Mediocredito Italiano - PowerPoint PPT Presentation

mediocredito italiano n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Mediocredito Italiano PowerPoint Presentation
Download Presentation
Mediocredito Italiano

play fullscreen
1 / 14
Mediocredito Italiano
250 Views
Download Presentation
ringo
Download Presentation

Mediocredito Italiano

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Mediocredito Italiano Incontro con le Organizzazioni Sindacali Milano, 12 Ottobre 2007 Questo documento è di supporto ad una presentazione orale ed i relativi contenuti devono essere accompagnati dall’esposizione di chi ne ha curato la stesura. In ogni caso è richiesta la preventiva autorizzazione di Intesa Mediocredito per qualsiasi riproduzione completa o parziale del documento

  2. Obiettivo dell’incontro Presentare il progetto Mediocredito Italiano

  3. Agenda • Progetto Mediocredito Italiano • Assetti organizzativi e risorse umane

  4. Mediocredito Italiano: Mission - Principi guida - - Mission - • Leadership nei finanziamenti specialistici volti al sostegno dello sviluppo e la crescita delle Imprese • In grado di ri-specializzare la relazione sviluppando maggiori sinergie a supporto della Rete e dei Territori • Supporto e stimolo allo sviluppo del tessuto imprenditoriale e sociale valutando le diverse potenzialità di business (“acceleratore dello sviluppo del tessuto imprenditoriale”) • Centro in grado di offrire opportunità e valorizzazione dei progetti per le Imprese Centro di eccellenza, innovazione e specializzazione per la gestione del passivo a supporto dello sviluppo delle Imprese e del Territorio

  5. Perché un unico centro di competenza Principali logiche alla base del “centro di eccellenza” Fattori di mercato Fattori “interni” • Mercato del MLT “in fermento”, con esigenze crescenti sia in termini di specializzazione settoriale/di prodotto sia di abilità nell’ “execution” (industrializzazione dei processi) • Forte spinta allo sviluppo per alcune aree di offerta caratterizzate da innovazione di prodotto e gestione del rischio (es. Leasing) • Esigenza crescente delle imprese sul territorio di percepire le banche “più vicine” al loro percorso di crescita (focus su distretti industriali e zone che hanno “perduto” le Banche locali) • Possibilità di valorizzare ed integrare la filiera d’offerta del MLT di Gruppo • Opportunità di elevate sinergie di scala e di scopo tra le diverse entità che presidiano l’MLT di Intesa Sanpaolo • Esigenza di avvicinare maggiormente la fabbrica prodotto alla rete distributiva, pur salvaguardando le caratteristiche distintive di business

  6. I pilastri del business Mediocredito Italiano Medio Lungo Termine CreditoAgevolato eIncentivi R&S Leasing • Integrazione attività Banca dei Territori, IMC • Integrazione attività Banca dei Territori, IMC • Integrazione Intesa Leasing – Sanpaolo Leasint • Forte coordinamento centrale • Unica Governance, sistemi centralizzati di supervisione e controllo delle strutture centrali • Sinergie da eliminazione duplicazioni di attività, condivisione infrastrutture comunie da elevata specializzazione di risorse e competenze = Società a riporto di Mediocredito Italiano

  7. Catalogo di offerta Mediocredito Italiano La Rete è owner della relazione con il cliente Descrizione Ambiti di offerta MLT Ipotecario Operazioni di finanziamento assistite da garanzie reali su immobili MLT Chirografario Operazioni di finanziamento assistite da garanzie personali Per Banca dei Territori Operazioni complesse ad alto contenuto specialistico finalizzate alla crescita organica/ non organica dell’azienda in coordinamento con le altre strutture del Gruppo Finanza specialistica Supporto nel ruolo di sponsor della Banca dei Territori tramite specialisti sul Territorio MAC Agevolato e Incentivi alla R&S Operazioni assistite da agevolazioni e da incentivi nella Ricerca e Sviluppo Per tutto il Gruppo Intesa Sanpaolo Leasing Operazioni che prevedono la cessione d’uso a medio/lungo termine di beni strumentali e di beni di consumo durevoli

