Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 77

Il compito unitario: uno spazio reale per rilevare, osservare e valutare competenze PowerPoint PPT Presentation


  • 142 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Il compito unitario: uno spazio reale per rilevare, osservare e valutare competenze. 23 marzo,2007 Elena Vaj. Corso di Perfezionamento: Misurare e valutare: nuovi strumenti per la scuola che cambia. Rileggiamo insieme alcuni punti del percorso…. Diverse tipologie di valutazione:.

Download Presentation

Il compito unitario: uno spazio reale per rilevare, osservare e valutare competenze

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Il compito unitario: uno spazio reale per rilevare, osservare e valutare competenze

23 marzo,2007

Elena Vaj

Corso di Perfezionamento:

Misurare e valutare: nuovi strumenti per la scuola che cambia


Rileggiamo insieme alcuni punti del percorso

Rileggiamo insieme alcuni punti del percorso…

Diverse tipologie di valutazione:


Si intrecciano differenti strumenti

Si “intrecciano”differenti strumenti

Osservazione

attività

con checklist

autovaluatzione

lavoro di gruppo

Osservazione

libera

test

Autobiogra

fia

Rapporto

dialogato

interrogazione

Focus group

Prendersi cura

colloqui

Griglia

osservazione

comportamenti

Comprensione

testi

Role play

Vari tipi di griglie

Esercizio

Riassunto

Progetti

Simulazioni

Domande

semistrutturate

Relazione

Temasaggio

Esperimenti

scientifici

Lavori maunali


Gli strumenti nella didattica per competenze

Gli strumenti nella didattica per competenze

Rubriche

Autobiografia

Questionario di

autopercezione

Quale spazio possibile per rilevare, osservare e valutare le competenze?

Tema

Prestazione

Prova autentica

Griglie di

osservazione

attività sociali

Interrogazione

Parliamo di compito unitario

in situazione


Didattica per competenze didattica per compito reali

Didattica per competenze didattica per compito reali

Alcune considerazioni:

  • le competenze possono manifestarsi solo in situazioni reali

  • necessitano di conoscenze e abilità (non sono da confondere con generici obiettivi educativi)

  • il “luogo” in cui possono manifestarsi ed essere osservate e valutate è lo spazio reale di un compito unitario


Il compito unitario in situazione le caratteristiche

Il compito unitario in situazione: le caratteristiche

  • non è assimilabile ad una prova di verifica

  • non è un esercizio individuale

  • è un compito reale e complesso

  • per essere portato a termine necessita di conoscenze e abilità disciplinari

  • è il momento in cui osservare, rilevare e descrivere una specifica competenza personale


Il compito unitario in situazione le caratteristiche1

Il compito unitario in situazione: le caratteristiche

  • rappresenta uno spazio di autonomia e responsabilizzazione degli allievi nel quale ciascuno di essi può affrontare e portare a termine il compito affidatogli, mostrando di possedere o meno, e a quale grado, le competenze utili a realizzarlo.


Quindi

…quindi:

  • Il compito unitario è una “situazione” in grado di mobilitare gli allievi rispetto alla competenza da promuovere

  • per essere coerente con la specificità della sua funzione ha precise caratteristiche:


1 caratteristica

1°caratteristica

  • per essere portato a termine con successo necessita dell’utilizzo di conoscenze e abilità disciplinari: non può esserci competenza se non ci sono le conoscenze e le abilità ad essa sottese


2 caratteristica

2°caratteristica

  • è definito in un tempo preciso:

    • non deve confondersi col processo, che rappresenta tutto il percorso realizzato,

    • né col prodotto, che rappresenta “l’oggetto”, se esiste, in cui si concretizza il lavoro;


3 caratteristica

3°caratteristica

  • La competenza o le competenze necessarie per portarlo a compimento sono quelle su cui si fonda il percorso disciplinare


4 caratteristica

4°caratteristica

  • nel compito finale il ruolo del docente è quello di osservatore, che rileva in quale grado gli allievi riescono autonomamente ad utilizzare ciò che sanno, ciò che sanno fare, le loro risorse interne ed, in generale,

    le risorse esterne per

    realizzare il compito.


