slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Modulo 1- Introduzione PowerPoint Presentation
Download Presentation
Modulo 1- Introduzione

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 36

Modulo 1- Introduzione - PowerPoint PPT Presentation


  • 96 Views
  • Uploaded on

Modulo 1- Introduzione. Obiettivi Comprendere il bisogno delle informazioni finanziarie Identificarne le fonti

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Modulo 1- Introduzione' - vanida


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Modulo 1-Introduzione

Obiettivi

Comprendere il bisogno delle informazioni finanziarie

Identificarne le fonti

Identificare le relazioni essenziali tra indicatori collegati allo scopo essenziale del business – la misura del rendimento – e gli indicatori che esaminano le performance commerciali.

qual la funzione chiave del management
Qual è la funzione “chiave”del Management?

Controllare l’uso delle risorse per raggiungere i risultati desiderati

il controllo necessita di informazioni
Il Controllo necessita di informazioni

L’Informazione é necessaria per:

  • Misurare la performance
  • Pianificare il cammino
  • Dirigere le operazioni & i processi per raggiungere gli obiettivi
un importante funzione del management
Un’importante funzione del Management

Controllare

l’uso delle risorse per ottenere

i risultati desiderati

return on investments

=

2,5%

5

=

=

12,5%

Return On Investments

Utile Operativo %

x

Rotazione del Capitale Impiegato

Ritorno sul Capitale Impiegato

o ROI

return on investments1

=

2,5%

5

=

=

12,5%

Return On Investments

3,0%

Utile Operativo %

x

x

Rotazione del Capitale Impiegato

4

12,0%

Ritorno sul Capitale Impiegato

o ROI

localizzazione degli elementi del roi
Localizzazione degli elementi del ROI

Conto Economico

Stato Patrimoniale

  • Volume & Mix
  • Prezzo di Listino – Vendita
  • Costo del Venduto
  • Spese (Efficienza)
  • Rotazione Stock VN
  • Rotazione Stock VU
  • Rotazione Stock Ricambi
  • Rotazione Crediti in gg.
modulo 2 conto economico elementi base
Modulo 2Conto Economico - Elementi Base

Obiettivi

  • Identificare gli elementi chiave di Conto Economico.
  • Stabilire lo scopo e i termini di Conto Economico
  • Riconoscere l’importanza dell’utile.
  • La struttura di Conto Economico applicata nel BM TMI; il centro di profitto; come si genera l’Utile Lordo e Diretto.
  • Il Break-Even e il Service Absorption significato e relazione tra essi.
  • Descrivere come l’utile differisca dalla cassa.
  • La necessità della pianificazione di cassa.
perch fare il dealer
Perché fare il Dealer?

Per ottenere un Utile che serva a:

  • rimunerare i soci-azionisti con dividendi
  • rimunerare i soci-azionisti con la crescita del Capitale
  • pagare interessi su prestiti
  • proteggere il business futuro
  • procurare fondi per Attività Fisse addizionali
  • procurare fondi per la crescita del Capitale Circolante
  • dare fiducia ai clienti e fornitori
  • proteggere l’impiego dei dipendenti
  • dare fiducia ai clienti e fornitori
  • proteggere l’impiego dei dipendenti
slide11

Fatturato

- Costo del Venduto

= Utile Lordo

+ Premi/Campagne/Provvigioni

- Spese Dirette Variabili e Fisse

= Utile Diretto

- Spese Generali

= Utile Operativo

+ Altri proventi / Oneri

+ Risultato Finanziario

= Utile prima delle Tasse

slide12

VN

Fatt. Lis./Netto

Utile Lordo

VU

Fatturato Netto

Utile Lordo

Ricambi

Fatt. Lis./Netto

Utile Lordo

Officina

Fatturato Netto

Utile Lordo

Altri Marchi

Fatturato Netto

Utile Lordo

Spese Dirette

Utile Diretto

Spese Dirette

Utile Diretto

Spese Dirette

Utile Diretto

Spese Dirette

Utile Diretto

Spese Dirette

Utile Diretto

Spese Generali

UTILE OPERATIVO

ALTRI PROVENTI / ONERI

UTILE PRIMA DELLE TASSE

C/Economico per Centro di Profitto

Totale Utili Diretti

service absorption tasso di assorbimento
Service Absorption(Tasso di assorbimento)

(Utile Diretto Post Vendita) x 100

(Tot. Spese Generali)

E’ un indice di indipendenza commerciale.

Indica la percentuale dei costi di Struttura assorbita

dai risultati del Post-Vendita e delle Altre Attività

calcolo del break even point b e p
Calcolo del Break Even Point (B.E.P.)

