slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Laboratorio Persone e città Roberta Cucca Università Cattolica di Milano Assisi 4 dicembre 2004 PowerPoint Presentation
Download Presentation
Laboratorio Persone e città Roberta Cucca Università Cattolica di Milano Assisi 4 dicembre 2004

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 24

Laboratorio Persone e città Roberta Cucca Università Cattolica di Milano Assisi 4 dicembre 2004 - PowerPoint PPT Presentation


  • 128 Views
  • Uploaded on

Laboratorio Persone e città Roberta Cucca Università Cattolica di Milano Assisi 4 dicembre 2004. Roberta Cucca, UC Milano. Cos’è una città. Max Weber

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Laboratorio Persone e città Roberta Cucca Università Cattolica di Milano Assisi 4 dicembre 2004' - trixie


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Laboratorio

Persone e città

Roberta Cucca

Università Cattolica di Milano

Assisi 4 dicembre 2004

slide2

Roberta Cucca, UC Milano

Cos’è una città

Max Weber

“E’ un complesso di case strettamente confinanti, le quali costituiscono un centro abitato compatto e così esteso che vi manca la conoscenza personale e reciproca degli abitanti…Ogni città è un luogo di mercato, ovvero un centro economico, nel quale anche la popolazione cittadina copre il proprio bisogno di prodotti industriali e commerciali”

Wirth

“Tre requisiti per definire un sistema urbano:

Un elevato numero di abitanti

Un’elevata densità

L’eterogeneità sociale”

Assisi, 4 dicembre 2004

slide3

Roberta Cucca, UC Milano

Cos’è una città

Quattro requisiti

- Numero abitanti

(Popolazioni urbane: Abitanti / Pendolari/ City Users / Businessmen)

- Densità di abitanti

- Centralità, ovvero capacità di esercitare un’attrazione economica sul territorio circostante, nodo dei flussi di persone, merci, idee e innovazioni

- Eterogeneità: varietà e ricchezza di vita sociale, quantità di opportunità e di situazioni differenti che offre

Assisi, 4 dicembre 2004

slide4

Roberta Cucca, UC Milano

Cos’è una città

La dimensione e la densità delle persone producono differenti effetti

- Eccessiva quantità e rapidità degli stimoli e delle interazioni = forme di relazionalità instabili, superficiali, utilitaristiche.

- Legame fra modernizzazione e urbanizzazione: la città promuove il superamento di approcci tradizionali

Assisi, 4 dicembre 2004

slide5

Roberta Cucca, UC Milano

Cos’è una città

Ambivalenza città = ambivalenza società moderna

Emancipazione dell’individuo VS disgregazione dei legami di solidarietà

Assisi, 4 dicembre 2004

slide6

Roberta Cucca, UC Milano

Cos’è una città

Città = relazioni carattere societario

Campagna = relazioni di carattere comunitario

In realtà anche nelle città esistono gruppi primari e relazioni comunitarie, basate sulla similitudine di aspirazioni, stili di vita e motivazioni esistenziali: Relazioni scelte e non obbligate

Assisi, 4 dicembre 2004

slide7

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito economico

Rapporto fra trasformazioni economiche e trasformazioni urbane

1) Rivoluzione neolitica (8000-9000 a.C.): sviluppo dell’agricoltura = sviluppo insediamenti abitativi, differenziazione delle funzioni economiche / sociali

2) Rivoluzione industriale (1700 d.C.): crescita della popolazione e della produttività. Viene meno la necessità che la maggior parte della popolazione sia occupata nel settore agricolo = esplosione fenomeno urbano

3) Rivoluzione tecnologica (oggi): estinzione del fenomeno urbano?

Assisi, 4 dicembre 2004

slide8

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito economico

Alcuni caratteri della città contemporanea

- Diminuisce la centralità della produzione di beni di consumo durevoli. Sviluppo economico basato su beni e servizi “immateriali” (raccolta ed elaborazione di informazioni), ricaduta occupazionale minore.

Spinta centrifuga =

attività di produzione beni di largo consumo fuori dalle città

Spinta centripeta =

attività terziarie più qualificate nei centri direzionali delle città

Assisi, 4 dicembre 2004

slide9

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito economico

Alcune città sono più permeabili alle innovazioni portate dalle trasformazioni economiche, altre meno

  • -Città amministrative: basi occupazionali nella pubblica amministrazione (capitali);
  • Città a specializzazione permanente: come sedi di istituzioni culturali storiche (religiose, universitarie);
  • Capitali regionali marginali: in regioni fuori dai principali assi dello sviluppo (es. mezzogiorno italiano).

Assisi, 4 dicembre 2004

slide10

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito politico

La città esercita forme di autogoverno

è

luogo

oggetto

soggetto

-specifica composizione dei gruppi privilegiati e marginali;

-peculiari alleanze politiche ed espressioni di conflitto;

-Regolata dall’attività del governo urbano

-Specifiche istituzioni di governo elette dalla popolazione urbana;

Assisi, 4 dicembre 2004

slide11

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito politico

Cambiamenti per il governo locale indotti da economia contemporanea (post-fordista)

Sul piano esterno

deve essere competitiva ad altre città per attirare risorse (pubbliche e private) ed assicurare sviluppo economico.

