CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO - PowerPoint PPT Presentation

cammino di crescita e corpo umano n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO PowerPoint Presentation
Download Presentation
CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO

play fullscreen
1 / 48
CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO
125 Views
Download Presentation
julian-zamora
Download Presentation

CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. DIO CAMMINO DI CRESCITA E CORPO UMANO DIVENIRE AZIONE -GIOIA IMMAGINAZIONE E S S E R E EMOZIONI DESIDERIO A V E R E UOMO

  2. DA VISUALIZZARE A IMMAGINARE • Un viaggio di scopertenon consiste nel trovare nuovi paesaggima nell'avere nuovi occhi. M. Proust

  3. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Più sono i dati, i dettagli, i punti di vista, che noi inseriamo nel nostro cervello • PIU’ FORTE RISULTERA’ L’IMMAGINE MENTALE • Per fare ciò occorre migliorare la capacità di osservazione, aumentando le prospettive ed i punti di riferimento … aggiungere dettagli insomma!

  4. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • COME MEMORIZZA LA MENTE ? • LA MEMORIZZAZIONE E’ UN’ESPERIENZA CHE RACCHIUDE ELEMENTI FISICI E MENTALI: • a) la vista e) i sapori • b) i suoni f) le emozioni • c) gli odori g) i sentimenti • d) il tatto

  5. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Non viene memorizzato solo il ricordo ma TUTTA L’ESPERIENZA, comprese tutte le sensazioni del momento • La visualizzazione quindi dipende dalla qualità dei dati inseriti

  6. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • L’EMOZIONE è la chiave del successo della visualizzazione • Il livello emotivo raggiunto durante la formazione della situazione da visualizzare è il vero SEGRETO per un rapido successo dell’azione.

  7. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Un grosso aiuto alla corretta e veloce tecnica di visualizzazione ci è stato fornito da Milton Erickson (Modelli di tecnica ipnotica) … ma c’è ancora molto di meglio … ( il tutto si basa sulla scoperta che quando pensiamo o ricordiamo gli occhi si direzionano automaticamente ed in modo specifico. ( per esempio in alto a sx quando stiamo richiamando dati visivi, a dx quando li stiamo modificando … o quando costruiamo … • anche gli altri aspetti sensoriali ed emotivi sono soggetti allo tesso meccanismo logico )

  8. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Un pensiero creato, emesso, rafforzato mediante le tecniche sopra esposte è capace di fare MIRACOLI ! • IL PENSIERO AGISCE SULLA MATERIA ( E=mc ) • ( vedi effetto placebo) ( vedi l’ipnosi: con la sola forza della mente si anestetizza il corpo) ( vedi il condizionamento mentale) 2

  9. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Il PENSIERO AGISCE SOLO SUL NOSTRO CORPO O ANCHE SU QUELLO DEGLI ALTRI ? • SE AGISCE ANCHE SUGLI ALTRI, ALLORA DEVE NECESSARIAMENTE AGIRE PRIMA SULLA MENTE DELL’ALTRO … • AGISCE ANCHE A DISTANZA ?

  10. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • Il PENSIERO E’ IN GRADO DI MODIFICARE GLI EVENTI E QUINDI DI CREARLI A NOSTRO PIACIMENTO IN ASSONANZA CON IL TIPO DI VOLONTA’ A CUI SCEGLIAMO DI RIFERIRCI • ESISTONO DELLE IRRADIAZIONI UMANE CHE AUMENTANO MEDIANTE LA CONCENTRAZIONE DEL PENSIERO

  11. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • MA VISUALIZZARE SIGNIFICA BRUCIARE MOLTA ENERGIA • QUINDI BISOGNA DISPORNE DI UNA RISERVA NOTEVOLE • QUINDI BISOGNA IMPARARE A NON SPRECARLA ( vedi sprechi nella serata sulla cucina del diavolo e perché siamo continuamente a sprecare a livello fisico ) • Vedi dinamica del Natale …

  12. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • IL SILENZIO ( e altre inibizioni di attività inutili ) • IL DIGIUNO ( da desideri inutili) Aiutano a raggiungere la padronanza di noi stessi, la fiducia in noi stessi, l’eliminazione delle idee parassite, degli stati emotivi negativi e delle sollecitazioni sensoriali e/o altre dipendenze