  8. La specializzazione di Mediocredito Italiano Logiche di specializzazione Territori • Conoscenza del territorio e dei bisogni delle Imprese Destinazione del finanziamento • Finalità “industriali” Focalizzazione • Settori/distretti ad “alta velocità” • Specificità dei bisogni (peculiarità delle logiche valutative) Fasi del ciclo di vita • Presidio del mercato Imprese • Potenziamento filiere produttive • Ricambio generazionale • … Rischio • Selezione e analisi del profilo di rischio ottimizzando l’allocazione del credito e delle risorse

  9. Mediocredito Italiano: soglia dimensionale Soglia dimensionale per i settori “non core” Ambito di pertinenza di MCI Aree Territoriali Mediocredito Italiano • Per i settori “core”: tutte le operazioni della “filiera” MLT con “finalità industriali • Per i settori non core: operazioni con soglia dimensionale superiore a 2,5 € mln con “finalità industriali” e intervento su chiamata da parte della Rete anche sotto soglia 100% 90% Aree Territoriali 80% 70% 60% % # Pratiche 50% ≤ 2,5 € mln > 2,5 € mln 40% 30% Banca dei Territori 20% 10% 0% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% % Erogato • Mediocredito Italiano fornirà consulenza specialistica sui prodotti del Medio Lungo Termine Banche Reti

  10. Modello di servizio di Mediocredito Italiano (1/2) - Linee guida - - Descrizione - Ulteriore potenziamento dell’efficacia commerciale del Gestore Imprese (owner completo della relazione) • Integrazione dell’offerta sul cliente con una componente specialistica (per settori, ciclo di vita, prodotti) e miglior bilanciamento posizione di rischio • Maggior tempo a disposizione per l’attività relazionale • Presenza territoriale coerente con Banca dei Territori • Consulenza per la finanza d’Impresa • Attivazione locale per rispondere ai bisogni/ interventi a sostegno delle Imprese e delle attività produttive Supporto a Banca dei Territori

  11. Consulente Mediocredito Italiano Modello di servizio di Mediocredito Italiano (2/2) Logiche di interazione ”Ownership” della relazione Ruoli di Mediocredito Italiano Unica interfaccia specialistica Cliente Gestore Imprese Banca dei Territori Desk specialistici Specialista prodotto Specialista settoriale Leasing • Responsabile della relazione a 360°

  12. Agenda • Progetto Mediocredito Italiano • Assetti organizzativi e risorse umane

  13. Medio Lungo Termine CreditoAgevolato eIncentivi R&S Leasing Ricadute sulle strutture attuali Ambiti Effetti • Trasferimento delle risorse e delle attività in perimetro inerenti gli specialisti MLT di Banca dei Territori presenti nelle Aree/ Banche Rete • Trasferimento delle risorse e di tutte le attività inerenti la fabbrica prodotti MLT presenti nella Direzione Commerciale di Banca dei Territori • Trasferimento delle attività e delle risorse inerenti il ruolo di sponsor sul MAC presenti nella Direzione Commerciale di Banca dei Territori • Trasferimento delle attività e delle risorse inerenti l’Ufficio Finanza Agevolata e l’Ufficio Incentivi alla R&S nell’ambito della Direzione Commerciale di Banca dei Territori • Fusione per incorporazione di Sanpaolo Leasint in Intesa Leasing

  14. Organigramma Mediocredito Italiano Mediocredito Italiano Società controllate Direzione Leasing CIS Segretaria, Affari Legali e Societari Pianificazione, Contabilità e Bilancio Risorse Umane Gestione Rischi Auditing Crediti Commerciale Organizzazione e Sviluppo Operativo