slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf PowerPoint Presentation
Download Presentation
..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 41

..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf - PowerPoint PPT Presentation


  • 99 Views
  • Uploaded on

..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf. AIC UMBRIA. ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA. Dal 1999 AIC è strutturata in federazione: 19 associazioni regionali presenti sul territorio nazionale AIC è membro dell’AOECS (1988)

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about '..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf' - russell-hampton


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\Loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivoBIS.pdf

AIC UMBRIA

associazione italiana celiachia
ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA

Dal 1999 AIC è strutturata in federazione:

19 associazioni regionali presenti sul territorio nazionale

AIC è membro dell’AOECS (1988)

(Association of European Coeliac Societies)

federazione delle associazioni europee dei celiaci

associazione italiana celiachia1
ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA

È NATA NEL 1979

con le seguenti finalità:

  • promuovere l’assistenza ai celiaci, agli affetti da dermatite erpetiforme e alle loro famiglie;
  • informare la classe medica sulle possibilità diagnostiche e terapeutiche;
  • studiare, in stretta collaborazione con la Società Italiana di Gastroenterologia ed Epatologia Pediatrica (SIGENP) e la Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE), i problemi dei celiaci;
  • stimolare la ricerca scientifica in tre direzioni: genetica, immunologica e clinica;
  • sensibilizzare le strutture politiche, amministrative e sanitarie.
associazione italiana celiachia2
ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA

Nel tempo AIC ha raggiunto importanti obiettivi tra cui:

  • distribuzione gratuita dei prodotti dietoterapeutici senza glutine per tutti i celiaci diagnosticati da parte del Servizio Sanitario Nazionale;
  • creazione di un network di ristoranti informati sulla celiachia.
terapia possibile
TERAPIA POSSIBILE

Sufficiente a ripristinare lo stato di salute del paziente a patto che la diagnosi non venga eseguita tardivamente

RIGOROSA

DIETA SENZA GLUTINE

il glutine
IL GLUTINE
  • Cos’è?
  • Dove lo troviamo?
  • Qual è la sua funzione?

- Natura

- Ingrediente

- Contaminazione

il glutine1
IL GLUTINE
  • in NATURA
  • come INGREDIENTE: in tutti i prodotti che derivano dalla lavorazione dei cereali con glutine (farina, pasta, pane, pizza, semolini, cous cous, biscotti, seitan ecc.), o come ingrediente aggiunto nella preparazione di salumi, sughi e salse, gelati, confetture, surimi ecc.
  • per CONTAMINAZIONE: nella lavorazione industriale dei prodotti, o nella preparazione della pietanza in cucina.
slide8

20 mg (20ppm) di glutine per 1 kg di prodotto

è il limite MASSIMO per i prodotti alimentari per:

- non risultare tossici per il celiaco

- per poter essere definiti “senza glutine”

MA 20 ppm SONO UNA QUANTITÀ INFINITESIMALE: “TRACCE”!

slide9
ALIMENTI

 =Permesso

(tra cui i “naturalmente senza glutine”)

?= A rischio

(potrebbe contenere glutine)

= Vietato

(con glutine)

slide10
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza glutine”

cereali vietati

ALIMENTI VIETATI

CEREALI VIETATI

GRANO ORZO SEGALE AVENA

FRUMENTO

FARRO KAMUT SPELTA TRITICALE

slide12
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

slide13

ALIMENTI PERMESSI

“naturalmente senza glutine”

alimenti che non contengono glutine e non sono stati trasformati (es. riso, mais, carne, pesce, latte, uova, legumi, verdura, frutta, utilizzati tal quali)

2.Alcuni alimenti trasformati (e che non contengono glutine) ma per i quali, nel corso del loro processo produttivo, non sussiste rischio di contaminazione crociata o ambientale (es. tonno in scatola o passata di pomodoro)

cereali permessi naturalmente privi di glutine

ALIMENTI PERMESSI

RISO

MAIS

GRANO SARACENO

MIGLIO

MANIOCA

AMARANTO

QUINOA

SORGO

CEREALI PERMESSInaturalmente privi di glutine:
slide15
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

slide16

ALIMENTI A RISCHIO

“A RISCHIO”

Sono i prodotti che

potrebbero

contenere glutine

alimenti

composti da molti ingredienti

e/o

che hanno subito lavorazioni complesse (trasformati)

slide17

ALIMENTI A RISCHIO

? Farine, fecole, amidi dei cereali permessi (es. maizena)

? Farina per polenta precotta ed istantanea, polenta pronta

? Formaggi a fette, fusi, da spalmare: possono contenere addensanti

? Yogurt alla frutta “al gusto di...”, cremosi: possono contenere addensanti, aromi, ecc.

