le visioni eucaristiche di suor faustina kowalska l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA PowerPoint Presentation
Download Presentation
LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 29

LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA - PowerPoint PPT Presentation


  • 176 Views
  • Uploaded on

LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA. LA NUOVA DEVOZIONE POPOLARE PROPONE LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA CON DELLE MEDITAZIONI ATTE A FAR SVEGLIARE I NOSTRI SENSI INTERIORI. NEL SITO WWW.ILCATTOLICOONLINE.ORG\ VI SONO TUTTE LE VISIONI DELLA SANTA POLACCA.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA' - weston


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
le visioni eucaristiche di suor faustina kowalska

LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA

LA NUOVA DEVOZIONE POPOLARE PROPONE LE VISIONI EUCARISTICHE DI SUOR FAUSTINA KOWALSKA CON DELLE MEDITAZIONI ATTE A FAR SVEGLIARE I NOSTRI SENSI INTERIORI. NEL SITO WWW.ILCATTOLICOONLINE.ORG\

VI SONO TUTTE LE VISIONI DELLA SANTA POLACCA.

QUESTA SCELTA DELLE VISIONI EUCARISTICHE DEVE INDURRE IL CRISTIANO A CHIEDERE LA MISERICORDIA DEL SIGNORE ALL’INTERNO DEL MISTERO EUCARISTICO, FONTE E CULMINE DI TUTTA LA VITA CRISTIANA COME RIBADISCE IL CATECHISMO DELLA CHIESA CATTOLICA.

slide2
15° visione: Trasformazione dell’Ostia in Gesù vivo.
  • “Una volta Gesù mi disse: <<Abbandonerò questa casa…poiché vi sono cose che non Mi piacciono>>. E l’Ostia uscì dal tabernacolo e si posò nelle mie mani, ed io con gioia la riposi nel tabernacolo. Il fatto si ripeté una seconda volta e io feci lo stesso. Ma la cosa si ripeté una terza volta e l’Ostia si trasformò nel Signore Gesù vivo, e Gesù mi disse: <<Io non rimarrò qui più a lungo>>. Allora risvegliò improvvisamente un grande amore per Gesù e dissi: <<E io non Ti lascerò partire, Gesù, da questa casa>>. E Gesù scomparve di nuovo e l’Ostia si posò nelle mie mani. La riposi nuovamente nella pisside e chiusi il tabernacolo. E Gesù rimase con noi. Per tre giorni mi preoccupai di fare l’adorazione riparatrice” (p. 25-26).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la presenza eucaristica di Gesù. Sono molti quelli che non sanno pregare davanti al Tabernacolo o che offendono con la propria condotta il Signore. Poniamoci davanti al Santissimo Sacramento in atteggiamento di adorazione perché lì vi sta Gesù vivo. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 15° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscenza profonda di Gesù eucaristico.
  • 2° Sentimento di riparazione per le offese recate al Santissimo.
  • 3° Partecipazione alla missione di Cristo di adorare il Padre in Spirito e Verità.
slide3
35° visione: Non trascurare la S. Comunione.
  • “Quando mi dedicai ai miei impegni col cuore pieno di amarezza, Gesù apparve improvvisamente accanto a me e mi disse: <<Figlia Mia, non tralasciare la S. Comunione, se non quando sei ben consapevole di essere caduta gravemente. All’infuori di ciò non ti trattenga alcun dubbio dall’unirti a Me nel Mio mistero d’amore. I tuoi piccoli difetti spariranno nel Mio amore, come una pagliuzza gettata in un grande incendio. Sappi questo, che Mi rattristi molto quando ometti di riceverMi nella S. Comunione>> (p. 84).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il valore dell’Eucarestia. Occorre non trascurare mai una comunione perché è questa che ci perfeziona nella fede e nella carità e sveglia i nostri senti interiori. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 35° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Sentire l’incendio interiore che brucia i nostri difetti.
  • 2° Conoscere in modo particolare la forza dell’Eucarestia.
  • 3° Amore per Dio che si manifesta concretamente nella S. Comunione.
slide4
37° visione: Gesù bambino dall’ostia.
