slide1 l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
La “bella stagione” non è solo un quadro di Magritte PowerPoint Presentation
Download Presentation
La “bella stagione” non è solo un quadro di Magritte

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 17

La “bella stagione” non è solo un quadro di Magritte - PowerPoint PPT Presentation


  • 123 Views
  • Uploaded on

La “bella stagione” non è solo un quadro di Magritte. Io sono un’amante delle diversità e farei fatica a scegliere una stagione piuttosto che un’altra. Per motivi diversi mi piacciono tutte e quattro!. ma sopratutto una SPERANZA!. La primavera per quel risveglio della natura.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'La “bella stagione” non è solo un quadro di Magritte' - shufang


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide2

La “bella stagione”

non è solo un quadro

di Magritte

slide3

Io sono un’amante

delle diversità

e farei fatica a scegliere

una stagione

piuttosto che un’altra.

Per motivi diversi

mi piacciono tutte e quattro!

ma sopratutto

una SPERANZA!

slide4

La primavera

per quel risveglio

della natura

che colora il grigiore

lasciato dall’inverno

che sembra

non aver mai fine.

slide5

L’estate per la sua luminosità,

per il caldo, il mare

e per quella voglia

che le persone hanno di uscire,

di viaggiare e di conoscere.

slide6

sulla tonalità del rosso

e dell’arancione

che la natura offre.

L’autunno per i suoi

straordinari colori

slide7

L’inverno per

quell’atmosfera che si crea

davanti ad un camino,

la carne alla brace,

slide8

Insomma,

in un certo senso

sono tutte belle

le stagioni!

nelle giornate

in cui fuori

fa un freddo cane.

la voglia di casa

e la goduria

di stare sotto le coperte

slide9

Da circa sette anni però

LA BELLA STAGIONE

ha assunto un diverso significato

e sto ancora aspettando che arrivi.

Di primavere, estati,

autunni e inverni,

ne sono trascorsi

ma la bella stagione,

la stagione in cui

si troverà la cura,

che permetterà a me

e a tanti altri malati di

riprenderci la nostra vita,

Nella mia testa oramai

c’è solo QUELLA

bella stagione.

ancora deve venire.

Il resto non conta.

slide10

ma vale la pena farlo.

Certo, mi rendo conto

che non mi è rimasto

molto tempo da aspettare

ma credo che

valga la pena

di aspettare.

Non so quanto

ancora dovrò

aspettarla,

slide11

Quando riuscirò di nuovo

a parlare. . .

Quando riuscirò di nuovo

a respirare autonomamente

senza ausili. . .

Quando riuscirò di nuovo

a mangiare. . .

slide12

Quando riuscirò di nuovo

a camminare. . .

Quando riuscirò di nuovo

ad abbracciare e baciare. . .

slide13

Quando riuscirò

a fare tutte queste cose,

significa che la bella stagione

è arrivata!

La stagione che mi farà

apprezzare pienamente

tutte le altre stagioni.

La stagione della rinascita.

Io VOGLIO CREDERCI. . .

slide14

e in questo periodo

di crisi economica,

anche perché la SPERANZA

non ha un costo

di famiglie che non riescono

ad arrivare a fine mese,

di prezzi che sono alle stelle,

non mi sembra poco!

slide15

La SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) è la più grave fra le malattie mortali che colpiscono le cellule nervose del cervello e del midollo spinale che comandano il movimento dei  muscoli.

Il significato letterale è: raggrinzimento (sclerosi) della porzione laterale del midollo spinale (laterale) e dimagrimento muscolare (amiotrofica).

La SLA è, nella maggioranza dei casi, una malattia che diventa sempre più grave con il passare del tempo.

Il decorso è variabile in ogni individuo, ma nella maggior parte dei casi il paziente diventa inabile in alcuni anni.

Durante questo periodo di tempo i muscoli diventano sempre più deboli.

slide16

Se la malattia continua a progredire il paziente può essere costretto alla sedia a rotelle o al letto.

La malattia non colpisce la sensibilità tattile, termica e dolorifica, né la vista, l’udito, l’olfatto, ed il gusto o le capacità intellettive.

ll decorso medio della SLA è di 3-4 anni.

Recenti statistiche, tuttavia, hanno evidenziato che il 50% dei pazienti affetti da SLA sopravvive oltre i 3 anni dopo la diagnosi ed il 10% dopo 10 anni.

La malattia può progredire rapidamente, molto lentamente o raggiungere un periodo di stabilità per periodi variabili di tempo.

slide17

testo e info scaricate dal sito

www.leportedellasperanza.it

ideato e gestito da

luka.p@thunder.it

malato di SLA

JE SAIS PAS: CELINE DION

elaborazione: angelamagnoni@libero.it