slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
REGOLAMENTO 1081 DEL 5.7.06 RELATIVO AL FSE E RECANTE ABROGAZIONE DEL REG. 1784/99 PowerPoint Presentation
Download Presentation
REGOLAMENTO 1081 DEL 5.7.06 RELATIVO AL FSE E RECANTE ABROGAZIONE DEL REG. 1784/99

Loading in 2 Seconds...

  share
play fullscreen
1 / 20
Download Presentation

REGOLAMENTO 1081 DEL 5.7.06 RELATIVO AL FSE E RECANTE ABROGAZIONE DEL REG. 1784/99 - PowerPoint PPT Presentation

tatyana-clemons
96 Views
Download Presentation

REGOLAMENTO 1081 DEL 5.7.06 RELATIVO AL FSE E RECANTE ABROGAZIONE DEL REG. 1784/99

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. CEİDA REGOLAMENTO 1081 DEL 5.7.06 RELATIVO AL FSE E RECANTE ABROGAZIONE DEL REG. 1784/99

  2. REG. 1081/2006 Art. 1 comma 1 CEİDA IL REGOLAMENTO STABILISCE A COMPITI CAMPO DI APPLICAZIONE B DISPOSIZIONI SPECIFICHE C TIPI DI SPESA AMMISSIBILE D

  3. REG. 1081/2006 Art. 2 comma 1 CEİDA A.- COMPITI LA PIENA OCCUPAZIONE E LA QUALITA’ E LA PRODUTTIVITA’ SUL LAVORO 1 IL FSE SOSTIENE LE POLITICHE DEGLI STATI MEMBRI PER..... 2 L’INCLUSIONE SOCIALE 3 RIDURRE LE DISPARITA’ OCCUPAZIONALI In particolare sostiene le misure degli Stati prese sulla base degli orientamenti della SEO (strategia europea per l’occupazione)

  4. REG. 1081/2006 Art. 2 comma 1 CEİDA NELL’AMBITO DEGLI OBIETTIVI IL FSE persegue 5 priorita’ Accrescere l’adattabilità dei lavoratori, delle imprese, e degli imprenditori A B.- CAMPO DI APPLICAZIONE Migliorare l’accesso all’occupazione e l’inserimento sostenibile nel mdl B CONVERGENZA COMPETITIVITA C Potenziare l’inclusione sociale Riformare i sistemi di istruzione e formazione D Promuovere partenariati patti e iniziative E

  5. REG. 1081/2006 Art. 3 comma 1lett. a CEİDA A.- Accrescere l’adattabilità dei lavoratori, delle imprese, e degli imprenditori, promuovendo 1.- L’apprendimento permanente tramite lo sviluppo di sistemi e strategie (Apprendistato) che garantiscano più aegvole accesso alla formazione • Lo sviluppo delle qualifiche e competenze • La diffusione di tecnologie della comunicazione e informazione, dell’e larning • La promozione dell’imprenditorialità e dell’innovazione e della creazione d’impresa 2.- L’elaborazione e diffusione di forme di o.d.l innovative e più produttive • L’individuazione delle esigenze future in materia di occupazione e di competenze • La messa a punto di servizi specifici di occupazione, formazione sostegno ricollocamento per lavoratori coinvolti in ristrutturazioni aziendali e settoriali

  6. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 1lett. b B.- Migliorare l’accesso all’occupazione e l’inserimento nel m.d.l. (disoccupati, inoccupati) incoraggiare l’invecchiamento attivo, promuovendo 1.- La modernizzazione e il potenziamento delle istituzioni del m.d.l. (servizi per l’impiego) 2.- L’attuazione di misure attive per la individuazione delle esigenze - piani d’azione individuali - sostegno personalizzato – la ricerca di lavoro – il ricollocamento e la mobilità – attività lavorative autonome e creazione d’impresa – incentivi alla partecipazione al m.d.l. – prolungamento della carriera – conciliazione vita professionale e privata 3.-Azioni specifiche e trasversali per la partecipazione e l’avanzamento delle donne nell’occupazione e ridurre la segregazione di genere 4.- Azioni per aumentare la partecipazione dei migranti al mondo del lavoro

