slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Le “ case del ghiaccio ” PowerPoint Presentation
Download Presentation
Le “ case del ghiaccio ”

Loading in 2 Seconds...

  share
play fullscreen
1 / 68
kairos

Le “ case del ghiaccio ” - PowerPoint PPT Presentation

179 Views
Download Presentation
Le “ case del ghiaccio ”
An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Il più nobile e remoto antenato è il sorbetto, che tiene per mano le più popolari granita, gremolata, grattachecca …

  2. Già nelle civiltà più remote l’uomo aveva imparato a conservare la neve o il ghiaccio in grotte naturali. Le “ case del ghiaccio”

  3. In Persia nel 400 a.C., esisteva già una specie di gelato rappresentato da un budino di pasta, acqua di rose e ghiaccio.

  4. era uso, a corte e tra i nobili, offrire agli ospiti un calice d’argento suddiviso in due metà, delle quali una conteneva neve e l’altra succo di frutta.

  5. Ad Atene il ghiaccio e la neve venivano conservati in ampie fosse, dove ricoprivano il tutto con foglie e paglia.

  6. la neve veniva portata dal Terminillo (in provincia di Rieti); il re romano più ghiotto, Giulio Cesare, degustava spesse volte il suo sorbetto a base di fragole e miele.

  7. Carapigna, ottenuto confezionando latte di ovino e frutta secca.

  8. Gli arabi Gli italiani • Nella Sicilia ricca di frutta e di neve si esaltò  e fece scuola.

  9. Inventore del gelato in Sicilia e lo si vede alla destra di questa foto.

  10. English Italiano First Ice Cream Parlor In America - Origins Of English Name

  11. Introduction of ice cream to the U.S.A Ice cream was introduced to the United States by Quaker colonists who brought their ice cream recipes with them. Confectioners sold ice cream at their shops in New York and other cities during the colonial era. Ben Franklin, George Washington, andThomas Jefferson were known to have regularly eaten and served ice cream.

  12. Una delle prime rivendite commerciali di gelato italiane, realizzato tramite raffreddamento di gelato, zucchero ed addensanti come la farina di carrube, risale circa al 1928. La nascita della gelateria

  13. A seconda degli ingredienti impiegati, i gelati si dividono in: Gelato al latte se i grassi sono fino al 5% - 6%, ice-cream se i grassi sono al 7%, Ice-cream(tipico americano) se i grassi sono al 8%. Tipi di gelati in base agli ingredienti

  14. gelati alla crema di latte se il latte o i suoi derivati sono presenti per almeno il 7% in grassi. • gelati di frutta se composti da almeno il 15% di frutta.

  15. Ingredienti principali Vari gusti • Latte, panna, zucchero, uova, grassi vegetali, frutta. il fiordilatte, il cioccolato, la va niglia, il pistacchio, ecc … Nei gusti alla frutta il limone, la fragola, la mela, la pera, ecc … Ingredienti principali e i vari gusti.

  16. La cattabriga: dall’antichità ad oggi.

  17. E il gelato è un alimento molto buono e popolare.

  18. LA ZUCCA A cura di Pietro De Bernardin Eric Frison e Mattia Alverà

  19. LA ZUCCA A cura di Pietro De Bernardin Eric Frison e Mattia Alverà

  20. Etimologia Si può dire che li termine ZUCCA potrebbe derivare dal latino “cocutia” che significa testa Trasformato successivamente in cocuzza poi cozucca, infine zucca Di sicuro l’origine della famiglia della ZUCCA è sconosciuta

  21. La provenienza della zucca Non è molto chiara la provenienza della zucca, si dice che provenga dalle Americhe Viene coltivata già da diversi millenni a.C Grande o piccola, liscia o rugosa, verde o gialla, possiamo dire che la zucca non è italiana

  22. La Zucca e i Romani la zucca svuotata ed essiccata diventava un contenitore per trasportare alimenti: Sale Vino Cereali Latte Da alcune zucche si ricavavano: Piatti Ciotole Strumenti musicali

  23. La Zucca ai tempi dei Borboni • Alla corte di Ferdinando IV la zucca faceva spesso parte del menù • La zucca, le patate, i pomodori erano prodotti novità arrivati nel nostro paese dall’America

  24. La sua fortuna fra i Borboni Divenne subito cibo importante considerato maiale dei poveri perché: Poco costosa Adatta per zuppe e minestre Marmellata Dolci Ravioli e gnocchi Contorni

  25. Parenti della zucca La famiglia delle cucurbitacee comprende: Cetrioli Cocomeri E naturalmente la Zucca

  26. Proprietà nutrizionali Quantità (100 gr. zucca): Proteine totali 0,60 gr Lipidi 3,40 gr Amido 0,70 gr Glucidi solubili 2,70 gr Energia 15,00 Kcal Fibra alimentare 1,30 gr Calcio 20,00 mg Ferro 0,90 mg Sodio 1,00 mg Potassio 202,00 mg Fosforo 40,00 mg La Zucca è indicata nella dieta perché è composta per il 94% di acqua ma ricca di fibre e ha solo 16 caloria per 100 g, inoltre è fonte di vitamine A e C Principi nutritivi

  27. Halloween La zucca è il simbolo della festa Americana di Halloween che si festeggia il 31 ottobre I bambini si divertono a ritagliare le zucche successivamente usate come lanterne ma perché?

