slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
Il mercato dei servizi innovativi e tecnologici: l’Italia e l’Umbria

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 53

Il mercato dei servizi innovativi e tecnologici: l’Italia e l’Umbria - PowerPoint PPT Presentation


  • 88 Views
  • Uploaded on

CONFINDUSTRIA UMBRIA. Il mercato dei servizi innovativi e tecnologici: l’Italia e l’Umbria. Paolo Angelucci Presidente. Perugia, 17 dicembre 2012. Il profilo dell’Associazione. Aderente a:. ~ 1.500 Aziende Associate. ~ 300 soci di gruppo. 168 soci effettivi.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il mercato dei servizi innovativi e tecnologici: l’Italia e l’Umbria' - nhi


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
CONFINDUSTRIA

UMBRIA

Il mercato dei servizi innovativi e tecnologici: l’Italia e l’Umbria

Paolo Angelucci

Presidente

Perugia, 17 dicembre 2012

il profilo dell associazione
Il profilo dell’Associazione

Aderente a:

~ 1.500Aziende

Associate

~ 300 soci di gruppo

168 soci effettivi

Tramite le Associazioni di Ancona, Genova, Torino, Trento

~ 1.000 Soci tramite Patto Globale Confindustria

  • La rappresentanza
  • Produttori di software, sistemi e apparecchiature
  • Fornitori di soluzioni applicative reti e servizi
  • Fornitori di servizi a valore aggiunto
  • Provider di contenuti digitali
  • Il comparto
  • 390.000 addetti
  • 25.000 società di capitali
  • mercato da 20 miliardi di euro, pari al 2% del PIL italiano
andamento trimestrale dell economia nei principali paesi 1 e 2 trimestre 2012 1 e 2 trimestre 2011
Andamento trimestrale dell’economia nei principali Paesi (1° e 2° trimestre 2012 – 1° e 2° trimestre 2011)

D% su trimestri corrispondenti 2011 a prezzi costanti

Fonte: Istituti Statistici Nazionali (ottobre 2012)

l economia italiana nel 1 semestre 2012
L’economia italiana nel 1° semestre 2012

Andamenti tendenziali di principali aggregati &

trimestre su trimestre anno precedente

Prodotto Interno Lordo & variazioni tendenziali %

Fonte: ISTAT

dall ict al global digital market un modo nuovo di classificare misurare capire il mercato

Dall'ICT al Global Digital MarketUn modo nuovo di classificare, misurare, capire il mercato

il mercato dell ict in italia per semestre 1 h 2010 1 h 2012
Il mercato dell’ICT in Italia per semestre (1°H 2010 – 1°H 2012)

Valori in Milioni di Euro e in %

-2.4%

-2.1%

29.628

28.913

28.306

-2.7%

-1.3%

-1.7%

-3.8%

Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2012)

il mercato dell it in italia per semestre 1 h 2010 1 h2012
Il mercato dell’IT in Italia per semestre (1°H 2010 – 1°H2012)

Valori in Mln di Euro e in %

-1.7%

-3.8%

8.426

8.918

8.763

-3.3%

-1.2%

-0.6%

+0.3%

-6.8%

-3.6%

-7.1%

-4.1%

Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2012)

dal mercato ict al global digital market
Dal mercato ICT al Global Digital Market

Fotocamere

digitali

Smart Set

Top Box

Sensoristica

Game Console

Video

Sorveglianza

& Sistemi

Smart TV

Apparati

Medical

Sistemi -

Terminali

Dispositivi

HW

IoT

eReader

Software e

soluzioni ICT

INFRA

TLC

SW

Piattaforme

Web

IT

TLC

Infra TV,

Satellitare e IoT

SVCS

TLC

mobili

Servizi

eContent

SVCS

TLC

fisse

Video, Gaming,

Mobile Enter.