  7. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 1lett. d C.- Potenziare l’inclusione sociale degli svantaggiati e combattere ogni forma di discriminazione, Promuovendo 1.- Percorsi di integrazione e reinserimento nel m.l. per le persone svantaggiate 2.- Iniziative di sensibilizzazione per l’accettazione delle diversità sul posto del lavoro e la lotta alla discriminazione

  8. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 1lett. e D.- Potenziare il capitale umano Promuovendo 1.- L’elaborazione e l’introduzione di riforme dei sistemi di istruzione e di formazione 2.- Attività di rete tra gli istituti di istruzione superiore i centri di ricerca e tecnologici e le imprese

  9. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 2 comma 1lett. e E.- Promuovere partenariati, patti, tramite la creazione di reti trasnazionali ,nazionali, regionali e locali (tra parti sociali – organizzazioni non governative) per promuovere riforme nella occupazione e integrazione nel m.d.l.

  10. REG. 1081/2006 Art. 2 comma 2 CEİ DA NELL’AMBITO DELL’OBIETTIVO IL FSE persegue 2 priorita’ Espandere investimenti nel capitale umano mediante riforme dei sistemi e offerte formative A CONVERGENZA Rafforzare l’efficienza delle pubbliche amministrazioni, le parti sociali, le org. non governative nei settori economico, occupazionale, dell’istruzione, sociale, ambientale e giudiziario B

  11. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 2lett. b B.- Rafforzare l’efficienza delle pubbliche amminisrazioni, le parti sociali, le org. non governative nei settori economico, occupazionale, dell’istruzione, sociale, ambientale e giudiziario Promuovendo 1.- monitoraggio e valutazione delle strategie e dei programmi 2.- formazione continua dei dirigenti e del personale e sostegni specifici

  12. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 1lett. e A.- Espandere investimenti nel capitale umano mediante riforme dei sistemi e offerte formative Promuovendo 1.- L’attuazione di riforme dei sistemi di istruzione e formazione per rispondere alle esigenze di una società basata sulla conoscenza e sull’apprrendimento 2.- Formazione permanente, azioni per ridurre l’abbandono scolastico, la segregazione di genere, l’accesso e la qualità dell’istruzione (iniziale, professionale e universitaria) e alla formazione

  13. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 3 comma 6 IL FSE sostiene azioni trasnazionali e interregionali attraverso • Condivisione di informazioni esperienze buone prassi • Sviluppo di strategie complementari

  14. CEİDA REG. 1081/2006 Art. 4 Coerenza e concentrazione del sostegno (art.4) C. DISPOSIZIONI SPECIFICHE riguardano Buona governance e Partenariato (art 5) Parità di genere e pari opportunità (ART. 6) Innovazione (art. 7) Azioni trasnazionali e interregionali (art. 8) Assistenza tecnica (art.9) Rapporti (art.10)

  15. CEİDA FSE finalizzato Politiche formative/ professionali Politiche del lavoro VALORIZZAZIONE RISORSE UMANE Politiche dell’inclusione

  16. CEİDA Che cosa è la FORMAZIONE PROFESSIONALE? a) E’ un processo (formale, informale, non formale) di acquisizione di competenze professionali, b) per entrare e/o rimanere nel mercato del lavoro

  17. CEİ DA Che cosa sono le POLITICHE DEL LAVORO? Sono misure pubbliche • per favorire (attive) • o per difendere (passive) l’occupazione

  18. CEİDA POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Sono misure pubbliche finalizzate a facilitare l’incontro domanda e offerta di lavoro, promuovendo l’occupazione dipendente (o forme equivalenti) e il lavoro autonomo e l’imprenditorialità

  19. CEİDA POLITICHE PASSIVE DEL LAVORO Sono misure pubbliche finalizzate a contenere le conseguenze socioeconomiche di situazioni occupazionali critiche.

  20. CEİDA Cosa sono le POLITICHE DELL’INCLUSIONE? Sono misure pubbliche che facilitano e promuovono la partecipazione alle risorse, ai diritti, ai beni e ai servizi del sistema sociale pubblico ai soggetti più vulnerabili. Questa definizione rinvia al più vasto ambito delle politiche sociali, all’interno delle quali è collocabile la politica del lavoro. Nel nostro contesto è questo il versante che ci interessa.