5 caratteristica

5°caratteristica

  • In una “pedagogia del compito” la scuola non si limita a riproporre oggetti culturali già elaborati, a dichiarare obiettivi, a sperimentare per problemi (nell'ipotesi più avanzata).

  • al contrario, recepisce la complessità del reale ed elabora “sapere progettuale”


Ma questo pu essere considerato un compito unitario uno strumento per analizzare un compito

…ma questo può essere considerato un compito unitario?Uno strumento per analizzare un compito


Ma questo pu essere considerato un compito unitario uno strumento per analizzare un compito1

…ma questo può essere considerato un compito unitario?Uno strumento per analizzare un compito


Esempi di compito unitario

Esempi di compito unitario

È ovvio che l’esemplificazione presuppone il riferimento ad un gruppo-classe teorico;

nella pratica didattica sarà riferito al gruppo-classe reale


Facciamo un esempio

1° esempio

Facciamo un esempio

  • Dal Profilo: Rispettare le funzioni e le regole della vita sociale e istituzionale, riconoscendone l’utilità

Situazione formativa

Osservazione

Rilevazione del

bisogno

confronto

Identificazione dei bisogni formativi

Progettazione del compito unitario


Regole sempre condivise

Regole sempre condivise…

…ma molto spesso disattese !!

  • Qual è il senso di regola che possiedono questi allievi?

  • Su cosa fondano il loro vivere a scuola, anzichè a casa, al calcio, all’oratorio ?

  • Come posso avviare e realizzare un percorso per far crescere la consapevolezza personale delle regole?


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Situazione formativa

Osservazione

Rilevazione del

bisogno

confronto

Identificazione dell’apprendimento unitario

Progettazione del compito unitario

Compito unitario

In situazione

Conoscenze

Abilità

Competenze

valutazione


A individuo

Le conoscenze: i contenuti disciplinari –obiettivi specifici di apprendimento- che sono da sviluppare

Le abilità:l’applicazione delle conoscenze

Le capacità: le potenzialità degli allievi che possono essere mobilitate;

L’apprendimento unitario : il “senso” formativo e contestualizzato dellacompetenza

a) Individuo:


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Allievi: il loro essere

reale

Allievi: a competenza

come il loro

poter essere

b) Analizzare la situazione di partenza è il primo passo per la progettazione: ma cosa e come analizzare?

  • Capacità

  • Conoscenze

  • Abilità

  • Competenze


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

c) ‘Leggere’ il gruppo-classe utilizzando una competenza significa chiedersi:

qual è l’essere attuale degli alunni rispetto a questa competenza?

quale la dissonanza cognitiva e non tra il loro essere e il ‘dover essere’ competenti?

d) Rilevare i reali bisogni formativi


Quindi1

Quindi…

  • Verificare i livelli di apprendimento non basta

  • Occorre rilevare quali competenze e in che grado sono possedute dagli allievi

livelli degli

apprendimenti

Grado di

competenza

I singoli

docenti

L’équipe

pedagigoca

Prove oggettive

Test

Interrogazioni …

Situazioni formative


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Dobbiamo quindi chiederci: in che modo possiamo vedere come e a che livello gli allievi possiedono questa competenza? Cioè: come percepiscono le regole sociali?

Introduco l’argomento “regole” e

realizzo una situazione/evento stimolo:

  • In piccolo gruppo fai un giro nella scuola e scrivi quali sono secondo te le regole su cui si basa la vita scolastica

  • Prepara poi una sintesi che dovrai presentare ai compagni, spiegando le motivazione delle scelte

  • Presentala e discutila con i tuoi compagni in modo da individuare le idee comuni per realizzare la sintesi di classe


Osservare e rilevare le capacita potenzialita degli studenti la situazione iniziale

OSSERVARE E RILEVARE LE CAPACITA’/POTENZIALITA’ DEGLI STUDENTI: LA SITUAZIONE INIZIALE

  • Il senso di una attività iniziale è quello di realizzare uno spazio possibile per gli allievi in cui riflettere autonomamente attorno ad un problema, attivando portati di conoscenze, abilità, vissuti ed esperienze personali.

