slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il Progetto Europeo IEE “SEAP PLUS” PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il Progetto Europeo IEE “SEAP PLUS”

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 18

Il Progetto Europeo IEE “SEAP PLUS” - PowerPoint PPT Presentation


  • 129 Views
  • Uploaded on

Il Progetto Europeo IEE “SEAP PLUS” “Adding to SEAP – more participants, more content across Europe”. Info Day Regionale “Energia” Salone del Bergamasco – Camera di Commercio di Genova Genova 26 Febbraio 2013 Ing. Silvia Moggia. SEAP PLUS ed Il Patto dei Sindaci.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il Progetto Europeo IEE “SEAP PLUS”' - santa


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Il Progetto Europeo

IEE “SEAP PLUS”

“Adding to SEAP – more participants, more content across Europe”

Info Day Regionale “Energia”

Salone del Bergamasco – Camera di Commercio di Genova

Genova 26 Febbraio 2013

Ing. Silvia Moggia

seap plus ed il patto dei sindaci
SEAP PLUS ed Il Patto dei Sindaci

SEAP PLUS “Adding to SEAP – more participants, more content across Europe”

Patto dei Sindaci: iniziativa dell’Unione Europea con l’obiettivo di ridurre entro il 2020 di almeno il 20% le emissioni di CO2, attraverso un accordo firmato volontariamente dai Comuni con la Commissione Europea

GLI IMPEGNI:

  • predisporre un Inventario Base delle Emissioni (Baseline) come punto di partenza per il PIANO d’AZIONE per l’ENERGIA SOSTENIBILE (SEAP)
  • presentare il SEAP entro un anno dalla firma del Patto
  • Monitoraggio biennale del Piano

Aderiscono al Patto dei Sindaci:

Oltre 4800 Comuni in Europa

Oltre 2630 Comuni in Italia

Quasi 100 Comuni in Liguria

il progetto seap plus
Il Progetto SEAP PLUS

Key action: Integrated initiatives:Local Energy Leadership

Durata: 30 mesi – Aprile 2012/ Settembre 2014

Budget complessivo: Euro 1.962.508

Budget ARE Liguria: Euro 198.722

I Partner:

75%

Ordine degli Ingegneri e degli Architetti (capofila)

GRECIA

Associazione dei Comuni Rumeni

ROMANIA

Fondo Lettone Investimenti Ambientali

LETTONIA

Associazione europea

GERMANIA

Agenzia per l’Energia di Cipro

CIPRO

Provincia di Barcellona

SPAGNA

Agenzia per l’Energia della Provincia di Cosenza

ITALIA

Comune di Jokkmokk

SVEZIA

Agenzia Regionale per l’Energia del Mar Nero

BULGARIA

Climate Alliance Austria

AUSTRIA

Agenzia Locale per l’Energia di Pomurje

SLOVENIA

Agenzia per l’energia della Liguria

ITALIA

gli obiettivi del progetto
Gli obiettivi del Progetto

Il Progetto mira alla valorizzazione sia in termini qualitativi che quantitativi dell’iniziativa del Patto dei Sindaci

GLI OBIETTIVI

  • portare più firmatari e Sostenitori/Coordinatori nel Patto
  • assisterli ed aiutarli nella redazione di più e migliori SEAP
  • attivare la collaborazione delle amministrazioni locali
  • Promuovere la collaborazione con gli Energy Stakeholderper la raccolta dati
  • facilitare il dialogo tra i nuovi partecipanti al Patto e quelli più esperti
la suddivisione in work package
La suddivisione in Work Package

I Work Package

  • Work Package 1 - MANAGEMENT
  • Work Package 2 - GEMELLAGGI TRA I PARTNER
  • Work Package 3 - COINVOLGIMENTO DEGLI Energy Stakeholder NEL PATTO
  • Work Package 4 - MOBILITAZIONE DEGLI ENTI LOCALI
  • Work Package 5 - COMUNICAZIONE E DIVULGAZIONE DEL PROGETTO
work package 1
Work Package 1

Work Package 1 - MANAGEMENT

  • Garantire la cooperazione e lo scambio di informazioni tra i partner
  • Coordinare il lavoro nelle varie fasi e nei work package previsti dal progetto
  • Supervisionare la qualità delle deliverables
  • Assicurare l’eleggibilità delle spese
  • Istituzione e Gestione di un Comitato di Pilotaggio (CdP)

ALCUNE ATTIVITA’

- Organizzazione dei Meeting di Progetto

- Report di monitoraggio sull’avanzamento del Progetto

- Comunicazioni con il consorzio e risoluzione di controversie

- Comunicazioni con l’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione EACI

work package 11
Work Package 1

Work Package 1 - MANAGEMENT

Risultati

OUTPUTS

O 1.1: Indirizzi generali di progetto forniti dal CdP

O 1.2: Coordinamento per la regolare implementazione del progetto

O 1.3: Relazionare i risultati da parte di ogni partner, con la supervisione del WP Leader e del Coordinatore (TCG Grecia)