  13. IMPARIAMO A PENSARE( ossia impariamo a visualizzare ) • a questo punto impareremo a dirigere con grande soddisfazione i nostri sensi, la nostra sensibilità ed il nostro intelletto • una volta divenuti capaci di concentrare la nostra energia su una immagine precisa, potremo anche agire come guaritori sugli organi fisici

  14. STRUMENTI CHE POTENZIANO( ossia impariamo a visualizzare ) • POTERE DELLA PREGHIERA … • DIVENIRE STRUMENTI DELLA VOLONTA’ DI DIO • il cammino della fede ci porta naturalmente a visualizzare

  15. STRUMENTI CHE POTENZIANO( ossia impariamo a visualizzare ) • I Ritmi • I vari elementi naturali • Gli elementi interni come il respiro e l'utilizzo direzionato da certi esercizi della muscolatura ( propriocezione ).

  16. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Dalla fisica ci viene Il concetto di "misurazione che influenza il sistema" . • In fisica è famosa la dualità particella - onda : la luce, misurata in una maniera, si comporta come un'onda, misurata in un'altra maniera come una particella, come se non fosse mai stata un'onda.In altre maniere noi "partecipiamo" alla situazione ed il misurarla (porci domande sulla sua esistenza) la porta in una direzione specifica.

  17. Concetti quantici: come influenzare la realtà • In un sistema quantico la misurazione è un processo PARTECIPATIVO alla realtà.Per capire ciò pensiamo al fatto stesso della nostra esistenza.Possiamo conoscere quello che è il mondo solo perchè vi stiamo vivendo.E vivendo percepiamo, ed allo stesso tempo modifichiamo il nostro mondo facendolo passare dalle potenzialità all'attualità.

  18. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Partecipare significa anche un potere: noi siamo all'origine della nostra realtà, in quanto la nostra presenza è necessaria perchè le potenzialità divengano realtà. • Ma cosa è la "realtà"? Una definizione ci porta inevitabilmente al suo punto di partenza: il soggetto che pensa, la coscienza.Il "reale" si costruisce nel nostro cervello.

  19. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Il dire che una cosa è in un punto preciso, il misurare (che implica un confrontare) è alla base della nostra percezione del mondo come fatto di parti separate. • Quello che caratterizza la realtà quantica è anche un altro elemento: misurare influenza la realtà.- Il misurare è infatti sempre relativo e decide quel che percepisco della realtà stessa (ne "riduce" le possibilità).

  20. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Esempio 1: Se voglio misurare se un cioccolatino è buono, lo devo mangiare, ed il cioccolatino subisce una trasformazione irreversibile.Esempio 2: per vedere se una lampadina funziona l'unica maniera per averne la certezza è accendendola; così facendo la sto anche in realtà utilizzando e quindi consumandola.Esempio 3: Applicazione alla psicologia: Anche i sistemi psicologici e sociali sono influenzati dall'osservatore, e non possono essere misurati in maniera "neutra".

  21. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Infatti misurando alcune cose modifico la realtà soggettiva e le reazioni.Un esempio di come costruiamo la percezione di una realtà "ridotta" sono i nostri "valori" che sono più correttamente definibili come dei "metri di misura".Infatti un modo di dire comune è: "quello misura solo la vita in soldi".

  22. Concetti quantici: come influenzare la realtà • E i percorsi di vita sono legati quindi anche a ciò che misuro della vita:- Se misuro la realtà sotto forma di soldi, sarò portato ad azioni specifiche per poter sapere quanto vale ogni mio momento e mi creerò una vita basata su quel che posso misurare (i soldi).- Se misuro la realtà sotto forma di amore, mi creerò una vita basata su quel che posso misurare (l'amore).Il mio percorso sarà diverso.

  23. Concetti quantici: come influenzare la realtà • E potrà accadere che (questo è ovviamente solo un esempio): • quello che misura la vita in soldi si stupirà di trovare nella vita poche occasioni di amore • quello che misura la vita in amore si stupirà di trovare occasioni di soldi.

  24. Il segreto della visualizzazione • Più spesso di quanto si pensi (in realtà sempre) misurandola influenzo la realtà attorno a me in una direzione unica.Questo avviene anche ad altri livelli.Ad esempio, se poniamo attenzione ad una nostra emozione per "prenderne coscienza" cambiamo il nostro stato mentale ed ingeneriamo inoltre una serie di reazioni biochimiche che in realtà ricreano fisicamente l'emozione..Questo a sua volta modifica il sistema stesso (noi) dove l'emozione è nata.

