neoplasia epilettogena con aspetti di astrocitoma ed ependimoma n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
NEOPLASIA EPILETTOGENA CON ASPETTI DI ASTROCITOMA ED EPENDIMOMA PowerPoint Presentation
Download Presentation
NEOPLASIA EPILETTOGENA CON ASPETTI DI ASTROCITOMA ED EPENDIMOMA

Loading in 2 Seconds...

  share
play fullscreen
1 / 15
Download Presentation

NEOPLASIA EPILETTOGENA CON ASPETTI DI ASTROCITOMA ED EPENDIMOMA - PowerPoint PPT Presentation

preston-burch
158 Views
Download Presentation

NEOPLASIA EPILETTOGENA CON ASPETTI DI ASTROCITOMA ED EPENDIMOMA

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. NEOPLASIA EPILETTOGENA CON ASPETTI DI ASTROCITOMA ED EPENDIMOMA M. Palumbo, A. Cimmino, P.I. D’Urso*, M.G. Fiore, R. Rossi, L. Resta Dipartimento di Anatomia Patologica, *Clinica Neurochirurgica Università degli Studi di Bari

  2. Case report • Uomo di 62 anni con episodio critico di clonia alla guancia destra e afasia motoria transitoria. • La RMN effettuata al momento dell’episodio e ripetuta 6 mesi dopo, ha evidenziato area dialterato segnaleiperintensoin corrispondenza del giro precentrale e minuta lesione in sede giunzionale.

  3. Case report All’intervento, aperta la dura madre, il parenchima cerebrale si presentava edematoso con tessuto verosimilmente neoplastico in corrispondenza del giro precentrale.

  4. ISTOLOGIA • Materiale pluriframmentato • Prevalenza di cellule astrocitarie accanto ad altre simil-oligodendrogliomatose. • In un minuto frammento presenza di aggregati cellulari perivascolari di tipo rosettoide.

  5. Aspetto generale della neoplasia. Monomorfismo cellulare. Atteggiamento rosettoide Aggregazione cellulare perivasale

  6. Cellule chiare simil-oligodendrocitarie Aggregazione rosettoide e perivasale Distribuzione perivasale

  7. EMA GFAP Ki67

  8. DIAGNOSI ISTOLOGICA: Oligoastrocitoma ? INDAGINE ULTRASTRUTTURALE • Duplice popolazione cellulare intimamente connessa: • cellule con citoplasma ricco dimicrotubuli, reticolo granulare abbondante. Formazione di lumi ghiandolari provvisti di numerosi e lunghi microvilli e benstrutturate ciglia, con apparati giunzionali complessi “zip-like” • cellulecon citoplasma ricco in fibrille sottili, talora aggregate in strutture simil-cristallineelettrondense.

  9. DD • Nel 2007, con la nuova classificazione del WHO dei tumori del sistema nervoso centrale, sono state introdotte nuove entità Other “neuroepithelial tumours”: Astroblastoma Chordoid glioma of the third ventricle Angiocentric glioma

  10. DD Queste tre neoplasie non hanno tutte le caratteristiche rispondenti a quello da noi osservato • Glioma angiocentrico: capacità di accrescersi lungo il decorso dei vasi • Astroblastoma: mancano le alterazioni vascolari, scarsi aspetti proliferanti • Glioma cordoide del III ventricolo: sede differente

  11. DD • Ependimoma “tanicitico”? • Brain Tumor Pathol 2006; 23: 91-95 A case of tanycytic ependimoma arising from the cerebral hemisphere T Ito, Y Ozaki, H Nakamura, S Tanaka, K Nagashima • Nel nostro caso mancano i filamenti intermedi, le giunzioni intercellulari e le ciglia numerose.

  12. DD • Tutte queste neoplasie prese in considerazione sono caratterizzate da sintomatologia epilettogena, ma sono quasi esclusive dell’età infantile (non sono segnalati casi in età così avanzata) • La nostra diagnosi è quindi risultata generica: neoplasia cerebrale epilettogena a differenziazione astrogliale ed ependimale

  13. Conclusione • Nel nostro caso l’indagine ultrastrutturale è risultata fondamentale per escludere una diagnosi generica (“oligoastrocitoma”) e individuare l’esatta differenziazione cellulare della neoplasia. • La valutazione ultrastrutturale è necessaria nei casi con caratteristiche cliniche (età, sede, sintomatologia) insolite.