il compito dei compiti capire cosa voglio fare n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE PowerPoint Presentation
Download Presentation
IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 11

IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE - PowerPoint PPT Presentation


  • 113 Views
  • Uploaded on

IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE. ESERCIZIO SECONDO MODULO UTILIZZO DEL METODO ADVP OTTICA DEL LEARNING OBYECT FOCUS SUL QUARTO PUNTO OSSIA SULLA REALIZZAZIONE DEL COMPITO CORSISTA ANTONELLA DALL’OMO DOCENTE GIUSEPPA CAPPUCCIO.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE' - lorie


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
il compito dei compiti capire cosa voglio fare
IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE
  • ESERCIZIO SECONDO MODULO
  • UTILIZZO DEL METODO ADVP
  • OTTICA DEL LEARNING OBYECT
  • FOCUS SUL QUARTO PUNTO OSSIA SULLA REALIZZAZIONE DEL COMPITO
  • CORSISTA ANTONELLA DALL’OMO
  • DOCENTE GIUSEPPA CAPPUCCIO
il compito dei compiti capire cosa voglio fare1
IL COMPITO DEI COMPITI: CAPIRE COSA VOGLIO FARE
  • PREMESSA: L’ALUNNO NELLA FASE DI RICERCA SI PONE DAVANTI TUTTE LE POSSIBILITA’ SENZA ESPRIMERE NESSUN VALORE DI GIUDIZIO
  • ESSENDO CHE IL CAMPO DELLE SCELTE SAREBBE COMUNQUE MOLTO VASTO E DISPERSIVO SI LIMITA IN QUESTO CASO A CONCENTRARE LA RICERCA SOLO SULL’AREA DI FONDAMENTALE INTERESSE CHE VALUTA ESSERE LA MEDICINA
  • OSSIA IN QUESTO CASO SI APPLICA UNA SELEZIONE PRELIMINARE DI AREA INDISPENSABILE E NECESSARIA
esplorazione
ESPLORAZIONE
  • NELLA FASE DI ESPLORAZIONE L’ALUNNO SI INFORMA SULLE POSSIBILI DISCIPLINE MEDICHE, ACCUMULA MATERIALE INFORMATIVO, PARTECIPA A GIORNATE DI ORIENTAMENTO, CHIEDE CHIARIMENTI, SI INFORMA SULLE POSSIBILI SEDI UNIVERSITARIE, SULLA DURATA DE CORSO, SUGLI SBOCCHI PROFESSIONALI….
cristallizzazione
CRISTALLIZZAZIONE
  • NELLA FASE DI CRISTALLIZZAZIONE L’ALUNNO METTE A FUOCO LE VARIE POSSIBILITA’ SECONDO PARAMETRI LOGICI, CATEGORIALI, IN MODO DA ELENCARE I POSSIBILI DIVERSI PERCORSI E COSTRUIRE UNA MAPPATURA ESAURIENTE E COMPLETA- ANCORA L’ALUNNO SI ASTIENE DAL DARE VALUTAZIONI
valutazione
VALUTAZIONE
  • NELLA FASE DI VALUTAZIONE FINALMENTE L’ALUNNO E’ IN GRADO DI VALUTARE SU QUALE SETTORE DELL’AREA CONCENTRARE LA SUA EVENTUALE SCELTA, SOPPESANDO I CONTENUTI, GLI SBOCCHI, I TEMPI, GLI SVILUPPI, LE PROPENSIONI, LE DIFFICOLTA’, I DUBBI, E COSì VIA, DI TUTTE LE POSSIBILI SEZIONI DELL’ AREA MADRE
realizzazione
REALIZZAZIONE
  • NELLA FASE FINALE DELLA REALIZZAZIONE, L’ALUNNO E’ IN GRADO DI FARE LA SUA SCELTA, CHE VUOL DIRE CHE ESCE DALLA FASE DI RICERCA PER ENTRARE NELLA FASE OPERATIVA, AGENTE, IMPLICATIVA, SPERIMENTALE NEL SENSO DI PIONIERISTICA, IN CUI L’ALUNNO MISURA CONCRETAMENTE SE STESSO NELL’EFFETTIVO
focus sulla realizzazione
FOCUS SULLA REALIZZAZIONE
  • FATTA LA SCELTA L’ALUNNO SI ATTIVA CON UNA SERIE DI VALUTAZIONI ORIENTATE ALLO SPECIFICO
  • VALUTA PER ESEMPIO:
  • COSA DEVE FARE PER INIZIARE (ISCRIVERSI, PREPARARSI NELLA FASE PRELIMINARE DI SELEZIONI, ACQUISTARE MATERIALE DIDATTICO PER LO SCOPO…)
focus sulla realizzazione1
FOCUS SULLA REALIZZAZIONE
  • VALUTA COME EVENTUALMENTE FRONTEGGIARE UN EVENTUALE NON AMMISSIONE AI TESTI DI SELEZIONE (STRATEGIA DELLA SCELTA ALTERNATIVA- QUELLA DICOMPENSAZIONE…)
  • VALUTA IL PIANO DI LAVORO UNA VOLTA INSERITOSI EFFETTIVAMENTE NEL CORSO AVUTO IN ASSEGNAZIONE, SUPERANDO EVENTUALI FRUSTRAZIONI DETTATE DA CONTINGENZE SPESSO NON CONTROLLABILI
focus sulla realizzazione2
FOCUS SULLA REALIZZAZIONE
  • VALUTA CON OCULATEZZA L’IMPEGNO ECONOMICO DA METTERE IN CONTO PER LA CONDUZIONE DEL CORSO MEDESIMO ELABORANDO POSSIBILI STRATEGIE DI SUPPORTO, DI INTEGRAZIONE, DIRISPARMIO…
focus sulla realizzazione3
FOCUS SULLA REALIZZAZIONE
  • SI COSTRUISCE UN PIANO STUDI PERSONALIZZATO SECONDO LE PROPRIE PRIORITA’ E SECONDO LE ESIGENZE IMPROROGABILI DEI DOCENTI DI CORSO
  • SI STABILISCE DEI TEMPI DI REALIZZAZIONE, SECONDO IL CALENDARIO DEI CORSI ED IL CALENDARIO DEGLI APPELLI
  • INTERVIENE NELLA EVENTUALE NECESSITA’ DI DOVERE APPORRE MODIFICHE AI TEMPI E AI CONTENUTI INIZIALMENTE PROGRAMMATI
focus sulla realizzazione4
FOCUS SULLA REALIZZAZIONE
  • DURANTE TUTTO QUESTO ITER DI STUDIO E PREPARAZIONE DEVE ADEMPIERE ANCHE A DELLE PRIORITA’ DI CARATTERE BUROCRATICO/PRATICO (PAGAMENTO REGOLARE DELLE TASSE, SCARICAMENTO DELLA MODULISTICA AMMINISTRATIVA, CONSEGNA DEI MODULI ALLE REGOLARI SCADENZE, PARTECIPAZIONE REGOLARE ALLE LEZIONICHE NON POSSONO ESSERE MANCATE…