O 1.4: Condivisione dei risultati del progetto attraverso la pubblicazione di un report finale

O 1.5: Aggiunta di almeno 1 settore delle emissioni nei SEAP delle regioni partecipanti

Prodotti

DELIVERABLES

D 1.1: Verbali dei meeting di progetto (mesi 2,7,13,19,25, 30)

D 1.2: Report sulle proposte e le opzioni per il miglioramento del SEAP (mese 7)

D 1.3: Report finale sui risultati ottenuti destinato agli Stakeholder e al pubblico (mese 30)

work package 2
Work Package 2

Work Package 2 - I GEMELLAGGI TRA I PARTNER

  • Trasferimento diretto dagli Experienced ai Learning partner di conoscenze e buone pratiche in materia di politiche per lo sviluppo sostenibile e riguardo la redazione dell’Inventario Base delle Emissioni (BEI) e del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP)
  • Previsti 6 incontri tra le coppie di partner durante l’arco del progetto, 3 presso l’Experienced partner e 3 presso il Learning partner

ALCUNE ATTIVITA’

  • - Identificazione delle criticità e delle debolezze del Learning Partner
  • Presentazione di buone pratiche e trasferimento di conoscenze sui contenuti e i settori coinvolti nel SEAP, gli strumenti e le metodologie per la compilazione del BEI e i possibili ostacoli del processo di raccolta dati
work package 21
Work Package 2

Work Package 2 - GEMELLAGGI TRA I PARTNER

OUTPUTS

O 2.1: Creazione di sei coppie di Experienced-Learning partner

O 2.2: Monitoraggio dei progressi attraverso report degli incontri redatti dallo staff di lavoro

O 2.3: 18 Tavole Rotonde nelle regioni Learning dirette agli stakeholder (3 serie da 6 Tavole Rotonde)

O 2.4: Almeno 100 rappresentanti dei comuni delle regioni Learning partecipanti alle Tavole Rotonde

O 2.5: 6 Intese tra le regioni Experienced-Learning per confermare la collaborazione anche al di là della durata del progetto

O 2.6: Collaborazione continua tra i partner attraverso l’uso del web forum “Regions 202020”

O 2.7: 36 incontri totali (di circa tre giorni) tra Experienced-Learning partner

DELIVERABLES

D 2.1: Piano d’Azione su contenuti, metodologia e risultati attesi dal progetto (mese 3)

D 2.2: Verbali dei Workshop (mese 2)

D 2.3: Report di valutazione finale sulle attività di gemellaggio (mese 29)

D 2.4: Firma del Protocollo d’Intesa tra i partner (mese 19)

D 2.5: Migliori pratiche delle attività di gemellaggio e relative raccomandazioni

work package 3
Work Package 3

Work Package 3 - COINVOLGIMENTO DEGLI Energy Stakeholder NEL PATTO DEI SINDACI

  • Migliorare la collaborazione con gli Energy Stakeholder al fine di superare uno degli ostacoli più importanti e frequenti della compilazione del BEI e del SEAP, cioè la disponibilità, a livello locale, di dati energetici attendibili
  • Rafforzare la cooperazione attraverso un Protocollo d’Intesa redatto e condiviso dai partner responsabili della sua sottoscrizione con gli Energy Stakeholder a livello regionale

ALCUNE ATTIVITA’

- Organizzazione di una Tavola Rotonda/Workshop con Energy Provider e Autorità Regionali

- Incontri bilaterali con gli Energy Stakeholder per l’eventuale negoziazione del Protocollo

- Sottoscrizione del Protocollo d’Intesa con almeno 3 soggetti

work package 31
Work Package 3

Work Package 3 - COINVOLGIMENTO DEGLI Energy Stakeholder NEL PATTO DEI SINDACI

OUTPUTS

O 3.1: 12 Tavole Rotonde/ Workshop regionali

O 3.2: 35 partecipanti ad ogni Tavola Rotonda/Workshop

O 3.3: Migliori pratiche su come attivare le collaborazione con gli Energy Stakeholder nel Patto

O 3.4: 36 accordi con Energy Stakeholder al fine di migliorare l’attendibilità dei dati per il BEI

O 3.5: Focus specifico sulle attività di diffusione del progetto verso gli Energy Stakeholder

DELIVERABLES

D 3.1: Relazione sulle attività di sensibilizzazione /Verbali delle Tavole Rotonde (mese 12)

D 3.2: Testo del Protocollo d’Intesa in inglese e traduzione in tutte le lingue dei partner (mese 12)

D 3.3: Indicazioni su come coinvolgere attivamente gli Energy Stakeholder (mese 12)

D 3.4:36 Protocolli d’Intesa tra regioni e Energy Stakeholder (mese 12)

D 3.5: Elenco degli Energy Stakeholder regionali (mese 6)

D 3.6: Report finale sulla campagna di coinvolgimento degli Energy Stakeholder (mese 30)

work package 4
Work Package 4

Work Package 4 – MOBILITAZIONE DEGLI ENTI LOCALI

  • Promozione dell’iniziativa del Patto dei Sindaci nei Comuni delle regioni di appartenenza di ogni partner attraverso:
  • assistenza tecnica mediante attività di sportello telefonico e posta elettronica
  • assistenza tecnica specifica/ attività di supporto a5 comuni nella redazione dei SEAP

ALCUNE ATTIVITA’

- Organizzazione di un Energy Day al fine di informare i Comuni circa il progetto del Patto dei Sindaci e l’opportunità di ricevere supporto tecnico per la redazione del proprio SEAP.

