Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento : persistenze e mutamenti - PowerPoint PPT Presentation

aspetti socio economici del piceno di met ottocento persistenze e mutamenti n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento : persistenze e mutamenti PowerPoint Presentation
Download Presentation
Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento : persistenze e mutamenti

play fullscreen
1 / 10
Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento : persistenze e mutamenti
151 Views
Download Presentation
kirk
Download Presentation

Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento : persistenze e mutamenti

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Aspetti socio-economici del Piceno di metà Ottocento:persistenze e mutamenti MONSAMPOLO sabato 9 ottobre 2010

  2. Popolazione picena classifica per condizione sociale, 1841

  3. Struttura della proprietà catasto gregoriano Estensione della proprietà pro capite (in ettari) Pesaro Urbino………………. 12,67 Ancona………………………. 11,39 Macerata……………………. . 8,24 Camerino……………………. 9,20 Fermo………………………… 8,02 Ascoli Piceno……………….. 8,93 Media valle del Tronto, fasce di proprietà da 0 a un ettaro ……………………….. 67 % da un ettaro a 20 ettari …………………. 30 % da 20 a 200 ettari ……………………… 3 % Oltre 200 …………………………………. 0 %

  4. insufficienza di risorse • mancanza di investimenti

  5. Densità della popolazione per kmq. 1833- 1901

  6. CON QUALI “INNOVAZIONI”? • estensione dell’ agricoltura anche alle aree marginali • con diboscamenti; bonifiche (es. risicoltura nelle valli; Sentina), • privatizzazioni beni demaniali o collettivi ( es. : Montagna dei Fiori, • relitti di mare) • suddivisione dei poderi • miglioramenti agrari: introduzione nuove colture “commerciali” (canapa, gelsicoltura per l’allevamento dei bachi da seta); miglioramenti zootecnici e delle rotazioni ( Sgariglia e l’introduzione delle merinos); integrazione colle-piano (azienda Sgariglia) • intensificazione delle colture

  7. L’intensificazione delle colture nel PICENO 1826- 1910

  8. Con quali vincoli e persistenze? • Intensificazione del lavoro dei contadini in un quadro di rigide persistenze: • Assenza di meccanizzazione • Centralità della cerealicoltura a scapito di altre produzioni commerciali (vino, olio, etc.) • Insufficienza del patrimonio zootecnico ( carenza di letame, carenza di energia) • Arretratezza del settore manifatturiero ed “industriale”; • Arretratezza amministrativa del governo pontificio (settore fiscale, viabilità, istruzione) • Insufficienza finanziaria; • Protezionismo e ristrettezza del mercato.

  9. Manifatture nel Piceno prima metà dell’Ottocento, 1824

  10. Assetto socio-economico bloccato • Leve per il cambiamento: • Politiche (unificazione nazionale, diritti politici, nuove forme istituzionali) • Culturali: • nuova mappa delle discipline : storia/scienze/tecnica • vs diritto/teologia/filosofia • diffusione dell’ istruzione (superando le barriere di classe e di genere): • Scuola delle Pie Operaie di Monsignor Marcucci • Cattedra agraria ambulante