Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
La rivoluzione francese Liberté , Égalité , Fraternité PowerPoint Presentation
Download Presentation
La rivoluzione francese Liberté , Égalité , Fraternité

La rivoluzione francese Liberté , Égalité , Fraternité

548 Views Download Presentation
Download Presentation

La rivoluzione francese Liberté , Égalité , Fraternité

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Larivoluzione francese Liberté, Égalité, Fraternité

  2. La rivoluzione francese Inizia la rivoluzione: dagli Stati Generali alla Bastiglia (14 luglio 1789) fino alla fuga del re (20 giugno 1790). . Monarchia assoluta  1789 Costituzione (13 settembre 1791): il re complotta preparando la guerra con l’Austria. Il settembre 1792 l’esercito vince a Valmy e salva la rivoluzione Monarchia Parlamentare 1791 1792 Repubblica Viene proclamata la Repubblica (21 settembre 1792): il re viene giustiziato (11 gennaio 1793)

  3. Gli abitanti della Francia erano distinti in tre ordini: Popolazione e composizione dello Stato francese • Clero • Nobiltà • Terzo stato Il clero e la nobiltà, che rappresentavano appena il 2% della popolazione, possedevano un terzo di tutte le proprietà terriere, NONPAGAVANO LE TASSE e avevano molti privilegi. Il terzo stato era formato da: borghesi, Intellettuali, professionisti, artigiani, bottegai, operai, contadini, pastori, braccianti, Questa categoria di cittadini non godeva di nessun privilegio, lavorava e pagava le tasse.

  4. Rappresentazione dei tre stati

  5. ANCIEN REGIME • Potere politico della monarchia assoluta, potere sociale dell’aristocrazia • Spettro della carestia nelle campagne • La Francia aveva perso recentemente Canada e Louisiana • Poi aveva dato aiuto ai coloni americani • Folli spese della corte di Versailles • Crisi finanziaria

  6. Per risolvere il problema finanziario, si pensò di estendere il pagamento delle tasse a tutti, nobili e clero. Ma poiché questi non accettarono perché non volevano rinunciare ai loro antichi privilegi 5 maggio 1798 Il re Luigi XVI convocò gli STATI GENERALI Cioè: CLERO, NOBILTÀ E TERZO STATO, che non si riunivano dal 1614 Luigi XVI

  7. La convocazione degli Stati Generali

  8. La riforma del sistema di voto 5 maggio 1789 A Versailles si riuniscono gli STATI GENERALI il Terzo Stato reclama il voto pro capite il Re, mostrando un pericoloso disinteresse, non dà una risposta definitiva

  9. Estate 1789 17 giugno 1789: il Terzo Stato, non ricevendo risposta, si proclama Assemblea Nazionale. 20 giugno 1789: si dichiarano sciolti gli Stati generali. I rappresentanti del Terzo Stato giurano di voler scrivere una Costituzione (“Giuramento della pallacorda”). 9 luglio 1789: si proclamano Assemblea Nazionale Costituente.

  10. 14 luglio 1789: esplode il popolo..! Una folla di artigiani e bottegai irrompe nelle botteghe degli armaioli sequestrando sciabole e moschetti, poi si dirige verso la prigione della Bastiglia assaltandola. Sul terreno rimangono 100 vittime.

  11. La Rivoluzione è in marcia!

  12. Dal diario del sovrano…14 luglio 1789: “Oggi, niente”. Il re (che al ritorno da una caccia infruttuosa quel giorno aveva annotato sul suo diario: “14 luglio: Niente…”) alla notizia della presa della Bastiglia chiede al Gran Maestro della Guardaroba, : “Che cos’è, una ribellione?”, si sente rispondere: “No Sire . È una rivoluzione!”

  13. 1789 • A Parigi viene formata la “Comune” e istituita la Guardia Nazionale • Intanto l’insurrezione si estende: in molte città della Francia nascono le municipalità • Nelle campagnerivolte cruente contro i nobili, distruzioni dei castelli e saccheggi • In agosto l’Assemblea Nazionale emana il decreto di abolizione dei diritti feudali

  14. Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino Caduta dell’Ancien Régime. 26 agosto 1789: stesura della “Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino” ispirata alla “Dichiarazione d’Indipendenza” americana. Dichiarazione dei diritti dell’uomo

  15. Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino (26 agosto 1789) • Sovranità popolare • Uguaglianza di fronte alla legge • Libertà di parola, pensiero, stampa, religione • Inviolabilità della persona e della proprietà • Ricerca della «felicità»

  16. Il re è costretto ad abbandonare Versailles Luigi XVI rifiuta di firmare l’abolizione del sistema feudale e la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e dei cittadini. 6 ottobre 1789: 6000 popolane parigine marciarono fino a Versailles per cercare di obbligare il re a firmare e a trasferirsi con la famiglia alle Tuileries (vecchio palazzo reale nel centro di Parigi). • Le donne non riescono a convincere il re a partire da Versailles; ci riuscì il generale La Fayette.

