rent seeking n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Rent seeking PowerPoint Presentation
Download Presentation
Rent seeking

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 17

Rent seeking - PowerPoint PPT Presentation


  • 135 Views
  • Uploaded on

Rent seeking. Lezione 5. Introduzione. Redistribuzione può avvenire non tramite reddito  forme più subdole Creazione, incremento e protezione di posizioni di monopolio Leggi modificano diritti di proprietà

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Rent seeking' - meli


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
rent seeking

Rent seeking

Lezione 5

Economia Scelte Pubbliche - 2006

introduzione
Introduzione
  • Redistribuzione può avvenire non tramite reddito  forme più subdole
    • Creazione, incremento e protezione di posizioni di monopolio
    • Leggi modificano diritti di proprietà
  • Rent-seeking (RS) è redistribuzione da parte dello stato da consumatori a produttori mediante monopolio
  • Idea di Tullock (1967) in seguito a studi su perdita secca di monopolio di Harberger (1963)  calcoli statici sostenevano che monopolio non era “grosso problema” (3% del GDP)  scuola di Chicago

Economia Scelte Pubbliche - 2006

idea di tullock
Idea di Tullock
  • Nella teoria tradizionale di monopolio L è misura di inefficienza e R redistribuzione
  • Monopolio è spesso generato da barriera legislativa all’ingresso del mercato  restringe concorrenza
  • R è rendita per chi la detiene  il suo valore presente è quanto sono disposti a pagare le imprese per indurre lo stato a restringere la concorrenza sul mercato e generare R
  • Tullock sostiene che le spese sostenute per ottenere R è costo sociale in aggiunta a L
  • Buchanan precisa che 3 tipi di spese possono essere costi sociali
    • Spese e azioni di potenziali recipienti di monopoli
    • Sforzi di esponenti del governo per reagire o riceverei trasferimenti da potenziali recipienti
    • Distorsioni prodotte a parti terze da monopolio o dal governo in relazione a RS

Economia Scelte Pubbliche - 2006

e proprio cos
E’ proprio così?
  • Il costo sociale di RS è proposizione normativa  così è la vita  la bustarella non è inefficienza, è trasferimento  RS crea mercati
  • Mueller: costo sociale deriva da interruzione nel continuum di mercati  costi di transazione
  • Problema aperto
  • Ammesso che sia costo sociale  letteratura su dissipazione + o – perfetta di R

Economia Scelte Pubbliche - 2006

il gioco standard di rs 1
Il gioco standard di RS - 1
  • Gioco standard: n giocatori, ciascuno investe I per ottenere una rendita R, probabilità di ottenere la rendita proporzionale all’investimento
  • 3 ipotesi
    • Neutrali rispetto al rischio
    • Posizioni simmetriche
    • Libero ingresso nel mercato

Economia Scelte Pubbliche - 2006

il gioco standard di rs 2
Il gioco standard di RS - 2
  • Con ingresso libero n cresce fino a che il reddito atteso di un rent seeker è uguale a uno che rimane fuori dal mercato (costo opportunità)  dissipazione perfetta
  • Modello in 3 equazioni

Economia Scelte Pubbliche - 2006

avversione al rischio
Avversione al rischio
  • Hillman e Katz (1984) studiano gli effetti di avversione al rischio su RS mediante una funzione di utilità logaritmica
  • Dimostrano che dissipazione cresce quando il rapporto tra R e assetsA dei rent seekers diminuisce e (meno rapidamente) quando il numero di rent seekers diminuisce
  • Avversione al rischio presuppone che rent seekers siano proprietari di loro assets
  • Previsione è che la concorrenza tra rent seekers avversi al rischio produca comunque una completa dissipazione in un numero elevato di casi plausibili  il rapporto R/A e il numero di rent seekers sono in genere bassi
  • Altre forme di rappresentazione di avversione al rischio danno risultati simili

Economia Scelte Pubbliche - 2006

modello di hillmann e katz
Modello di Hillmann e Katz

Economia Scelte Pubbliche - 2006

propensione al rischio
Propensione al rischio
  • In molti casi RS è fatto da imprese guidate da managers  managers non possiedono A, rischiano soldi degli azionisti con potere di controllo limitato su di essi  propensi al rischio (Jensen e Meckling, 1976)
  • Knight (1934): autoselezione del campione di imprenditori rende gli imprenditori propensi al rischio  senza rischio non si ottengono profitti
  • Con propensione al rischio il risultato è sovradissipazione della rendita

Economia Scelte Pubbliche - 2006

altri casi
Altri casi
  • Se RS condotto da gruppi  free riding  riduzione della dissipazione della rendita
  • Se valore della rendita è diverso per i vari rent seekers  RS da 2 a n hanno minore incentivo a investire  dissipazione minore rispetto al caso di valore uguale  governo prende meno
  • Baye, Kovenock a de Vries (1993) dimostrano che con R di diverso valore, il governo prende W=(1+R2/R1)+R2/2  con R1=100, R2=50, R3=45 W=37.5 se 1 concorre, W=42.75 se è escluso
  • Governo può escludere 1 organizzando il gioco in 2 fasi  dichiara una lista ristretta di concorrenti qualificati (da cui 1 è escluso) e poi lascia gli altri competere

