Download
assistenza sanitaria ai cittadini stranieri non appartenenti alla unione europea n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON APPARTENENTI ALLA UNIONE EUROPEA PowerPoint Presentation
Download Presentation
ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON APPARTENENTI ALLA UNIONE EUROPEA

ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON APPARTENENTI ALLA UNIONE EUROPEA

235 Views Download Presentation
Download Presentation

ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON APPARTENENTI ALLA UNIONE EUROPEA

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. REGIONE LAZIO ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI STRANIERI NON APPARTENENTI ALLA UNIONE EUROPEA D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  2. Sull’immigrazione, in Italia politiche sanitarie inclusive Dal 1995 l’Italia ha scelto “politiche sanitarie inclusive” in un’ottica di tutela sanitaria senza esclusioni …. Ciò ha avuto l’espressione più alta nelle normative, tuttora in vigore, emanate con la legge 286 del 1998 e documenti collegati.

  3. L’impianto normativo attuale • Legge 6 marzo 1998, n. 40 (Legge “Turco-Napolitano) • Disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero • Articoli sanitari: 32, 33 e 34 • D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286 • Testo Unico delle disposizioni concernenti • la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero • Articoli sanitari: 34, 35 e 36 • D.P.R. 31 agosto 1999 • Regolamento recante le norme d’attuazione del Testo Unico ... • Articoli sanitari: 42, 43 e 44 • Circolare Ministro Sanità n°5 del 24 marzo 2000 • Indicazioni applicative del Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 Società Italiana di Medicina delle Migrazioni

  4. L’impianto normativo attuale È stato costruito un corpo giuridico coerente e moderno con una chiara volontà di inclusione ordinaria degli stranieri nel sistema di tutela della salute di tutti i cittadini e di intercettare il bisogno e la domanda di salute anche dei soggetti ai margini del sistema. Salvatore Geraci, Roma 2000

  5. Le norme relative all’assistenza sanitaria agli immigrati sono rimaste invariate La legge n°189/02 non ha modificato il contenuto degli articoli 34-35-36 del D.Lgs 286/98 L’emendamento per l’abolizione del divieto di segnalazione per gli irregolari è stato stralciato dal “pacchetto sicurezza” (L. n° 94/09) D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  6. Motivi della presenza “stranieri” inizio 2011 Iscrizione volontaria 2% Circa 97% SSN Salvatore Geraci, Roma 2011

  7. Assistenza ai cittadini stranieri non appartenenti alla U.E.Le modalità di erogazione dell’assistenza sanitaria variano in base al motivo del soggiorno o allo status giuridico dello straniero

  8. Regolarmente soggiornanti con diritto all’iscrizione obbligatoria al SSR 47,8% 48% Motivi di lavoro Motivi familiari 1,7% Protezione sociale

  9. Iscrizione obbligatoria al SSR • Attività di lavoro autonomo • Attività di lavoro subordinato, anche stagionale • Attesa occupazione (inoccupati e disoccupati iscritti al Centro per l’Impiego) A prescindere dal motivo riportato sul permesso di soggiorno

  10. Lavoro subordinato, anche stagionale lavoro autonomo Iscrizione Centri per l’Impiego, attesa occupazione Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per: • Motivi religiosi, con attività lavorativa (es. parroci) • In attesa di regolarizzazione • Assistenza minore (se il genitore svolge attività lavorativa) D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  11. Minori anni 18, non accompagnati (art. 19 c.2 Dlgs 286/98) Minori con provvedimento del Tribunale (art. 31 D.Lgs 286/98) Affidamento e attesa adozione (non è più richiesto il permesso di soggiorno, direttiva Ministero Interno 21/02/07) Minori soggiornanti per recupero psico fisico Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per:

  12. Donne in gravidanza e padre del bambino precedentemente non in regola con le norme relative all’ingresso e al soggiorno (art. 19 c.2 Dlgs 286/98) Coesione familiare Familiare di cittadino comunitario iscritto al SSR Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per:

  13. Motivi di studio (riferito esclusivamente a coloro iscritti precedentemente a titolo obbligatorio – figli maggiorenni di stranieri regolari, maggiorenni precedentemente affidati ai Servizi Sociali- , da non confondere con coloro che richiedono un visto d’ingresso e un permesso di soggiorno per motivi di studio) Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per: • Ricongiungimento familiare, motivi familiari • con esclusione dei genitori ultrasessantacinquenni con ingresso in Italia in data successiva al 5/11/08. Questi ultimi sono tenuti alla stipula di una polizza assicurativa o all’iscrizione volontaria

  14. Richiesta di protezione internazionale (richiesta di asilo politico, richiesta di protezione sussidiaria) esenzione pagamento ticket Protezione Internazionale(Asilo politico- D.lgs 251/07 e D.lgs 25/08) Protezione sussidiaria(protezione umanitaria) Motivi umanitari (art. 20 c.1-art.5 c.6 D.lgs 286/98) Protezione sociale (art. 18 c.1 D.lgs 286/98) Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per:

  15. Motivi di salute (da non confondere con motivi di cura: donne irregolari in gravidanza; stranieri che, allo scadere del permesso di soggiorno, per sopraggiunta malattia o infortunio non possono lasciare il territorio nazionale; stranieri affetti da gravi patologie incompatibili con il viaggio o con i livelli di tutela sanitaria dei Paesi di provenienza) Motivi umanitari per emergenza Paesi Nord Africa (DPCM 5/04/11; DPCM 6/10/11) Ospitati in Centri di accoglienza (art. 40 c.1 Dlgs 286/98) Apolidi Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per:

  16. Detenuti, in semilibertà o sottoposti a misure alternative alla pena,con o senza permesso di soggiorno Motivi di giustizia Richiesta di cittadinanza Carta di soggiorno e soggiornanti lungo periodo Iscrizione obbligatoria al SSR In possesso di permesso di soggiorno o hanno fatto richiesta in prima istanza o sono in attesa di rinnovo per:

  17. L’iscrizione non ha scadenza annuale (dalla data d’ingresso alla scadenza del permesso, salvo documentazione che attesti la richiesta di rinnovo) (iscrizione temporanea, rinnovabile, in attesa del primo rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno) L’assistenza si estende ai familiari fiscalmente a carico In assenza di residenza è sufficiente l’effettiva dimora, come risulta nel permesso di soggiorno

  18. Documenti per l’iscrizione • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora • Copia del permesso di soggiorno o richiesta di rinnovo o richiesta di primo rilascio(anche ricevuta postale) • Autocertificazione di codice fiscale • Autocertificazione del motivo per il quale è stato rilasciato il permesso di soggiorno, nei casi di P.S.E D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  19. Effettiva dimora per stranieri in possesso di richiesta di protezione internazionale o di permesso di soggiorno per protezione internazionale, asilo politico e protezione sussidiaria rilasciati da Questure non regionali In tali casi e solo per la prima iscrizione al SSR, si prescinde dalla dimora risultante nel permesso di soggiorno e si fa riferimento all’autodichiarazione di effettiva dimora (“Indicazioni per la corretta applicazione della normativa per l’assistenza sanitaria da parte delle Regioni e Province Autonome italiane”; circ. R.L. n°42013 del 5/04/06)

  20. Nel caso in cui gli stranieri non abbiano provveduto ad iscriversi, pur avendone diritto, le Aziende ASL possono procedere anche d’ufficio all’iscrizione al SSR per coloro in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato per uno dei motivi che danno diritto all’iscrizione obbligatoria. Infatti il diritto - dovere all’iscrizione insorge con il rilascio del permesso di soggiorno, pur in assenza di iscrizione formale alla ASL . D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  21. Assistenza nei Paesi della Unione Europea Dal 1°giugno 2003 i cittadini stranieri non appartenenti alla U.E. • Regolarmente soggiornanti • Iscritti al SSN hanno diritto al rilascio della modulistica CEE o della tessera TEAM, a parità di condizioni con i cittadini italiani