  • Questo per permettere al docente di osservare e rilevare le capacità degli allievi, intese come quelle potenzialità che loro appartengono e che possono essere mobilitate per promuovere, utilizzando conoscenze e abilità disciplinari, la competenza individuata .


Osservare e rilevare le capacita potenzialita degli studenti la situazione iniziale1

OSSERVARE E RILEVARE LE CAPACITA’/POTENZIALITA’ DEGLI STUDENTI: LA SITUAZIONE INIZIALE

  • Di fatto, è questo il primo passo per tradurre operativamente il concetto di personalizzazione del percorso formativo: se per personalizzazione intendiamo un processo che sia realmente centrato sugli allievi, che sia adatto alle loro specificità e che sia percepito non come ‘altro’ rispetto alla loro vita ma, al contrario, come un momento interessante, stimolante in cui crescere, in cui imparare e in cui, soprattutto, comprendere il senso del lavoro scolastico, è fondamentale una fase iniziale in cui far emergere le potenzialità e leggere i reali bisogni formativi degli allievi.


Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo

Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo?

1) La capacità di percepirsi come competente in relazione ad obiettivi prefissati:

  • - gli allievi si organizzano e cominciano attivamente a confrontare le idee

  • - affrontano tranquillamente il compito

  • - discutono mostrando di essere preoccupati, di non aver idea di come iniziare il lavoro…

  • - cercano di capire come gli altri compagni si stanno muovendo(..copiano…)

  • - chiedono ripetutamente all’insegnante spiegazioni, chiarimenti…

    Attraverso questi descrittori il docente rileva l’autoefficacia percepita


Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo1

Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo?

2) La capacità di focalizzarsi sulle risorse piuttosto che sui limiti:

  • - propongono soluzioni

  • - discutono sulle diverse possibilità per predisporre il piano

  • - trovano problemi e difficoltà più che soluzioni

  • - vedendo tanti limiti preparano un piano estremamente semplice e ‘povero’

  • ……………………

    Attraverso questi descrittori emerge il pensiero operativo positivo


Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo2

Cosa mi permette di rilevare questa situazione stimolo?

3) La capacità di sentirsi artefice delle proprie scelte:

  • presentando il lavoro sottolinea che le scelte sono particolari e ne spiega i motivi;

  • le scelte sono il risultato di una lunga discussione

  • le scelte scontentano un po’ tutti anziché soddisfare

  • …………………………………………………

    Attraverso questi elementi si rilevano responsabilità e protagonismo


Tabella capacit osservabili

Tabella capacità osservabili


Compito unitario in situazione

Compito unitario in situazione

  • Presenta al Consiglio di Istituto la proposta della tua classe per inserire nel regolamento della scuola i punti che qualificano la partecipazione responsabile degli allievi


Proviamo ad analizzare il compito unitario

Proviamo ad analizzare il compito unitario

  • Quali conoscenze disciplinari servono per realizzarlo?

  • Quali metodologie possono essere funzionali?

  • Quale percorso possiamo ipotizzare?

  • …………………………..


Quali conoscenze disciplinari servono per realizzarlo

Quali conoscenze disciplinari servono per realizzarlo?

  • Italiano

  • Storia

  • Matematica

  • Educazione alla CC

  • Studi sociali

    informatica


Quali metodologie possono essere funzionali

Quali metodologie possono essere funzionali?

  • Piccolo gruppo

  • Ricerca

  • Lezione frontale

  • Lezione dialogata


Quale percorso possiamo ipotizzare

Quale percorso possiamo ipotizzare?

  • Temporalmente definito

  • Persone/insegnanti/spazi

  • Strumenti, materiali

  • Fasi di lavoro

  • Ruoli


Dalla competenza da promuovere al compito unitario

2° esempio

Dalla competenza da promuovere al compito unitario

…elabora, esprime e argomenta un proprio progetto di vita che tiene conto del percorso svolto… (Profilo-Orientamento)

conoscenze

abilità

capacità

competenze

Asse dell’istruzione

Asse della formazione


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Dobbiamo chiederci: in che modo possiamo vedere come e a che livello gli allievi possiedono questa competenza?

