gestione dei file n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Gestione dei file PowerPoint Presentation
Download Presentation
Gestione dei file

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 84

Gestione dei file - PowerPoint PPT Presentation


  • 101 Views
  • Updated on

Gestione dei file. Lezione 2. Il Desktop. Tipi di icone. Cartelle . Una cartella può contenere i file e/o altre cartelle, secondo una struttura di tipo gerarchico. Vengono utilizzate con lo scopo di tenere ordinati i file presente sul disco (in un senso logico, non fisico).

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

Gestione dei file


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
    Presentation Transcript
    1. Gestione dei file Lezione 2

    2. Il Desktop

    3. Tipi di icone • Cartelle. Una cartella può contenere i file e/o altre cartelle, secondo una struttura di tipo gerarchico. • Vengono utilizzate con lo scopo di tenere ordinati i file presente sul disco (in un senso logico, non fisico). • Programmi. Le applicazioni installate che possono essere lanciato in esecuzione.

    4. Tipi di icone • File di dati. Gli archivi creati dai programmi. • Collegamenti. Un oggetto con il quale ci si riferisce a un file con grandezza qualunque che occupa solo pochi byte. • Facendo doppio clic su di essa si aprirà il programma o il file di dati dal quale è stato creato il collegamento.

    5. Tipi di icone • Device. Riferiscono ai dispositivi del sistema. • Possono essere fisici (p.e. la stampante) o logici (p.e. il cestino). • Per utilizzare un device si può trascinare l'icona di un file su di essa.

    6. Aprire cartelle • Facendo doppio clic sull'icona. • Si provoca l'apertura della finestra che ne mostra il contenuto della cartella.

    7. Creare icone • Portare il puntatore in un punto vuoto del Desktop/finestra della cartella. • Fare clic con il tasto destro del mouse e si aprirà un menu, detto Menu contestuale, che contiene l'elenco di tutte le azioni che è possibile eseguire in quel momento. • Portare il puntatore sulla voce Nuovo e si aprirà il sottomenu corrispondente, come si vede dalla presenza accanto a essa di un piccolo triangolo con la punta verso destra. • Fare clic sulla voce del tipo di oggetto che si intende creare.

    8. Creare icone • Per esempio: se si fa clic sulla voce Cartella, il sistema crea una nuova cartella. • Il suo nome standard (solitamente "Nuova cartella") rimane selezionato a colori invertiti e l'utente può assegnargli il nome che ritiene opportuno.

    9. Selezionare le icone • Per selezionare un'icona: fare clic su di essa. • Per selezionare una serie di icone singolarmente una dopo l'altra: • Selezionare la prima icona. • Fare un altro clic su una seconda icona tenendo premuto il tasto Ctrl. • ... continuare con punto 2 ...

    10. Selezionare le icone • Per selezionare più icone a gruppi: • Portare il puntatore in una zona vuota. • Premere il tasto sinistro del mouse e tenerlo premuto. • Spostare il mouse e fare in modo che la riga tratteggiata che appare racchiuda il gruppo di icone che si intende selezionare. • Lasciare il tasto sinistro del mouse.

    11. Rimuovere icone • Per rimuovere (o cancellare) un'icona che è stata selezionata: • Si può fare clic con il tasto destro sulla selezione • Poi fare clic sulla voce Elimina. • Oppure: selezionare l'icona, poi premere il tasto Canc.

    12. Spostare le icone • Le icone possono essere spostate: • Tra il Desktop e una cartella aperta, • Tra due cartelle aperte, • Tra due posizioni sul Desktop, • Tra due posizioni in una cartella aperta.

    13. Spostare le icone • Selezionare le icone da spostare. • Portare su una di esse il puntatore del mouse. • Premere il tasto sinistro. • Tenendolo premuto, spostare il mouse trascinando le icone selezionate.

    14. Creare icone di collegamento • Fare clic su un'icona da una cartella. • Fare appare il menu contestuale (premere il tasto destro del mouse). Fare clic su Crea collegamento; causa la creazione (nella cartella stessa) di un'icona di collegamento al file.