  22. NUOVI PAESI DELL’UNIONE EUROPEA1 Maggio 2004 e 1 Gennaio 2007 • Lettonia • Estonia • Lituania • Cipro • Malta • Slovenia • Slovacchia • Rep. Ceca • Ungheria • Polonia • Bulgaria • Romania I cittadini di questi Paesi sono a tutti gli effetti cittadini dell’Unione

  23. ASSISTENZA AI DETENUTI DAL 1° GENNAIO 2000 TUTTI I DETENUTI SONO ISCRITTI AL SSR ( DLGS 230/99) ESENTI DAL PAGAMENTO TICKET • REGOLARI • IRREGOLARI • IN SEMILIBERTA’ • MISURE ALTERNATIVE ALLA PENA

  24. Iscrizione temporanea, rinnovabile (in attesa della definizione della pratica) Diritto all’iscrizione anche per i figli minori soggiornanti DOCUMENTI Dichiarazione dati anagrafici Documentazione comprovante la richiesta di regolarizzazione Codice fiscale STRANIERI IN ATTESA DI REGOLARIZZAZIONE (L. 189/02; L. 222/02; L. 102/09;)

  25. Provengono da Paesi con problemi politici, sociali, ambientali Attraverso associazioni di volontariato Sono ospitati da famiglie o enti DOCUMENTI Dichiarazione di presenza, anche collettiva Dichiarazione effettiva dimora Dichiarazione Associazione MINORI SOGGIORNANTI PER RECUPERO PSICO-FISICO

  26. Non possono iscriversi volontariamente al SSR i cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno per turismo, affari e cure mediche ISCRIZIONE VOLONTARIA AL SSRPermesso di soggiorno di durata superiore a tre mesi I familiari ultrasessantacinquenni entrati in Italia dopo il 5/11/08 possono richiedere l’iscrizione volontaria

  27. Motivi di studio (anche per soggiorni inferiori a tre mesi) Collocati alla pari Residenza elettiva Personale religioso che non svolge attività lavorativa Stranieri che partecipano a programmi di volontariato Familiari ultrasessantacinquenni con ingresso in Italia dopo 5/11/08 Dipendenti stranieri di organizzazioni internazionali, escluso il personale assunto a contratto in Italia Per esclusione, coloro che non hanno diritto all’iscrizione obbligatoria ISCRIZIONE VOLONTARIA AL SSRPermesso di soggiorno di durata superiore a tre mesi

  28. € 387,34 annui, non frazionabili (minimo) iscrizione estesa anche ai familiari fiscalmente a carico Studenti (anche soggiornanti per periodi inferiori ai tre mesi. Legge n.68/07) €149,77 Qualora svolgano regolare attività lavorativa, debitamente comprovata, hanno diritto all’iscrizione obbligatoria Collocati alla pari €219,49 ISCRIZIONE VOLONTARIA Validità anno solare • Studenti e collocati alla pari estendono l’assistenza ai familiari a carico versando € 387,34 • Non frazionabili • Iscrizione non valida per i familiari a carico

  29. L’iscrizione volontaria ha sempre: SCADENZA ANNUALE (a prescindere dall’eventuale scadenza infra annuale del permesso di soggiorno – Circ. Min. Sal. N° DGRUERI/VI/B11494/l.3.b.a/P del 19/07/07) • dà diritto a: • TRASFERIMENTO PER CURE ALL’ESTERO • ASSISTENZA SANITARIA NEI PAESI UNIONE EUROPEA

  30. DOCUMENTI PER L’ISCRIZIONE • Autocertificazione di residenza o dichiarazione di effettiva dimora • Copia permesso di soggiorno/ richiesta di permesso o di rinnovo dello stesso/ Dichiarazione di presenza • Codice fiscale • Ricevuta di versamento C/C N. 370007 intestato Regione Lazio • Autocertificazione del motivo per il quale è stato rilasciato il permesso di soggiorno, nei casi di P.S.E D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  31. STRANIERI REGOLARMENTE SOGGIORNANTI NON ISCRITTI NE’ ISCRIVIBILI AL SSNSoggiorni di durata pari o inferiori a tre mesi per visite, affari, turismo (“Dichiarazione di presenza” L. n.68/07) • stipula di polizza assicurativa • pagamento per intero delle prestazioni, urgenti e di elezione Pagano solo il ticket coloro che, muniti di modello, provengono da: Australia, Brasile, Bosnia-Erzegovina, Capo Verde, Croazia, Principato di Monaco, Macedonia, Montenegro, Serbia, Repubblica di S. Marino, Tunisia, Città del Vaticano