Realizzo una situazione/evento stimolo:

  • In piccolo gruppo discuti sulle modalità che ritieni più adeguate per ricostruire i tuoi anni di scuola rispetto a:

    • Prestazioni scolastiche

    • Interessi

    • Rapporti (con insegnanti e compagni di scuola)

    • Tuoi modi di essere e di fare

    • I tuoi cambiamenti (fisici, psichici, morali, sociali, …)

  • Prepara poi un piano di attività che dovrai sviluppare per organizzare il tuo percorso

  • Presentalo e discutilo con i tuoi compagni e docenti in modo da verificarne la fattibilità, funzionalità, e completezza, così da legittimarlo.


Compito unitario in situazione1

Compito unitario in situazione

Realizzare un incontro con i compagni della classe inferiore per spiegare come realizzare una presentazione del proprio percorso scolastico da consegnare all’avvio della scuola successiva


Compito unitario in situazione2

Compito unitario in situazione

momenti preliminari del lavoro:

  • Predisponi sotto forma di elaborato il tuo percorso comprensivo di testi, documenti, immagini, grafici, dati, disegni e testimonianze.

  • Illustra il tuo percorso ai compagni, argomentandone alcuni passi e intuendone alcuni sviluppi.

  • Valutalo, quindi, tenendo conto di quanto emerso dalla discussione con i compagni.


Competenze osservate nel compito

Competenze osservate nel compito


Competenze 1

Competenze1


Competenze 2

Competenze2


Competenze 3

Competenze3


Autovalutazione questionario di autopercezione

Autovalutazione(questionario di autopercezione)


Risultati disciplinari conoscenze ed abilit

Risultati disciplinariconoscenze ed abilità


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

Esempio di autovalutazione rispetto all’interesse e alla soddisfazione personale al termine del compito unitario


Esempio di autopercezione rispetto allo studio studio percepito come

Esempio di autopercezione rispetto allo studio:Studio percepito come


Il compito unitario uno spazio reale per rilevare osservare e valutare competenze

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE SUL LAVORO SVOLTO

alunno

Il lavoro mi ha interessato molto poco per niente

Sono soddisfatto dei risultati ottenuti( si’ perché, no perché solo in parte perché per niente perché)

Data docente alunno


Italiano

italiano


Geografia

geografia


Matematica

matematica


Tecnologia e informatica

Tecnologia e informatica

Arte e immagine


Esempio di criteri per la valutazione complessiva del compito in situazione

Esempio di criteri per la valutazione complessiva del compito in situazione

1-La significatività dei risultati ottenuti(il valore delle deduzioni alla luce dell’approfondimento dei temi)

2- l’uso funzionale degli strumenti tecnico-scientifici utilizzati

3-Completezza dell’informazione(il lavoro è esauriente, approfondito, documentato e orientato all’utente: aderenza al tema)

4-Aspetto estetico/capacità comunicativa del lavoro(accattivante, originalità, fantasia, …) (capacità di far passare il messaggio in modo semplice, spontaneo e comprensibile a chiunque)


Esempio di elementi per la valutazione complessiva del compito in situazione

Esempio di elementi per la valutazione complessiva del compito in situazione

Livello di soddisfazione personale

Significatività che l’esperienza ha avuto per lo studente

  • prendere decisioni nell’ambito dell’organizzazione del lavoro e nella definizione delle fasi della ricerca

  • sviluppare un'efficace autogestione dei percorsi di apprendimento nel sistema dei ruoli all’interno della classe

  • conoscere i punti di forza e le debolezze della propria preparazione

  • documentarsi, di fronte ad un problema complesso, selezionando fonti diverse di informazione, utilizzando strumenti diversi

  • argomentare le proprie idee, suffragandole con argomenti adeguati.