  • “Mentre tenevo l’Ostia nelle mani, sentii un tale impeto d’amore, che per tutto il giorno non potei né mangiare, né riprendere conoscenza. Dall’Ostia sentii queste parole: <<Desideravo riposare nelle tue mani, non solo nel tuo cuore>> e all’improvviso in quel momento vidi Gesù Bambino. Ma quando si avvicinò il sacerdote, vidi di nuovo l’Ostia” (p. 86).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’importanza dell’Eucarestia. Nell’Ostia è presente Gesù Bambino che vuole riposarsi nelle nostre mani. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 37° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Sentire come Dio vuole riposare in noi. .
  • 2° Conoscere in modo particolare la presenza di Dio nell’Ostia Santa. in noi.
  • 3° Amore per Dio nell’Ostia Santa.
slide5
41° visione: Maestà di Gesù Bambino.
  • “Durante la S. Messa di mezzanotte nell’Ostia ho visto Gesù Bambino; il mio spirito si è immerso in Lui. Benché fosse un bambinetto, la Sua maestà è penetrata nella mia anima. Mi ha colpita profondamente questo mistero: questo grande umiliarsi di Dio; questo Suo inconcepibile annientamento. Per tutta la durata delle festività (del natale, ndA) questo mi è rimasto vivamente impresso nell’anima” (p. 97).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’umiltà di Gesù bambino. L’umiltà è la virtù che più ci avvicina a Dio, occorre praticarla come ha fatto il Maestro. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 41° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’umiltà disarmate di Gesù bambino.
  • 2° Cercare di annientare la propria volontà ed l’amore proprio.
  • 3° Imprimere nell’anima l’immagine di Gesù bambino.
slide6
52° visione: Gesù bambino nell’Ostia.
  • “Una volta che andai a confessarmi fuori del convento, capitai che il mio confessore stava celebrando la santa Messa. Dopo un momento vidi sull’altare Gesù Bambino che allungava soavemente e con gioia le sue manine verso di lui. Ma quel sacerdote, un momento dopo, prese quel bel bambino nelle mani, lo spezzò e lo mangiò vivo. In un primo momento provai avversione per quel sacerdote, a causa di un tale comportamento nei confronti di Gesù, ma ben presto venni illuminata in questa questione e capii che quel sacerdote era molto caro al Signore” (p. 136).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la sostanza della Eucaristia: ossia Gesù stesso. Occorre accostarsi all’eucarestia con questa cognizione mistico-spirituale. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 52° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Accostarsi all’eucarestia come se si mangiasse realmente il corpo di Cristo.
  • 2° Purificarsi per avvicinarsi all’eucarestia con umiltà e semplicità.
  • 3° Conoscere la vera realtà della eucaristia.
slide7
62° visione: Due raggi rosso e pallido dall’Eucarestia.
  • “Durante la santa Messa, nella quale Gesù venne esposto nel SS. Mo Sacramento, prima della santa Comunione, vidi due raggi che uscivano dall’Ostia Santissima, così come sono dipinti in questa immagine: uno rosso e l’altro pallido. Si riflettevano su ciascuna delle Suore e sulle educande, ma non su tutte allo stesso modo. Su alcune erano appena tratteggiate” (p. 144).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il potere della misericordia di Dio nell’Eucarestia. Solo l’estrema fiducia nella Divina Misericordia ci colma dei suoi raggi. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 62° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere il potere della misericordia di Dio nell’Eucarestia. .
  • 2° Fiducia nella Divina Misericordia di Dio.
  • 3° Contemplazione degli effetti della Divina Misericordia su di noi e i nostri cari.
slide8
64° visione: Ai piedi di Gesù un gran numero di ecclesiastici.