  17. Il problema religioso • Vendita dei beni ecclesiastici • Costituzione civile del clero • Inizio dell’opposizione tra cultura liberale e cattolicesimo • Schieramento conservatore del cattolicesimo (Vandea)

  18. POLITICA E CLUB • Incremento della stampa a tutti i livelli • Anche le classi popolari diventano soggetto politico • I leader si ritrovano nei “club”: Giacobini e Cordiglieri sono i principali • Si formano una sinistra e una destra nello schieramento rivoluzionario

  19. La Costituzione del 1791 segna la fine dell’assolutismo Soppressione della censura Novità introdotte: scuola elementare gratuita matrimonio civile e divorzio cittadinanza francese agli ebrei Principio di uguaglianza: violato con la bocciatura del suffragio universale a favore di una legge elettorale censitaria che favoriva l’alta borghesia.

  20. La Monarchia costituzionale Costituzione del 1791 Potere Esecutivo Potere legislativo Potere giudiziario Assemblea legislativa Giudici eletti Re e Ministri a elezione censitaria

  21. PRIME ELEZIONI : SI FORMANO I PARTITI DELL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA In tutto 745 deputati PIANURA o PALUDE FOGLIANTI 345 “indipendenti” (“indecisi”) MONTAGNA 136 giacobini e girondini (repubblicani) 264 foglianti (monarchici capitanati da La Fayette) In settembre l’Assemblea Costituente si scioglie, di conseguenza gli Stati generali non esistono più. Ci sono le prime elezioni che chiamano il Parlamento Assemblea Legislativa: SINISTRA CENTRO DESTRA

  22. La Costituzione del 1791 Emersero le prime spaccature nel Terzo stato, in particolar modo Ci fu una divisione all’interno dell’Assemblea: una maggioranza favorevole alla legge censitaria (club dei giacobini) una minoranza a favore del suffragio universale guidata da Marat e da Danton, che insieme fondarono un nuovo club chiamato club dei Cordiglieri (poi chiamati sanculotti).

  23. M. de Robespierre (1758-1794) era la guida del club dei Giacobini

  24. George Jacques Danton (1759-1794) era la guida del club dei Cordiglieri

  25. L’assassinio di J-P. Marat (1743-1793), immortalato da J.L. David. Apparteneva al club dei Cordiglieri

  26. LA FUGA DEL RE A VERENNES FA PRECIPITARE GLI EVENTI • 21 Giugno 1791: Luigi XVI lascia la Tuileries e, travestito da domestico, tenta di fuggire a Varennes al confine con il Belgio, con l’intenzione di attraversare la frontiera. Viene colto di sorpresa, arrestato e costretto a ritornare a Parigi. La coppia è messa agli arresti domiciliari.

  27. LA FUGA DEL RE FA PRECIPITARE GLI EVENTI • Alcuni documenti confermano la teoria del complotto del re a danno dei rivoluzionari. • I rivoluzionari (sanculotti) propongono di trasformare la monarchia in una repubblica ma non tutti sono d’accordo (Foglianti) Massacro di Campo di Marte (17 luglio 1791) ordinato dal generale La Fayette.

  28. Alleanza dei paesi europei per evitare l’esportazione della Rivoluzione • Austria e Prussia vogliono dichiarare guerra alla Francia • Ma il 20 APRILE 1792: la Francia dichiara guerra all’Austria Vs Vs

  29. LA CONVENZIONE • Si svolgono le elezioni per la nuova assemblea, che verrà chiamata Convenzione • 20 settembre i francesi vincono a Valmy contro gli austro-prussiani • 21 settembre viene abolita la monarchia e proclamata la Repubblica

  30. La Convenzione

  31. FINE DELLA MONARCHIA • E’ l’anno 1 della Repubblica • Dicembre 92- gennaio 93 processo al re • Decretata all’unanimità la colpevolezza • Condannato a morte • 21 gennaio 93 Luigi XVI è ghigliottinato • L’ostilità delle potenze europee si accentua

