slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
I crediti PowerPoint Presentation
Download Presentation
I crediti

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 7
marvin-kirby

I crediti - PowerPoint PPT Presentation

157 Views
Download Presentation
I crediti
An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. I crediti Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  2. Rappresentazione nello S.P. • B. Immobilizzazioni • B. III Crediti • Verso imprese controllate • Verso imprese collegate • Verso imprese controllanti • Verso altri • C. Attivo circolante • C. II Crediti • Verso clienti • Verso imprese controllate • Verso imprese collegate • Verso imprese controllanti 4-bis) crediti tributari 4- ter) imposte anticipate 5. Verso altri Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  3. Doc. n. 15 principi contabili • i crediti devono essere iscritti se sono maturati i relativi ricavi • Beni mobili: al momento della spedizione (o consegna) • Beni immobili: al momento della stipula contratto • Servizi: quando la prestazione è stata resa • Crediti di natura non commerciale: quando sorge l’obbligazione di terzi verso l’impresa • I fondi svalutazione crediti devono essere portati a diretta rettifica • Gli acconti per acquisti di immobilizzazioni devono essere inseriti nella classe delle immobilizzazioni • Gli acconti a fornitori di servizi devono essere iscritti nell’attivo circolante • Non è possibile compensare crediti e debiti verso uno stesso soggetto. Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  4. Valutazione dei crediti: il rischio di inesigibilità • Art. 2426, n. 8: I crediti devono essere valutati al loro presumibile valore di realizzo • Lo stanziamento di accantonamenti ai fondi rischi deve essere effettuato quando è probabile che si manifestino insolvenze • La misura di tale accantonamento è frutto di stima generale dei crediti in portafoglio o analitica per ciascun credito (elenco dei crediti scaduti per anzianità) • La rilevazione delle perdite su crediti per insufficienza del fondo Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  5. Lo IAS 18 • I ricavi da vendita di beni sono contabilizzati quando: • L’azienda ha trasferito i rischi, i benefici e il controllo connessi alla proprietà del bene (es. se l’operazione è revocabile) • Il valore dei ricavi e dei costi dell’operazione possono essere determinati attendibilmente (es. se i costi relativi alla vendita non possono essere stimati attendibilmente) • È probabile che i benefici economici derivanti dall’operazione saranno fruiti dall’azienda (es. se il pagamento del corrispettivo è incerto) Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  6. Lo IAS 18 • I ricavi da vendita di servizi sono contabilizzati quando: • Lo stadio di completamento del servizio può essere attendibilmente determinato (doc. n. 11 prevede che la prestazione debba essere resa integralmente) • Il valore dei ricavi possono essere determinati attendibilmente • I costi sostenuti e da sostenere per l’operazione possono essere attendibilmente determinati Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria

  7. La deducibilità (TUIR, art.106) • Le svalutazioni dei crediti risultanti in bilancio … sono deducibili in ciascun esercizio nel limite dello 0,50% del valore nominale o di acquisizione dei crediti stessi risultante in bilancio alla fine dell’esercizio • La deduzione non è più ammessa quando l’ammontare complessivo delle svalutazioni e degli accantonamenti ha raggiunto il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti stessi risultante in bilancio alla fine dell’esercizio Prof. Domenico Nicolò - Università Mediterranea di Reggio Calabria