  28. Halloween • Noi lo sappiamo infatti la festa di Halloween è nata in Irlanda, all'inizio si usavano delle rape intagliate • Una volta immigrati in America sono state sostituite dalle zucche perchè??

  29. Halloween • Era il simbolo dell'autunno e così è diventato il simbolo di Halloween • Di fatto le zucche vengono intagliate dai ragazzini in maniera spettrale e messe sulla porta principale della casa

  30. La leggenda italiana ha inizio diversi secoli fa, durante la costruzione del Duomo, la comunità di Venzone (UD) si trovò di fronte ad un annoso problema: la mancanza di soldi per terminare la torre campanaria. La leggenda della zucca d'oro

  31. Vennero così istituite nuove tasse, nuovi pedaggi che alla fine permisero, seppur con fatica, di realizzare questa possente opera in pietra. A completamento della torre campanaria venne deciso di ornare la guglia con una sfera dorata. Venne così chiamato un artigiano udinese per compiere il lavoro.

  32. A lavoro ultimato, l’artigiano ebbe però una brutta sorpresa: a causa delle grandi spese la comunità di Venzone era in grado di pagare solamente un terzo della somma spettante al povero artigiano.

  33. Quest’ultimo fece buon viso a cattivo gioco incassò così la misera somma. Durante la notte però si arrampicò sulla guglia e sostituì la sua bella palla dorata con una zucca di eguali dimensioni. In breve tempo la falsa sfera cominciò a mutare di colore e forma fino a cadere miseramente in tanti pezzi. Soltanto allora i cittadini di Venzone si accorsero della burla.

  34. Per ricordare questo fatto ogni anno si celebra, a fine ottobre, la Festa della Zucca durante la quale il borgo medievale torna nuovamente a rivivere le atmosfere di un tempo che fu.

  35. Comune di Venzone dal 23 al 24 ottobreComune di Salzano dal 22 ottobre al 1 novembrePiazza Walther Bolzano dal 3 ottobre al 12 ottobre Le città italiane dove si festeggia la zucca :)

  36. SITI http://www.benessere.com/dietetica/arg00/proprieta_zucca.htm http://www.cibo360.it/alimentazione/cibi/verdura/zucca.htm WWW.GOOGLE.IT/IMMAGINI http://forchettinairriverente.blogspot.com/2009/07/appetizer-di-zucca-con-cialdina-di.html wikipedia.org Appunti prof. Migliardi Libro inglese a new taste of English Guide,supereva.it Friulivenezziagiulia.info www.folclore.eu www.bolzano.net

  37. La loro storia Di M.Venini e C. Burubù

  38. Prima alcune informazioni Appartiene alla famiglia delle fagacee Ha foglie caduche: Sono foglie che permettono al sole di raggiungere il terreno durante i mesi invernali, e spesso anche durante l'inizio della primavera.

  39. La sua chioma può arrivare anche a 8/10m di diametro … e la sua altezza a 40 m.

  40. La fioritura va da giugno a luglio Ogni anno un castagno può produrre fino a 300 Kg di castagne

  41. Le infiorescenze sono unisessuali

  42. Ogni infiorescenza femminile è caratterizzata dalla presenza di un riccio esterno

  43. Cresce tra i 300 e i 1000 metri; In Italia si trova sulle Alpi e sugli Appenini, Ricoprono circa 800.000 ettari, equivalente a circa il 15% della superficie boschiva

  44. E adesso un po’ di storia…

  45. In europa…la sua espansione fu in 2 fasi 1° fase: In epoca romana era ritenuto un dessert molto prelibato, per cui lo esportarono un po’ in tutto l’impero. 2° fase: Riguardò in specifico l’Italia, su iniziativa di una grancontessa, che ne moltiplicò la diffusione lungo tutto lo stivale.

  46. Ed ora in Italia… Veniva detto “il pane dei poveri” Iniziarono la coltivazione circa 2000 anni fa nei pressi del Canton Ticino Ma raggiunse varie parti d’Italia, espandendosi come una macchia d’olio, soprattutto nel Medioe Evo

  47. L’albero più vecchio del mondo si trova in Sicilia, vicino l’Etna, e si pensa che abbia più di 3000 anni