Esempio di elementi per la valutazione complessiva dell apporto personale

SFERA PERSONALE

Assume responsabilmente i propri impegni

Utilizza in modo efficace le risorse personali nella realizzazione del compito

Riflette criticamente sul proprio percorso di apprendimento:

analizza le proprie strategie di successo

esplicita i nodi problematici

individua modalità per superare le difficoltà

SFERA RELAZIONALE

Valorizza le potenzialità del gruppo di lavoro assumendo un ruolo positivo all’interno del gruppo

Valorizza le diversità esistenti nel gruppo

Esempio di elementi per la valutazione complessiva dell’apporto personale


Una rassegna di compiti unitari

Una rassegna di compiti unitari

Ricordiamo che non possono essere considerati senza il riferimento ad un gruppo preciso di allievi


1 competenza da promuovere

1) Competenza da promuovere

  • comprendere se stessi, vedersi in relazione con gli altri, soprattutto nella prospettiva di un proprio ruolo definito e integrato nell’universo circostante (Conoscenza di sé)


1 compito unitario in situazione

1) Compito unitario in situazione

  • Devi preparare alcuni spot pubblicitari per cercare di segnalare te stesso e ognuno dei tuoi compagni a queste 5 Società che cercano:

    • Società A: Cercansi persone aperte, creative, flessibili in grado di trovare soluzioni nuove a vari problemi;

    • Società B: Cercansi persone precise e meticolose, che sappiano portare a termine con affidabilità incarichi delicati;

    • Società C: Cercansi persone entusiaste, in grado di trascinare gli altri e incoraggiarli verso nuove sfide;

    • Società D: Cercansi persone tranquille e pacate, in grado di fare il loro lavoro senza suscitare troppo stress;

    • Società E: Cercansi persone che ci dicano cosa sanno fare e come vogliono farlo. Ogni proposta verrà accuratamente valutata.

  • Discuti poi i tuoi appunti con i compagni, definisci con loro i diversi contributi e presenta il tuo spot


2 competenza da promuovere

2) Competenza da promuovere

  • riconosce e interagisce con i singoli individui e con le organizzazioni sociali e territoriali che possono partecipare alla definizione e alla attuazione del proprio progetto di vita (orientamento)


2 compito unitario in situazione

2) Compito unitario in situazione

Cercare e scegliere a quali adulti che conosco e che penso “mi conoscano”, posso fare la seguente domanda: “secondo te cosa farò da grande?” (genitori, ma anche educatori, adulti che frequento per altri motivi: scuola, oratorio, piscina, calcio..)

  • Spiegare loro il perché di quella domanda

    • Trovare il modo per documentare e raccogliere le risposte

    • Analizzare le risposte raccolte cercando la/le costante/ti che emerge/gono


Obiettivi specifici di apprendimento

Obiettivi specifici di apprendimento

Italiano

  • ascoltare:

  • - Prestare attenzione in situazioni comunicative orali diverse, tra cui le situazioni formali, in contesti sia abituali sia inusuali

  • - Comprendere semplici testi cogliendone i contenuti principali

  • leggere:

  • - Partecipare a discussioni di gruppo, individuando il problema affrontato e le principali opinioni espresse

  • - Ricercare informazioni in funzione di una sintesi

  • - Tradurre testi discorsivi in grafici, tabelle, schemi e viceversa

  • - Manipolare semplici testi in base a un vincolo dato

  • - dato un testo orale/scritto produrre una sintesi orale/scritta efficace e significativa

    Storia:

  • - collocare nello spazio eventi, individuando i possibili nessi tra eventi

  • storici e caratteristiche geografiche di un territorio


Obiettivi specifici di apprendimento1

Obiettivi specifici di apprendimento

Geografia:

  • - effettuare confronti tra realtà spaziali vicine e lontane

  • - esplicitare il nesso tra l’ambiente e le sue risorse e le condizioni di vita dell’uomo

    Matematica:

  • - Consolidare la capacità di raccolta dati e distinguere il carattere qualitativo da quello quantitativo

    Tecnologia e informatica:

  • - Individuare, analizzare e riconoscere potenzialità e limiti dei mezzi di telecomunicazione

  • - Creare semplici pagine personali o della classe da inserire nel sito web della scuola