- Manifestazione d’Interesse selezione di 5 comuni a cui prestare supporto tecnico nella redazione dei SEAP che dovranno essere approvati entro Settembre 2014, data di conclusione dell’intero progetto SEAP-PLUS.

work package 41
Work Package 4

Work Package 4 – MOBILITAZIONE DEGLI ENTI LOCALI

OUTPUTS

O 4.1: 12 Energy Day, uno per ogni partner del progetto

O 4.2: 220 Comuni e Autorità Regionali partecipanti agli Energy Day

O 4.3: 18 mesi di supporto tecnico ai comuni delle regioni partecipanti

O 4.4: 90 nuovi Comuni (8 per ogni regione) aderenti al Patto dei Sindaci

O 4.5: Elenco delle città per il supporto tecnico nell’ambito del progetto SEAP PLUS

O 4.6: 65 nuovi SEAP (almeno 5 per regione) redatti e presentati

O 4.7: 6 organizzazioni delle regioni learning comenuove Strutture di Supporto al Patto dei Sindaci

O 4.8: 1 proposta per ogni regione circa nuovi strumenti di finanziamento per l’implementazione delle misure del SEAP

DELIVERABLES

D 4.1: Report degli Energy Day regionali (mese 15)

D 4.2: Report finale sulle attività di supporto tecnico (mese 30)

D 4.3: Redazione e presentazione dei SEAP(mese 30)

D 4.4:Descrizione delle proposte sugli strumenti di finanziamento(mese 30)

D 4.5: Elenco delle Città (mese 6) per il supporto tecnico nella redazione del SEAP (mese 13)

work package 5
Work Package 5

Work Package 5 – COMUNICAZIONE

  • Divulgazione più tecnica alle Autorità Locali e agli Energy Stakeholder
  • Divulgazione generale del progetto presso il pubblico più ampio

ALCUNE ATTIVITA’

  • Definizione della strategia di comunicazione
  • Creazione di logo, sito web, brochure e altro materiale
  • Comunicati stampa
  • Campagna per la promozione del Patto
  • Eventi finali nazionali a chiusura del progetto
work package 51
Work Package 5

Work Package 5 – COMUNICAZIONE

OUTPUTS

O 5.1: 2000 visite al sito web nei mesi di progetto 6-30

O 5.2: Lista di 500 stakeholder in totale contattati per la divulgazione del progetto

O 5.3: Distribuzione della brochure del progetto a 200 partecipanti per regione

O 5.4: Traduzione delle Linee Guida JRC in 5 nuove lingue

O 5.5: Newsletter distribuita a 350 comuni

O 5.6: 11 Eventi finali nazionali

DELIVERABLES

D 5.1: Definizione della strategia di comunicazione (mese 3)

D 5.2: Website e logo del progetto (mese 6)

D 5.3: Materiale informativo- Newsletter (mesi 6, 12, 18, 24, 30)

D 5.4:Brochure del progetto nelle lingue dei partner (mese 6)

D 5.5: Rassegne stampa (mesi 3, 12, 18, 24, 30)

D 5.6: Pubblicazioni su riviste/periodici specializzati (mese 29)

D 5.7: Linee Guida JRC tradotte in 5 nuove lingue (mese 11)

D 5.8: Report degli eventi finali nazionali (mese 30)

i risultati attesi
I risultati attesi
  • Risultati complessivi del progetto
  • 12 Tavole Rotonde/workshop diretti agli Energy Stakeholder
  • 36 Protocolli d’Intesa tra le Regioni di appartenenza dei partner del progetto e gli Energy Stakeholder
  • 12 Energy Day diretti agli Enti Locali
  • 65 nuovi SEAP redatti e presentati
  • 6 organizzazioni delle regioni learning: nuove Strutture di Supporto al Patto dei Sindaci
  • 11 Eventi finali nazionali
  • Risultati a livello regionale
  • 1 Tavola Rotonda/workshop diretto agli Energy Stakeholder
  • 3 Protocolli d’Intesa tra la Regione e gli Energy Stakeholder
  • 1 Energy Day diretto agli Enti Locali
  • 5 nuovi SEAP redatti e presentati
  • 1 Evento finale nazionale
slide18

Grazie per l’attenzione

Via XX Settembre 41

16121 Genova

E-mail: are@areliguria.it

Tel. +39 010 5488730

Fax +39 010 5700490