  • “Una sera entrando nella cella, vidi Gesù esposto nell’ostensorio, come se fosse stato fuori all’aperto. Ai piedi di Gesù vidi il mio confessore e dietro di lui un gran numero di ecclesiastici di altissimo rango, con indumenti che non avevo mai visto, eccetto allora in visione. E dietro a loro varie classi di ecclesiastici. Più in là vidi una folla così vasta di gente che non riuscii ad abbracciarla con lo sguardo. Vidi che dall’Ostia uscivano due raggi, come sono nell’immagine, che si unirono strettamente fra di loro, ma non si confusero e passarono nelle mani del mio confessore e poi nelle mani degli ecclesiastici e dalle loro mani passarono alla gente e tornarono nell’Ostia. E in quel momento mi vidi in cella mentre entravo” (p. 146).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la mediazione sacerdotale della Divina Misericordia. Sono i sacerdoti coloro che dispensano la Divina Misericordia specialmente attraverso i sacramenti, in modo particolare l’Eucarestia e la Confessione.. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 64° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la mediazione sacerdotale della Divina Misericordia.
  • 2° Sottomettersi alla guida dei sacerdoti per usufruire della Divina Misericordia.
  • 3° Contemplare l’azione misericordiosa del Signore nella Chiesa.
slide9
66° visione: Gesù bambino elevato dopo la consacrazione eucaristica.
  • “Messa di mezzanotte. Appena iniziò la santa Messa, il raccoglimento interiore s’impadronì di me, la gioia inondò la mia anima. Durante l’offertorio vidi Gesù sull’altare; era di una bellezza incomparabile. Il Bambinello per tutto il tempo guardò verso tutti, tendendo le manine. Quando ci fu l’elevazione il Bambinello non guardò verso la cappella, ma verso il cielo; dopo l’elevazione si rivolse di nuovo verso di noi, ma per poco tempo, poiché come al solito venne spezzato e mangiato dal sacerdote. La fascia l’aveva bianca. Il giorno dopo vidi la stessa cosa e lo stesso vidi il terzo giorno. E’ difficile esprimere la gioia che avevo nell’anima” (p. 148).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il potere di elevazione della Messa. Come Gesù Bambino viene elevato al Padre, così noi insieme a Gesù Bambino nell’umiltà e nella semplicità veniamo condotti al Padre. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 66° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Elevazione del nostro spirito al Dio Padre.
  • 2° Lasciare che lo Spirito Santo operi in noi per farsi elevare fino al Padre.
  • 3° Contemplare l’elevazione di Gesù Bambino nell’Eucarestia al Padre.
slide10
70° visione: Dall’Ostensorio due raggi per la Chiesa.
  • “Questo stesso giorno, mentre ero in chiesa ed aspettavo di confessarmi, vidi gli stessi raggi che uscivano dall’ostensorio e si propagavano per tutta la chiesa. Questo durò per tutto il tempo della funzione. Dopo la benedizione si proiettavano su entrambi i lati e poi rientrarono nell’ostensorio. Ad osservarli erano chiari e limpidi come il cristallo. Chiesi a Gesù che si degnasse di accendere il fuoco del Suo amore in tutte le anime indifferenti. Sotto questi raggi il cuore si riscalda, anche se fosse come un pezzo di ghiaccio; se fosse duro come la roccia, si ridurrebbe in polvere” (p. 157).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il fuoco dell’amore di Dio. Con la Divina Misericordia il Signore infiamma tutti gli uomini del suo Amore. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 70° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’amore di Dio per ciascuno di noi.
  • 2° Confidare nel potere della Misericordia Divina attraverso l’Eucarestia.
  • 3° Contemplare l’Ostia Santa mezzo della Misericordia Divina.
slide11
75° visione: Gesù bambino nelle braccia di suor Faustina.
  • “Il Signore Gesù venne esposto nell’ostensorio. Un momento dopo vidi Gesù bambino che usciva dall’Ostia e venne a riposare proprio Lui fra le mie braccia. Questo durò un attimo. Una gioia immensa inondò la mia anima. Il Bambino Gesù aveva lo stesso aspetto di quando entrai nella cappellina assieme alla Madre Superiora, e già mia Maestra di noviziato, Maria Giuseppina” (p. 169).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la compiacenza di Dio. Gesù bambino si compiace di riposare tra le nostre braccia dopo che abbiamo praticato le virtù della semplicità e dell’umiltà. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 75° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la compiacenza di Dio quando pratichiamo le virtù della semplicità e dell’umiltà.