Servizi ICT

ATC Medical

Fonte: Assinform / NetConsulting

il mercato italiano da ict market a global digital market
Il mercato italiano: da ICT Market a Global Digital Market

Il mercato ICT

Il Global Digital Market

Valori in Milioni di Euro e in %

69.313

58.060

Fonte: Assinform / NetConsulting

l andamento dei principali prodotti e servizi del nuovo mercato digitale e del mercato ict
L'andamento dei principali prodotti e servizi del nuovo mercato digitale e del mercato ICT

Dati in mln€ e D %

D 2011/2010

-2,2% Media GDM

Valore 2011

Fonte: NetConsulting, Febbraio 2012

slide12
Trend di crescita delle componenti tradizionali e aggiuntive / innovative del Global Digital Market (2010-2012E)

Valori in Milioni di Euro e in %

-2,2%

-1,0%

70.857

69.313

68.609

+5,9%

+6,7%

-3,6%

-2,5%

Fonte: Assinform / NetConsuting

il mercato dei personal mobile device 2009 2011
Il mercato dei Personal & Mobile Device(2009-2011)

Valori in Milioni di Euro e in %

-1.8%

5.768

5.797

5.695

+0.5%

-11.9%

+1.1%

+718.8%

-23.9%

-29.5%

+31.6%

+33.6%

+124.8%

-1.1%

-18.3%

(*) Fotocamere digitali, Game Console portatili, Internet Key,….

Fonte: Assinform / NetConsulting

la crescita dei tablet e l andamento dei pc per semestre
La crescita dei Tablet e l'andamento dei PC per semestre

D% in volumi rispetto al semestre corrispondente dell’anno precedente

Andamento dei PC

Tablet

77.1%

Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2012)

il mercato degli smartphones in italia 1h2012 vs 1h2011
Il mercato degli Smartphones in Italia (1H2012 vs 1H2011)

Milioni di Unità vendute

+47,8%

Fonte: NetConsulting (novembre 2012)

le previsioni per l italia 2012 2013
Le previsioni per l’Italia (2012-2013)

Fonte: Centro Studi Confindustria (settembre 2012)

previsioni sull andamento del global digital market 2010 2013e
Previsioni sull’andamento del Global Digital Market (2010-2013E)

Valori in Mln di Euro e in %

-2.2%

-0.7%

-1.4%

70.856

69.312

67.840

68.331

+7.1%

+4.1%

+4.4%

-3.8%

-3.2%

-2.9%

+1.1%

+2.5%

+2.5%

-2.6%

-0.5%

+1.1%

Fonte: Assinform / NetConsulting (settembre 2012)

in che anno siamo
In che anno siamo

1984

1992

1988

Bellezza e cura di sé

1997

Consumo carne e pesce

1987

Consumo frutta e verdura

Abbigliamento e calzature

KM percorsi

in auto

1979

Apparati TLC

1999

1997

Automobili

immatricolate

PC Server

2004

Livello medio acquisti

IT

1999

Fonia

Mobile

2000

TLC

2001

1970

Desktop

1998

1998

Arredo e gioielli

Compravendita case

Fonia

Fisso

Anni ’80

HW

1996

SW e Servizi

2000

1952

2007

Produzione moto

Biglietti Cinema

Investimenti pubblici

1946

Produzione industriale

1993

2001

Risparmi e fondi comuni

1990

1996

N° disoccupati

Calo dei consumi

i segnali positivi
I segnali positivi

I segmenti del GDM in crescita nel 2012 (tassi di crescita previsionali 2012E/2011)

Imprese che operano su canali alternativi di vendita

Var. % in valore

Numero aziende

+19% su base annua rispetto al 2010

Dispositivi e sistemi

Sw e Soluzioni ICT

Servizi ICT e di rete

E-content e Digital ADV

Fonte: Osservatorio Nazionale del Commercio – Confcommercio (settembre 2012)

Fonte: Assinform / NetConsulting (ottobre 2012)

il nuovo mondo digitale
Il nuovo mondo digitale

Information

Sharing

Social

Mobile

Gaming

881mln utenti nel Mondo

23 mlnin Italia

152 Mln

di blog

130mlnutenti nel Mondo

(iPhone, iTouch, iPad)

2,8mln utenti in Italia

845mln utenti

21,8 mlnin Italia

di cui 4 mln

da mobile

175 mlntweet al giorno

2,5 mln account in Italia

465 mlnaccount world wide

247 mln

Utenti attivi al mese

25 MLD

di applicazioni

scaricate

da Apple Store

2 MLD

Video visti

su YouTube

107.000 MLD

mail spedite

30 n°apps

medio

per utente

smartphone

2,5mln utenti in Italia

12 mlnutenti in 6 mesi

65 mlndi utenti nel Mondo

858.000 in Italia

46,9 mln di utenti mobili in Italia

6 mldworld wide

150mlnsottoscrittori+200%anno su anno

1.000mlnutenti nel Mondo

13,4 Mln

di accessi

broadband

2,3 mlddi utenti

internet world wide

27,7 mln in Italia

6,2 mln da smartphone

Utenti Mobile

Internet Italia

12 mln

38 mlnin Italia

1,4 mldworld wide

770.000

In Italia

Search

Commerce

Fonte: NetConsulting, 2012

1-2 Novembre, London, Conference on Cyber Space, by Ministero Esteri UK

la rivoluzione digitale nelle aziende il caso delle banche
La rivoluzione digitale nelle aziende: il caso delle Banche

