eighth international conference crimea 2001 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Eighth International Conference "Crimea 2001" PowerPoint Presentation
Download Presentation
Eighth International Conference "Crimea 2001"

play fullscreen
1 / 31
Download Presentation

Eighth International Conference "Crimea 2001" - PowerPoint PPT Presentation

tacita
75 Views
Download Presentation

Eighth International Conference "Crimea 2001"

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Eighth International Conference "Crimea 2001" Section 4th “Electronic Libraries”, Session 2th ”Electronic Information Resources: Special Systems and Special Projects”, Second Meeting “Electronic Information Resources on Mathematics” Libraries and Associations in the Transient World: New Technologies and New Forms of Cooperation" Sudak, Ukraine, June 9-17, 2001

  2. Interconnessioni tra classificazioni scientifiche e classificazioni generali nel mondo digitale Antonella De Robbio, Dario Maguolo Mathematics Library S.B.A. Università degli Studi di Padova - ITALY Alberto MariniConsiglio Nazionale delle Ricerche (IAMI-CNR), Milano - ITALY

  3. Sommario • Connessioni tra classificazioni nel mondo digitale • Classificazioni: funzioni, struttura e dinamica • Classificazioni disciplinari specifichein matematica, informatica e fisica (specialistiche) • Classificazioni generali utilizzate nelle biblioteche • Visualizzazioni di schemi di classificazione: i nostri risultati • Conclusioni

  4. La connessione di classificazioni nel mondo digitale • Connessioni tra classificazioni • Organizzazione, funzionalità e modalità di interazione tra classificazioni • Utenti di diversi contesti • Approccio alle dinamiche di interconnessioni tra classificazioni • Codifica degli schemi all’interno di metadati specifici

  5. Approccio all’interconnessione tra classificazioni • Classificazioni internazionali specializzate disciplinari • Classificazioni a soggetto in matematica, informatica, fisica, ingegneria, … • Classificazioni generali per biblioteche • Classificazione decimale Dewey, Classificazione decimale universale, • Library of Congress: • ampiamente usate nelle biblioteche pubbliche, scolastiche e anche nelle accademiche generali

  6. Classificazioni specializzate disciplinarimatematica, informatica, fisica, ingegneria • Mathematics Subject Classification • Referativnyj zhurnal: Matematika. Classification Scheme • Zentralblatt für Didaktik der Mathematik Classification Scheme • ACM Computing Classification System • PACS: Physics and Astronomy Classification Scheme • INSPEC Classification

  7. Classificazioni generali per biblioteche • Dewey Decimal Classification • Universal Decimal Classification • Library of Congress Classification • Altre ...

  8. Utenti di differenti contesti • Differenti richieste e aspettative • Bisogni dell’utenza: • tagliare sui costi e sui tempi • etereogeneità delle fonti informative: • database specializzati • portali dedicati • OPAC • Web search engines • database generali (metadati) • biblioteche digitali • aggregatori di e-journal • preprint servers

  9. Organizzazione, funzionalità e modalità di interazione tra classificazioni • Sviluppo di biblioteche digitali • OAI e interoperabilità tra e-print servers • Sistemi orientati all’utenza per l’indirizzamento ai full-text attraverso metadati • Portalizzazione dei servizi per utenze speciliazzate • Schemi interconnessi per il recupero dei documenti entro i vari contenitori disciplinari (OPAC, banche dati, e-server)

  10. Codifica di schemi entro metadati • insiemi di descrizioni strutturate dovrebbero essere codificate entro i metadati (es. AMF Academic Metadata Format) • i metadati sono utilizzati dai motori di ricerca generali • alcuni formati di metadati possono essere annidati all’interno di altri formati o interconnessi • esistono formati standard e tipologie di metadati che consentono la gestione di insiemi di metadati • che sono risultato della conversione tra database eterogenei • che servono come indici per le interrogazioni nei database originali

  11. The Mathematics Subject Classification

  12. Mathematics Subject ClassificationMSC • compilata ed aggiornata dagli uffici editoriali dell’AMS MathSci e del Zentralblatt MATH. • Copre tutte le branche della matematica pura e applicata • include probabilità e statistica, analisi numerica e analisi computazionale, fisica matematica e economia matematica, teoria dei sistemi e controlli, teoria dell’informazione e della comunicazione.

  13. L’evoluzione della struttura dello schema MSC 1. • Dal 1959 al 1985 la versione di MSC in MathSci enumera 60 sezioni primarie; 61 dal 1986 al 1999 e 63 a partire dalla nuova versione 2000. • Fino al 1972 lo schema era strutturato in due livelli; un livello intermedio diviene disponibile a partire dal 1973, andandosi via via progressivamente espandendosi, e incrementando le voci totali a disposizione all’interno dello schema e rendendo la struttura più dettagliata e specifica non solo per certi settori, ma in generale. • Dopo il 1973 revisioni importanti di MSC si sono succedute nei anni: 1980, 1985, 1986, 1991, 2000.