  • 2° Credere che Dio si manifesta nell’ostia divina ogni volta che ci abbandoniamo alla contemplazione.
  • 3° Contemplare Dio che si riposa tra le nostre braccia.
slide12
81° visione: Il volto sofferente di Gesù in ogni ostia.
  • “La mattina ho udito queste parole: <<Da oggi al rito della risurrezione non sentirai la Mia presenza, ma la tua anima sarà colma di una grande nostalgia”>>. Ed immediatamente una grande nostalgia inondò la mia anima. Sentii il distacco dall’amato Gesù e quando si avvicinò il momento di fare la santa Comunione, vidi nel calice in ogni Ostia il Volto sofferente di Gesù. Da quel momento provai nel mio cuore una nostalgia ancora maggiore” (p. 172).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la nostalgia di Dio. Occorre sperimentare la mancanza di Dio per comprendere quanto Egli ci manca. Dalla nostalgia di Dio comprendere quanto lo amiamo e lo amiamo per fede. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 81° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la nostalgia di Dio dopo aver sperimentato la Sua Presenza.
  • 2° Credere che la mancanza di Dio sia solo una prova per provare il nostro amore e la nostra fede.
  • 3° Pregare nei momenti di nostalgia con più devozione ed amore, specialmente davanti al Tabernacolo.
slide13
88° visione: Gesù Misericordioso dà la benedizione eucaristica.
  • “Domenica in Albis, cioè festa della Misericordia del Signore, chiusura del Giubileo della Redenzione. Quando andammo a quella solenne funzione, il cuore mi batteva dalla gioia, poiché quelle due solennità erano strettamente unite fra di loro. Pregai Iddio perché concedesse Misericordia alle anime dei peccatori. Quando la funzione stava per finire ed il sacerdote prese il Santissimo Sacramento per impartire la benedizione, tutto a un tratto vidi il Signore Gesù con lo stesso aspetto che ha nell’immagine. Il Signore diede la benedizione ed i raggi si diffusero su tutto il mondo” (p. 174).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la mediazione sacerdotale della Divina Misericordia. Attraverso la fede e l’azione sacerdotale Gesù Misericordioso ci benedice. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 88° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la benedizione di Dio che deriva dalla Sacra Immagine per la mediazione sacerdotale.
  • 2° Credere che dalla Sacra Immagine riceverà per mezzo del sacerdote la benedizione di Gesù Misericordioso.
  • 3° Convincere i sacerdoti ad impartire la benedizione con l’immagine di Gesù Misericordioso.
slide14
94° visione: Il volto di Gesù nell’Ostia.
  • “Durante la funzione delle “Quarant’ore”, ho visto il Volto di Gesù nell’Ostia Santa, che era esposta nell’ostensorio; Gesù guardava amabilmente a tutti” (p. 179).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il volto amabile di Gesù dall’Ostia Santa. Dio ci ama soprattutto dal trono dell’Eucarestia. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 94° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere il volto amorevole di Dio dall’Ostia Santa.
  • 2° Ricambiare con l’amore profondo ed ablativo all’amore infinito di Dio che si manifesta nell’Eucarestia.
  • 3° Contemplare l’amore di Dio davanti al tabernacolo.
  • Preghiera
  • Preghiamo come suor Faustina per avere lo sguardo amorevole su di noi:
  • “O mio Gesù, rinsalda le forze della mia anima, in modo che il nemico non si avvantaggi in nulla. Senza di Te sono la debolezza personificata; senza la Tua grazia, che sono mai se non un abisso di miseria? La miseria è la mia proprietà personale. O Ferita della Misericordia, Cuore di Gesù, nascondimi nella Tua profondità come una minuscola goccia del Tuo proprio Sangue e non farmi uscire da lì per l’eternità. Rinchiudimi nelle Tue profondità e Tu stesso insegnami ad amarTi. O Amore eterno, plasma Tu la mia anima, in modo che sia capace di corrispondere al Tuo amore. O Amore vivo, rendimi idonea ad amarTi eternamente, poiché voglio corrispondere al Tuo amore per tutta l’eternità. O Cristo, un Tuo sguardo per me è più prezioso che migliaia di mondi, più di tutto il cielo. Tu, Signore, puoi rendere la mia anima tale che sappia comprenderTi quale sei in tutta la Tua pienezza” (p. 536).
slide15
95° visione: Gesù bambino aggrappato al braccio di suor Faustina.