Fonte: NetConsulting, 2012

La BancaDigitale

Mobile

Payments

Mobile/ Tablet

Banking

Nuove filiali

Firma digitale

Internet

Banking

Digital Banking

Infrastruttura Tecnologica

Cloud Computing

Mobile

BI/Analytics

SOA

CRM

il prodotto tradizionale diventa digitale il caso dell auto
Il prodotto tradizionale diventa digitale: il caso dell'Auto

Politiche di sustainability, Servizi al cittadino, Smart Cities

Automotive

Auto elettrica

On Cloud

Infotainment

Infomobility

Selfpark,controllo freni,

Diagnostica, remote doorunlock/ lock, Theftprotection

ICTon board

Payasyou drive

Fly & drive

Assicurazioni

Rail & Drive

Turismo

Fonte: NetConsulting, 2011

Trasporti

la smart city la citt incorpora tecnologie digitale
Smart People/Smart Tourist

Sustainable Environment

La Smart City: la città incorpora tecnologie digitale

Smart Grid and Smart Meter Technology (enabler)

Green IT – Broadband Infrastructure & Technology Services –

Smart Technology – Security Infrastructure & Services

Sustainable Living

Smart Economy

Smart Mobility

Smart Governance

Smart technologies

  • Smart grids
  • Mobile Payments
  • Teleworking
  • Document dematerialization
  • Energy displays
  • Energy advice
  • Energy storage
  • Smart lighting
  • Telemedicin
  • Health & Support
  • Electric Vehicles
  • New logistic solutions
  • Infomobility
  • Intelligent Transportation Systems
  • Dynamic traffic control systems
  • GPS Systems

Smart City

1.400 nel mondo

  • Shared Service Centres
  • Digital Citizenship
  • Security Systems
  • Education & Research
  • Authentication
  • Smart buildings
  • Smart metering
  • Smart lighting
  • Smart corporations
  • Smart Supply Chain
  • Lyfe Cycle Assessment
  • Digital Inclusion

Fonte: NetConsulting, 2011

Febbraio 2012

le previsioni 2012 2013 del fondo monetario internazionale
Le previsioni 2012-2013 del Fondo Monetario Internazionale

Stati Uniti

Germania

UK

Francia

Italia

Spagna

2013

2013

2013

2013

2013

2013

Fonte: FMI, World Economic Outlook Update (October 2012)

il commercio elettronico nei principali paesi
Il commercio elettronico nei principali Paesi

Fonte: OECD Productivity Database (Maggio 2012)

slide33
ANTICIPARE I TREND DI MERCATO
  • Presidiare le aree innovative
  • Investire in R&D
  • Crescere dimensionalmente
  • Razionalizzare le attività nei settori tradizionali
slide34
AREE INNOVATIVE e R&D

Sviluppare, anche tramite un massiccio ricorso alla Ricerca e Sviluppo, tutte quelle componenti che integrino i prodotti/servizi dell’ impresa con il nuovo mondo “always on”.

M

S

S

CLOUD

BIG DATA

i numeri dei social network in italia
I numeri dei Social Network in Italia

26,8milioni gli utenti italiani sui Social Network

94,1% la penetrazione dei SN

sulla popolazione italiana online

22,3 M

utenti

3,7 M

utenti

1/3 del tempo passato online è sui Social Network

3,6 M

utenti

Il 93% del tempo passato sui social in Italia é

su Facebook

10 milioni di tweet al mese scambiati su Twitter

2,6 M

utenti

0,5 M

utenti

1

10 milioni gli utenti che accedono a Facebook da mobile

3

2

Il 67% degli utenti Pinterest sono donne

Fonte: NetConsulting su fonti varie, 2012

slide36
Supporto finanziario alle imprese innovative
  • Facilitare l’accesso al credito per gli investimenti in Innovazione tramite appositi strumenti
  • Ripristinare le corrette aliquote di ammortamento per gli investimenti in tecnologia (oggi un PC si ammortizza in 6 esercizi, ben oltre la sua vita utile)
  • Semplificare enormemente e rendere molto meno costosi i processi di quotazione
la spesa ict nella pubblica amministrazione 2005 2011p
La Spesa ICT nella Pubblica Amministrazione (2005-2011P)

