slide1 n.
Download
Skip this Video
Download Presentation
Aggiornamento POF 2012/2013

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 38

Aggiornamento POF 2012/2013 - PowerPoint PPT Presentation


  • 111 Views
  • Uploaded on

Abstract. Aggiornamento POF 2012/2013. A cura dellaFunzione strumentale Loredana Cerotto. Collaborazione Scuola-Famiglia. La condivisione e il rispetto delle regole P.E.C.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Aggiornamento POF 2012/2013' - solana


Download Now An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Abstract

Aggiornamento POF 2012/2013

A cura dellaFunzione strumentale

Loredana Cerotto

slide3

Collaborazione Scuola-Famiglia

La condivisione e il rispetto delle regole

P.E.C.

Patto Educativo di Corresponsabilità, definisce le peculiari responsabilità educative di SCUOLA, FAMIGLIA e TERRITORIO nei confronti delle nuove generazioni.

Il Patto Educativo di Corresponsabilità

(Art. 3 del DPR 235 del 21 novembre 2007)

viene sottoscritto da SCUOLA e FAMIGLIA per l’assunzione delle specifiche e reciproche responsabilità.

Affinché lo studente possa raggiungere il successo formativo, in un clima di benessere relazionale e con il piacere di apprendere,(vedi pof integrale o manuale per la Qualità)

affinché egli possa vivere con piacevole serenità in FAMIGLIA (come FIGLIO),

con proficuo impegno a SCUOLA (come STUDENTE)

e con consapevole partecipazione nel Territorio (come CITTADINO):

slide11

Gestione qualità

Il nostro Istituto è da tre anni impegnato nel perseguire l’obiettivo di miglioramento della qualità dei servizi formativi, progettuali, gestionali e amministrativi, a beneficio degli operatori della scuola, degli studenti e delle loro famiglie.

certificato secondo la normaUNI EN ISO 9004:2009

Nel mese di giugno 2010 l’Istituto ha ottenuto, per prima volta la, Certificazione di Qualità secondo le norme UNI EN ISO 9004:2009, riconoscimento rinnovato per la terza volta nel giugno 2012.

Scopo del manuale della qualità è quello di descrivere e documentare la strutturaorganizzativa, le responsabilità e tutte le attività che regolano l’istituzione, la gestione ed il

funzionamento del sistema di gestione per la qualità dell’Istituto

slide12

MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DEL SERVIZIO.

Polo Qualità di Napoli fornisce alla rete i questionari mediante il Software “Cometa”.

Tale programma permette di realizzare la valutazione esterna del sistema dell’istituto scolastico: grazie alla raccolta di informazioni sui processi chiave della scuola, consente di rilevare gli aspetti più significativi del processo di erogazione del servizio scolastico e fornisce informazioni strutturate per selezionare gli ambiti problematici più significativi nell’ambito dei quali avviare progetti di miglioramento.

Alla fine di ciascun anno scolastico il Responsabile della Qualità rende noto alle componenti scolastiche i risultati e le considerazioni finali sui questionari somministrati.

slide13

La nostra Mission

  • educare gli studenti ad elaborare un positivo progetto di vita con particolare riferimento alle dinamiche multiculturali che caratterizzano la società italiana contemporanea

La Nostra Vision

  • Una scuola per studenti autonomi,competenti e consapevoli di vivere in una società globale.
slide14

D.S

Collegio dei

Docenti

Consiglio di

Circolo

Giunta

esecutiva

Consiglio di Interclasse

Incontro tecnico

Collaboratore

Vicario

D.S.G.A

F.S(Area 1)

P.O.F.

Primaria

Gestione POF

R.S.U.

Docenti

Comitato di

valutazione

Responsabile

plesso“Don Milani”

Scuole Primaria

F.S.(Area 2)

INVALSI

Responsabile

plesso“Gentile”

Assistenti

Amministrativi

Collaboratori

scolastici

F.S.(Area 3)

Sostegno GLT

Responsabile

“Gentile”

Coordinatrice

Scuola Infanzia

Incarichi

Supporto alunni H

F.S.(Area4)

POF

infanzia

Responsabile

“Cuccaro”

Responsabili

“Caselanno”

Referenti Qualità

Protocollo

Archivio

Didattica

Personale

Amministrativo

ORGANIGRAMMA GENERALE IV CIRCOLO

slide15

Funzionigramma

Chi ? Cosa? Come? Quando?

Nomine vedi POF integrale

slide16

N° 4 Funzioni strumentali

Per attuare in modo più adeguato la propria proposta formativa l’Istituto ha scelto alcune Funzioni Strumentali con lo scopo di coordinare, organizzare ed avviare iniziative e proposte funzionali alla scuola e all’offerta formativa

slide20

(per gli addetti alla sicurezza Cuccaro e Caselanno vedi POF scuola infanzia redatto dalla F.S.Capasso Maria in allegato al presente documento)

slide21

Organi Collegiali

Membri Consiglio di Circolo 2012

durata triennale

slide22

Rappresentanti genitori scuola primaria

plesso Gentile e plesso Don Milani

(Per i rappresentanti genitori Scuola dell’infanzia vedi POF infanzia redatto dalla F.S. Capasso Luisa allegato al presente documento)

slide23

Risorse-umane

P.I. :Alunni- Docenti- personale ATA -D.S.G.A. Assistenti amministrativi collaboratori scolastici

la scuola in numeri:

*LEGENDA : P.C. = posto comune; L2=specialiste lingua inglese; IRC= religione; s.= sostegno

slide24

Alunni scuola dell'infanzia

Plessi:

Cuccaro

Caselanno

Gentile

Dati aggiornati al 07/11/2012

slide25

103 = organico della scuola ;430= alunni scuola dell’infanzia 478= alunni scuola primaria

IN TOTALE SIAMO 1011 PERSONE!

slide31

Area della Didattica

Indicazioni Nazionali 2007

La scuola predispone il Curricolo, all’interno del Piano dell’offerta formativa, nel

rispetto delle finalità, dei traguardi di competenza e degli obiettivi di apprendimento

posti dalle INDICAZIONI.

Il curricolo si articola in campi di esperienza nella Scuola dell’Infanzia e in aree

disciplinari nella scuola del primo ciclo.

L’autovalutazione di Istituto è…

Polo Qualità di Napoli fornisce alla rete i questionari mediante il Software “Cometa”.

slide32

INVALSIIstituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione

L’Invalsi promuove e realizza con prove nazionali standard annualmente rilevazioni nazionali sugli apprendimenti, curando l’elaborazione e la diffusione dei risultati della valutazione. Le classi sottoposte alle prove sono le seconde e le quinte della scuola primaria.

slide33

Finalità scuola primaria

La Scuola Primaria si colloca all’interno del primo ciclo del nuovo sistema scolastico.

Ha una durata di 5 anni così organizzati:

· primo anno (classe prima),

· primo biennio (classi seconda e terza)

secondo biennio (classi quarta e quinta).

ETA’ di accesso:

bambini che compiono i 6 anni d’età entro il 31/12

bambini che compiono i 6 anni d’età entro il 30/04 ancipatari

“La finalità del primo ciclo d’istruzione è la promozione del pieno sviluppo della

persona. Per realizzarla la scuola concorre con altre Istituzioni alla rimozione di ogni

ostacolo alla frequenza; cura l’accesso facilitato per gli alunni con disabilità; previene

l’evasione dell’obbligo scolastico e contrasta la dispersione; persegue con ogni mezzo il miglioramento della qualità del sistema d’istruzione. In questa prospettiva la scuola

accompagna gli alunni nell’elaborare il senso della propria esperienza, promuove la

pratica consapevole della cittadinanza attiva e l’acquisizione degli alfabeti di base

della cultura” .

slide34

Un Pieno di Legalità

Il plesso Gentile ha deciso di realizzare nell’ambito dell’educazione alla cittadinanza

E convivenza civile, un percorso educativo didattico trasversale a tutte le discipline per

Sviluppare e diffondere i valori della legalità per

la necessità di formare cittadini consapevoli e responsabili

In linea con la mission della scuola Fonte di ispirazione fondamentale sono gli art. 3, 33 e 34 della Costituzione Italiana ed in particolare i seguenti principi:

Legalità:

premio Vassallo

VA Gentile

Fonte di ispirazione fondamentale sono gli art. 3, 33 e 34 della Costituzione Italiana ed in particolare i seguenti principi:

slide35

Percorsi curriculari

La scuola, in conformità con la programmazione educativo-didattica elaborata dal Collegio dei Docenti, accoglie proposte provenienti dal Territorio e instaura collaborazioni con: Enti esterni, Forze del’Ordine, EE.LL, Provincia, Regione, Ministero Pubblica Istruzione, A.S.L, Istituti pubblici e privati, Agenzie Formative, Federazioni e Società Sportive, CONIper ampliare l’offerta formativa.

Percorsi curriculari

quarto magazine

Giornalisti in erba classi v

  • Percorsi Legalità:
  • premio Vasallo
  • Tematica di sfondo interdisciplinare
  • plesso Gentile
slide36

Offerta Formativa integrativa

Progetto lingua inglese.

I corsi sono svolti da docenti madrelingua e si basano su 2 diversi programmi linguistici.

Mercoledì pomeriggio al plesso “Don Milani” e il sabato mattina al plesso “Gentile”

Scuola e territorio

Progetti d’istituto:

Ceramica-sport-giornalino-teatro

Referente i:Docente Franco Genny

Il campo natalizio

Campo estivo

r…estate con noi

ricchi di escursioni

slide37

I nostri laboratori e i

nostri progetti

Proposte Progetti :

Multimedialità; Gentile Don Milani

teatro; Gentile/Don Milani

ceramica; Don Milani

Attività motoria

Giornalino

Giorno da effettuarsi venerdì

Ipotesi di orario

Dalle ore 13.45 alle ore 16,45 (con mensa dalle ore 13,15 alle ore 14,45 con possibilità dell’ alunno tornare a casa e fare il rientro)

DALLE ORE 15.00 alle ore 17,00 senza mensa

Da gennaio a maggio.

slide38

iL DIRIGENTE SCOLASTICO

I DOCENTI

IL PERSONALE ATA

AUGURANO

BUON ANNO SCOLASTICO

AI LORO PICCOLI UTENTI