  • “Vedo spesso il Bambino Gesù durante la santa Messa. E’ straordinariamente bello e in quanto all’età mostra circa un anno. Una volta che nella nostra cappella vidi lo stesso Bambino durante la santa Messa, fui assalita da un desiderio fortissimo e da una smania irresistibile di avvicinarmi all’altare e di prendere il Bambino Gesù. In quello stesso istante il Bambino Gesù fu accanto a me in fondo all’inginocchiatoio e si aggrappò al mio braccio con entrambe le manine, incantevole e gioioso, con lo sguardo profondo e penetrante. Però quando il sacerdote spezzò l’Ostia, Gesù era sull’altare e venne spezzato e consumato dal sacerdote. Dopo la santa Comunione vidi Gesù tale e quale nel mio cuore e Lo sentii per tutto il giorno fisicamente, realmente nel mio cuore. Un raccoglimento più profondo s’impadronì di me inavvertitamente e non dissi una parola con nessuno. Evitai per quanto mi fu possibile la presenza della gente. Risposi sempre alle richieste che si riferivano ai miei impegni; al di fuori di ciò nemmeno una parola” (p. 179).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la potenza della Santa Messa. La Santa Messa ha il potere di farci mettere in comunione reale, fisica e spirituale, con Gesù Cristo. Occorre per questo molta umiltà ed amore verso Dio. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 95° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la potenza della Santa Messa.
  • 2° Compiere atti di umiltà e di amore durante la Santa Messa.
  • 3° Contemplare l’amore e la semplicità di Dio durante la Santa Messa.
slide16
99° visione: Gesù prende il posto del sacerdote.
  • “Una volta che il mio confessore celebrava la S. Messa, come al solito vidi il Bambino Gesù, sull’altare dal momento dell’offertorio. Ma un momento prima dell’elevazione il sacerdote scomparve alla mia vista e rimase Gesù e, quando fu il momento dell’elevazione, Gesù prese nelle Sue manine l’Ostia ed il calice e li alzò assieme e guardò verso il cielo e dopo un momento vidi di nuovo il mio confessore e domandai al Bambino Gesù dov’era stato il sacerdote durante il tempo che non l’avevo visto. E Gesù mi rispose: <<Nel Mio Cuore>>>. E non riuscii a capire altro di quelle parole di Gesù” (p. 182).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la mediazione sacerdotale. Il sacerdote agisce in persona Christi. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 99° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la mediazione sacerdotale specialmente durante la messa e la confessione.
  • 2° Credere che Cristo agisca nel sacerdote, anche se quest’ultimo possa sembrare inadeguato alla sua missione.
  • 3° Contemplare la Presenza effettiva ed attiva di Cristo nella Chiesa.
slide17
102° visione: Gesù bambino durante la Santa Messa.
  • “Venerdì. Sono stata malata e non ho potuto andare alla S. Messa. Alle sette di mattina ho visto il mio confessore, che celebrava la S. Messa, durante la quale ho visto il Bambino Gesù. Verso la fine della S. Messa la visione è scomparsa e mi sono vista come prima nella mia cella. Ho provato una gioia indicibile per il fatto che, pur non avendo potuto assistere alla S. Messa nella nostra cappella, l’ho ascoltata da una chiesa molto lontana. Gesù può provvedere a tutto” (p. 184).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’importanza di partecipare alla Santa Messa. Nella Santa Messa si incontra Gesù. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 102° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’importanza della Santa Messa.
  • 2° Credere che nella Santa Messa si incontra Gesù.
  • 3° Contemplare la gloria di Dio durante la Santa Messa, soprattutto nella semplicità di Gesù Bambino.
slide18
107° visione: Gesù benedicente.
