Download
modalit procedimenti ed ambiti della conoscenza razionale n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Modalità procedimenti ed ambiti della conoscenza razionale PowerPoint Presentation
Download Presentation
Modalità procedimenti ed ambiti della conoscenza razionale

Modalità procedimenti ed ambiti della conoscenza razionale

95 Views Download Presentation
Download Presentation

Modalità procedimenti ed ambiti della conoscenza razionale

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Modalitàprocedimentied ambitidella conoscenza razionale Le funzioni essenziali dell’intelligenza Gli atti fondamentali della conoscenza razionale Ambiti e livelli della conoscenza razionale

  2. Le funzioni essenziali dell’intelligenza (1) • Considerazioni preliminari • complessità a livello linguistico • complessità a livello di interpretazioni filosofiche • Funzioni fondamentali della conoscenza razionale • la funzione intuitiva • descrizione generale • distinzioni fondamentali • intellectus principiorum, intellegentia indivisibilium • intelletto speculativo e intelletto pratico • valore veritativo e realista • la funzione discorsiva • descrizione generale • distinzioni fondamentali • ragione speculativa e ragione pratica • funzione induttiva e funzione deduttiva • valore veritativo e realista

  3. Le funzioni essenziali dell’intelligenza (2) • la funzione mnemonica • descrizione generale • presupposti fondamentali • a livello di strutturazione gnoseologica • a livello di condizioni esistenziali • valore veritativo e realista • la funzione coscienziale • premessa • coscienza morale • coscienza psicologica • descrizione e distinzioni fondamentali • è il sentire di sentire, il sapere di pensare • reflexio prima, presupposto alla reflexio secunda • valore veritativo e realista

  4. Il valore veritativo dei concetti (1) • Precisazioni iniziali • descrizione generale del concetto • pregnanza intrinseca del concetto • comprensione ed estensione del concetto • id quod cognoscitur e modum cognoscendi • tipologia elementare • univoco • equivoco • Analogo • Posizioni storiche • la corrente nominalista • la corrente concettualista • la corrente ultrarealista • la corrente realista moderata

  5. Il valore veritativo dei concetti (2) • Argomentazione • argomentazione diretta • il valore dei concetti si fonda nell’esperienza veritativa fondamentale • il valore dei concetti trova conferma si fonda nella capacità astrattiva • argomentazione indiretta • duplice errore del nominalismo • duplice errore del concettualismo • insostenibilità delle posizioni del realismo esagerato • Considerazioni finali • valore ontologico dei concetti • relativamente ai concetti originari e ai concetti derivati • limiti dei concetti • valore veritativo dei concetti • effettivo adeguarsi alla realtà • in esso la verità risiede materialiter non formaliter

  6. Valore veritativo dei giudizi (1) • Chiarimenti preliminari • descrizione generale • giudizio in genere (afferma o nega alcunché di alcunché) • parola interiore completa detta sulla realtà • pluralità di elementi all’interno di un atto giudicativo semplice • distinzioni principali • dal punto di vista dell’evidenza (per se noti, noti per aliud) • dal punto di vista dell’origine (analitici e sintetici) • dal punto di vista del modo (contingenti e necessari) • Prospettive storiche • l’interpretazione nominalista • l’interpretazione trascendentalista kantiana • l’interpretazione realista

  7. Valore veritativo dei giudizi (2) • Argomentazione generale • l’esperienza veritativa fondamentale è un giudizio di esistenza dal valore apodittico • la verità del giudizio non è in urto con il principio di identità né opera alcuno sdoppiamento della realtà • la verità dei giudizi è comprovabile se fondata sull’evidenza • Funzione centrale del giudizio • il giudizio è la sede formale della verità (anche l’errore risiede formalmente solo nel giudizio) • i concetti acquistano spessore realistico solo se rapportabili a giudizi d’esistenza • la funzione discorsiva presuppone giudizi e culmina in un giudizio

  8. Valore veritativo dell’attività discorsiva: 1 • Premesse • oltre i concetti ed i giudizi • compiti e modalità fondamentali dell’attività discorsiva • Precisazioni concettuali • il procedimento deduttivo (dall’universale al particolare) • il procedimento induttivo (dal particolare all’universale) • Posizioni storiche • Valutazioni differenziate del procedimento deduttivo • fautori della portata metafisico-veritativa del ragionamento deduttivo • fautori del valore logico-formale del processo deduttivo • fautori del misconoscimento del valore veritativo del processo deduttivo • Valutazioni differenziate del procedimento analitico • fautori della validità teoretica • fautori del valore di probabilità del procedimento analitico • negatori del valore veritativo del procedimento analitico

  9. Valore veritativo dell’attività discorsiva: 2 • A favore del valore conoscitivo del procedimento deduttivo • riflessione generale: valido se riconducibile all’evidenza • le premesse (maggior e minore) • l’inferenza (quae conveniunt uni tertio conveniunt inter se) • conclusione • fecondità noetica del processo deduttivo • obiezione • risposta • A favore del valore conoscitivo del procedimento induttivo • riflessione generale: valido se riconducibile all’evidenza • le premesse • l’inferenza dal particolare all’universale si giustifica doppiamente • la conclusione • puntualizzazioni complementari

  10. Orizzonte dell’attività razionale • Oggetto ed orizzonte onnicomprensivo • oltre il regno delle apparenze • oltre il regno dell’empirico • oltre il regno della vuota soggettività • L’essere, oggetto ed ambito connaturale dell’intelligenza • l’ambito dell’id quod est • carattere veritativo, invalicabile, totalizzante dell’orizzonte entitativo • limiti strutturali dell’orizzonte entitativo umano • il paradosso dell’idea di essere • la predicabilità analogica

  11. Ambiti specifici di realtà • Le realtà materiali e sensibili • alla ricerca della quidditas rei materialis • alla ricerca dell’universale • alla ricerca del senso e del fondamento • alla ricerca della verità coscientizzata • La realtà dell’io • l’emergere dell’autocoscienza • limiti e carattere progressivo dell’autocoscienza • interazione di consapevolezza ed incoscienza • dalla coscienza di sé alla conoscenza del tu • Le realtà di ordine trascendente • il dinamismo congenito dell’idea di essere • la ricerca dei perché ultimi del reale • la conoscibilità “derivata” ed “analogica” dell’Essere assoluto

  12. La conoscenza scientifica • Caratterizzazione della conoscenza scientifica • in prolungamento con la conoscenza ordinaria • dimensioni costitutive • un sapere fondato • un sapere universale e necessario • un sapere acquisito con metodo rigoroso • una sapere dalle valenze più certe e coscientizzate • Forme fondamentali di conoscenza scientifica • suddivisioni problematiche • suddivisioni fondate • dal punto di vista della radicalità • dal punto di vista delle finalità • dal punto di vista del grado di astrazione • scienza, storia e fede