    15. Tipi di finestra • Le finestre di lavoro: sono quelle nelle quali si lavora con le applicazioni.

    16. Le varie parti di una finestra di lavoro L'area di lavoro

    17. Le varie parti di una finestra di lavoro La barra del titolo

    18. Le varie parti di una finestra di lavoro Il pulsante di controllo: facendo clic su di esso, si apre un menu con i comandi per spostare la finestra, variarne le dimensioni, ridurla a icona, ampliarla a intero vide e chiudere il programma.

    19. Le varie parti di una finestra di lavoro I tre pulsante di gestione della finestra: riduzione a icona, ingrandimento a intero video/ripristino, chiusura del programma.

    20. Le varie parti di una finestra di lavoro La barra dei menu

    21. Le varie parti di una finestra di lavoro La barra dei menu: facendo clic su uno dei nomi presenti, si apre un menu a discesa.

    22. Le varie parti di una finestra di lavoro La Barra degli strumenti: contiene una serie di pulsanti e di caselle di testo a discesa, che permettono di eseguire comandi in modo diretto.

    23. Le varie parti di una finestra di lavoro • La Barra di scorrimento verticale/orizzontale: permettono di spostarsi all'interno • del documento. • Si può fare clic su uno dei due pulsanti alle estremità della • Barra di scorrimento. • Al centro delle barre si trova anche un pulsante quadrato/ • rettangolare che può essere trascinato.

    24. Le varie parti di una finestra di lavoro La Barra del stato: una zona nella quale i programmi mostrano informazioni relative al documento sul quale si sta lavorando.

    25. Ridurre o ampliare una finestra di lavoro • Spostare il mouse per portare il puntatore in corrispondenza di uno dei quattro lati della finestra. • Quando il puntatore assume l'aspetto di una doppia freccia, premere il tasto sinistro del mouse. • Con il tasto premuto, trascinare il lato in modo da ingrandire o rimpicciolire la finestra, fino a raggiungere le dimensioni desiderate. • Lasciare il mouse.

    26. Passare da una finestra di lavoro aperta ad un'altra • Portare il puntatore sulla Barra delle applicazioni. • Fare clic su quella che si intende attivare. • Oppure fare clic su qualsiasi punto nella finestra che si intende attivare.

    27. Tipi di finestra • Le finestre di informazione e di attenzione: per visualizzare un messaggio che l'utente deve leggere per potere andare avanti. • Le finestre di informazione hanno un unico pulsante (solitamente OK). • Le finestre di attenzione possono avere più pulsanti.

    28. Tipi di finestra • Le finestre di dialogo: vengono aperte nell'ambito di un'applicazione, affinché l'utente possa fornire informazioni per proseguire il lavoro.

    29. Finestre di dialogo • Le finestre di dialogo contengono caselle di testo/scorrimento/controllo/opzione, ed elenchi a discesa. • Caselle di testo: una zona rettangolare dell'altezza di una riga, nella quale l'utente può digitare il testo che viene visualizzato al suo interno, dopo aver fatto clic in un punto qualsiasi della casella. • Caselle di scorrimento: caselle di testo alte due o più righe; possono contenere molto testo, consentendo anche di andare a capo.

    30. Finestre di dialogo • Elenchi a discesa: • Appaiono come una casella di testo che contiene una delle scelte disponibili con accanto un pulsante con la freccia verso il basso. • Per cambiare la scritta esistente: • Si fa clic sul pulsante e si apre una zona rettangolare a discesa, che contiene tutte le scritte riguardanti le altre scelte. • Si fa clic sulla voce che interessa.

    31. Finestre di dialogo • Elenchi a discesa: • Appaiono come una casella di testo che contiene una delle scelte disponibili con accanto un pulsante con la freccia verso il basso. • Per cambiare la scritta esistente: • Si fa clic sul pulsante e si apre una zona rettangolare a discesa, che contiene tutte le scritte riguardanti le altre scelte. • Si fa clic sulla voce che interessa.

    32. Finestre di dialogo • Caselle di controllo: sono piccoli quadrati che si riferiscono a scelte di tipo si`/no. • Facendo clic una volta sulla casella vuota, al centro appare un segno di visto per indicare che l'opzione e` attivata. • Caselle di opzione: hanno l'aspetto di piccoli cerchi. • Quando si effettua una scelta, il cerchio riempie con un segno nero mentre gli altri diventano bianchi (a indicare che sono disattivati).