  32. CURE URGENTI Che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della persona CURE ESSENZIALI Relative a patologie non pericolose nell’immediato, ma che nel tempo possono determinare danni alla persona In particolare sono garantiti: Tutela gravidanza e maternità Tutela minore Vaccinazioni Profilasi internazionale Profilassi malattie infettive Cura, prevenzione e riabilitazione per tossicodipendenze ASSISTENZA STPStranieri non in regola con le norme relative all’ingresso e al soggiorno(atr.35 Dlgs n. 286/98; art. 43 DPR 394/99)

  33. ASL AZIENDE OSPEDALIERE IRCCS POLICLINICI UNIVERSITARI STP120XXX0000000 IL RILASCIO DEL TESSERINO STP E’ SUBORDINATO ALLA DICHIARAZIONE DI DATI ANAGRAFICI E DI INDIGENZA Codice ISTAT della Regione Codice ISTAT della ASL

  34. IL TESSERINO STP VALE 6 MESI RINNOVABILI L’ACCESSO ALLE STRUTTURE NON PUO’ COMPORTARE ALCUNA SEGNALAZIONESALVO I CASI IN CUI SIA OBBLIGATORIO IL REFERTO A PARITA’ DI CONDIZIONI CON I CITTADINI ITALIANI LE PRESTAZIONI SONO EROGATE SENZA ONERI, FATTO SALVO IL TICKET

  35. Informazioni richieste per il rilascio del codice STP • cognome, nome, sesso • data di nascita • nazionalità Se l’immigrato non ha documenti di identità la struttura deve in ogni caso provvedere alla registrazione I dati sono riservati

  36. Iscrizione all’anagrafe comunale dei nuovi nati • dichiarazione di nascita • riconoscimento del figlio • Non deve essere richiesta l'esibizione del permesso di soggiorno, “trattandosi di provvedimenti adottati anche a tutela del minore, nell'interesse pubblico della certezza delle situazioni di fatto". Circolare Ministero dell'interno del 7/8/2009

  37. Ambulatoriali Ospedaliere Assistenza farmaceutica Protesica Strutture pubbliche e private accreditate Ambulatori di prima accoglienza (anche attraverso strutture di volontariato) Consultori SERT DSM Ambulatori specialistici Day hospital PRESTAZIONI EROGABILI AGLI STP

  38. Assistenza protesica (DGR 427/05) • l’evento morboso o traumatico avvenuto sul territorio della Regione Lazio • lo straniero deve essere ricoverato presso le strutture ospedaliere della Regione Lazio • Impossibilità di dimissioni ospedaliere • Documentazione medica ospedaliera (attestante la necessità di protesi) • Compilazione modello STPap(presso ambulatorio per STP -duplice copia) • Presentazione modello STPap presso Ufficio riabilitazione e protesi D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  39. ESENZIONE PAGAMENTO TICKET • Prestazioni 1° livello • Patologia • Gravidanza e I.V.G. • Età ( <6 anni; >65 anni) • Interventi di prevenzione collettiva

  40. ESENZIONE PAGAMENTO TICKET Qualora il cittadino STP non avesse risorse economiche sufficienti per il pagamento del ticket, è possibile applicare, a seguito di una ulteriore dichiarazione di indigenza, il codice di esenzione X01, che vale esclusivamente per la specifica prestazione effettuata (Allegato “ Disciplinare tecnico della ricetta SSN e SASN”, D.M. del 17/03/08)