Obiettivi specifici di apprendimento2

Obiettivi specifici di apprendimento

Arte e immagine:

  • - Esprimersi e comunicare mediante tecnologie multimediali

    Educazione alla cittadinanza:

  • - Indagare le ragioni sottese a punti di vista diversi dal proprio, per un confronto critico

  • - Manifestare il proprio punto di vista e le esigenze personali in forme corrette e argomentative

  • - Mettere in atto comportamenti di autonomia, autocontrollo,fiducia in sé

  • - Suddividere incarichi e svolgere compiti per lavorare insieme con un obiettivo comune Avvalersi in modo corretto e costruttivo dei servizi del territorio


3 competenza da promuovere

3) Competenza da promuovere

  • prendere decisioni

  • sviluppare un'efficace autogestione dei percorsi di apprendimento nella consapevolezza della loro importanza lungo tutto l’arco della vita


3 compito unitario in situazione

3) Compito unitario in situazione

Realizzare un documentario su:

  • -le nuove tecnologie nell’handicap

  • -le nuove tecnologie nello sport

  • -le nuove tecnologie in medicina

    e presentarlo in assemblea di Istituto


3 compito unitario in situazione1

3) Compito unitario in situazione

Progettare un “dibattito all’ONU” a supporto di una proposta di legge su:

  • alimentazione, OGM e qualità della vita

  • biotecnologie e sicurezza alimentare

  • nel quale i realizzatori, registi, esperti sono gli studenti della classe e il pubblico sono studenti:a) al di sopra dei diciotto anni (adulto)

  • b) del biennio


4 competenza da promuovere

4) Competenza da promuovere

  • Conosce l’organizzazione costituzionale ed amministrativa del nostro Paese, nonché gli elementi essenziali degli ordinamenti comunitari ed internazionali e le loro funzioni. (Convivenza civile)


4 compito unitario in situazione

4) Compito unitario in situazione

Realizzare uno Spot pubblicità-progresso:

  • Da sei a 27: lo sviluppo dell’Unione Europea

    da mettere sul sito della scuola


5 competenza da promuovere

5) Competenza da promuovere

  • esprimere un personale modo di essere e proporlo agli altri


4 compito unitario in situazione1

4) Compito unitario in situazione

Realizzare un CD da presentare ai genitori/ai compagni/… sul tema:

Statistica che passione: leggere attraverso la statistica le trasformazioni dell’universo giovanile


5 competenza da promuovere1

5) Competenza da promuovere

  • interagire con l’ambiente naturale e sociale che lo circonda, e influenzarlo positivamente


5 compito unitario in situazione

5) Compito unitario in situazione

  • Architettura e urbanistica: come migliorare la mia città:

    redigere una proposta da presentare al Consiglio Comunale


6 competenza da promuovere

6) Competenza da promuovere

  • riconosce e interagisce con i singoli individui e con le organizzazioni sociali e territoriali che possono partecipare alla definizione e alla attuazione del proprio progetto di vita


6 1 compito unitario in situazione

6.1) Compito unitario in situazione

Presentazione del territorio per un gruppo di studenti provenienti da un altro paese in visita.

  • Realizzazione di:

  • depliant ;

  • Prodotto multimediale su CD ROM

  • Video

  • Azioni

  • Raccolta dati sul territorio

  • Selezione dati significativi

  • Organizzazione del materiale

  • Preparazione del supporto informatico

  • Elaborazione del testo


6 2 compito unitario in situazione

6.2) Compito unitario in situazione

Costruire pagine web che presentino il processo di allargamento dell’Europa dal punto di vista sociale economico e politico nella prospettiva di un mercato del lavoro senza frontiere.

  • Questionari realizzati dagli stessi studenti

  • Interviste

  • Riprese video

  • Regia di un documentario

  • Spettacolo teatrale


6 3 compito unitario in situazione

6.3) Compito unitario in situazione

Realizzare un’indagine in ambito europeo sull’esistenza di una modulistica che documenti i percorsi scolastici e formativi per la creazione di un modello che documenti ”chi sei” utilizzabile da studenti della stessa età


  • Login