    33. Spostare le finestre sul Desktop • Portare il puntatore in una zona vuota della Barra del titolo. • Premere il tasto sinistro del mouse. • Con il tasto premuto, trascinare la finestra nel punto del Desktop dove si desidera portarla. • Lasciare il tasto sinistro del mouse.

    34. Eseguire un programma di editing • L'utilizzo tipico di un editore è analogo a quello di un programma di gestione testi (come Word). • Ma con funzionalità molto ridotte. • Viene lanciato in esecuzione per creare o modificare file.

    35. Eseguire un programma di editing • L'editor classico di Windows è Blocco note. Per lanciarlo in esecuzione: • Fare clic sul pulsante Avvio/Start. • Selezionare Programmi. • Selezionare Accessori. • Fare clic sulla voce Blocco note.

    36. Eseguire un programma di editing la Barra del titolo la Barra dei menu le Barre di scorrimento

    37. Eseguire un programma di editing • Si può spostare nel testo con i quattro tasti di direzione e utilizzare i due tasti PgSu e PgGiù. • Per portare il cursore del testo in un punto specifico della finestra di lavoro si può utilizzare il mouse facendo clic in quella posizione.

    38. Eseguire un programma di editing • La cancellazione di un carattere può essere eseguita sul carattere: • a sinistra della posizione attuale del cursore, premendo il tasto Backspace; • a destra della posizione attuale del cursore, premendo il tasto Canc.

    39. Salvare il file in una cartella • Clic su File, nella Barra dei menu. • Clic su Salva. Viene visualizzata la finestra di dialogo nella quale il programma chiede tutte le informazione necessarie per procedere con l'operazione del salvataggio.

    40. Salvare il file in una cartella

    41. Salvare il file in una cartella Casella di testo Nome file: dove bisogna indicare il nome del file, scritto dall'utente.

    42. Salvare il file in una cartella Casella Salva come: significa il tipo del file, e l'estensione (la parte del nome del file che significa il tipo).

    43. Salvare il file in una cartella Casella Salva in

    44. Salvare il file in una cartella • Casella Salva in: • Normalmente il file viene salvato nella cartella predefinita impostata (normalmente, per Blocco Note, la cartella predefinita è Documenti). • Per sceglierne un'altra cartella: • Fare clic sul pulsante con la freccia verso il basso che sta accanto alla casella e si aprirà un elenco a discesa. • Al suo interno vengono visualizzate le unità di memoria installate nel sistema operativo e la cartella corrente.

    45. Salvare il file in una cartella • Supponendo di voler salvare il file nella cartella C:\Archivi\Testo • È necessario fare doppio clic prima sull'icona del disco C: (1.), poi su Archivi (2.) e infine sull'icona della cartella Testo (3.). • Poi fare clic sul pulsante Salva con nome. 1. 2. 3.

    46. Chiudere il programma di editing • Può essere eseguita in modi diversi: • Facendo clic sul pulsante di chiusura (il pulsante X nella Barra dei titolo). • Mediante la Barra dei menu (fare clic su File, poi fare clic su Esci). • Utilizzando la tastiera (Alt+F4).

    47. Chiudere il programma di editing • Se il file era stato modificato dopo l'ultimo salvataggio, il sistema operativo visualizza la finestra nella quale viene chiesto: • se si desidera salvare il file corrente (pulsante Sì), • se si desidera uscire senza salvarlo (il pulsante No) oppure • se si vuole rinunciare all'operazione di chiusura (il pulsante Cancella).

    48. Drive, cartelle e file in una struttura gerarchica • File system: sistema organizzazione dei file. • Di tipo gerarchico, ad albero inverso. • I file sono contenuti in cartelle, che a loro volta possono contenere altre sottocartelle. • Per visualizzare, lavorare e cancellare file nel file system, si utilizza il programma Gestione risorse (o Esplora risorse).

    49. Le unità di memoria di massa • Dischi rigidi (fissato all'interno dell'unità centrale). • Dischetti (rimuovibile). • CD-ROM. • DVD.

    50. Visualizzare file e cartelle in un drive • Fare clic su l’icona Risorse del computer per vedere visualizzati tutti i drive installati nel computer. • Fare clic sul drive nel quale si trova la cartella (per esempio, il disco C). • Fare clic sulla cartella del drive che è stato aperto e se ne vedrà il contenuto.