  41. ONERI DELLE PRESTAZIONI EROGATE E RENDICONTAZIONEle prestazioni sanitarie erogate agli STP sono a carico della ASL competente territorialmente, che richiederà: • Al Ministero dell’Interno il rimborso delle prestazioni ospedaliere ed ambulatoriali, urgenti ed essenziali per malattia e infortunio; (la richiesta di rimborso da trasmettere alla Prefettura va effettuata in forma anonima, con l’indicazione del codice STP, della diagnosi, del tipo di prestazione erogata e della somma di cui si chiede il rimborso) 2. Alla Regione il rimborso delle prestazioni indicate dal c.3 dell’art.35 del Dlgs 286/98: • Tutela gravidanza e maternità • Tutela minore • Vaccinazioni • Profilasi internazionale • Profilassi malattie infettive • Cura, prevenzione e riabilitazione per tossicodipendenze

  42. INGRESSO E SOGGIORNO PER CURE MEDICHE • Per ottenere il visto d’ingresso è necessario esibire all’ambasciata italiana • del Paese di provenienza la seguente documentazione: • DICHIARAZIONE DELLA STRUTTURA CON INDICAZIONE DEL TIPO DI CURA E LA DURATA • DEPOSITO 30% • POSSIBILITA’ DI PAGARE SPESE SANITARIE , VITTO E ALLOGGIO

  43. REGIONE LAZIO ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI COMUNITARI D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria

  44. STATI MEMBRI DELLA UNIONE EUROPEA(27) Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi–Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria STATI SPAZIO ECONOMICO EUROPEO (S.E.E.) Norvegia, Liechtenstein, Islanda I cittadini della Svizzera sono equiparati ai Cittadini dell’Unione Europea

  45. D.lgs n°30/07 “Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri” DIRITTO DI SOGGIORNO

  46. DEFINIZIONE RISORSE ECONOMICHE SUFFICIENTI (Direttiva CE del 2/07/09; Circolare Ministero Interno n. 18 del 21 luglio 2009) • pari o superiori al sussidio sociale minimo o alla pensione sociale minima • le risorse non devono necessariamente essere personali, ma possono essere elargite da terzi • le risorse possono essere in forma di capitale accumulato • la prova della disponibilità di risorse sufficienti non può essere soggetta a limitazioni

  47. I CITTADINI COMUNITARI E LORO FAMILIARI NON SONO PIU’ TENUTI A RICHIEDERE IL TITOLO DI SOGGIORNO ALLE QUESTURE I FAMILIARI NON AVENTI LA CITTADINANZA DI UNO STATO MEMBRO DEVONO RICHIEDERE ALLA QUESTURA LA CARTA DI SOGGIORNO, CHE DIVIENE PERMANENTE DOPO 5 ANNI IL CITTADINO COMUNITARIO IN POSSESSO DEI REQUISITI PER IL SOGGIORNO E’ TENUTO, DI NORMA, AD ISCRIVERSI ALL’ANAGRAFE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE PER SOGGIORNI SUPERIORI A TRE MESI

  48. Per soggiorni superiori ai tre mesi è richiesta, di norma,l’iscrizione anagrafica e il relativo rilascio, da parte del comune di residenza, dell’Attestato di regolarità di soggiorno Il cittadino dell’Unione che è residente in Italia da almeno 5 anni ha diritto al rilascio, da parte del comune di residenza, dell’Attestato di soggiorno permanente I familiari di cittadinanza non comunitaria devono richiedere alla Questura la Carta di soggiorno con validità quinquennale o la Carta di soggiorno permanente,qualora familiari di cittadino con diritto di soggiorno permanente

  49. DEFINIZIONE DI FAMILIARE (ART 2 e 3 D.lgs n. 30/07) • Coniuge • Partner qualora la legislazione dello Stato membro equipari l’unione registrata al matrimonio • Discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e i discendenti del coniuge • Ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge DEFINIZIONE DI FAMILIARE A CARICO Lo stato di famiglia non definisce i familiari a carico Per l’individuazione dei familiari a carico si fa riferimento alle disposizioni normative che regolano il percepimento degli assegni familiari o le detrazioni fiscali per carichi di famiglia

  50. Assistenza sanitaria cittadini comunitari Iscrizione obbligatoria Tessera TEAM (temporaneo soggiorno) Codice ENI Iscrizione volontaria