Totale Spese Generali *non Assorbite

% =

Totale Utili Diretti Attività Veicoli

Totale Spese Generali * non Assorbite

Numero VN =

Totale Utili Diretti Attività Veicoli Unitario

*Escluso On. Fin

break even
Break-even

Linea

Ricavi

Totali

Utile

Valore Budget

Utile

Linea

Costi

Totali

€3.5m

Ricavi & Costi

Break-even Point

€2m

Costi Variabili

Costi Variabili

Perdita

Costi Fissi

Perdita

Perdita

Unità

300

0

cash flow
Cash Flow

“Normalmente le attività non falliscono per mancanza di Utili.

È la mancanza di contante che provoca il fallimento”

cassa vs utile
Cassa vs Utile

Quale è la differenza tra Utile e Liquidità?

cash flow1
Cash Flow

Entrate di Cassa

  • Il Capitale Sociale iniziale
  • Finanziamenti da prestatori
  • Margini da vendita di beni e servizi

Uscite di Cassa

  • Acquisto di Attivo Fisso
  • Acquisto di merci
  • Pagamento di spese, es. stipendi
flussi di cassa

Clienti

Finanziatori

Proprietà

Vendite

Finanziamenti

Capitale

Sociale

Clienti

Vendita

Capitale

Circolante

Attivo Fisso

Flussi di Cassa

Interessi

Dividendi

Cassa

Clienti

Vendita

Acquisto

Spese

Operative

Stock

Imposte

Fornitori

cash flow di previsione
Cash Flow di previsione

1a sett.

2a sett.

3a sett.

4a sett.

Saldo

Precedente

3.000

2.000

Uscite

di Cassa

(2.000)

Entrate

di Cassa

1.000

Saldo

Corrente

2.000

modulo 3 analisi performance commerciali1
Modulo 3 -Analisi Performance Commerciali

Obiettivi

  • Come considerare la serie completa di indicatori disponibili per ottenere un quadro completo delle performance per reparto.
  • L’approccio strutturato ‘per l’analisi dello stato di salute aziendale (le performance fuori rotta per quanto riguarda Volume/Mix, Utile Lordo, Spese, produttività, Funding)
  • L’effetto di piccoli a livello bottom line di un business.
  • Quale reparto analizzare per primo, e perchè.
  • Come una performance di reparto può influenzarne un’altra – interdipendenza tra reparti.
conto economico di reparto
CONTO ECONOMICO DI REPARTO

FATTURATO XXXX

MENO COSTO DEL VENDUTO

UTILE LORDO XXXX

MENO SPESE DIRETTE XXXX

UTILE DIRETTO XXXX

quali sono le 3 azioni per aumentare il margine
Quali sono le 3 azioni per aumentare il margine …
  • Aumentare il volume
  • Aumentare il margine
  • Ridurre i costi
come migliorarlo
Come migliorarlo?

3 modi “legali”:

  • Aumento volume
    • vendo di più
  • Aumento margini
    • vendo meglio compro meglio
  • Diminuzione Spese
    • taglio i costi
un semplice esempio
Un semplice esempio

Un Reparto Ricambi :

Fatturato 800.000

Utile Lordo 168.000

Spese Dirette 96.000

Utile Diretto ???

Che effetto avremo se miglioriamo dell’1% in ogni area?

lo stato di salute del business
Lo Stato di Salute del Business
  • Volume e Mix Vendite
  • Margine
  • Struttura - Spese
  • Produttività – Indicatori di Processo
  • Funding - Struttura Finanziaria
analisi bottom up
Analisi Bottom Up

Volume

& Mix

Utile Lordo

Spese

Utile Diretto

Produttività

Funding

riferimenti interni
Riferimenti interni

Trend

Prima era

57 gg?

Rotazione

Veicoli Usati

65 gg

oppure

Prima era

79 gg?

relazioni tra reparti
Relazioni tra Reparti

Vendita Veicolo Nuovo

Vendita Veicolo

Utile Lordo nel Reparto VN

PDS

Utile Lordo nel Reparto Officina

Vendita di Accessori

Utile Lordo nel Reparto Ricambi

il punto di partenza
Il punto di partenza ….

Quale responsabile ha più libertà di azione?

Veicoli:

Nuovo Dettaglio

Nuovo Ingrosso

Usato Dettaglio

Usato Ingrosso

Officina:

Clienti

Tagliandi prepagati

Interno

Garanzia

Ricambi:

Al Banco

Tramite Officina

  • Clienti
  • Interno
  • Garanzia
slide34

Veicoli

Utili in

Cascata

Officina

Ricambi

analisi delle performance
Analisi delle Performance

Qual è il trend dell’indicatore? Sebbene appaia in questo momento in linea con la media di gruppo, potrebbe dirigersi nella direzione sbagliata.

Non considerare mai un indicatore isolato; considerate tutti gli indicatori in combinazione. Fate attenzione all’ interrelazione tra i differenti indicatori.

interrelazione tra indicatori
Interrelazione tra Indicatori
  • Il sintomo
    • Basse Provvigioni da Finanziarie
  • La causa?
    • Utile Unitario?
    • Penetrazione?