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e regolamentazione 1
RS e regolamentazione - 1
  • In un processo di regolamentazione gli interessi dei produttori e dei consumatori sono opposti  se p sale, R cresce e CS diminuisce
  • Regolamentazione è processo burocratico (authority)  produttori faranno pressione su authority per aumentare il prezzo
  • Stigler (1971) sposta l’attenzione dalla questione normativa di quale prezzo minimizza L a come RS per ottenere R determina il prezzo
  • Problema: solo i produttori vengono considerati

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e regolamentazione 2
RS e regolamentazione - 2
  • Peltzman (1976) include i due attori e un regolamentatore che massimizza voti (supporto?) che dipendono da utilità di produttori e consumatori
  • V=v(UR, UC), derivate positive
  • UR=R, UC=K-R-L, funzioni lineari in R e L, K è misura di CS, R e L funzioni di P
  • Il regolamentatore stabilisce P in modo che

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e regolamentazione 3
RS e regolamentazione - 3
  • …che equivale a
  • Il regolamentatore fissa P in modo che il guadagno marginale di supporto dei produttori x un incremento di R è pari alla perdita di voti dei consumatori dovuto alla crescita di R e L
  • I produttori sono meno e + concentrati dei consumatori, con interessi + specifici  capacità di lobbying superiori  dV/dUR grande relativamente a dV/dUC

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e regolamentazione 4
RS e regolamentazione - 4
  • Previsioni (teoria della cattura)
    • P sarà aumentato fino a che dR/dP diminuisce (o dV/dUC aumenta) abbastanza da portare l’equazione in eguaglianza  regolamentatore favorirà i produttori sui consumatori, proprio perché i consumatori sono di più (il contrario della democrazia)
    • Una qualche considerazione dei consumatori rimane, fino a che dV/dUC>0  non ci sarà mai puro monopolio
    • Industrie regolamentate sono o monopoli naturali o di perfetta concorrenza, dove è possibile estrarre voti modificando le rendite, non gli oligopoli in cui la posizione intermedia è già raggiunta dal mercato
  • Evidenza empirica di scuola Chicago (industrie aeronautica, assicurazioni, taxi, agricoltura etc.)

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e processo politico 1
RS e processo politico - 1
  • RS non è limitato al conflitto di interessi tra produttori e consumatori  in altri contesti i giocatori e i loro interessi sono + difficili da identificare  necessaria una teoria generale del RS
  • McCormick e Tollison (1981) lanciano la “special inetrest group theory of legislation”  ogni legge redistribuisce ricchezza (diritti di proprietà)  ha un valore
  • Legislature e parlamenti sono organizzati per trasferire ricchezza tra gruppi in maniera efficiente  prende risorse da chi è politicamente meno costoso da tassare (offerta di redistribuzione) e le trasferisce a chi è politicamente + costoso (domanda)
  • Costo è espresso in termini di costi di organizzarsi in un gruppo di interesse (Olson, 1965)

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rs e processo politico 2
RS e processo politico - 2
  • Per avere un trasferimento, un gruppo deve assicurarsi il supporto di una maggioranza in una legislatura bicamerale  2 risultati
    • + seggi ci sono, + costoso è assicurarsi la maggioranza
    • Ipotizzando DMR dall’assicurasi i voti (costi crescenti), a parità di seggi, è meno costoso assicurarsi la maggioranza + egualitaria è la distribuzione di seggi tra partiti nelle 2 camere
  • Verifica empirica trova che + elevato è il numero di seggi e + concentrata la loro distribuzione, minore è il livello di regolamentazione  McCormick e Tollison fanno test su legislature degli stati USA
  • Padovano e Lagona (200?) trovano che la seconda variabile è rilevante nella produzione di leggi del Parlamento italiano

Economia Scelte Pubbliche - 2006

rent seeking e riforme
Rent seeking e riforme
  • Tollison e Wagner (1991): se R>L, gli incentivi dei rent-seekers a resistere alle riforme superano quelli dei consumatori a liberalizzare  RS ostacolo per riforme
  • Necessario offrire qualcosa in cambio  liberalizzazioni ad ampio spettro politicamente più semplici di quelle graduali  produttori sono anche consumatori in più mercati  la moltiplicazione dei mercati compensa le perdite nel settore di produzione (Reagan e Thatcher vs. Bersani)
  • Meglio sempre evitare la creazione di rendite (Anderson e Hill, 1983)
    • Privatizzazione dei Commons
    • Niente agenzie
    • Leggi che regolino l’accesso ai mercati
    • Supermaggioranze per regolamentare i prezzi
    • Federalismo (Weingast)

Economia Scelte Pubbliche - 2006