  32. La ghigliottina

  33. VERSO LA DITTATURA • Febbraio 93 guerra contro Inghilterra, Olanda, Spagna. • Settembre 93 I Coalizione europea • Annessioni (Savoia, Nizza, Renania, Belgio) • Coscrizione obbligatoria e rivolta della Vandea • Agitazioni popolari anche per malessere economico

  34. Nasce il periodo del terrore La Convenzione Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Il Re Luigi XVI Maria Antonietta Maria Antonietta Maria Antonietta Maria Antonietta ghigliottina ghigliottina ghigliottina ghigliottina ghigliottina ghigliottina approva approva approva formò Il Comitato di salute pubblica (6 Aprile 1793) Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Una nuova costituzione democratica Che emana La legge dei sospetti che Diritto al lavoro e all’istruzione Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di libertà Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di uguaglianza Diritto di sussistenza Diritto di sussistenza Diritto di sussistenza Diritto di sussistenza Diritto di sussistenza Diritto di sussistenza Porta all’arresto di chiunque era sospettato come controrivoluzionario

  35. Il Terrore • Accentramento dei poteri nel Comitato di salute pubblica • Poteri a Robespierre • Chiusura dei club e delle società popolari • Controllo dell’economia da parte del Comitato

  36. Il Terrore • Fra i tanti anche l’amico di Robespierre Desmoulins, Danton, il poeta Andrea Chenier • Processi sommari ed eliminazione di tutti gli avversari

  37. Il calendario laico rivoluzionario • Autunno (Rima in aire in francese, in aio in italiano) • Vendemmiaio (Vendémiaire) (22 settembre ~ 21 ottobre) • Brumaio (Brumaire) (22 ottobre ~ 20 novembre) • Frimaio (Frimaire) (21 novembre ~ 20 dicembre) • Inverno (Rima in ôse in francese, in oso in italiano) • Nevoso (Nivôse) (21 dicembre ~ 19 gennaio) • Piovoso (Pluviôse) (20 gennaio ~ 18 febbraio) • Ventoso (Ventôse) (19 febbraio ~ 20 marzo) • Primavera (Rima in al in francese, in ile in italiano) • Germile (Germinal) (21 marzo ~ 19 aprile) • Fiorile (Floréal) (20 aprile ~ 19 maggio) • Pratile (Prairial) (20 maggio ~ 18 giugno) • Estate (Rima in idor in francese, in idoro in italiano) • Messidoro (Messidor) (19 giugno ~ 18 luglio) • Termidoro (Thermidor) (19 luglio ~ 17 agosto) • Fruttidoro (Fructidor) (18 agosto ~ 16 settembre)

  38. La fine di Robespierre • Il malcontento dilaga • Da una parte i borghesi, che temono la ghigliottina, dall’altra il popolo che contesta i salari bassi, le continue guerre e l’essere supremo • Il 27 luglio scoppia la rivolta guidata dai borghesi detta Termidoriana

  39. Il Termidoro • La rivolta nasce fra gli stessi deputati della Convenzione • Robespierre viene arrestato e il 28 luglio ghigliottinato • Repressione contro Giacobini e Sanculotti • Il Terrore Bianco

  40. BILANCIO DEL TERRORE • 17 000 condannati a morte • 35-40 000 vittime di esecuzioni di massa • Sentenze di morte soprattutto nelle regioni insorte (es. Vandea) • Difficile valutare il numero delle vittime della “pacificazione” militare

  41. Costituzione dell’anno III • Ampia base elettorale • Parlamento bicamerale : camera bassa per proporre le leggi e camera alta per bloccarle • La camera alta era un Consiglio degli Anziani, necessari almeno 40 anni (Senato..) • Governo : Direttorio di 5 membri scelti all’interno dell’assemblea legislativa Convenzione

  42. DIRETTORIO • Accelerazione della guerra esterna: campagna di Italia del gen.Bonaparte 96-97 • Nella penisola sorgono repubbliche filofrancesi che dureranno fino al 99 • Esercito è il primo sostegno delle istituzioni termidoriane • Spedizione in Egitto 98-99

  43. Un giovane Napoleone, ritratto nel 1792

  44. La I coalizione • Ad Austria e Prussia si uniscono Inghilterra, Spagna e Russia • Anche perché la Francia era diventata antimonarchica • Gli Austriaci sconfiggono Dumouriez in Belgio e entrano in Francia. Gli altri paesi attaccano da più fronti • Leva di massa: 1 milione di uomini!