  • “Il giorno della rinnovazione dei voti. All’inizio della santa Messa vidi come al solito Gesù che ci benedisse ed entrò nel Tabernacolo” (p. 190).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’importanza dei voti religiosi della povertà, della castità e dell’obbedienza. Anche noi laici nella nostra condizione dobbiamo osservare queste virtù per ricevere la benedizione di Gesù. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 107° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’importanza dei voti religiosi.
  • 2° Credere all’opera santificatrice della pratica dei voti religiosi.
  • 3° Contemplare Gesù che ha vissuto nella perfezione religiosa la povertà, la castità e l’obbedienza.
slide19
134° visione: Gesù Bambino è nella Santa Comunione.
  • “La Messa di mezzanotte. Durante la santa Messa ho visto di nuovo il Bambino Gesù, straordinariamente bello, che allungava sorridendo le sue manine verso di me. Dopo la santa Comunione ho sentito queste parole: <<Io sono sempre nel tuo cuore, non solo nel momento in cui Mi accogli nella santa Comunione, ma sempre>>. Ho vissuto queste feste in una grande gioia” (p. 229).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il dono della permanenza eucaristica nel cuore. Il Signore dopo averci fortificato con lo Spirito Santo e con le virtù rimane per sempre nel nostro cuore. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 134° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere il dono della permanenza eucaristica interiore.
  • 2° Credere che Dio fortifica il nostro cuore per rimanerci per sempre.
  • 3° Contemplare l’inabitazione trinitaria in Gesù e in Maria.
slide20
143° visione: L’Ostia in una grande luce.
  • “Giovedì, quando andai nella cella, vidi sopra di me un’Ostia sacra in una grande luce. All’improvviso udii una voce, che mi sembrava uscisse da sopra l’Ostia: <<In essa sta la tua forza: essa ti difenderà>>. Dopo queste parole la visione scomparve, ma una forza misteriosa entrò nella mia anima ed una strana luce mi fece conoscere in che consiste il nostro amore verso Dio, e cioè nel fare la Sua Volontà” (p. 243).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la forza dell’eucarestia. Dall’eucarestia si traggono tutte le energie per partecipare alla gloria di Dio e per convertire i peccatori. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 143° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la forza dell’eucarestia.
  • 2° Credere che Dio nell’eucarestia ci dona tutta l’energia necessaria per l’unione mistica e la missione evangelizzatrice.
  • 3° Contemplare la prima comunità cristiana di Gerusalemme riunita intorno alla “frazione del pane”.
slide21
152° visione: L’Ostia santissima coi raggi.
  • “Quando andammo dai Gesuiti per la processione del Sacro Cuore, durante i vespri, gli stessi raggi come sono dipinti nell’immagine, li vidi uscire dall’Ostia santissima. La mia anima fu presa da una grande nostalgia per Dio” (p,. 256).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la divina misericordia che deriva dall’Ostia santissima. L’opera della Divina Misericordia trova il suo culmine nell’eucarestia. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 152° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la divina misericordia in ogni Ostia Santissima.
  • 2° Credere che Dio beneficherà della Divina Misericordia tutti coloro che si accostano all’Ostia. Santa.
  • 3° Contemplare nell’Ostensorio la Divina Misericordia e lasciarsi colpire dai suoi divini raggi.
slide22
159° visione: L’ultima Cena.
  • “Ora santa. Giovedì. In quell’ora di preghiera Gesù mi permise di entrare nel Cenacolo e fui presente a quello che avvenne là. Ciò che mi colpì più profondamente, fu il momento in cui Gesù prima della consacrazione innalzò gli occhi al cielo ed entrò in un misterioso colloquio col Padre Suo. Questo momento lo conosceremo adeguatamente solo nell’eternità. I Suoi occhi erano come due fiamme, il volto raggiante, bianco come la neve, tutto l’aspetto maestoso, la Sua anima piena di nostalgia. Nel momento della consacrazione, l’amore appagato riposò, il sacrificio era stato compiuto completamente. Ora avverrà soltanto la cerimonia esteriore della morte, la distruzione esteriore, ma l’essenza avviene nel Cenacolo. In tutta la mia vita non avevo avuto una conoscenza così profonda di questo mistero come in quell’ora di adorazione. Oh come desidero ardentemente che tutto il mondo conosca questo insondabile mistero!” (p. 262).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’essenza della Passione di Cristo. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 159° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’essenza della Passione di Cristo nell’amore per il Padre e gli uomini.