Valori in milioni di €

TCMA ICT

2005-2011P

-2.0%

-2.0%

-2.2%

-0.1%

-2.9%

-2.6%

-2.2%

-4.3%

-0.1%

-3.0%

-2.1%

-4.9%

ICT

-5.6%

-0.1%

-0.1%

-1.5%

-3.5%

0.4%

-0.8%

Fonte: Assinform / NetConsulting

slide40
In base alla sua diretta esperienza, qual è l’aspetto (norme, condizioni, limitazioni, ecc.) che ritiene più vincolante per lo sviluppo e l’operatività della sua impresa?

Sondaggio on line effettuato da ISPO per Assolombarda tra gli imprenditori associati, nel periodo 28-31 maggio 2012

i provvedimenti del governo monti
I Provvedimenti del Governo Monti

1

  • Abolizione vincoli per l'avvio di una attività economica (art. 1)
  • Accesso dei giovani alla costituzione di società a Responsabilità limitata (art. 3)
  • Tempestività dei pagamenti (art. 35)
  • Diritto d'autore (art. 39)
  • Carta di identità elettronica (art. 40)
  • Interventi per favorire afflusso al capitale di rischio per le nuove imprese (art. 90)

Decreto

"liberalizzazioni"

2

Decreto

"semplificazioni"

  • Semplificazione delle procedure per l'esercizio dell'attività d'impresa o l'avvio di nuovi impianti produttivi (art. 12)
  • Semplificazione dei controlli sulle imprese (art. 14)
  • Semplificazioni in materia di appalti pubblici (art. 20 e 21)
  • Semplificazioni in materia di dati personali (art. 45)
  • Agenda digitale - Cabina di regia (art. 47)
  • Disposizioni in materia di credito d’imposta (art. 59)
slide43
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita
  • E’ stato definitivamente approvato il 13 dicembre 2012 il DL Crescita
  • Originariamente composto da 38 (di cui 32 per l’ADI) articoli il provvedimento definitivo è di 72 articoli di cui solo 38 relativi all’Agenda Digitale*
  • Molte norme necessitano provvedimenti attuativi risultando quindi non immediatamente precettive e non produttive di effetti immediati
  • Le disposizioni previste dal DL si possono raggruppare in tre tipologie: regole, servizi, incentivi
  • * Sono confluite nel decreto disposizioni sullo stretto di Messina, sui pneumatici da neve, sugli stabilimenti balneari, sui servizi automobilistici, sulle imprese di pesca, ecc.
slide44
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Agenda Digitale e documento digitale unificato. Ogni anno, il Governo, avvalendosi dell’Agenzia (AID), presenta al Parlamento una Relazione sull’attuazione dell’Agenda Digitale italiana (progetto complessivo, linee strategiche, obiettivi)

Art. 1

I cittadini avranno gratuitamente il documento digitale unificato (CIE e tessera sanitaria) per accedere più facilmente a tutti i servizi online della PA

Art. 2

Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR). Diverrà il sistema anagrafico per l’intero Paese (un centro unico di gestione dei dati), razionalizzando le infrastrutture ICT, accelerando la dematerializzazione ed i servizi della PA

Art. 2

bis

Regole tecniche per le basi di dati. L'AID entro 90 gg predispone le regole tecniche per l'identificazione e l’aggiornamento delle basi di dati critiche tra quelle di interesse nazionale (d.lgs. 82/2005) anche per garantirne la qualità delle informazioni

Censimento continuo popolazione e abitazioni e archivio nazionale strade urbane e numeri civici. Con le nuove procedure digitali, l’ISTAT potrà effettuare il censimento annualmente

Art. 3

slide45
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Art. 4

Domicilio digitale del cittadino. Dal 2013, ogni cittadino potrà comunicare con la PA esclusivamente tramite la PEC (indicata). Tale indirizzo costituirà il domicilio digitale del cittadino e sarà inserito nell’ANPR per essere utilizzabile da tutte le PP.AA.