  25. Il segreto della visualizzazione • I sistemi quantici sono quindi sistemi normalmente caratterizzati da una dualità tra: • un insieme di possibilità (la cosiddetta "funzione d'onda") • la possibilità unica che verifichiamo a seguito di una misurazione ("il corpuscolo")

  26. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Il fatto che un insieme di possibilità si trasformi in un elemento solo, fa sì che a seconda del punto di osservazione e dell'esperimento che decidiamo di effettuare percepiamo cose differenti ed influenziamo il sistema stesso (successivamente il sistema è in uno stato differente).In altre parole la nostra misurazione influenza il sistema stesso, ovverosia la nostra osservazione determina le potenzialità che si manifestano.In questa maniera noi creiamo la nostra realtà.

  27. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Anche i sistemi sociali, di persone e della vita umana in genere rispondono a questi principi.Il metro di misura che adottiamo per la vita è importante e ci condiziona.I principi di questo corso hanno quindi applicazione quotidiana.

  28. Concetti quantici: come influenzare la realtà • La nostra attenzione  influenza il sistema.In altre parole è come se ci guardassimo allo specchio e chiamassimo quel che vediamo "realtà". Ma è il nostro guardare lo specchio che blocca di fronte a noi l'immagine che guardiamo.

  29. Esempi di misurazione • VENDITA E NEGOZIAZIONENella vendita  vi è un momento fondamentale: quando un venditore decide di "chiudere", cioè portare il cliente a decidere se vuole comperare. In quel momento il venditore sta effettuando una "misurazione" di un sistema rappresentato dal cliente di fronte a lui.

  30. Esempi di misurazione • POLITICA - ELEZIONI Un'analogia esempio della vita corrente in cui abbiamo un fenomeno di influenza della misurazione è ad esempio il voto.Chiedere di esprimere un voto allo stesso tempo misura ed influenza il sistema.

  31. Esempi di misurazione • COMPRENSIONE DEL LINGUAGGIONel linguaggio la "comprensione" da parte di chi ascolta è una misurazione. La comprensione del linguaggio è più precisamente l'attribuzione di significato che avviene dopo la misurazione e da origine immediatamente a meccanismi all'interno della mente.Che il fenomeno abbia caratteristiche irreversibili è verificabile nel caso dei "malintesi": una persona reagisce e crea una situazione nuova immediatamente.

  32. Esempi di misurazione • RELAZIONIUn altro esempio può essere il "primo bacio" che due persone innamorate si danno: esso rappresenta una "misurazione" del loro stato emozionale reciproco ed allo stesso tempo influenza gli eventi successivi approfondendo la relazione.

  33. Esempi di misurazione • REAZIONI COMPORTAMENTALIQuello che in psicologia viene chiamato "rinforzo positivo" è un altro esempio; per il soggetto che viene "rinforzato" è infatti la misurazione da parte del soggetto dei risultati di un certo comportamento nei confronti dell'ambiente, e a sua volta modifica il comportamento del soggetto

  34. Esempi di misurazione • REALTA' DELLA MENTEAncora, la cosiddetta "realtà soggettiva" della mente è una misurazione quantistica della stessa, in quanto dipende da come io effettuo la misurazione. • Quello che definisco "realtà soggettiva" consiste infatti in quello che è argomento di pensiero. E nel momento in cui mi appare nella mente qualcosa, questo influenza il mio stato d'animo e costituisce argomento dei pensieri successivi.

  35. Esempi di misurazione • ESISTENZASe guardiamo bene, nella totalità o quasi delle situazioni della nostra vita umana siamo di fronte a delle realtà che quando cerchiamo di definirle, a seconda di come cerchiamo di definirle, appaiono diverse e nelle quali la misurazione influenza il sistema stesso.

  36. Esempi di misurazione • LE DOMANDE CHE CI PONIAMO RIGUARDO ALLA VITA INFLUENZANO LA NOSTRA VISIONE E LE POTENZIALITA' CHE SI MANIFESTANO • Ci sono domande con pochi autostati (= possibili risposte) possibili: ad esempio la domanda "perchè sono così triste?" ha come risposta possibile una serie di autostati (= possibili risposte) le quali ciascuna possono a loro volta influenzarci ancora più negativamente..