Sul piano interno

deve assicurare un livello accettabile di qualità di vita ai cittadini

Assisi, 4 dicembre 2004

slide12

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito sociale

Opportunità

Espressione Società civile / Associazionismo

Indipendenza / libertà personale

Cultura / Subculture

Assisi, 4 dicembre 2004

slide13

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito sociale

Criticità

Solitudine

Povertà urbane

Esclusione “soggetti non-produttivi”

Segregazione

(Ghetti involontari / Enclave volontarie)

Assisi, 4 dicembre 2004

slide14

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito sociale

Nuove povertà urbane:

1) Povertà in relazione al contesto locale di riferimento (condizione medie diffuse in una città)

2) Scarsità di risorse, non solo di reddito.

Risorse = cultura, potere politico, rete relazionale.

La povertà non è legata solo all’appartenenza a gruppi socio-professionali a bassa retribuzione, ma anche a specifiche condizioni familiari, stili di vita, origini etniche.

Assisi, 4 dicembre 2004

slide15

Roberta Cucca, UC Milano

Le dimensioni sociali della città

Ambito ecologico

Condizioni ambientali

-Inquinamento diretto:

atmosferico e acustico, acqua…;

-Inquinamento indiretto:

Atmosferico, rifiuti

-Consumo risorse (impronta ecologica)

Fruizione degli spazi pubblici:

Aree verdi, piazze, cortili.

(problema sicurezza)

Assisi, 4 dicembre 2004

slide16

Roberta Cucca, UC Milano

Sostenibilità urbana

Una città è un sistema sostenibile se è capace di:

- Soddisfare i bisogni attuali dei suoi abitanti;

- Svilupparsi secondo modalità che non danneggiano il sistema ecologico;

- Produrre risorse necessarie per il soddisfacimento di bisogni futuri.

Assisi, 4 dicembre 2004

slide17

Roberta Cucca, UC Milano

Sostenibilità

Ambito sociale:

Equità intra – post generazionale

Ambito economico:

Promozione di sviluppo

Ambito ecologico:

Tutela dell’ambiente

Assisi, 4 dicembre 2004

slide18

Roberta Cucca, UC Milano

Sostenibilità urbana

Definizione di indicatori

1) Individuazione delle risorse ambientali disponibili (qualità aria, acqua, rumore..)

2) Definizione analitica delle attività umane che operano una pressione su tali risorse (industria, trasporti, rifiuti, etc)

3) Definizione degli attori responsabili, pubblici (istituzioni, amministrazioni) e privati (industrie, consumatori)

Assisi, 4 dicembre 2004

slide19

Roberta Cucca, UC Milano

Processo di Agenda 21

Istituito dalle Nazioni Unite all’Earth Summit di Rio De Janeiro nel 1992

Obiettivo: Promozione di sostenibilità locale attraverso il coinvolgimento della società civile e dei cittadini

In Italia promosso da più di 800 amministrazioni comunali (un terzo dei processi europei)

Assisi, 4 dicembre 2004

slide20

Roberta Cucca, UC Milano

Processo di Agenda 21

  • Promozione della partecipazione
  • Attivazione del Forum Ambientale
  • Istituzione di gruppi di lavoro tematici
  • Realizzazione di un Piano Ambientale
  • Realizzazione delle azioni
  • Monitoraggio

Assisi, 4 dicembre 2004

slide21

Roberta Cucca, UC Milano

Processo Agenda 21

Gruppi di lavoro ed interventi su

  • Mobilità urbana
  • Educazione e comunicazione ambientale
  • Rifiuti / Discariche
  • Economia verde
  • Riduzione consumi / consumi consapevoli
  • Equità sociale / Disagio / Fasce deboli

Assisi, 4 dicembre 2004

slide22

Roberta Cucca, UC Milano

Processo Agenda 21

Opportunità

Elaborazione di una visione comune di città sostenibile

“Ritorno alla politica”

Negoziazione conflitti ed interessi contrastanti

Realizzazione di interventi concreti, in partnership (creazione reti sociali)

Sensibilizzazione, coinvolgimento (cambiamento comportamenti/abitudini dei singoli)

Assisi, 4 dicembre 2004

slide23

Roberta Cucca, UC Milano

Processo Agenda 21

Criticità

Efficacia del processo

(tempi, incisività)

Rappresentatività

Strumentalizzazione /

de-responsabilizzazione politica

Assisi, 4 dicembre 2004

slide24

Roberta Cucca, UC Milano

Bibliografia minima

Davico L., Mela A. (2003), Le società urbane, Carocci editore, Roma

Mela A. (1996), Sociologia della città, Carocci editore, Roma

Sassen S. (1997), Le città nell’economia globale, Il Mulino, Bologna

Tacchi E.M., a cura di (2004), Sostenibilità ambientale e partecipazione. Modelli applicativi ed esperienze di Agenda 21 locale in Italia, Franco Angeli, Milano

Assisi, 4 dicembre 2004