progress programma comunitario per l occupazione e la solidariet sociale 2007 2013 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale (2007 – 2013) PowerPoint Presentation
Download Presentation
PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale (2007 – 2013)

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 20

PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale (2007 – 2013) - PowerPoint PPT Presentation


  • 91 Views
  • Uploaded on

PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale (2007 – 2013). INFO – DAY Roma, 7 dicembre 2007. Luca PIROZZI Inclusione, aspetti sociali delle migrazioni, integrazione delle politiche sociali – EMPL E/2. Il ruolo dell’Unione Europea.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale (2007 – 2013)' - rufin


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
progress programma comunitario per l occupazione e la solidariet sociale 2007 2013

PROGRESS programma comunitario per l‘occupazione e la solidarietà sociale(2007 – 2013)

INFO – DAY

Roma, 7 dicembre 2007

Luca PIROZZI Inclusione, aspetti sociali delle migrazioni, integrazione delle politiche sociali – EMPL E/2

il ruolo dell unione europea
Il ruolo dell’Unione Europea
  • NON SOSTITUIRE governi nazionali & regionali in progettazione & implementazione politiche
  • MA CATALIZZARE sforzi verso indirizzo strategico condiviso
    • Accresciuta comprensione dei fenomeni & sensibilizzazione
    • Mainstreaming (Lisbona “rivista” & SSS)
    • Monitoraggio & valutazione di legislazioni & politiche
    • Rinforzare governance & favorire “appartenenza”
      • legami più forti tra EU e livelli nazionali, regionali & locali
      • approfondire partecipazione attiva tutti attori
    • Approfondire legami con Fondi Strutturali
    • Incoraggiare ambizioni, impegno politico & “scambi (PROGRESS) + assicurare disseminazione

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

l agenda sociale 2005 2010
L’Agenda Sociale 2005-2010
  • Programma di lavoro per politiche occupazione e sociali
  • “Verso la piena occupazione” (rendere l’occupazione una possibilità concreta per tutti + intensificare la qualità e la produttività del lavoro + anticipare e gestire i cambiamenti )
  • “Una società più solidale: pari opportunità per tutti” (Ammodernare protezione sociale + Lotta a povertà e promozione dell’inclusione sociale + Promozione della diversità e non discriminazione)
  • Strumenti “strategicamente” complementari tra loro:
      • Coordinamento politiche (Occupazione + Protezione Sociale e Inclusione Sociale)
      • Legislazione (art. 13 & art. 138)
      • Dialogo Sociale a livello UE
      • “Mainstreaming”
      • Sostegno finanziario (FSE; PROGRESS)

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

il fondo sociale europeo
Il Fondo Sociale Europeo
  • consacra mezzi finanziari europei alla realizzazione degli obiettivi adottati dalla Strategia Europea per l’Occupazione
  • costituisce principale fonte di finanziamento per azioni destinate a sviluppare capacità d'inserimento professionale e risorse umane
  • Come arrivano i finanziamenti a quelli che ne hanno bisogno?
    • Commissione non finanzia direttamente progetti FSE: SM determinano priorità per finanziamento e selezione
    • Per garantire distribuzione fondi a zone che hanno più bisogno, Commissione e SM decidono serie di criteri oggettivi per l‘UE, sulla base dei bisogni di sviluppo dell‘economia e del mercato del lavoro delle varie regioni
    • Quindi, ogni SM ripartisce fondi allocati e designa progetti specifici che beneficeranno di cofinanziamento FSE

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

e equal
E …EQUAL?