Art. 5

PEC - Indice nazionale indirizzi imprese e professionisti. Le imprese individuali devono indicare al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane la loro PEC (entro il 30/7/2013), per semplificare e ridurre i tempi degli adempimenti burocratici

Art. 6

Trasmissione documenti, contratti PA e conservazione atti notarili. Le comunicazioni tra PA e tra PA e privati, dovranno avvenire esclusivamente per via telematica. L’inadempienza è responsabilità dirigenziale e disciplinare

Art. 7

Trasmissione delle certificazioni di malattia. Nel pubblico, le certificazioni malattia e di congedo parentale sono rilasciate e trasmesse per via telematica. Il medico a richiesta dovrà inviare la certificazione all’indirizzo di posta elettronica del lavoratore

Misure per l’innovazione dei sistemi di trasporto. Le amministrazioni di servizi di trasporto pubblico locale promuovono sistemi di bigliettazione elettronica interoperabili, per ridurre i costi. I sistemi di trasporto intelligenti (ITS) consentiranno servizi informativi su traffico e viabilità, sui parcheggi e sui servizi di emergenza.

Art. 8

slide46
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Art. 9

Documenti informatici, dati di tipo aperto e inclusione digitale. L'AID definisce i criteri del contrassegno per ottenere il documento informatico dalle copie analogiche di documenti amministrativi che sostituisce la sottoscrizione autografa. I dati e le informazioni forniti dalla PA sono obbligatoriamente pubblicati in formato aperto favorendone il riutilizzo. Chi usufruisce di contributi pubblici deve favorire l’accessibilità con strumenti informatici e sistemi informativi o internet ai soggetti disabili

Art. 9

bis

Acquisizione di software da parte della PA. Compiere una valutazione comparativa di tipo tecnico ed economico tra le soluzioni disponibili, tra le quali il “software in cloud computing” ed il “software di tipo proprietario mediante ricorso a licenza d'uso”

Art. 10

Anagrafe nazionale studenti e altre misure in materia scolastica. Dal 2013-2014 è introdotto il fascicolo elettronico dello studente con tutti i documenti, gli atti e i dati del percorso di studi per la gestione informatizzata della carriera universitaria. Viene inoltre fortemente favorita la dematerializzazione dei flussi informativi tra gli atenei

Art. 11

Libri e centri scolastici digitali. Dal 2014 sono progressivamente adottati libri digitali, o abbinati alla versione cartacea. Nei territori isolati sono istituiti centri scolastici digitali collegamenti attraverso le nuove tecnologie con le istituzioni scolastiche di riferimento.

slide47
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Art. 11

bis

Credito d'imposta per promuovere l'offerta online di opere dell'ingegno. Credito d'imposta del 25% sui costi (de minimis), per distribuzione, vendita e noleggio di opere digitali su piattaforme telematiche italiane (5 ML€/anno nel 2013-2015

Art. 12

Fascicolo sanitario elettronico e sorveglianza nella sanità. Il FSE conterrà tutti i dati digitali di tipo sanitario e sociosanitario del cittadino (l’intera storia clinica) e verrà aggiornato dai diversi soggetti del servizio sanitario pubblico

Prescrizione medica e cartella clinica digitale. Le regioni e le province autonome, entro 6 mesi devono sostituzione gradualmente le prescrizioni cartacee con quelle elettroniche (60% 2013, = 80% nel 2014 e = 90% nel 2015). Dal 2014, le prescrizioni farmaceutiche elettroniche sono valide su tutto il territorio nazionale e la tracciabilità dei farmaci basata su fustelle cartacee è integrata da tecnologie digitali. Dal 2013 la conservazione delle cartelle cliniche può essere effettuata anche solo in digitale

Art. 13

Art. 13

ter

Carta dei diritti (articolo 13-ter)

Promozione di una “Carta dei diritti”, nella quale sono definiti i princìpi e i criteri volti a garantire l'accesso universale della cittadinanza alla rete internet senza alcuna discriminazione o forma di censura

slide48
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Art. 14

Diffusione delle tecnologie digitali. 150 ML€ per il completamento del Piano Nazionale Banda Larga nelle aree definite dall’apposito regime d’aiuto di Stato CE.

Regolamento per minimizzare interferenze banda ultralarga mobile e impianti TV.

DM del MiSE sulle specifiche tecniche di scavo per le infrastrutture a banda larga.