  37. Concetti quantici: come influenzare la realtà • E' utile quindi che incominciamo ad analizzare le domande che ci poniamo e le intenzioni che stanno dietro a queste: questo è il primo passo per creare il nostro presente. • Come le domande cambiano la realtà • Le misurazioni psicologiche sono rappresentabili sotto forma di "domande".

  38. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Nel Vangelo si dice "chiedete e vi sarà dato" Ciò vuol dire che quello che ottenete è funzione di quel che chiedete.Se chiediamo ad una persona "sei triste?", gli poniamo magari un problema che prima non aveva.Una semplice domanda può cambiare un sistema o una società.Nel momento in cui in una società le persone si pongono certe domande cambia la società.

  39. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Le domande contengono già in sè la misura delle risposte possibili.Le risposte che otteniamo dalla vita dipendono dalle nostre domande • Domanda: Cosa significa allora "avere una direzione nella propria vita? • Quello che chiamiamo andare in una direzione di vita è la capacità di porsi specifiche domande riguardo al mondo.

  40. Concetti quantici: come influenzare la realtà • Attraverso le domande manifestiamo un'"intenzione". A seconda delle domande che ci poniamo otteniamo certe risposte ed in questa maniera dirigiamo noi stessi e la nostra mente. • il modo in cui conduciamo la misurazione dello stato presente influenza il nostro futuro.

  41. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • Perchè alcune persone ci appaiono più "fortunate" di altre?Qual'è il segreto per cui ad alcune persone vengono "idee" più fortunate? • In che maniera "chiedono" alla vita quello che ottengono? • In altre parole: c'è modo di non sottostare e subire il caso, prendendo invece  possesso di quella vita che in fin dei conti siamo noi ( e nessun altro) a percepire?

  42. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • Noi non possiamo eliminare l'incertezza del mondo, ma possiamo cambiare la maniera con cui ci rapportiamo ad essa. • Quel fenomeno indefinibile chiamato a volte "fortuna", a volte "genialità" a volte "intuizione" può essere analizzato e potenziato STUDIANDO IL VANGELO E APPLICANDOLO NELLA NOSTRA VITA.

  43. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 1. ottimizzare le occasioni: tutto ciò che mi accade non è mai a caso , ma ha un senso da scoprire ... • 2. aumentare il numero di situazioni da considerare positive (valutazione mentale: tutto è nella mani di Dio, Dio è mio Padre, che mi ama e non permetterebbe mai che mi accadesse qualcosa. se decidessi di affidarmi a Lui. ( elimino quindi la rabbia e la paura)

  44. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 3. crescita personale significa pensare - NON SIAMO SOLI – dietro di Noi c'è Dio, anzi nel Vangelo, Gesù dice di stargli dietro ...). Questo ci permette di partire da noi stessi nello sviluppo di tutto ciò e di sviluppare "serenità di vita".

  45. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 4. La meccanica evangelica è la disciplina più di successo per effettuare predizioni controllabili dove si sa che le eccezioni sono sempre una possibilità, perchè è Dio che ci guida e non la nostra mente! • 5. E' un sistema per arrivare a decisioni positive anche in situazioni incerte.Uno tra i risultati è trovare un approccio per un mondo incerto e che cambia.Da qui la sua utilità nelle organizzazioni, e nella vita.

  46. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 6. Capacità evangeliche della mente: L'uomo è ciò che pensa. Dio è  all'origine della nostra realtà terrena, Dio ci ha creato per realizzare un suo progetto qui sulla terra e ha posto questo segreto in noi: poiché il segreto è in noi e nel nostro cervello, il VANGELO aiuta la mente a funzionare meglio, e secondo quelle che sono le sue capacità naturali.

  47. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 7. Il nostro emisfero destro è infatti naturalmente capace di operare anche se noi non ci pensiamo, e di risolvere problemi multifattoriali, perchè è stato fatto da Dio in modo tale, che ci aiuti a raggiungerlo, a tornare a Lui.Osserviamo ad esempio cosa accade la notte: magari avevamo un problema da risolvere, e la mattina ci svegliamo conoscendone la soluzione. La mente ha operato automaticamente..

  48. Cosa c’è dietro la VISUALIZZAZIONE • 8. La mente non razionale – o pensiero laterale – o mente creativa – è fatta per operare nella vita ed il 99% dei problemi sono dati dal fatto che ne blocchiamo il funzionamento automatico in grado di gestire il cambiamento e la novità..