto a cause cardiache, preceduto da un'improvvisa perdita di coscienza, si verifica entro un'ora dall'inizio della sintomatologia acuta, in un soggetto con o senza cardiopatia nota preesistente

4. PRIMI SEGNI CARDIACI La letteratura scientifica internazionale ha ampiamente documentato che nell'80-85% circa dei casi il ritmo di presentazione dell’arresto cardiaco è la Fibrillazione Ventricolare (FV) o la Tachicardia Ventricolare (TV

5. STATISTICA L'Arresto Cardiaco è un fenomeno drammaticamente rilevante; si calcola che l'evento si verifica, in ambiente extraospedaliero, in circa 1 persona su 1000 per anno (circa 55.000 eventi/anno in Italia, 1700 in Sardegna). Tale numero è rilevante e di gran lunga superiore alle morti per carcinoma polmonare, AIDS o incidenti stradali.

6. ANCORA STATISTICHE In uno studio condotto nella popolazione di Maastricht l’80% degli arresti cardiaci extraospedalieri è avvenuto a domicilio e circa il 15% in strada o in ambienti pubblici; il 60% delle morti cardiache improvvise è avvenuto in presenza di testimoni.

7. L’arresto cardiaco si caratterizza con la assenza di una valida circolazione ematica Questa rapidamente determina la perdita di coscienza e, con l’ipossia del tronco encefalico (zona cervicale) , la cessazione della attività respiratoria

8. Ritmi cardiaci ‘normali’ (perfino il ritmo sinusale) possono essere presenti nelle fasi iniziali di un arresto cardiaco Ma in mancanza di una adeguata correzione delle cause alla base dell’arresto cardiocircolatorio si verifica in breve tempo una condizione di ipossia cardiaca che a sua volta favorisce la comparsa di aritmie sempre più disorganizzate sino alla fibrillazione ventricolare (FV).

9. FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE la fibrillazione ventricolare determina un sovvertimento completo della eccito-conduzione con brusca interruzione dell'attività della pompa cardiaca

10. TACHICARDIA VENTRICOLARE La tachicardia ventricolare in alcune situazioni (ma non sempre!) può determinare una pressoché totale caduta della gittata cardiaca con conseguente arresto cardiocircolatorio

11. ECG FIBRILLAZIONE VENTRICOLARE TACHICARDIA VENTRICOLARE

  • Login