? Salumi(bresaola, coppa, cotechino, mortadella, pancetta, prosciutto cotto, salame, salsiccia, speck, wurstel, zampone, ecc.)

? Marmellate e confetture

? Cioccolata in tavolette (con e senza ripieno), creme spalmabili al cioccolato e/o alla nocciola

slide18
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

slide19

ETICHETTATURA

Direttiva Europea (2003/89)

Direttiva Europea

sull’Etichettatura degli alimenti (2003/89)

“Legge comunitaria 2004”

con applicazione D.Lgs 8/2/2006 n°114

“DECRETO ALLERGENI”

slide20

ETICHETTATURA

Direttiva Europea (2003/89)

OBBLIGATORIOin etichetta la presenza allergeni:

cereali contenenti glutine e prodotti derivati

crostacei, uova, pesce, arachidi, soia, latte, lupino ed altri allergeni

INDIPENDENTEMENTE DALLA QUANTITÀ (<20ppm)

obbligo NON riguarda la CONTAMINAZIONE crociata

slide21

ETICHETTATURA

Direttiva Europea (2003/89)

  • La direttiva non prevede che si utilizzino frasi diverse dalla semplice indicazione, in ETICHETTA, della PRESENZA DI GLUTINE come INGREDIENTE
  • LIBERA INIZIATIVA DELL’AZIENDA
  • Esempi:
  • “Può contenere tracce di: cereali, ecc."
  • “Nello stabilimento può essere utilizzato: farina di frumento, ..."
slide22
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

slide23

PRONTUARIO AIC DEGLI ALIMENTI

AGGIORNAMENTI:

www.celiachia.it

slide24
Materie prime utilizzate

I sostituti del pane, biscotti e

farine devono essere

notificati

Processo di lavorazione

Procedure e controlli specifici messi in atto dall’azienda (Linee Guida AIC)

PRONTUARIO AIC DEGLI ALIMENTI

raccoglie prodotti“a minor rischio”di contaminazione (glutine inferiore a 20 ppm) selezionati sulla base di un“questionario di valutazione”compilato dalle aziende interessate

Controlli analitici di sorveglianza da parte di AIC

slide25

PRONTUARIO AIC DEGLI ALIMENTI

  • L’ELENCO alimenti:
  • Permessi,Vietati, A rischio
  • (divisi per classi merceologiche)
  • 2)APPROFONDIMENTI su alcuni alimenti
  • 3) ELENCO alimenti “a minor RISCHIO” categoria per categoria, marca per marca
slide26

PRONTUARIO AIC DEGLI ALIMENTI

  • divisi per classi merceologiche:
  • Cereali, farine e derivati
  • Carne, pesce e uova
  • Latte formaggi e altri derivati
  • Verdura e legumi
  • Frutta
  • Bevande
  • Dolciumi
  • Grassi, condimenti e varie
  • Integratori alimentari
slide27
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

slide28
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

prodotti destinati ad una alimentazione particolare

DECRETOLgs. 111/92

PRODOTTI DESTINATI AD UNAALIMENTAZIONE PARTICOLARE

Tali prodotti devono:

distinguersi nettamente dagli alimenti di consumo corrente;

essere adatti all’obiettivo nutrizionale indicato;

essere commercializzati in modo da indicare la loro conformità a tale obiettivo

Sono proponibili come prodotti dietetici senza glutine, ai

sensi del decreto legislativo 111/1992,

alternative di alimenti in cui il glutine è parte degli ingredienti

caratterizzanti(pane, pasta, prodotti da forno, farine e simili )

(Cfr. nota, prot. del Min. Salute 600.12/AG32/725 del 10.12.02)

decreto lgs 111 92 notifica dei prodotti da parte del ministero
Decreto Lgs. 111/92NOTIFICA DEI PRODOTTI DA PARTE DEL MINISTERO