  14. L’evoluzione della struttura dello schema MSC 2. • Inizia con 1436 voci-codici nel 1959, nel 1999 MSC ne conta 4895, per arrivare a 5590 con la versione del 2000. • Un apparato consistente e sempre in crescita di riferimenti incrociati aiuta a comprendere meglio le connessioni tra i differenti settori della matematica.

  15. Lo schema delReferativnyj zhurnal: Matematika • Si tratta di una parte della Classificazione Decimale Universale preparata per il repertorio russo Referativnyj zhurnal: Matematika. • Una traduzione inglese è offerta sul sito dell’AMS: http://www.ams.org/mathweb/Classif/RZhClassification.html

  16. Lo schema di classificazione ZDMZentralblatt für Didaktik der Mathematik • MATHDI è la versione online del repertorio carteceo speficico per la didattica ed educazione matematica ZDM Zentralblatt fur Didaktik der Mathematik • lo schema è usato dal database bibliografico specifico nei campi dell’educazione matematica e campi correlati MATHDI-ZDM, attivo sin dal 1976, accessibile dal sito dell’European Mathematical Information Service (EMIS). http://www.mathematik.uni-osnabrueck.de/projects/zdm

  17. Il sistema di classificazione ACM Computing Classification (CCS) • curata dall’Association for Computing Machinery (ACM) per il repertori Computing Reviews (CR) e Guide to Computing Literature (GCL). • adottata dal database bibliografico CompuScience, prodotto da FIZ Karlsruhe, riferimenti bibliografici del CR dal 1976, del GCL dal 1977 e della sezione 68 Computer Science della MSC all’interno di ZM/MA. • pubblicato per la prima volta nel 1964, nel 1982 sistema classificatorio completamente nuovo. Nuove versioni, basate sulla struttura del 1982 si sono succedute negli anni 1983, 1987, 1991 e 1998. • http://www.acm.org/class/1998

  18. La Classificazione INSPEC • Servizio nato nel 1967, basato su Science Abstracts, IEE (UK) dal 1898 • fornisce accesso alla letteratura internazionale ST in fisica, ingegneria elettrica ed elettronica e dei controlli, comunicazioni, informatica e tecnologia dell’inform. • Physics Abstracts, Electrical & Electronics Abstracts e Computer & Control Abstracts formano le serie di Science Abstracts, versione cartacea del db INSPEC. • Section A: Physics - è la versione utilizzata per PACS; • Section B: Electrical & Electronic Engineering • Section C: Computer & Control • Section D: Information Technology

  19. Lo schema PACSPhysics and Astronomy Classification Scheme • Preparata dall’ American Institute of Physics (AIP) • Schema più recente 1991 • Edizioni rivedute sono pubblicate con cadenza biennale • 10 ampie categorie suddivise in 66 argomenti primari • http://www.aip.org/pubservs/pacs.html

  20. Visualizzazioni di schemi di classificazione: i nostri risultati • Schemi di classificazione, terminologie, collezioni di metadati: strutture documentarie altamente complesse • Generazione di ipertesti altamente portabili sintatticamente semplici, ma altamente connesse e arricchite di procedure Javascript (H-volumi). • modalità di presentazione atte a facilitare la leggibilità • muoversi avanti e indietro attraverso viste parallele su una stessa struttura o su strutture simili • Ipertesti prodotti principalmente da un gruppo di programmi in linguaggio C standard, che trattano solo file ASCII sequenziali

  21. La pagina della classificazione matematica • Frame semplice • Presentazione a doppia finestra • Presentazione semplice della traduzione italiana • Testo inglese/italiano a frame semplice • Presentazione a frame semplice comprendente tutti i cambiamenti nello schema dal 1991 • Presentazione semplice con link dai soggetti primari dell’albero a pagine Web specifiche

  22. La Pagina della Classificazione MatematicaMSC2000 librerie H-volumi

  23. Altri progetti analoghi... Un altro progetto europeo che si focalizza sull’interconnessione di classificazioni è il progetto tedesco CARMEN Content Analysis, Retrieval an Metadata: Effective Networking" (CARMEN) (da ottobre 1999 a febbraio 2002)

  24. Conclusioni • Integrazione degli schemi con gli OPAC • Gateway all’interno di portali per e-print server OAI compatibili • codifica degli schemi di classificazione all’interno di formati di metadati

  25. keywords metadati OAI OPAC e-print server