Introduzione alle malattie infettive - PowerPoint PPT Presentation

introduzione alle malattie infettive n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Introduzione alle malattie infettive PowerPoint Presentation
Download Presentation
Introduzione alle malattie infettive

play fullscreen
1 / 9
Introduzione alle malattie infettive
150 Views
Download Presentation
tyanne
Download Presentation

Introduzione alle malattie infettive

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Introduzione alle malattie infettive Contatto micro-macroorganismo “contaminazione” : occasionale inconsueta presenza dimicroorganismo sulla cute o sulle mucose “infezione”: attiva moltiplicazione e quindi impiantomicroorganismo

  2. INTRODUZIONE ALLE MALATTIE INFETTIVE • “colonizzazione”:impianto senza dannoapparente-microorg. commensali o simbionti • “malattia”: microorganismi parassiti • “patogenicità”: attributo delle singole specie microbiche relativa al microorganismo infettato

  3. I microorganismi • Simbionti: dal rapporto con l’ organismo superiore deriva un vantaggio per entrambi es. flora intestinale • Commensali: vivono e si moltiplicano senza apparente beneficio per l’ organismo superiore es. staphylococcus epidermidis • Parassiti:stabiliscono un rapporto a propriovantaggiocon danno dell’ organismo superiore: sono le specie patogene

  4. Introduzione alle Malattie Infettive • VIRULENZA:variabile relativa ai singoli ceppiappartenenti a specie patogene legate a particolari attività biologiche dell’ organismo • INVASIVITA’: attitudine microorganismo a superare idispositivi di difesa superficiale • TOSSINOGENESI: malattie da esotossine..

  5. Classificazione microorganismi Protozoi : unicellulari con protoplasma differenziato in nucleo e citoplasma Miceti o funghi : saprofiti o parassiti 1) miceti superiori 2) muffe 3) lieviti Batteri : organizz. cellulari, unicellulari, o catene, filamenti..varie forme.. a) cell-wall o parete(reticolo di catene polisaccaridiche interconnesse da ponti oligopeptidici composte da polimero di N-acetilglucosamina e acido Nacetil-muramico; altre sostanze proteiche(gram +) e liposaccaridiche(gram -)

  6. Batteri a) Cell-wall o parete b)Membrana cellulare : sulla faccia interna sistemi biosintetici e di trasporto di elettroni c) Membrana nucleare: il nucleo NON esiste nei batteri: il DNA batterico non è separato dal citoplasma da un involucro d) Citoplasma cellulare Alcuni semplici caratteri permettono di distinguere i gruppi batterici: es. morfologia, reazione tintoriale alla colorazione Gram, la tolleranza all’ Ossigeno…

  7. Classificazione Microrganismi SPIROCHETE : filamenti spirali MICOPLASMI: i piu’ piccoli ; NON hanno parete RICKETTSIE: unicellulari, piu’ piccoli dei batteri, organismi intracellulari obbligati , necessitano di un vettore CLAMIDIE VIRUS : costituiti da: • CORE di ac. nucleico= NUCLEOIDE avvolto da • un involucro proteico =CAPSIDE che puo’ essere circondato da: • MEMBRANA LIPOPROTEICA I VIRUS contengono UN SOLO tipo di ac. nucleico DNA o RNA Le unita’ infettanti sono i VIRIONI

  8. Epidemiologia Malattie Infettive • AGENTI PATOGENI • PARASSITISMO “obbligato” • PARASSITISMO “obbligato ciclico”(es. malaria) • PARASSITISMO “ facoltativo” • INFEZIONE= “abortiva”-”inapparente”-”malattia” • La INFETTIVITA’ è la capacità di penetrare e moltiplicarsi provocando infezione • La CONTAGIOSITA’ si ricollega a infettività ed è il rapporto tra il numero dei sogg. Infetti e la popolazione a rischio • INDIVIDUO IMMUNE • INDIVIDUO RECETTIVO • L’ AMBIENTE ha un ruolo importante • Il SERBATOIO degli agenti infettivi è costituito dagli OSPITI

  9. CATENA del CONTAGIO: • Omogenea= solo vertebrati • 1) O. omonima=trasmissione tipo uomo-uomo e mediazione ambiente(es.poliomielite ,morbillo..) • 2)O. eteronima=specie diverse(es. rabbia, ..) • Eterogenea= anche insetti • SORGENTE DI INFEZIONE: • nell’ uomo, animale, ambiente,..prevede vie di eliminazione (es. intestinale, respiratoria, ..), vie di penetrazione (cute, placenta, via umorale, ..) • Il PORTATORE • ENDEMIA • Presenza di casi continua in un territorio • EPIDEMIA • Elevata incidenza di casi di malattia(stagione,annuale..) • TRASMISSIONE per VIA DIRETTA • TRASMISSIONE per VIA INDIRETTA • I VEICOLI (es. acqua, alimenti…) • I VETTORI (insetti) • PANDEMIA • In breve tempo elevatissimo numero di pz. anche in continenti lontani • SPORADICITA’ • Es. mal. viaggiatori..