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

obiettivi specifici nei po fse
Obiettivi specifici nei PO FSE
  • Asse V – Transnazionalità e interregionalità
  • Obiettivo specifico m:
  • “Promuovere la realizzazione e lo sviluppo di iniziative e di reti su base interregionale e transnazionale, con particolare attenzione allo scambio delle buone pratiche”

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

progress uno strumento per
PROGRESS : uno strumento per …
  • Contribuire a obiettivi strategici dell’Agenda Sociale : creare più occupazione & di migliore qualità e garantire pari opportunità per tutti
    • implementare & monitorare obiettiviUE e la loro traduzione in politiche nazionali
    • monitorare applicazione legislazione UE
  • Usare le possibilità offerte da un programmaintegrato
    • Migliorare coerenza politica ed efficienza attraverso sinergie
    • Tenere conto delle specificità di ogni sezione politica
  • Promuovere partenariati forti e accrescere la fiducia del pubblico
    • successo e impatto dipendono da partenariati con SM e “stakeholders”, incluse parti sociali & società civile
    • Essenziale tener conto delle preoccupazioni e aspirazioni cittadini UE

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

sezioni del programma
Sezioni del Programma
  • Occupazione(art. 125 -130)sostiene la Strategia Europea per l’Occupazione
  • Protezione sociale & inclusione sociale (art. 137)sostiene il Metodo Aperto di Coordinamento
  • Ambiente & condizioni di lavoro (art. 137)legislazione del lavoro; anticipare e gestire i cambiamenti; salute & sicurezza sul lavoro
  • Diversità & lotta contro discriminazione (art. 13)pari opportunità & mainstreaming nelle altre politiche UE
  • Parità fra uomini & donne (art. 2; art. 13; art. 141) pari opportunità & mainstreaming nelle altre politiche UE

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

tipi di azioni
Tipi di azioni
  • Attività d'analisi (statistiche, indicatori; studi; valutazioni d'impatto)
  • Apprendimento reciproco, sensibilizzazione & diffusione (buone pratiche; Peer review; campagne informazione)
  • Sostegno ai principali attori (reti; seminari formazione; esperti & osservatori, scambio personale; cooperazione istituzioni internazionali)

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

partecipazione di paesi terzi
Partecipazione di paesi terzi
  • paesi EFTA/SEE : Norvegia + Islanda + Liechtenstein
  • paesi candidati : Croazia + Turchia + FYROM (Macedonia)
  • paesi dei Balcani occidentali che partecipano al processo di stabilizzazione e associazione: Albania, Bosnia/Erzegovina, Serbia, Montenegro, Kosovo

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

accesso
Accesso
  • Stati partecipanti
  • servizi pubblici dell’occupazione e agenzie di collocamento
  • enti locali e regionali
  • organismi specializzati previsti dalla legislazione dell’Unione
  • parti sociali
  • organizzazioni non governative, in particolare quelle organizzate a livello dell’Unione
  • università istituti d’istruzione superiore e istituti di ricerca
  • esperti di valutazione
  • istituti statistici nazionali
  • mezzi di comunicazione

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

partenariato
Partenariato
  • Coordinamento interno alla Commissione
  • Coordinamento a livello nazionale
  • Contatti con altri comitati politici
  • Partenariato con ONG e parti sociali
  • Social agenda forum

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

2008 priorit politiche
2008 – Priorità politiche
  • Il piano di lavoro annuale è articolato intorno a 3 priorità
    • Contribuire alla strategia di Lisbona rivista (Strategia Europea per l’Occupazione; Metodo Aperto di Coordinamento; legislazione del lavoro; pari opportunità e anti-discriminazione)
    • Contribuire a consolidare il quadro regolamentare che sostiene la strategia di Lisbona tenendo in conto obiettivi economici e ambientali, anche attraverso una migliore capacità analitica
    • Informare & influenzare il dibattito politico sulle questioni sociali e dell’occupazione, in particolare attraverso il miglioramento della conoscenza e della comprensione delle migrazioni (p.es. raccolta di statistiche e ricerca socio-economica)