  • 2° Credere che Dio ci farà conoscere l’essenza della Passione di Gesù.
  • 3° Contemplare la passione di Gesù nell’offerta ablativa di sé a Dio e agli uomini.
slide23
164° visione: Gesù si unisce all’anima.
  • “Primo venerdì del mese. Dopo la S. Comunione improvvisamente vidi Gesù che mi disse queste parole: <<Adesso so che non Mi ami per le grazie né per i doni, ma perché la Mia volontà ti è più cara della vita. Per questo Mi unisco a te così intimamente come con nessun’altra creatura>>. In un momento Gesù scomparve. La presenza di Dio inondò la mia anima; so di essere sotto lo sguardo di un Sovrano. Mi immersi tutta nella gioia che proviene da Dio” (p. 269).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’amore puro che non chiede niente se non amore. L’amore puro si ottiene praticando fedelmente la volontà di Dio. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 164° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’amore puro verso Dio nella perfetta esecuzione della volontà di Dio.
  • 2° Credere che Dio si unirà maggiormente con coloro che praticano la volontà di Dio.
  • 3° Contemplare l’unione spirituale di Gesù con Dio Padre nella perfetta esecuzione della volontà di Dio.
slide24
165° visione: La pisside piena di ostie.
  • “Oggi durante il rosario ad un tratto ho visto una pisside col SS.mo Sacramento. La pisside era scoperta e piuttosto abbondantemente piena di ostie. Dalla pisside uscì una voce: <<Queste ostie sono state ricevute da anime convertite dalle tue preghiere e sofferenze>>. E subito avvertii la presenza di Dio in maniera infantile. Mi sentii stranamente una bambina” (p. 269).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere nuovamente il potere di intercessione. Con le nostre preghiere e sofferenze aiutiamo il Signore nell’opera della Divina Misericordia. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 165° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere il potere di intercessione con la preghiera e la sofferenza per i peccatori.
  • 2° Credere che Dio opererà secondo la sua promessa di salvare anime tramite la nostra preghiera e la nostra sofferenza. .
  • 3° Contemplare i miracoli di Gesù che guarivano e convertivano i peccatori.
slide25
172° visione: L’istituzione del Santissimo Sacramento.
  • “Oggi, durante la S. Messa, ho visto Gesù che mi ha detto: <<Sta’ tranquilla, figlia Mia; vedo i tuoi sforzi, che gradisco molto>>. Ed il Signore scomparve ed era il momento di accostarsi alla S. Comunione. Dopo la S. Comunione all’improvviso vidi il Cenacolo ed in esso Gesù e gli Apostoli. Vidi l’istituzione del SS.mo Sacramento. Gesù mi permise di penetrare nel Suo intimo e conobbi la Sua grande Maestà e nello stesso tempo il Suo grande abbassamento” (p. 282).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere l’essenza dell’istituzione del SS.mo Sacramento. E’ un mistero della divina maestà di Dio e del suo abbassamento. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 172° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’essenza dell’istituzione del SS.mo Sacramento.
  • 2° Credere che Dio è presente nel SS.mo Sacramento come Dio e come Uomo.
  • 3° Contemplare con amore l’istituzione del SS.mo Sacramento.
slide26
216° visione: Un fuoco dall’Ostia santa.
  • “Oggi da noi c’è stata la processione del Corpus Domini. Nel primo altare è uscito un fuoco dall’Ostia santa e mi ha trapassato il cuore ed ho udito la voce: <<Qui è il Mio riposo>>. Una fiamma si è accesa nel mio cuore, sentivo che venivo trasformata completamente in Lui” (p. 389).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la trasformazione eucaristica. Dall’Eucarestia traiamo il fuoco che purifica ogni nostra impurità e ci rende più simili al Figlio di Dio. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 216° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere la potenza trasformatrice dell’Ostia santa.