Possibilità di accesso degli operatori alle parti comuni degli edifici per installare e mantenere reti e cavi privi di emissioni elettromagnetiche.

Semplificazione e aggiornamento delle norma sui campi elettromagnetici (L.36/2001) e introduzione di metodi di misurazione univoci. Linee guida MinAmbiente.

Art. 15

Pagamenti elettronici. Dal 1/6/2013 le PA ed i pubblici servizi dovranno accettare i pagamenti con l'uso delle ICT. Chi vende prodotti/servizi, anche professionali, dal 2014 accetta pagamenti con carta di debito (es. bancomat). Possibile estensione a mobile payments. Eventuali sovrapprezzi sono considerati pratica commerciale scorretta 

Art. 16

Art. 17

Art. 18

Giustizia digitale. Vengono introdotte disposizioni per snellire modi e tempi delle comunicazioni e notificazioni in modo da rendere più efficienti i servizi in ambito giudiziario con cittadini e imprese

slide49
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Art. 19

Grandi progetti di ricerca e innovazione e appalti precommerciali. Definizione di grandi progetti di ricerca e innovazione su temi strategici (in linea con Horizon 2020) per promuovere sinergie tra sistema produttivo, ricerca ed esigenze sociali. Attraverso appalti precommerciali per servizi di ricerca, sviluppare soluzioni industriali non ancora presenti sul mercato e che rispondono alle esigenze espresse dalle PA.

Riservati 70 ML€ delle risorse disponibili nel Fondo per la crescita sostenibile.

Art. 20

Comunità intelligenti. L’Agenzia definisce l’architettura tecnica, di governo e di processo per le comunità intelligenti e dei loro servizi. Un sistema di valutazione e monitoraggio garantisce che le comunità rispettino gli impegni presi (Piano, Rapporto, Linee Guida e Piattaforma nazionale). Verrà istituito il Comitato tecnico delle comunità intelligenti, formato da undici componenti (3 dalle Associazioni imprese o cittadini).

Artt.

25-32

Start-up innovativa. Strumenti per favorire la nuove imprese innovative soprattutto di giovani: deroghe al dir. societario e riduzione degli oneri d’avvio; semplificazione per le agevolazioni per il personale; norme per lavoro subordinato; raccolta capitali di rischio.

200 ML€, tra incentivi e Fondo Italiano Investimenti della CDP. La norma, a regime, impegnerà 110 milioni di euro ogni anno per incentivare le imprese start-up.

slide50
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita

Incentivi per le nuove infrastrutture. Agevolazioni di natura fiscale (credito d’imposta IRES e IRAP) per le opere >500 ML€ e finanziaria (Project Bond).

Art. 33

Anagrafe unica stazioni appaltanti. Istituzione presso l'AVCP di lavori, servizi e forniture dell'Anagrafe unica delle stazioni appaltanti

Art. 33

ter

Art. 33

septies

Consolidamento e razionalizzazione siti e infrastrutture digitali del Paese. Censimento e Linee guida Centri per l'elaborazione delle informazioni (CED) della PA.

Art. 34

Attività produttive, infrastrutture, trasporti locali, valorizzazione dei beni culturali ed i comuni. Gli affidamenti in house dal 2014 sono dati esclusivamente a società a capitale interamente pubblico in base ad apposita relazione motivata. Viene eliminato il limite dei 200.000 €/anno. Gli affidamenti senza scadenza cesseranno nel 2020.

Art. 35

Desk Italia – Sportello unico per l’attrazione degli investimenti esteri

E’ istituito con DPCM come principale soggetto pubblico per gli investitori esteri di natura non strettamente finanziaria e di rilevante impatto economico per il Paese

Confidi, strumenti di finanziamento e reti d’impresa. Disposizioni per consentire il rafforzamento patrimoniale dei Confidi per il sostegno alle PMI

Art. 36

slide51
L’Agenda Digitale Italiana per la Crescita
  • L’ interesse del Governo per lo Sviluppo Digitale del Paese ha creato grandi aspettative; per la prima volta l’Agenda Digitale è stata messa all’attenzione reale della Politica
  • Si è attuato un metodo collaborativo tra Governo e Imprese per rendere veloce ed efficace il dialogo
  • Assinform, unitamente alle altre Associazioni che compongono Confindustria Digitale, ha dato e continuerà a dare supporto alla redazione di norme in grado di modificare profondamente il Paese
ad