Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici

Il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici

231 Views Download Presentation
Download Presentation

Il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

    1. Il Regolamento per la certificazione energetica degli edifici Adriano PESSINA Genova, 25 Maggio 2007

    2. A.R.E. Liguria

    3. La presenza in Italia ed in Europa

    4. I settori di attivit

    6. Consumi finali per settore

    9. Quadro normativo regionale La Regione Liguria ha predisposto una Legge regionale sullEnergia che disciplina : Le disposizioni per il contenimento dellinquinamento luminoso ed il risparmio energetico; Il rendimento energetico degli edifici. La legge stata approvata C.R. 18 Maggio 2007

    10. Quadro normativo regionale

    11. Il Regolamento come deve essere Regolamento: Guida per la corretta e uniforme applicazione della CE; Supporto per professionisti e certificatori per la CE; Strumento flessibile, facilmente aggiornabile sulla base dellesperienza diretta; Deve favorire il raggiungimento degli obbiettivi della Direttiva UE.

    12. Quadro normativo regionale CONTENUTI DI REGOLAMENTO REGIONALE i criteri per il contenimento dei consumi di energia; i requisiti minimi del rendimento; le prescrizioni specifiche; la metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche integrate degli edifici; i criteri e le modalit per la certificazione energetica degli edifici; le modalit di attuazione degli accertamenti e delle ispezioni sulle prestazioni energetiche degli edifici.

    13. Certificazione energetica degli edifici FINALITA del Regolamento disciplinare: la procedura di certificazione energetica degli edifici in Liguria dando piena applicazione alla Legge Regionale nel rispetto degli indirizzi emanati a livello nazionale; le verifiche per la corretta ed uniforme applicazione della procedura di certificazione sul territorio regionale.

    14. Linee guida - Esecuzione della certificazione e campo di applicazione CAMPO DI APPLICAZIONE: La certificazione energetica obbligatoria per gli edifici di nuova costruzione e per quelli esistenti oggetto di ristrutturazione con superficie utile superiore a 1000 m2; Ogni edificio che non ricade al punto precedente allatto di compravendita o locazione deve essere dotato di certificato secondo le seguenti scadenze: entro 6 mesi dallemanazione del regolamento per gli edifici superiori a 1000 m2; entro 12 mesi dallemanazione del regolamento per gli edifici fino a 1000 m2; entro 18 mesi dallemanazione del regolamento per le singole unit immobiliari.

    15. Certificazione energetica degli edifici SISTEMA DI CLASSIFICAZIONE R.L.: Nel certificato energetico sono presenti tre differenti sistemi di classificazione per: il fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria EPi [kWh/m2anno]; le dispersioni dellinvolucro [kWh/m2anno]; il rendimento globale degli impianti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria.

    16. Certificazione energetica degli edifici Il limiti delle classi relative al fabbisogno di energia primaria ed alle dispersioni sono funzione dei seguenti parametri: il rapporto di forma delledificio S/V; i gradi giorni della localit dove ledificio ubicato. La classificazione rispetta pienamente quella proposta a livello nazionale

    17. Certificazione energetica degli edifici La metodologia di certificazione elaborata nelle linee guida ha lo scopo di fornire un quadro completo delledificio oggetto di valutazione energetica; Il livello daccuratezza e attendibilit del processo di certificazione dipende naturalmente dalla quantit e dalla qualit di informazioni disponibili; loperazione di raccolta e razionalizzazione delle informazioni assume quindi particolare importanza.

    18. Certificazione energetica degli edifici

    19. Linee guida Metodologia di calcolo secondo la norma UNI EN832

    20. Certificazione energetica degli edifici

    21. Certificazione energetica degli edifici Il CERTIFICATO ENERGETICO deve: contenere le informazioni tecniche relative al sistema edificio-impianto nella maniera pi completa possibile; essere di facile lettura anche per un pubblico non esperto.

    22. Certificazione energetica degli edifici

    23. Certificazione energetica degli edifici

    24. Certificazione energetica degli edifici

    25. Certificazione energetica degli edifici

    26. Certificazione energetica degli edifici Il certificato si suddivide in due parti: Frontespizio che comprende: Classificazione FEP; Valutazione delle emissioni di CO2. Retro che comprende: Classificazione dispersioni; Classificazione del rendimento globale; Valutazione interventi migliorativi.

    31. Certificazione energetica degli edifici

    32. Certificazione energetica degli edifici

    33. Certificazione energetica degli edifici REQUISITI DEL CERTIFICATORE La certificazione energetica pu essere svolta da: organismi di certificazione pubblici e privati accreditati presso Sincert o presso altro soggetto equivalente in ambito nazionale ed europeo sulla base delle norme UNI CEI EN ISO/IEC 17020; tecnici certificatori abilitati.

    34. Certificazione energetica degli edifici Il tecnico certificatore abilitato deve avere i seguenti requisiti: diploma di laurea specialistica o di laurea (breve) in ingegneria, architettura, nonch abilitazione allesercizio della professione, diploma di geometra o perito industriale o perito edile, nonch abilitazione allesercizio della professione; iscrizione allOrdine o al Collegio professionale. Inoltre deve: aver seguito un corso per la certificazione energetica riconosciuto dalla Regione; aver superato lesame finale del corso; essere iscritto allalbo regionale dei certificatori istituito dalla Regione.

    35. Certificazione energetica degli edifici PERIODO TRANSITORIO: Larticolo 5 del D.Lgs n 311/06 stabilisce che nel periodo transitorio che precede la pubblicazione delle L.G.N. l'attestato di certificazione energetica degli edifici e' sostituito dall'attestato di qualificazione energetica. Nella Regione Liguria il periodo transitorio previsto dalla legge termina al momento dellistituzione dellalbo regionale dei certificatori.

    36. Certificazione energetica degli edifici L ATTIVITA DI CONTROLLO prevede: laccertamento documentale includendo anche la verifica del rispetto delle procedure; le valutazioni di congruit e coerenza dei dati di progetto o di diagnosi con la metodologia di calcolo e i risultati espressi; i sopraluoghi delle opere finalizzati alla verifica della coerenza tra i dati dichiarati nel certificato e la situazione realmente realizzata in corso dopera.

    37. Certificazione energetica degli edifici L ITER PROCEDURALE il seguente: Il proprietario, il progettista o il direttore lavori richiedono lesecuzione della certificazione individuando un certificatore inscritto allalbo regionale (per gli edifici di nuova costruzione la richiesta di certificazione deve essere effettuata congiuntamente alla richiesta della concessione edilizia); il certificatore provvede alla raccolta dati ed al calcolo degli indici di prestazione energetica; il certificatore provvede alla compilazione ed al rilascio del certificato in duplice copia (una al proprietario e laltra al comune di appartenenza).

    38.

    39. Berliner Energieagentur GmbH I PROGETTI PILOTA DI ARE LIGURIA Applicazione a livello nazionale di un modello innovativo che viene usualmente applicato in Germania ed Austria

    40. Berliner Energieagentur GmbH I modelli applicati

    41. Berliner Energieagentur GmbH I modelli applicati

    42. Berliner Energieagentur GmbH Quando si pu applicare un Energy Performance Contract

    43. Berliner Energieagentur GmbH Grazie per lattenzione!!!