slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
Pietro Messori

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 15

Pietro Messori - PowerPoint PPT Presentation


  • 103 Views
  • Uploaded on

Pietro Messori. “Le profonde trasformazioni demografiche ed epidemiologiche, le incessanti innovazioni tecnologiche in campo diagnostico e terapeutico, mettono in conflitto l’universalità, l’equità, la solidarietà del SSN e le aspettative di vita per le persone Disabili?”.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Pietro Messori' - katen


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
Pietro

Messori

slide2
“Le profonde trasformazioni demografiche ed epidemiologiche, le incessanti innovazioni tecnologiche in campo diagnostico e terapeutico, mettono in conflitto l’universalità, l’equità, la solidarietà del SSN e le aspettative di vita per le persone Disabili?”
slide3
Il SSN ha sempre avuto delle difficoltà ad approcciarsi alle persone disabili e alle loro famiglie, le sue regole:

Le tipologie di accesso;

I tempi delle prestazioni sanitarie;

La burocrazia;

Le risposte;

Ecc.

Sono state pensate e scritte per persone malate ma “normali”

slide4
Spesso il disabile e i suoi famigliari sono valutati come un inghippo o un sovrappiù nell’organizzazione pianificata.

Lo sforzo di

“mediazione culturale, linguistica e strategica”

deve essere messa in pratica dal disabile o dai famigliari

slide5
L’evoluzione del concetto di disabilità

recepito dall’Italia con la  ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità

dovrebbe (il condizionale è dovuto) comportare un cambiamento del sistema dell’assistenzada parte del SSN.

slide6
Non dobbiamo dimenticare che per le

persone disabili

la distinzione tra

“sano” e “malato”

diviene molto sfumata.

slide7
Proprio nel settore sanitario, in virtù:

dei volumi di attività sempre crescenti;

della rapidità del progresso scientifico;

l’evoluzionetecnologica;

l’adozione di parametri standard;

slide8
è facile che si verifichi il rischio di un’ulteriore scompenso tra la fruibilità di:

nuove prestazioni sanitarie sempre più settoriali e specialistiche;

l’evoluzione di tecnologie che richiedono parametri di funzionamento sempre più specialistici

e il principio di universalità delle stesse.

slide9
Il carattere

multifattoriale delle malattie

nelle persone disabili

mal si addice ad una

iper-specializzazione

delle prestazioni sanitarie

slide10
Il SSN deve ripensare all’area della non autosufficienza

(disabili, ma anche anziani)

come ad un’area d’interesse prioritario accanto a quelle delle malattie cardio-vascolari e dei tumori;

tre condizioni irrinunciabili
Una formazione adeguata degli Operatori Sanitari in merito alle tematiche della disabilità:

Medici;

Infermieri;

Tecnici;

Ecc.

Tre condizioni irrinunciabili
tre condizioni irrinunciabili1
Prevedere

protocolli,

linee guida,

standard

non solo per “malati normali”

Tre condizioni irrinunciabili
tre condizioni irrinunciabili2
Prevedere in ogni UO o area di intervento una o più figure che svolga una funzione di “mediazione culturale e logistica”

Operatori che formino una “rete” di esperti che supportino tutte le fasi del percorso di cura

Tre condizioni irrinunciabili
slide14
Primo Levi (1919-1987)

La competenza non ha surrogati……

La buona volontà, il coraggio, lo spirito di sacrificio, l’ingegno estemporaneo non servono molto, anzi,in mancanza di competenza, possono essere nocivi.

slide15
“il vero atto di scoprire non consiste nel trovare terre nuove, ma nel vedere con occhi nuovi”.Marcel Proust

15

ad