come costruire la partnership n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
COME COSTRUIRE LA PARTNERSHIP PowerPoint Presentation
Download Presentation
COME COSTRUIRE LA PARTNERSHIP

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 15
nissim-wall

COME COSTRUIRE LA PARTNERSHIP - PowerPoint PPT Presentation

115 Views
Download Presentation
COME COSTRUIRE LA PARTNERSHIP
An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. COME COSTRUIRE LA PARTNERSHIP • Unità formativa 3.2 Reti locali, nazionali e transnazionali

  2. Come costruire la partnership Rete di partenariato Una rete è un raggruppamento formale o informale di organismi attivi in un campo, in una disciplina o in un settore determinanti per l’apprendimento permanente. Il partenariato si costruisce tramite un accordo bilaterale o multilaterale fra un gruppo di istituti o di organizzazioni di Stati membri differenti, per lo svolgimento di attività congiunte nel campo dell’apprendimento permanente.

  3. Come si costruisce la partnership Tutte le reti attivate nell’ambito del LLP (e, in particolare, quelle di mobilità) sono: Nazionali Transnazionali Multiattore Competenti

  4. Come costruire la partnership Reti Nazionali Una parte delle azioni per preparare gli interventi di mobilità avviene a livello locale e nazionale. La rete locale e nazionale deve provvedere a garantire l’impegno e la responsabilità dei suoi componenti, quale presupposto per la riuscita dell’intervento. Una rete nazionale-locale può essere composta da Regioni, Province, Comuni, Centri per l’impiego, Università, Scuole e istituti di istruzione superiore, enti di formazione ...

  5. Come costruire la partnership Reti Transnazionali La rete di partenariato deve comprendere organismi provenienti dai 27 Stati membri dell’UE, dall’Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Turchia. Ogni candidatura deve presentare una rete di partenariato transnazionale con almeno due Paesi interessati, di cui almeno uno deve provenire da uno Stato membro. La rete transnazionale serve per condividere buone prassi e esperienze.

  6. Come costruire la partnership Reti Multiattore La rete di partenariato deve essere composta da soggetti rappresentativi di diversi contesti: istituzionali, produttivi, settoriali. L’approccio multi attore riguarda sia la parte nazionale sia quella transnazionale della rete ed è in grado di influenzare tutte le fasi del progetto, dall’analisi del contesto e dei bisogni alla realizzazione del tirocinio. L’approccio multi attore è particolarmente significativo nella scelta delle aree di intervento e degli ambiti di competenza oggetto dell’intervento.

  7. Come costruire la partnership Reti Competenti I partner devono essere in grado di dare alla rete esperienza e know how specifici per la realizzazione delle parti dell’intervento. Ciò ha particolare importanza nella scelta dei partner esteri: l’individuazione di soggetti in grado di rappresentare un approccio diverso riguardo un dato settore o area tematica, rappresenta un valore aggiunto per l’intervento e l’opportunità di introdurre innovazione metodologica e innovativa.

  8. Come costruire la partnership Utilizzo della rete per un progetto di mobilità • Il soggetto proponente deve avere auspicabilmente una certa esperienza di pianificazione e gestione di progetti comunitari. • I vincoli normativi devono essere noti. • I meccanismi organizzativi da attivare sono complessi. • L’insieme delle attività progettuali rende necessaria la presenza fra i partner delle competenze necessarie a realizzarle.

  9. Come costruire la partnership Caratteristiche strutturali delle reti di partenariato transnazionale: RETE A STELLA: questo modello si caratterizza per la presenza di un leader – coordinatore – dotato di esperienza e capacità organizzativa, che attiva l’idea progettuale e costruisce la proposta. RETE AD HOC: è il modello seguito da partner che si conoscono già. Adotta una sorta di geometria variabile, in quanto i partner si collegano a seconda dell’occasione e non è obbligatorio che siano sempre tutti in partenariato.

  10. Come costruire la partnership RETE “INTERRETE”: è forse il modello più complesso, prevede l’esistenza di micro reti e di una struttura di coordinamento che le collega. Questa costituisce il punto di riferimento e garantisce un’efficente comunicazione fra i partner. MODELLO CONSORTILE: a rotazione i partner acquisiscono un ruolo di leader e sovrintendono alla realizzazione di una parte di attività. RETE A NODI: è l’evoluzione del modello a stella, ma prevede che i partner abbiano una partecipazione paritaria e che l’organismo capofila sia semplicemente un portavoce della rete.

  11. Come costruire la partnership A seconda della tipologia di progetto, dell’analisi del contesto e dei fabbisogni emersi, bisognerà chiedersi: • quali competenze specialistiche necessitano; • quali tipologie di enti necessitano per implementare l’intervento; • quali risorse di competenza necessitano.

  12. Come costruire la partnership Per una rete che è impegnata nella realizzazione di un progetto LLP i partner da coinvolgere devono essere portatori di: • esperienza e competenza nelle aree tematiche e negli ambiti professionali prescelti; • rappresentatività di contesti istituzionali differenti; • esperienza nell’organizzazione di interventi di mobilità; • capacità a perseguire obiettivi comuni e a lavorare in gruppi; • capacità a gestire il proprio budget secondo le normative comunitarie; • visibilità sul territorio e credito presso le istituzioni locali.

  13. Come costruire la partnership Come costruire una rete di partenariato Prima alternativa da considerare: • entrare in una rete già costituita o formarne una nuova. Modalità di identificazione dei partner Componente transnazionale della rete: le Agenzie nazionali consigliano, in primo luogo, di rifarsi alle esperienze già realizzate; Componente locale-nazionale della rete: accurata conoscenza del territorio e del settore di riferimento (competenze, ruoli e funzioni delle differenti organizzazioni presenti sul territorio).

  14. Come costruire la partnership La fase di costruzione del progetto Attività progettuali: ciascun partner dovrà avere ben chiaro in quali attività è articolato il progetto e quali prevedono un proprio contributo. Ruoli da svolgere: ogni partner dovrà avere ben chiaro fin dall’inizio quale sarà il proprio ruolo nel progetto e quali obiettivi dovrà raggiungere. Budget a disposizione: nella costruzione del progetto, il negoziato sul budget è sempre di rilevanza centrale, al punto che in alcuni casi la sua definizione è il punto di partenza per la costruzione del partenariato.

  15. Come costruire la partnership Contenuto • Concetto di rete di partenariato transnazionale. • Elementi distintivi delle reti di mobilità. • Tipologie più diffuse di reti di partenariato. • Caratteristiche macro dei partner da coinvolgere. • Prime fasi della costruzione: la conoscenza e il negoziato. • Gli elementi da concordare nella formazione della rete.