Decreto ministeriale 4 maggio 2006 (G.U.n.113 del 17/05/2006)

Limiti massimi di spesa per l'erogazione dei prodotti senza glutine, di cui all'articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123, recante: «Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia».

iter erogazione dei prodotti notificati

Iter erogazione dei prodotti notificati

Esenzione per esami diagnostici e prodotti

(presso Distretti Regionali)

Diagnosi e Certificazione

(presso uno dei centri di riferimento regionali)

Rinnovo annuale

(presso Distretti Regionali)

slide33

PRODOTTI SOSTITUTIVI

(D.Lgs. 111/92)

“..alternative di alimenti in cui il glutine è parte degli ingredienti caratterizzanti (pane, pasta, prodotti da forno, farine e simili )..”nota, prot. 600.12/ AG32/ 725, del 10 dicembre 2002, Ufficio Alimenti Nutrizione e Sanità Pubblica Veterinaria del Ministero della Salute

  • PRODOTTI DA FORNO DOLCI E SALATI
  • PRODOTTI IMPANATI
  • (SURGELATI E NON)
  • CONI GELATO
  • PANE
  • MIX DI FARINE
  • PASTA
  • PIZZA
  • SEMOLINO
slide34

PRODOTTI SOSTITUTIVI

(D.Lgs. 111/92)

Notificati al Ministero della Salute Italiano Pubblicati nel Registro Nazionale degli Alimenti “… prodotti alimentari destinati ad una alimentazione particolare” (ultima edizione giugno 2009) Erogabili attraverso il SSNaggiornamenti: Celiachia Notizie / www.celiachia.it

slide35

PRODOTTI SOSTITUTIVI

(D.Lgs. 111/92)

AutorizzazionedeiLABORATORI di produzione alla produzione di alimenti destinati ad alimentazione particolareNotificadelleETICHETTEdei prodotti destinati al consumo dei celiaci, con contenuto di glutine <20 ppmsono prodotti DIETETICI“SENZA GLUTINE”

slide36
Alimenti “vietati”

Alimenti “permessi”

Prodotti “a rischio”

- Etichettatura “Direttiva allergeni”

- Prontuario AIC

Prodotti con il marchio SPIGA BARRATA

Prodotti sostitutivi (D.Lgs. 111/92)

Etichettatura – Dicitura “Senza Glutine”

etichettatura
ETICHETTATURA

Regolamento Europeo (2009/41)

Il Regolamento (CE) 41/2009 (1)

“relativo alla composizione e all’etichettatura dei prodotti alimentari adatti alle persone intolleranti al glutine”

(1) 2012 – Termine di entrata in vigore del Regolamento

slide38

ETICHETTATURA

Regolamento Europeo (2009/41)

  • Il Regolamento (CE) 41/2009
  • Novità per i prodotti
  • “di consumo corrente”:
  • potranno riportare la dicitura
  • “senza glutine”
  • in etichetta!
slide39

ETICHETTATURA

Regolamento Europeo (2009/41)

  • Gli alimenti di uso corrente definiti
  • “senza glutine”
  • devono essere prodotti secondo un piano di autocontrollo specificamente adattato a garantire che il tenore residuo di glutine non superi i 20 ppm.
  • Nel piano di autocontrollo va inserito il punto critico relativo al glutine
mense pubbliche l 123 05

MENSE PUBBLICHE L. 123/05

Le mense delle Strutture Collettivo – Assistenziali, pubbliche e convenzionate devono obbligatoriamente somministrare previa richiesta anche pasti senza glutine

I prodotti dietoterapici devono essere forniti dalla mensa stessa.

farmaci e celiachia

Attuazione dei limiti imposti dalla Farmacopea Europea

FARMACI E CELIACHIA

  • Anche i medicinali contenenti amido di frumento sono considerati adatti ai soggetti affetti da celiachia (<20ppm), salvo casi di ipersensibilità individuale che dovrà essere valutata caso per caso
  • I parafarmaci (integratori farmaceutici, alimentari) e prodotti omeopatici ed erboristici sono ritenuti a rischio e vanno valutati singolarmente

Ministero della Salute 2003