Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappel - PowerPoint PPT Presentation

ronia
slide1 l.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappel PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappel

play fullscreen
1 / 18
Download Presentation
Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappel
166 Views
Download Presentation

Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappel

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Il gas naturale da fonti rinnovabili: opportunità per l'ambiente e lo sviluppo economico. Il caso Italiano Vanni Cappellato Buenos Aires - Venerdí 11 Novembre 2011

  2. Gli Associati del ConsorzioPresenza mondiale

  3. Parco circolante CNG in Europa Source: www.ngvaeurope.eu 3 3

  4. Parco circolante CNG in Europa 2003-2011 1.4 M 500 m + 5% in Europa rispetto 1° semestre 2010 + 9% in EU+EFTA rispetto 1° semestre 2010 Brussels, 30th June, 2011 4 Source: www.ngvaeurope.eu 4 4

  5. Parco circolante CNG nel mondo June 2011 13.5 M NGVs Source: www.ngvaeurope.eu 5 5

  6. Europa vs mondo • 3.989 stazioni di rifornimento in Europa (+ 32 L o L-CNG stations) • 19.678 stazioni di rifornimento nel mondo (+ 56 L o L-CNG stations) • (dati fine primo semestre 2011) • Il mercato europeo cresce meno rapidamente del mercato mondiale perché: • In Europa il mercato è soprattutto veicoli OEM (circa 6-7% nuove immatricolazioni per anno). Nel resto del mondo il parco viene soprattutto incrementato con trasformazioni dell’esistente; • Meno vantaggi tra costo carburanti tradizionali e CNG in Europa rispetto al resto del mondo; • In Asia e nei paesi in via di sviluppo il parco circolante è in netto aumento rispetto a EU o USA che invece hanno ormai un mercato maturo. Source: www.ngvaeurope.eu 6 6

  7. Parco circolante CNG in Italia Brussels, 30th June, 2011 7 Source: ANFIA – Min Trasporti 7 7

  8. Parco circolante CNG in Italia • Dati SETTEMBRE 2011: • Trasformazioni a CNG: 1.320 (+ 30 % rispetto a SETT 2010) • Trasformazioni a GPL: 9.190 (+ 14 % rispetto al SETT 2010) • Incentivi: MSE 2011 in corso erogazione • (500 € per GPL e 650 € per CNG) • Complessivo GENNAIO – SETTEMBRE 2011: • Trasformazioni a CNG: 12.140 ( + 31 %). • Trasformazioni a GPL: 88.250 ( - 9 %). • Dati SETTEMBRE 2011: • Immatricolazioni CNG: 4.125 (+ 33 % rispetto a SETT 2010) • Immatricolazioni GPL: 2011: 32.734 (-54 % rispetto al 2010) • Parco circolante in Italia 760.000 veicoli • Rete distributiva: 834 punti rifornimento Brussels, 30th June, 2011 8 Source: Assogasmetano - UNRAE - ANFIA 8 8

  9. Biofuels CNG Fare il salto verso il futuro dell’auto

  10. Cos’è il biometano • Con il termine biometano si intende un biogas (gas di origine rinnovabile) che ha subito un processo di purificazione per arrivare ad una concentrazione di metano di almeno il 95%. • Il biogas prodotto da digestione anaerobica è principalmente composto da metano, anidride carbonica e, in piccole quantità, da idrogeno solforato H2S (corrosivo), ammoniaca (NH3) e tracce occasionali di idrogeno, azoto, carboidrati saturi o alogenati ed ossigeno. Il gas, saturo di vapore acqueo, può inoltre contenere particelle di polvere, particolati e composti organici siliconici (siloxani), che causano problemi in fase di combustione del gas. • Il biogas va quindi purificato per i seguenti motivi: • soddisfare i requisiti necessari all’impianto che utilizza il gas; • aumentare il potere calorifico del gas; • standardizzare la qualità del gas; • Le principali tecnologie di upgrading, per la rimozione della CO2: • adsorbimento • assorbimento • separazione criogenica • separazione con membrane

  11. Cos’è il biometano • Il biometano rappresenta quindi: • una fonte di energia rinnovabile • elevato potenziale di riduzione dei GHG (green house gases), in particolare nel caso di gestione dei rifiuti assicura una forte riduzione delle emissioni di metano in atmosfera; • maggior autosufficienza energetica (ampia varietà di biomasse dalle quali può essere prodotto; • il digestato di alta qualità ottenuto come scarto dal processo di upgrading può essere utilizzato come fertilizzante; • possibilità di essere immesso nel network di distribuzione capillare del gas naturale senza ulteriori aggravi di costi (specifiche di prodotto definite in sede nazionale o internazionale); • possibilità di utilizzo come carburante in sostituzione di quelli tradizionali di origine fossile assicura la riduzione dell’emissioni del ciclo well to wheel

  12. Biometano il multitalento

  13. Confronto emissioni CO2 ‘Well to Wheel’ Source: DENA - Deutsche Energie-Agentur

  14. Produzione di energia primaria di biogas - 2009: EU: 8.346 ktep Italia: 444,3 ktep Biogas da discarica Biogas da reflui urbani e industriali Biogas agricolo, altri Source: EurObserv’Er

  15. Biometano: esempio Panda • Produzione Potenziale di biogas in Italia: circa 6,5 Mld m3 metano/anno (*) • Se 1/3 del biogas venisse utilizzato per • la produzione di biometano per veicoli: • circa 2 Mld m3 metano / anno • Sarebbe possibile alimentare • 1.100.000 Fiat Panda / anno Fiat Panda 1.4 Natural Power 3,9 kg metano/100 km Consumo nel ciclo combinato (*) La produzione di biogas/biometano in Italia – Sergio Piccinini CRPA – BiogasExpo 2009

  16. Molte delle risposte per lo sviluppo del biometano si trovano nel D. Lgs 28/2011 di attuazione Dir. 2009/28/CE • Disposizioni per la promozione dell’utilizzo del metano • Le regioni prevedono specifiche semplificazioni per il procedimento di autorizzazione alla • realizzazione di nuovi impianti di distribuzione di metano e di adeguamento di quelli esistenti • La realizzazione di impianti di distribuzione di metano e delle condotte di allacciamento sono dichiarate di pubblica utilità e rivestono carattere di indifferibilità e di urgenza • Collegamento degli impianti di produzione di biometano alla rete del gas naturale • l'Autorità per l'energia elettrica e il gas emana specifiche direttive relativamente alle condizioni tecniche ed economiche per l'erogazione del servizio di connessione di impianti di produzione di biometano alle reti del gas naturale Interventi a favore dello sviluppo tecnologico e industriale Il MSE individua interventi e misure per lo sviluppo tecnologico e industriale in materia di fonti rinnovabili

  17. Promozione metano - ‘DDL Saglia’ sul metano Finalità: promozione dell’uso del metano come carburante per l’autotrazione nelle grandi aree metropolitane, nelle aree a rischio di superamento dei valori limite di emissione e sulla rete autostradale. Attraverso interventi di: Razionalizzazione ed incremento della rete distributiva(favorire impianti self service, multiprodotto); Definizione di pianti attuativi regionali di sviluppocon obbligo di installazione impianti rispetto a densità abitativa, obbligo di apertura nuovi impianti, (in particolare in aree urbane e sulla rete) che prevedano punti rifornimento CNG Ulteriori disposizioni per la diffusione del metano(circolazione in aree a traffico limitato e parcheggi a tariffa agevolata, obblighi per sostituzione parco veicolari amministrazioni pubbliche; incentivi alla ricerca e sviluppo utilizzo metano)

  18. Grazie per l’attenzione !