  • 2° Credere che Dio attraverso l’eucarestia ci trasformi nel Figlio di Dio.
  • 3° Contemplare la trasformazione eucaristica degli apostoli: da semplici pescatori di pesci a pescatori di uomini.
slide27
228° visione: Gesù bambino scende nel calice.
  • “Durante la santa Messa, celebrata da P. Andrasz, ho visto il Bambino Gesù, che sedeva nel calice della S. Messa con le braccine protese verso di noi. Dopo uno sguardo profondo, mi ha detto queste parole: <<Così dimoro nel tuo cuore, come Mi vedi in questo calice>> (p. 451).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la presenza di Dio nel suo cuore. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 228° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere come il Signore entra nel nostro cuore attraverso la SS.ma Ostia.
  • 2° Credere che Dio dimorerà in noi stessi se noi lo accogliamo con purezza e umiltà.
  • 3° Contemplare l’amore di Dio che si riversa in noi attraverso la sua Divina Presenza.
  • Preghiera
  • Preghiamo come suor Faustina per comunicare solo con Gesù, nostro maestro:
  • “O Gesù, o mio Maestro e Direttore spirituale, solo con Te riesco a parlare, con nessun altro è per me così facile il colloquio, come con Te, o Dio” (p. 259).
slide28
230° visione: Un’Ostia viva nella pisside.
  • “Oggi mentre mi accostavo alla santa Comunione, ho notato un’ostia viva nella pisside, proprio quella che il Sacerdote mi ha dato. Quando sono tornata a posto, ho chiesto al Signore: <<Perché una sola viva, quando si sa che sei egualmente vivo in tutte le ostie?>>. Il Signore mi ha risposto: <<E’ così, sono lo stesso sotto tutte le ostie ma non tutte le anime Mi ricevono con una fede così viva come la tua, figlia Mia e per questo non posso agire nelle loro anime, come agiscono nella tua anima>> (p. 466).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere la fede viva. La viva fede, quella soprannaturale, quella che proviene dall’ascolto della Parola di Dio e dalla perseveranza, permette a Gesù eucaristico di agire in noi. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 230° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere l’azione di Dio scaturita dalla fede viva.
  • 2° Credere che Dio agirà in noi con i suoi doni carismatici se abbiamo una fede viva.
  • 3° Contemplare la fede viva di Gesù e di Maria.
slide29
233° visione: Il Volto adorabile del Signore.
  • “Ho conosciuto che fra le adoratrici c’era un’anima che pregava per me. Quando mi sono immersa nella preghiera sono stata trasportata in ispirito nella cappella ed ho visto Gesù esposto nell’ostensorio. Invece dell’ostensorio ho visto il Volto adorabile del Signore. Ed il Signore mi ha detto: <<Quello che tu vedi nella realtà, queste anime lo vedono per mezzo della fede. Oh, quanto Mi è gradita la loro grande fede! Vedi che, sebbene in apparenza non ci sia in Me traccia di vita tuttavia in realtà essa è in tutta la sua pienezza ed essa è racchiusa in ogni Ostia. Però perché Io possa agire in un’anima, l’anima deve aver fede. Oh, quanto Mi è gradita la fede viva!>>. A questa adorazione partecipava la Madre Superiore assieme ad altre suore. Ma ho conosciuto che la preghiera della Madre Superiora aveva smosso il cielo. Ho gioito per il fatto che ci sono delle anime tanto care a Dio” (p. 469).
  • Meditazione:
  • E’ il momento per suor Faustina di conoscere il volto di Dio che traspare dalla adorazione eucaristica. La meditazione deve durare 15 minuti e deve essere fatta ad occhi chiusi dopo aver fissato per alcuni momenti la 233° visione. Gli effetti di questa meditazione saranno i seguenti:
  • 1° Conoscere il volto di Dio nell’Ostia Santissima.
  • 2° Credere che Dio ci veda e si compiace di noi in ogni atto di devozione eucaristica.
  • 3° Contemplare l’adorazione eucaristica della Madre di Dio.