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

slide14
Attività operative

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

1 sostegno a politiche e legislazioni
1. Sostegno a politiche e legislazioni
  • disponibilità di informazioni affidabili e analisi di qualità è essenziale per fondare politiche efficaci
  • metodologie innovative per monitoraggio mercato lavoro; statistiche & indicatori su questioni legate all’occupazione (cooperazione con Eurostat & CEDEFOP); strumenti statistici su incidenti lavoro e malattie; implementazione Convenzione ONU sui Diritti delle Persone Disabili; statistiche & indicatori di “genere”; cooperazione con organizzazioni internazionali o paesi terzi
  • Protezione sociale e inclusione sociale:
    • Efficacia politiche per alloggio e senza tetto per promuovere coesione sociale
    • Descrizione, comparazione e analisi strumenti valutazione impatto sociale
    • Coinvolgimento attori nelle politiche per inclusione sociale
    • Child poverty
    • Impatto spese per servizi pubblici su povertà
    • Sistemi pensioni private

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

2 identificare disseminare buone pratiche approcci innovativi
2. Identificare/disseminare buone pratiche & approcci innovativi
  • sostegno a scambi buone pratiche, attività di apprendimento reciproco e trasferimento conoscenze a livello nazionale & UE
    • creazione osservatori; reti organismi specializzati previsti da legislazione UE; reti esperti nazionali; attività di “apprendimento reciproco”; cooperazione con organizzazioni internazionali (ILO, OCSE) o paesi terzi su globalizzazione; riconciliazione della vita lavorativa, privata e familiare; partecipazione di donne e uomini alla presa di decisione
  • Per protezione sociale e inclusione sociale:
    • Seminari Peer Review
    • Monitoraggio sviluppi politiche nazionali lotta alla povertà
    • Raccolta info su impatto socio-economico dei sistemi di protezione sociale
    • Standard qualità per SSIG

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

3 migliore integrazione di temi trasversali
3. Migliore integrazione di temi trasversali
  • Natura integrata di PROGRESS offre possibilità di migliorare coerenza politica ed efficienza attraverso sinergie tra aree politiche
    • alcuni studi “trasversali” (p.es.: promozione integrazione immigrati nel mercato del lavoro e nella società)
    • migliorare conoscenza & comprensione dell’applicazione legislazione UE negli SM e promozione cooperazione con SM e altri attori (parti sociali; ONG; giudici; avvocati; esperti)
    • sostegno alle reti europee
    • strategia di comunicazione per le 5 aree di PROGRESS

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

4 sostegno alla capacit delle reti europee
4. Sostegno alla capacità delle reti europee
  • promuovere coinvolgimento della società civile in particolare attraverso sostegno finanziario a reti:
    • Lotta contro discriminazione e per integrazione delle persone disabili e per la difesa dei diritti dei Rom; promozione uguaglianza di “genere”; rete di organismi nazionali per uguaglianza e non-discriminazione
  • Per protezione sociale e inclusione sociale:
    • Reti per lotta contro povertà e esclusione sociale
    • Rete di osservatori locali sull’inclusione attiva

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

5 sostegno alla capacit delle reti europee
5. Sostegno alla capacità delle reti europee
  • iniziative politiche UE hanno bisogno di beneficiare di un ampio sostegno a livello UE e nazionale
    • Organizzazione di dibattiti politici di qualità e “partecipatori”
    • Campagna di comunicazione a livello UE su benefici concreti delle politiche europee nelle aree coperte da PROGRESS
    • Attività di “networking” tra stakeholders europei e nazionali a livello europeo e nazionale
    • Promozione di dibattiti a sostegno del rafforzamento del MAC sociale
    • Fora (incontro persone in situazione povertà; Tavola Rotonda 17 ottobre)

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2

hai bisogno di ulteriori informazioni
Hai bisogno di ulteriori informazioni?
  • PROGRESS
  • http://ec.europa.eu/employment_social/progress/
  • DG OCCUPAZIONE, AFFARI SOCIALI E PARI OPPORTUNITA’
  • http://ec.europa.eu/employment_social/index_es.html
  • PROTEZIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE
  • http://ec.europa.eu/employment_social/spsi/index_en.htm
  • FONDO SOCIALE EUROPEO
  • http://ec.europa.eu/employment_social/esf2000/index_en.html

DG Occupazione, Affari Sociali e Pari Opportunità ─ Unità E/2